Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali

0 Utenti e 109 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

AguilaRoja

AguilaRoja

Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #20 il: 19 Dic 2014, 11:34 »
D'accordissimo con MV, tutto il resto è stucchevole e non è altro che la conferma di quanto scritto in apertura di topic.
IL problema è che fare rete, "mettere i paletti", non serve a nulla.
Qui parliamo di dinamiche societarie e comunicative, ci sarebbe bisogno di una rivoluzione culturale importante, non di poche decine di tifosi che si convincono di essere stufi e incazzati.

L'unica cosa che possiamo fare è non ascoltare i Depressi per decreto e andare allo stadio, magari convincendo l'amico che si sente disamorato.

Bisogna ricreare affetto e vicinanza, bisogna costruire un nuovo interesse per la Lazio.
Quello che non dobbiamo assolutamente fare è costruire questo nuovo Sentire sulla Storia, sull'epica, sulla retorica.

GLi zozzoni ci precedono perchè vivono profondamente il presente, si prendono fette di nuovi tifosi perchè semplicemente parlano dell' "ora e adesso".

Nè di Chinaglia nè di Piola, nè dei -9 nè di Piazza della Libertà.
Parlano di quanto è forte Biglia e di quanto De Vrij abbia giocato bene al mondiale.
Ho portato mio cugino, che di anni ne ha 22, alla serata "Di padre in figlio".

A stento gli fregava qualcosa di Conceicao e Nesta.

Se non dovessero succedere sconquassi, la Lazio sopravviverà per altri 1000 anni.
Fra 1000 anni, a chi interesserà cosa è successo nei primi 70-100 anni di storia?

Il presente, le presenze allo stadio, il tifo, la bellezza dei colori, questo è la Lazio.
E purtroppo, affossando Lotito, si continua ad affossare inevitabilmente questa Lazio. E' logica, nient'altro.
 
Il resto è storia che, ahimè, va sfumando insieme a chi quella storia l'ha vissuta.

Offline fish_mark

*****
15968
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #21 il: 19 Dic 2014, 11:37 »
A stento gli fregava qualcosa di Conceicao e Nesta.

Bravo, bravissimo! Un grande difetto dei laziali - me compreso - l'eterno nostalgismo settantaquattrista.
Non ho mai sentito un romanista struggersi il cuore guardando un poster con Strukelj o portare il figlio a una partita di vecchie glorie indicandogli "lo vedi quello? E' Peccenini!" ...

Offline JoePetrosino

*****
16376
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #22 il: 19 Dic 2014, 11:37 »
D'accordissimo con MV, tutto il resto è stucchevole e non è altro che la conferma di quanto scritto in apertura di topic.
IL problema è che fare rete, "mettere i paletti", non serve a nulla.
Qui parliamo di dinamiche societarie e comunicative, ci sarebbe bisogno di una rivoluzione culturale importante, non di poche decine di tifosi che si convincono di essere stufi e incazzati.

L'unica cosa che possiamo fare è non ascoltare i Depressi per decreto e andare allo stadio, magari convincendo l'amico che si sente disamorato.

Bisogna ricreare affetto e vicinanza, bisogna costruire un nuovo interesse per la Lazio.
Quello che non dobbiamo assolutamente fare è costruire questo nuovo Sentire sulla Storia, sull'epica, sulla retorica.

GLi zozzoni ci precedono perchè vivono profondamente il presente, si prendono fette di nuovi tifosi perchè semplicemente parlano dell' "ora e adesso".

Nè di Chinaglia nè di Piola, nè dei -9 nè di Piazza della Libertà.
Parlano di quanto è forte Biglia e di quanto De Vrij abbia giocato bene al mondiale.
Ho portato mio cugino, che di anni ne ha 22, alla serata "Di padre in figlio".

A stento gli fregava qualcosa di Conceicao e Nesta.

Se non dovessero succedere sconquassi, la Lazio sopravviverà per altri 1000 anni.
Fra 1000 anni, a chi interesserà cosa è successo nei primi 70-100 anni di storia?

Il presente, le presenze allo stadio, il tifo, la bellezza dei colori, questo è la Lazio.

Il resto è storia che, ahimè, va sfumando insieme a chi quella storia l'ha vissuta.

hinc et nunc

concordo
e carpie die
godemose l'attimo che la vita, il più delle volte, è un mozzico de fiele...

Offline bak

*
20165
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #23 il: 19 Dic 2014, 11:40 »
La Lazio si difende da sola, con una buona squadra innanzitutto e soprattutto, come sta accadendo quest'anno e come non accadeva lo scorso anno. Funziona così da sempre nel calcio, non soltanto da 10 anni a questa parte.
FORZA LAZIO

No Fish, non è così. Ricordi la Lazio pre e post scudetto come veniva trattata ?
Ricordi le riunioni a Villa Pacelli, tutti riuniti alla corte di zio Frankye Zenzi ?

Se vuoi posso ricordarti il pre e post scudetto del 74.
Siamo un dito in kulo ai poteri forti che hanno voluto e vorrebbero tuttora un'unica squadra di Roma. Non certo la nostra.

Property

Property

Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #24 il: 19 Dic 2014, 11:44 »
Quello che non dobbiamo assolutamente fare è costruire questo nuovo Sentire sulla Storia, sull'epica, sulla retorica.
GLi zozzoni ci precedono perchè vivono profondamente il presente, si prendono fette di nuovi tifosi perchè semplicemente parlano dell' "ora e adesso".
Nè di Chinaglia nè di Piola, nè dei -9 nè di Piazza della Libertà.
Parlano di quanto è forte Biglia e di quanto De Vrij abbia giocato bene al mondiale.
Ho portato mio cugino, che di anni ne ha 22, alla serata "Di padre in figlio".
A stento gli fregava qualcosa di Conceicao e Nesta.
Il resto è storia che, ahimè, va sfumando insieme a chi quella storia l'ha vissuta.
quoti monteverde, ma fai scopa con quello che dico io, non ora, da sempre.
la vita è adesso il calcio ora, bravo è così.
oggi la torta te la prendi perchè porti gervinho che fa i dribbling e i gol. E poi, su questo magari ci metti la ciliegina sulla torta, magari cambiando il logo da as a roma così tanto per in modo da creare pure l'associazione squadra-città e tante altre mille e passa cose.
perciò, quando io dico che oggi hai fatto un buon mercato e puoi aggrapparti a qualche individualità da mostrare, converrai con me che in 10 anni tutto questo è stato molto più difficile, anche in confronto ai dirimpettai.
da qui il malcontento, da cui la critica, da qui l'ambiente negativo, ma solo come effetto, solo perchè il tifoso vorrebbe quello che dici te.
la ricetta è semplice, offri un presente adeguato e competitivo, soprattutto con i dirimpettai, che vuoi o non vuoi non puoi ingnorare visto che ci vivi insieme,  e allora puoi ripartire.
senza questi fatti, puoi fare tutte le guerre che vuoi ai presunti comunicatori, ma il presente resterebbe quello e niente cambierà.
ecco perchè li chiamo fantasmi.

Offline fish_mark

*****
15968
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #25 il: 19 Dic 2014, 11:45 »
No Fish, non è così. Ricordi la Lazio pre e post scudetto come veniva trattata ?
Ricordi le riunioni a Villa Pacelli, tutti riuniti alla corte di zio Frankye Zenzi ?

Se vuoi posso ricordarti il pre e post scudetto del 74.
Siamo un dito in kulo ai poteri forti che hanno voluto e vorrebbero tuttora un'unica squadra di Roma. Non certo la nostra.

Ho fatto il militare a Cuneo da un pezzo e so come è fatto il mondo laziale (complicato assai).
In tutto questo arrivo a dire che neanche Lotito rappresenta tutta questa eccezione.
Intanto osservo che il calcio, italiano e non, è fatto in maniera così strana che se una squadra va bene le polemiche si riducono, salvo casi particolari come i rinnovi ad esempio, cose che capitano da sempre e capiteranno sempre.

E poi su questa cosa dell'unica squadra di Roma dura ta 80 anni, fa abbastanza tenerezza sentirsi oggetto delle mire espansionistiche dei potentati plutogiallorossi. Non ci avranno mai: lo sanno bene.

AguilaRoja

AguilaRoja

Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #26 il: 19 Dic 2014, 11:50 »
quoti monteverde, ma fai scopa con quello che dico io, non ora, da sempre.
la vita è adesso il calcio ora, bravo è così.
oggi la torta te la prendi perchè porti gervinho che fa i dribbling e i gol. E poi, su questo magari ci metti la ciliegina sulla torta, magari cambiando il logo da as a roma così tanto per in modo da creare pure l'associazione squadra-città e tante altre mille e passa cose.
perciò, quando io dico che oggi hai fatto un buon mercato e puoi aggrapparti a qualche individualità da mostrare, converrai con me che in 10 anni tutto questo è stato molto più difficile, anche in confronto ai dirimpettai.
da qui il malcontento, da cui la critica, da qui l'ambiente negativo, ma solo come effetto, solo perchè il tifoso vorrebbe quello che dici te.
la ricetta è semplice, offri un presente adeguato e competitivo, soprattutto con i dirimpettai, che vuoi o non vuoi non puoi ingnorare visto che ci vivi insieme,  e allora puoi ripartire.
senza questi fatti, puoi fare tutte le guerre che vuoi ai presunti comunicatori, ma il presente resterebbe quello e niente cambierà.
ecco perchè li chiamo fantasmi.

Ma assolutamente no.
Lotito, che io odio profondamente, il presente ce lo ha regalato ogni anno. Semplicemente perchè la Lazio esisteva e, ogni tanto, era pure mezza forte.
Il malcontento, che magari aveva qualche lieve fondamento all'inizio, si è completamente auto-alimentato in un loop da malati di mente.
Va interrotto il loop, va ripetuto ogni giorno che la Lazio di Lotito, che la Lazio in generale, è bellissima.
Che cazzo ci frega di quanto prende Cana o di quanto lo staff sanitario sia precario.
Che cazzo ci frega.
La Lazio può fare tranquillamente a meno di noi, tranquillamente.
Ma è zoppa, affaticata, appesantita.

Non ci sono da fare progetti troppo avveniristici. Bisogna fare una scelta: ci sto/non ci sto.

Io, che potrei andarmi a vedere la Lazio gratis ogni domenica, pago di tasca mia per vedermela in mezzo ai tifosi, da tifoso. Io sto rispondendo "ci sto".

A volte la questione è molto semplice: basterebbe moltiplicare per 30mila questo atteggiamento et voila, riecco la Lazio.

Offline fish_mark

*****
15968
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #27 il: 19 Dic 2014, 12:02 »
Non ci sono da fare progetti troppo avveniristici. Bisogna fare una scelta: ci sto/non ci sto.

Io, che potrei andarmi a vedere la Lazio gratis ogni domenica, pago di tasca mia per vedermela in mezzo ai tifosi, da tifoso. Io sto rispondendo "ci sto".

A volte la questione è molto semplice: basterebbe moltiplicare per 30mila questo atteggiamento et voila, riecco la Lazio.


Primum vivere
e poi basta. Questo vuol dire essere tifosi?
Ne sei sicuro?

Non ti sei mai interessato al peso forma di D'Amico, alle frequentazioni notturne di Batista, ai litigi tra Fascetti e alcuni giornalisti, ai soldi di Calleri e Bocchi e a tanto altro ancora?
La Lazio è soltanto una partita di 90 minuti (salvo recupero)? 

AguilaRoja

AguilaRoja

Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #28 il: 19 Dic 2014, 13:07 »

Primum vivere
e poi basta. Questo vuol dire essere tifosi?
Ne sei sicuro?

Non ti sei mai interessato al peso forma di D'Amico, alle frequentazioni notturne di Batista, ai litigi tra Fascetti e alcuni giornalisti, ai soldi di Calleri e Bocchi e a tanto altro ancora?
La Lazio è soltanto una partita di 90 minuti (salvo recupero)?

Certo che mi interessa, ma qui le priorità si sono totalmente rovesciate.
Qua conta di più il ginocchio di Novaretti dei 6 gol di Mauri.

Online DajeLazioMia

*****
45804
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #29 il: 19 Dic 2014, 13:24 »
Ormai anche dentro questo forum mi pare evidente una cosa.
Le notizie negative vengono commentate e sviscerate all'inverosimile con toni molto accesi, le notizie positive e le iniziative vengono commentate pochissimo.
Questo per me non va bene, e dipende da noi e dal nostro atteggiamento.

Offline V.

*
12186

Offline V.

Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #30 il: 19 Dic 2014, 13:32 »
rimboccarsi le maniche vuol dire costruire. chi non costruisce è nemico del futuro. arriva per tutti il momento di sgombrare le cantine. le cose vecchie si buttano. si cambia pure modo di sedersi

Offline Drenai

*
3368
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #31 il: 19 Dic 2014, 13:40 »
intervengo solo per precisare una cosa riguardo i cosiddetti "fatti".
spesso leggo che la gestione di lotito ha fatto rendere la lazio al di sotto delle proprie potenzialità portando come prova il piazzamento "medio". lasciando stare quanto senso possa avere questo tipo di conteggio, mi lascia sempre basito come si trascuri completamente il fatto che questo dato va confrontato con i piazzamenti medi degli altri. esempio: una squadra che ha il maggior monte ingaggi e vince 4 volte su 5 campionati tranne uno in cui arriva sesta, ha una media del secondo posto, ovvero secondo il criterio di property è gestita male...

adesso andiamo a verificare questo fatto sui 10 anni di presidenza lotito. considero i punti conquistati sul campo, che sono quelli che per me contano ai fini della forza di una compagine e quindi della capacità di gestirla, non quelli aggiunti e tolti da calciopoli. tra parentesi la "classifica del fatturato" delle prime 7 piu l'udinese:

1. juve (1)          2.6
2. inter (3)         3.2
3. milan (2)        3.3
4. roma (4)        4.6
5. napoli (5)       5.6
6. fiorentina (7)  7.2
7. lazio (6)          8.0
8. udinese           8.2


da questo si vede che i piazzamenti medi praticamente di tutte le squadre rispecchiano il fatturato. il sospasso microscopico dell'inter sul milan è chiaramente drogato dalla situazione post calciopoli.
lazio e fiorentina hanno fatturati molto simili (di fatto sta avanti quella che prende di piu dalle coppe in quella stagione) ma di base la fiorentina è leggermente inferiore quindi ha performato in campionato in modo leggermente migliore. ma non ha vinto una ceppa. 2 coppe italia e una supercoppa ben compensano un 0.8 di piazzamento medio migliore...

Offline Drenai

*
3368
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #32 il: 19 Dic 2014, 13:49 »
ah, dimenticavo di aggiungere che il napoli ha passato i primi 3 di questi 10 anni nelle serie inferiori. avesse dovuto ricostruire la squadra direttamente in A, la media sarebbe molto probabilmente piu bassa.
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #33 il: 19 Dic 2014, 13:49 »
Ormai anche dentro questo forum mi pare evidente una cosa.
Le notizie negative vengono commentate e sviscerate all'inverosimile con toni molto accesi, le notizie positive e le iniziative vengono commentate pochissimo.
Questo per me non va bene, e dipende da noi e dal nostro atteggiamento.

Da gente che, in genere, quando la Lazio vince sparisce per riapparire alla prima trimestrale che trova, con imprecise e sesquipedali stronzate. Le prime che passano per la capoccia.
Quando pensano alla Lazio la loro prima parola che viene in mente non é "amore",
ma "correlate".
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #34 il: 19 Dic 2014, 14:36 »


Aggiungo:

Classifica punti totale ultimi 10 campionati in serie A:

Inter 744 punti
Milan 727
Juve 709 ( in 9 campionati)
Merde 680
Fiorentina 587
Lazio 555
Napoli 442 ( in 8 campionati)


Classifica decennale media punti

Juve 78 (9 campionati)
Inter 74
Milan 72
Merde 68
Napoli 63 (8 campionati)
Fiorentina 58
Lazio 55

Online ES

*****
18009
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #35 il: 19 Dic 2014, 14:37 »
intervengo solo per precisare una cosa riguardo i cosiddetti "fatti".
spesso leggo che la gestione di lotito ha fatto rendere la lazio al di sotto delle proprie potenzialità portando come prova il piazzamento "medio". lasciando stare quanto senso possa avere questo tipo di conteggio, mi lascia sempre basito come si trascuri completamente il fatto che questo dato va confrontato con i piazzamenti medi degli altri. esempio: una squadra che ha il maggior monte ingaggi e vince 4 volte su 5 campionati tranne uno in cui arriva sesta, ha una media del secondo posto, ovvero secondo il criterio di property è gestita male...

adesso andiamo a verificare questo fatto sui 10 anni di presidenza lotito. considero i punti conquistati sul campo, che sono quelli che per me contano ai fini della forza di una compagine e quindi della capacità di gestirla, non quelli aggiunti e tolti da calciopoli. tra parentesi la "classifica del fatturato" delle prime 7 piu l'udinese:

1. juve (1)          2.6
2. inter (3)         3.2
3. milan (2)        3.3
4. roma (4)        4.6
5. napoli (5)       5.6
6. fiorentina (7)  7.2
7. lazio (6)          8.0
8. udinese           8.2


da questo si vede che i piazzamenti medi praticamente di tutte le squadre rispecchiano il fatturato. il sospasso microscopico dell'inter sul milan è chiaramente drogato dalla situazione post calciopoli.
lazio e fiorentina hanno fatturati molto simili (di fatto sta avanti quella che prende di piu dalle coppe in quella stagione) ma di base la fiorentina è leggermente inferiore quindi ha performato in campionato in modo leggermente migliore. ma non ha vinto una ceppa. 2 coppe italia e una supercoppa ben compensano un 0.8 di piazzamento medio migliore...

Ma non ha senso vedere le classifiche degli ultimi dieci anni, calciopoli ha stravolto ogni ordinamento.
Non abbocchiamo , queste sono solo provocazioni.
inter in primis e roma immediatamente dopo ne hanno avuto dei vantaggi, il napoli è sparito dalla serie a per tre anni, la juve si è fatta un anno di b, la Lazio è ripartita da zero con lequi vitali e manco ricordo chi altro.

Diventa già più utile guardare gli ultimi 5 anni, in cui le società hanno avuto il tempo di riposizionarsi verso le posizioni che competono dai fatturati.

negli utlimi 5 anni la Lazio è addirittura quinta come somma punteggi, lasciandosi dietro l'inter.
http://www.italia1910.com/serie-a-classifica-perpetua.asp?type=5

Ma anche in questo caso, l'inter come ora il milan devono subire un ridimensionamento economico molto forte, dovuto al sovradimensionamento delle loro rose, non riesco a leggere in questo una nostra vittoria sull'inter;il napoli ha azzeccato cavani, se azzecchi un colpo come quello ci campi per svariati anni al di sopra delle tue possibilità, tanto è che ora sta tornando verso posizioni più in linea col suo fatturato.
Non riesco a trovare le classifiche come posizione negli ultimi 5 anni, sinceramente non le ritengo assolute, forse verificare dopo 15 20 anni e in assenza di scossoni economici o scandalistici, non so.

Ma certo analizzare le classifiche degli ultimi 10 anni inglobando dentro le derive del calcio scommesse è quanto di più banale si possa fare.
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #36 il: 19 Dic 2014, 14:40 »

er nono posto de media !!! 

preso a calci cosi' , come du scambi sotto al cortile coi regazzini

 :D

Offline Drenai

*
3368
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #37 il: 19 Dic 2014, 14:44 »
non è che lo devi dire a me.
io cercavo solo di portare qualche numero in modo da smettere di ritrovarmi davanti a intervalli regolari il "lotito mantiene la lazio al nono posto" spacciato come un fatto.

a margine faccio anche notare che lo stesso mauri nell'intervista di oggi sulla gazzetta ritiene la lazio attuale la piu forte in cui abbia giocato. evidentemente non l'hanno informato della mancanza di crescita tecnica.

Online ES

*****
18009
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #38 il: 19 Dic 2014, 14:46 »
non è che lo devi dire a me.
io cercavo solo di portare qualche numero in modo da smettere di ritrovarmi davanti a intervalli regolari il "lotito mantiene la lazio al nono posto" spacciato come un fatto.
Lo so, lo so, ti dicevo solo di non abboccare ai trabocchetti..  :beer:
Re:Difendiamo la Lazio, la Lazialità e i Laziali
« Risposta #39 il: 19 Dic 2014, 14:52 »

Il malcontento, che magari aveva qualche lieve fondamento all'inizio, si è completamente auto-alimentato in un loop da malati di mente.
Va interrotto il loop, va ripetuto ogni giorno che la Lazio di Lotito, che la Lazio in generale, è bellissima.
Che cazzo ci frega di quanto prende Cana o di quanto lo staff sanitario sia precario.
Che cazzo ci frega.
La Lazio può fare tranquillamente a meno di noi, tranquillamente.
Ma è zoppa, affaticata, appesantita.

Non ci sono da fare progetti troppo avveniristici. Bisogna fare una scelta: ci sto/non ci sto.

Io, che potrei andarmi a vedere la Lazio gratis ogni domenica, pago di tasca mia per vedermela in mezzo ai tifosi, da tifoso. Io sto rispondendo "ci sto".

A volte la questione è molto semplice: basterebbe moltiplicare per 30mila questo atteggiamento et voila, riecco la Lazio.


Sontuoso !
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod