E segna sempre lui, e segna sempre lui...

0 Utenti e 11 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #120 il: 01 Giu 2021, 10:37 »
Il destino vuole che la grazia arrivi a 10 anni esatti da quando finì ingiustamente agli arresti domiciliari. 01/06/2011.

Offline Palo

*****
12894
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #121 il: 01 Giu 2021, 13:14 »
Forza Beppe! I laziali ti ameranno sempre!
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #122 il: 01 Giu 2021, 13:16 »
Un posticino in societa' per Signori?
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #123 il: 01 Giu 2021, 13:18 »
Contentissimo per lui, sarebbe bello averlo in società, tanto ci attaccano sempre e comunque, dargli un pretesto in più o in meno ci fa il solletico 8)

Offline paolo71

*****
16873
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #124 il: 01 Giu 2021, 13:32 »
Forza Beppe! I laziali ti ameranno sempre!

Contentissimo per lui, sarebbe bello averlo in società, tanto ci attaccano sempre e comunque, dargli un pretesto in più o in meno ci fa il solletico 8)

Credo che di sua spontanea volontà, lui stesso prima di questo incubo si era già tirato fuori dal mondo del calcio...
Non vedo quale ruolo potrebbe ricoprire.

Felice per lui che sia finito questo calvario.
E segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe Signori....
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #125 il: 01 Giu 2021, 17:15 »
Ma i signori Marco Mensurati e Giuliano Foschini, o in loro vece i signori Roberto Di Martino e Guido Salvini, non hanno proprio nulla da dire?
Magari hanno un account twitter nel qual poter chiedere loro un commento

Offline zorba

*****
8016
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #126 il: 01 Giu 2021, 21:42 »
Ma i signori Marco Mensurati e Giuliano Foschini, o in loro vece i signori Roberto Di Martino e Guido Salvini, non hanno proprio nulla da dire?
Magari hanno un account twitter nel qual poter chiedere loro un commento

https://twitter.com/marcomensurati

https://twitter.com/JulianFoschini
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #127 il: 02 Giu 2021, 00:31 »
Citazione
(ANSA) - MILANO, 24 FEB - "Leggendo oggi gli articoli molto enfatici che riguardano una sola partita dell'indagine sul calcioscommesse condotta nel 2010-2011 sembra che il calciatore Giuseppe Signori sia stato riconosciuto innocente per tutti i fatti dopo aver addirittura rinunziato alla prescrizione. Non è assolutamente così": è quanto spiega il gip Guido Salvini che quando era in servizio a Cremona aveva seguito l'indagine insieme al pubblico ministero Roberto Di Martino.
    "La sentenza di ieri di Piacenza - spiega Salvini - riguardava una sola partita Piacenza-Padova per la quale Signori è stato effettivamente assolto. Ma non si può e non si deve dimenticare, per dare un'informazione completa, che il filone principale che riguardava moltissime partite e l'associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva, e cioè i reati principali contestati anche a Signori era stato oggetto della sentenza pronunziata nel dicembre 2020 dal Tribunale di Bologna che aveva competenza per la maggior parte dei reati".
    "A Bologna - prosegue -nei confronti di Signori e di quasi tutti gli altri imputati non vi è stata assoluzione ma sentenza di prescrizione, prescrizione cui in quel filone principale dell'indagine egli non aveva affatto rinunciato". "Quanto al fatto che i Tribunali, Come è successo a Bologna, impieghino nove anni per giungere ad una sentenza di primo grado in un'indagine così importante e in cui decine di imputati avevano confessato, questo è solo una conferma ulteriore delle lentezze e dell'incapacità della nostra giustizia che finisce in questo modo a non dare risposte e ad impedire l'accertamento dei fatti", conclude Salvini. (ANSA)


Pensare che questo uomo, questo concentrato unico di acrimonia superba ed arrogante, sia stato un giudice  fa rabbrividire. Peraltro, anche nel processo di Piazza Fontana non ha fatto proprio faville
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #128 il: 02 Giu 2021, 08:31 »
Caro Beppe, ti hanno fatto pagare le caterve di gol che hai segnato con la gloriosa maglia biancoceleste addosso.
Come fu per Mauri e anche prima: in tutti i processi calcio-scommesse hanno trovato il modo di infilarci qualcuno della Lazio, evitando di coinvolgere l'asriomamerda con tonnellate di sabbia.
Maledetti.
 :asrm
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #129 il: 02 Giu 2021, 13:21 »
Up!

Offline zorba

*****
8016
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #130 il: 02 Giu 2021, 18:32 »
E comunque Beppegol ha anche il patentino di allenatore...

 8) 8) 8)

 :since
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #131 il: 03 Giu 2021, 02:21 »
C'è stato una parentesi temporale nella quale è stato senza dubbio il più grande bomber del mondo.
Se gli mettevi una benda sugli occhi , lo facevi girare su se stesso e tirare la palla andava semore in rete.
E quel genio di Sacchi che fa? Lo mette terzino ai mondiali, li mortazzi :X(

Offline Palo

*****
12894
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #132 il: 03 Giu 2021, 07:45 »

Pensare che questo uomo, questo concentrato unico di acrimonia superba ed arrogante, sia stato un giudice  fa rabbrividire. Peraltro, anche nel processo di Piazza Fontana non ha fatto proprio faville
Non era piazza della Loggia a Brescia?

Offline JSM

*
1613
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #133 il: 03 Giu 2021, 09:33 »
Grande Beppe! L'unico "Re" della Lazio per quelli della mia generazione  :ssl

È stato la vittima di una società incivile e forcaiola. Ce ne sono state tante, ma almeno lui avrà la meritata possibilità di riprendersi, almeno in parte, quello che gli hanno ingiustamente tolto

Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #134 il: 03 Giu 2021, 10:11 »
Non era piazza della Loggia a Brescia?
Si, forse ho fatto confusione.
Il tema però rimane che un'altra indagine iniziata con le fanfare alla prova del processo si è conclusa con un buco nell'acqua. E la responsabilità, allora come oggi, è stata non della fragilità delle (o dell'incapacità di provare le) accuse, ma di qualcun altro: il sistema che non funziona, la giuria che non capisce, il tempo che trascorre, gli imputati che si difendono ...
E questo pur volendo sorvolare sull'estrema scorrettezza di un magistrato che parla ad un giornale del contenuto di una vicenda giudiziaria alla quale ha lavorato per affermare la colpevolezza "a prescindere" dell'imputato sulla scorta di quello di cui è a conoscenza in ragione dell'Ufficio ricoperto.
Chi potrebbe sentirsi garantito se chiamato a comparire davanti ad una persona del genere?
Credo che il Paese non abbia bisogno di questo tipo di Santoni

Offline calimero

*
5769
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #135 il: 03 Giu 2021, 14:21 »
Si, forse ho fatto confusione.
Il tema però rimane che un'altra indagine iniziata con le fanfare alla prova del processo si è conclusa con un buco nell'acqua. E la responsabilità, allora come oggi, è stata non della fragilità delle (o dell'incapacità di provare le) accuse, ma di qualcun altro: il sistema che non funziona, la giuria che non capisce, il tempo che trascorre, gli imputati che si difendono ...
E questo pur volendo sorvolare sull'estrema scorrettezza di un magistrato che parla ad un giornale del contenuto di una vicenda giudiziaria alla quale ha lavorato per affermare la colpevolezza "a prescindere" dell'imputato sulla scorta di quello di cui è a conoscenza in ragione dell'Ufficio ricoperto.
Chi potrebbe sentirsi garantito se chiamato a comparire davanti ad una persona del genere?
Credo che il Paese non abbia bisogno di questo tipo di Santoni

Quello che Di Martino e Salvini (e di conseguenza i loro principali megafoni Meschini e Sputtanati) omettono di precisare è che alla prescrizione del filone principale si è giunti principalmente perchè per ben due volte la Procura di Cremona ha mandato gli atti a quella di Bologna, la quale, non ritenendosi competente ha investito la Cassazione della questione che ha alfine stabilito che la competenza spettasse a Cremona.

E' ben strano che la loro Procura di riferimento abbia fatto di tutto per non far giudicare al proprio Tribunale il "granitico" (cit. Di Martino) impianto accusatorio da essa stessa formulato.
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #136 il: 04 Giu 2021, 13:26 »

Offline Precisione

*
2997
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #137 il: 09 Mar 2022, 12:26 »
Domenica 13 marzo mattina il campione Beppe Signori alla Mondadori di Velletri

Mattinata in Libreria, domenica 13 marzo, alla Mondadori Bookstore di Velletri. Alle 11.30, infatti, avrà luogo la presentazione del libro “Fuorigioco. Perde solo chi si arrende” edito da Sperling & Kupfer con l’autore Beppe Signori, vecchia gloria del calcio italiano e internazionale.

In questo volume l’attaccante ex Foggia, Bologna e Lazio ricorda le peripezie e gli incubi dovuti alla vicenda giudiziaria durata dal 2011 al 2021 con l’accusa di calcioscommesse, poi conclusasi con l’assoluzione dopo aver rinunciato alla prescrizione. Una vera e propria persecuzione, dal punto di vista dell’uomo e dello sportivo, che dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 2005-2006 era pronto ad entrare nel mondo del calcio, il suo mondo, con altre vesti, di tecnico o di dirigente. Signori si volta a guardare indietro nel tempo un decennio amaro, come un superstite, ripercorrendolo nei dettagli attraverso le parole di questo libro, consapevole di aver pagato un prezzo troppo caro per la propria libertà.

La presentazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti-covid e al termine sarà possibile effettuare il firma-copie e scattare le foto-ricordo con il grande campione. L’ingresso è libero.

Offline GiPoda

*
4222
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #138 il: 12 Mar 2022, 20:15 »
Da
Dagospia

SIGNORI SI RI-NASCE - SAPETE COSA VUOL DIRE AVERE “LA VITA DISTRUTTA” E “PENSIERI DI MORTE” A CAUSA DI UN’INCHIESTA GIUDIZIARIA? BEPPE SIGNORI RACCONTA IN UN LIBRO LA SUA ODISSEA PER IL CALCIOSCOMMESSE: "MI HANNO DEFINITO IL CAPO DEI CAPI, COME RIINA" – LA VERITA’ SU ERIKSSON, GLI ERRORI DI SACCHI, GUIDOLIN NEGLI SPOGLIATOI CON DUE ENORMI CANI (“E’ COSÌ CHE VI VOGLIO, CAZZO, AGGRESSIVI”) E IL SEGRETO DIETRO I RIGORI BATTUTI DA FERM

 
Sapete cosa vuol dire avere “la vita distrutta” e “pensieri di morte” a causa di un’inchiesta giudiziaria? “Mi hanno definito il capo dei capi. Come Totò Riina”. Peccato che a parlare non sia un pericoloso boss ma Beppe Signori, uno dei più grandi bomber del calcio italiano. “Avevo il patentino di allenatore di prima categoria, potevo allenare una Nazionale ma all’improvviso tutto è cambiato”, scrive nel libro “Fuorigioco” (Sperling&Kupfer)
Beppe Gol viene indicato da una inchiesta della procura di Cremona sul calcio-scommesse come “il grande manovratore” di un’associazione criminale. All’ex attaccante giocare a carte, scommettere con i compagni di squadra è sempre piaciuto (famosa la sfida di mangiare in 30 passi un Buondì Motta) ma lo ha fatto sempre lecitamente.
Immaginate la sua reazione quando si è trovato catapultato nel gorgo di intercettazioni in cui viene nominato con “uno pseudonimo perché pronunciare il suo vero nome sarebbe stato troppo pericoloso.
A mettere i brividi è il racconto dell’odissea giudiziaria “i cui danni sono irreversibili indipendentemente dall’esito finale”.
La casa messa a soqquadro, gli agenti che frugano anche nelle sue mutande, la “rabbiosa impotenza” davanti alla gogna mediatica: “A un giornalista dico: “Abbiate pietà, lasciatemi in pace” e il giorno dopo mi ritrovo in pagina un articolo con il titolo: “Signori chiede scusa: Abbiate pietà”.
Immediato scatta il paragone con Enzo Tortora. La necessità di dare il grande nome in pasto all’opinione pubblica. I sospetti di colpevolezza frettolosi (“il gruppo di imprenditori di Singapore non era quello della banda finita nell’inchiesta”). Spunta addirittura un fantomatico papello (in realtà erano degli appunti presi per compiacere l'interlocutore).
Con l’ergastolo sportivo arriva la damnatio memoriae: “Il Bologna per i miei 50 anni mi onora dei suoi auguri e compare sul Corriere della Sera un articolo: ‘Signori, la festa degli smemorati’ in cui si scrive che non avrei dovuto “più mettere piede su un campo da calcio neanche per una festa perché così si ostinano a dire le sentenze”.

 
Re:E segna sempre lui, e segna sempre lui...
« Risposta #139 il: 12 Mar 2022, 21:56 »
Sistema giudiziario italiano e sistema giornalistico italiano, non so chi dei due sia peggiore

Una testimonianza che mette i brividi

..e qualcuno ancora sbandiera lo slogan dell'italia "paese democratico"...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod