L'Aquila sul Petto

0 Utenti e 14 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Gabro1985

*
169
L'Aquila sul Petto
« il: 09 Dic 2014, 21:28 »
Anche per questo Natale, cosi' come lo fu per lo scorso scorso, il prodotto di punta della S.S.Lazio 1900 sara' un'idea editoriale realizzata da alcuni tifosi per la Lazio e i Laziali, il titolo del libro e' "L'AQUILA SUL PETTO" e ci racconta la storia di quel mitico simbolo che ha accompagnato la Prima Squadra Della Capitale dal 1982 fino al goal di Poli del 1987 ultima partita e ultimo anno in cui e' stato utilizzato quel marchio leggendario. Sara' un'occasione per i piu' giovani di conoscere fatti e personaggi che hanno contribuito a darci un futuro, mentre per i piu' grandicelli sara' motivo di orgoglio e di emozione. Il libro e' ricco di foto e aneddoti inediti. Da domani sara' in vendita in tuttel le edicole allegato al Corriere dello Sport al prezzo di 9,90 euro. Un lavoro fatto da Laziali per i Laziali! Il libro sara' il preludio al ritorno della tanto attesa maglia, per quella ci vorra' ancora un po, ne rallentano l'uscita motivi commerciali e motivi grafici. Ma si spera di iniziare con lei il girone di ritorno.


Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #1 il: 09 Dic 2014, 21:41 »
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #2 il: 09 Dic 2014, 21:59 »
Piccolo Ot, mamma mia che font orribili che hanno usato.
Com'è? me lo consigliate?
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #3 il: 09 Dic 2014, 22:04 »
Piccolo Ot, mamma mia che font orribili che hanno usato.
Com'è? me lo consigliate?
beh il font e' originale anni 80. Credo sia una ricerca iniziata 25anni fa e conclusa ora.. Studio del logo, bozzetti, maglie oggetti e giocatori che hanno indossato l'aquila stilizzata. Femminile e primavera compresa
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #4 il: 09 Dic 2014, 22:13 »
Non mi sembra particolarmente ricercato, scusa se mi pronuncio a riguardo ma sono gay per i font
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #5 il: 09 Dic 2014, 22:18 »
Non mi sembra particolarmente ricercato, scusa se mi pronuncio a riguardo ma sono gay per i font
e' lo storico font bauhaus usato dalla Lazio di Casoni. E' un libro tenuto in cantina per 25 anni e che e' stato ripreso ora dalla cantina:) credo che sara' una piacevole sorpresa...
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #6 il: 09 Dic 2014, 22:25 »
Sarebbe stato interessante un cenno sull'autore o sugli autori.
La maglietta al girone di ritorno... ma per carità.
La Macron ha fatto una maglia stupenda per questa stagione, non vedo per quale ragione si debba andare a sostituirla con quest'operazione necrofila.

Offline Gabro1985

*
169
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #7 il: 09 Dic 2014, 22:32 »
Autori e staff che ha contribuitoalla realizzazione, se vorranno si paleseranno loro, credo che facciano parte del forum, il libro ha metabolizzato in pieno quello che era lo stile Lazio anni 80, font compresi. Tutti a volere la maglia e ora non va bene...SIAMO INCREDIBILI!
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #8 il: 09 Dic 2014, 22:43 »
No no scusa, non ce l'avevo con te. Intendo che, avendo già visto in giro le pubblicità, mi sembrava molto strano che non ci fosse da nessuna parte alcun accenno a chi questo libro lo deve, giocoforza, aver scritto.

Sulla maglia non è vero che tutti la volevano, e se proprio doveva essere riesumata sarebbe stata tollerabile al massimo come oggetto di merchandising o per una partita singola (stile centenario di Piola).
Riproporla come maglia del girone di ritorno invece mi sembra una mossa assurda. Anche perché la prima maglia di quest'anno è tra le migliori degli ultimi 30 anni. E la mandiamo in soffitta per ritirare fuori una maglia che dire che porta sfiga è poco.
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #9 il: 09 Dic 2014, 23:07 »
No no scusa, non ce l'avevo con te. Intendo che, avendo già visto in giro le pubblicità, mi sembrava molto strano che non ci fosse da nessuna parte alcun accenno a chi questo libro lo deve, giocoforza, aver scritto.

Sulla maglia non è vero che tutti la volevano, e se proprio doveva essere riesumata sarebbe stata tollerabile al massimo come oggetto di merchandising o per una partita singola (stile centenario di Piola).
Riproporla come maglia del girone di ritorno invece mi sembra una mossa assurda. Anche perché la prima maglia di quest'anno è tra le migliori degli ultimi 30 anni. E la mandiamo in soffitta per ritirare fuori una maglia che dire che porta sfiga è poco.
porta sfiga??? Nn sei molto preparato sull'argomento... In amicizia:) nacque nel 1982 dopo anni di vera sfiga e con la maglia bandiera tornammo in serie A dopo troppi anni.. Poi venne messa da parte.. E ritirata fuori quando la Lazio era sul baratro... E la maglia bandiera accompagno' la leggenda del meno 9... Quindi sfigata saranno state le altre... non quel modello

Offline kurt

*****
4826
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #10 il: 09 Dic 2014, 23:20 »
No no scusa, non ce l'avevo con te. Intendo che, avendo già visto in giro le pubblicità, mi sembrava molto strano che non ci fosse da nessuna parte alcun accenno a chi questo libro lo deve, giocoforza, aver scritto.

Sulla maglia non è vero che tutti la volevano, e se proprio doveva essere riesumata sarebbe stata tollerabile al massimo come oggetto di merchandising o per una partita singola (stile centenario di Piola).
Riproporla come maglia del girone di ritorno invece mi sembra una mossa assurda. Anche perché la prima maglia di quest'anno è tra le migliori degli ultimi 30 anni. E la mandiamo in soffitta per ritirare fuori una maglia che dire che porta sfiga è poco.
Fermete!
Allora, premessa doverosa: i gusti so' gusti e giustamente la menta non piace a tutti, però...
Anch'io ero poco convinto della riesumazione di una maglia così caratteristica di un periodo particolare della nostra storia...poi ho visto le immagini rubate dal catalogo macron del bozzetto "115y"...e mi sono commosso: ma quanto caxxo è bella??!!!
Sul fatto che porti sfiga dissento nella maniera più assoluta: 1 promozione e una salvezza dal baratro leggendaria.
La retrocessione con Chinaglia presidente avviene con lo stesso logo ma non con la maglia con l'aquila sul petto...

Poi io...vabbè sono di parte

 :D
Da trent'anni sempre in tasca.
Il libro, ovviamente, appena è disponibile me lo compro.

Offline GiPoda

*
3645
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #11 il: 09 Dic 2014, 23:32 »
Anche a me piace tantissimo.
Che effetto rivedere i quadernoni di allora!
Ps
Io ricordavo che il logo venne ideato da uno studio di Firenze ma potrei ricordare male forse con questo libro potrò togliermi questa curiosità.
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #12 il: 09 Dic 2014, 23:49 »
Ero sicuro che ci sarebbe stata l'obiezione sul porta sfiga.
Porta sfiga = sa di sfiga, riporta alla mente periodi non belli. Qui che si vinca o si perda per una maglietta non lo crede nessuno (spero).
Mettiamola allora così: è una così grande fortuna per una società che partecipa alla Serie A fin dalla sua prima edizione essersi salvata all'ultimo soffio dalla serie C? Certo, è una fortuna, ma a chiusura di una stagione da incubo, che non dovrebbe essere ripetuta mai.
Si potrà quindi almeno dire che rievoca uno dei periodi peggiori, se non il peggiore in assoluto, della nostra storia? No perché inizio a temere che a forza di romanzarci sopra qui va a finire che all'interno dei nostri centoquindici anni di storia la stagione dei meno nove diventa un picco, invece che un baratro.

Oltretutto già nell'87 era una riesumazione, e, ripeto, non mi pare sia andata granché quell'annata.
Questa sarebbe il terzo giro. Ok che la storia si ripete sempre due volte, la prima volta bla bla e la seconda bla bla, ma insomma, io, per sicurezza, non andrei a stuzzicare marx hegel vico e tutto il cucuzzaro con una terza volta.
Senza nemmeno contare che, innanzitutto, sarebbe un delitto cassare la prima maglia di quest'anno.
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #13 il: 10 Dic 2014, 01:02 »
Ero sicuro che ci sarebbe stata l'obiezione sul porta sfiga.
Porta sfiga = sa di sfiga, riporta alla mente periodi non belli. Qui che si vinca o si perda per una maglietta non lo crede nessuno (spero).
Mettiamola allora così: è una così grande fortuna per una società che partecipa alla Serie A fin dalla sua prima edizione essersi salvata all'ultimo soffio dalla serie C? Certo, è una fortuna, ma a chiusura di una stagione da incubo, che non dovrebbe essere ripetuta mai.
Si potrà quindi almeno dire che rievoca uno dei periodi peggiori, se non il peggiore in assoluto, della nostra storia? No perché inizio a temere che a forza di romanzarci sopra qui va a finire che all'interno dei nostri centoquindici anni di storia la stagione dei meno nove diventa un picco, invece che un baratro.

Oltretutto già nell'87 era una riesumazione, e, ripeto, non mi pare sia andata granché quell'annata.
Questa sarebbe il terzo giro. Ok che la storia si ripete sempre due volte, la prima volta bla bla e la seconda bla bla, ma insomma, io, per sicurezza, non andrei a stuzzicare marx hegel vico e tutto il cucuzzaro con una terza volta.
Senza nemmeno contare che, innanzitutto, sarebbe un delitto cassare la prima maglia di quest'anno.
beh potevi esprimerti meglio.. la sfiga con gli anni poco felici non fa scopa... e poi se sei della Lazio forse  da bimbo hai scelto di tifare una società che quasi sempre ha visto anni poco felici.. per cui la maglia bandiera e' una maglia felice e non sfigarola o triste come tu dici...
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #14 il: 10 Dic 2014, 10:11 »
In edicola da oggi

Offline gentlemen

*
12420
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #15 il: 10 Dic 2014, 10:34 »
Autori e staff che ha contribuitoalla realizzazione, se vorranno si paleseranno loro, credo che facciano parte del forum, il libro ha metabolizzato in pieno quello che era lo stile Lazio anni 80, font compresi. Tutti a volere la maglia e ora non va bene...SIAMO INCREDIBILI!

Offline vaz

*****
41923
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #16 il: 10 Dic 2014, 10:41 »
boicottare cds.

Offline white-blu

*
16757
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #17 il: 10 Dic 2014, 10:44 »
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #18 il: 10 Dic 2014, 16:39 »
Dico la mia con estrema umiltà e cautela viste le molteplici idee che circolano sul forum.
L'iniziativa editoriale è lodevole e intrisa di storia laziale come tutte quelle che evocano situazioni, uomini e immagini della Società Sportiva Lazio 1900.
Vengo al discorso caro a molti dell'utilizzo del logo-Casoni. Sono legato a quella maglia per le due situazioni che ci videro coinvolti, una promozione ed una storica salvezza in senso assolutamente lato (rischiavamo il fallimento), oggi con i nuovi materiali tecnici potrebbe venire fuori certamente un capo di assoluto valore, ma non sono tra quelli che auspicavano di rivedere la Lazio con quella maglia in campo se non per un evento.
Credo che la maglia della Lazio debba essere celeste col i risvolti bianchi, poi sarà quello che sarà e da laziale sarò felice se quell'aquila tornerà a volare su tutto e tutti però questa è la mia opinione.
Re:L'Aquila sul Petto
« Risposta #19 il: 10 Dic 2014, 17:44 »
Nessuno si azzardi a dire che quel logo porta "sfiga", chi come me quel giorno era presente allo stadio, e fino al gol di Giuliano non sapeva che fine facesse la NOSTRA LAZIO, quel logo lo porterà per sempre nel cuore,,,chi si azzarda solo a pensare che quel logo porta "sfiga" NON E' DELLA LAZIO!!!
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod