Io l'arbitro da casa non me lo porto.

0 Utenti e 35 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« il: 18 Gen 2015, 20:36 »
Io sono fiero di questa squadra.
Questa squadra, al netto delle difficoltà tra infortuni, squalifiche e giocatori bolliti, ti riempie il cuore.
Perchè quella di oggi, è stata una Lazio bella.
Si avete letto bene. Bella.

Come quelle donne che magari non metteresti mai in Matter of Charm, ma che ti riempie il cuore.
Come quelle donne che sono come scrivo nella riga precedente, ma che magari hanno un padre dai comportamenti discutibili.
Quel padre che ogni volta che ti vede, ti guarda e ti fa le pulci ad ogni comportamento.
E con tutto questo. con tutto questo bouquet poco profumato, tu non puoi fare a meno di amarla, perche' la ami e basta.

Ecco. Il padre che ti fa le pulci è Claudio Lotito.
E lo dice un lotitiano di ferro.
Quei padri pero', ogni tanto accade che si ammorbidiscano.
Quando capiscono che tu quella donna vuoi portarla all'altare, o che comunque hai voglia di starle accanto tutto la vita.

Ora speriamo che papa' si ammorbidisca e migliori il rapporto.
Leggi, Difensore centrale.

Al netto del padre tu pero' per amarla non cambierai mai. Perche' tu sei quello che sei.
E per questo, io l'arbitro non me lo porto da casa, ma voglio arrivare dove voglio e posso arrivare solo ed esclusivamente con quello che ho.
11 uomini che tutte le settimane scendono in campo con la maglietta più bella del mondo.
Quella della Lazio.
Noi siamo la Lazio.
Siamo tifosi della Lazio.

Spingiamola noi quella dannatissima palla in porta.
Noi tifosi.
SOLO noi tifosi.
Io non voglio i favori dagli arbitri e non piango. Io gioco a pallone.
Gli altri facciano come vogliono.
"You'll may say I'm a dreamer, but (I hope), I'm not the only one".

Forza Lazio.


Offline charlie

*
8959
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #1 il: 18 Gen 2015, 20:54 »

Spingiamola noi quella dannatissima palla in porta.
Noi tifosi.
SOLO noi tifosi.


Ma quali?
I soliti 20-25mila che vanno allo stadio?
O quei millemilamiliardi che intasano i forum e i social, prontissimi a riportare i tweet di DiMarzio?

Il concetto del tifoso che 'spinge la palla in porta' è anacronistico purtroppo.

Piuttosto sarebbe bello auspicarsi un ventata d'ottimismo nell'ambiente, inteso come tifosi, opinionisti, giornalettisti, cazzari di vario genere.
Di fronte ad una squadra incompleta e sgangherata, costruita co du spicci rispetto alle corazzate d'Italia e d'Europa,ma che lotta e ci crede sempre, sarebbe bello trovare un ambiente euforico, compatto, disinteressato.
Invece qui siamo sempre più immersi nella schizofrenia calcistica, dove bastano 4 partitoni di Anderson per sognare lo  scudetto e, subito dopo, una sconfitta immeritata col Napoli di Higuain per gridare alla catastrofe.

Forza Lazio

Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #2 il: 18 Gen 2015, 20:57 »
Guarda, secondo me se quei 20\25 fossero uniti davvero, non dico che basterebbero, ma aiuterebbero tantissimo.
E per uniti intendo quello che intendi tu.
Non con il prosciutto davanti agli occhi.
Ma che cerchino di essere obbiettivi.
Di parlare "davvero" della Lazio.
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #3 il: 18 Gen 2015, 21:22 »
Io sono fiero di questa squadra.



Forza Lazio.

Offline carib

*****
28260
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #4 il: 18 Gen 2015, 21:29 »
Forza Lazio

Offline pantarei

*
7310
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #5 il: 18 Gen 2015, 22:08 »
cmq i 20/25k il chiulo se lo fanno girare quando ti fanno i torti.
se lo facesse pure chi ci rappresenta invece di parlare di etica e valori sportivi sarebbe meglio.
e magari se pure gli 11 in campo accerchiassero l'arbitro.....
non voglio regali ma dammi il mio, nessun arbitro da casa.

Offline seagull

*****
7491
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #6 il: 18 Gen 2015, 23:02 »
Ma quali?
I soliti 20-25mila che vanno allo stadio?
O quei millemilamiliardi che intasano i forum e i social, prontissimi a riportare i tweet di DiMarzio?

Il concetto del tifoso che 'spinge la palla in porta' è anacronistico purtroppo.

Piuttosto sarebbe bello auspicarsi un ventata d'ottimismo nell'ambiente, inteso come tifosi, opinionisti, giornalettisti, cazzari di vario genere.
Di fronte ad una squadra incompleta e sgangherata, costruita co du spicci rispetto alle corazzate d'Italia e d'Europa,ma che lotta e ci crede sempre, sarebbe bello trovare un ambiente euforico, compatto, disinteressato.
Invece qui siamo sempre più immersi nella schizofrenia calcistica, dove bastano 4 partitoni di Anderson per sognare lo  scudetto e, subito dopo, una sconfitta immeritata col Napoli di Higuain per gridare alla catastrofe.

Forza Lazio

Parli di ambiente. il tifoso laziale medio, quello dei millemilioni ecc, sguazza nella negatività e nella voglia di farsi male. Chiaro che non aiuta, quando la squadra è terza, dover ascoltare il lamento di un vecchio portiere su una tv di stato. Poi dice che Reja non aveva ragione quando parlava della 'cornice'. Siamo tifosi un po' strani.

Forza Lazio.

Offline charlie

*
8959
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #7 il: 18 Gen 2015, 23:18 »
Guarda, secondo me se quei 20\25 fossero uniti davvero, non dico che basterebbero, ma aiuterebbero tantissimo.



Oggi ho assistito ad una bellissima cosa, scusa se uso il tuo topic per parlarne.

Con la Nord divisa (parte al proprio posto, parte in Maestrelli) durante i primi minuti della partita ci sono stati svariati cori lanciati da una parte, ripresi dall'altra. Una cosa molto bella, che ha coinvolto tanta gente anche nei distinti e nella Tevere. Una partecipazione più larga.
Tanto bella che pensavo, almeno fino al maledetto gol del pipita: certo che sarebbe bella la Maestrelli aperta, magari con qualche ragazzo della Nord a tenere le fila e far partire i cori…

Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #8 il: 18 Gen 2015, 23:25 »
Non voglio regali, ma neanche essere preso per il culo.
Specie da chi si sente il padrone indiscusso della verità ed è colpevolmente assente OGNI volta che bisognerebbe urlare.
No, meglio giocare a farsi i dispettucci cor bimbo minchia americano.

Offline robylele

*****
31599
Re:Io l'arbitro da casa non me lo porto.
« Risposta #9 il: 18 Gen 2015, 23:30 »

No, meglio giocare a farsi i dispettucci cor bimbo minchia americano.

 :DD
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod