La banda degli Under 25

0 Utenti e 16 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:La banda degli Under 25
« Risposta #20 il: 03 Mar 2015, 11:44 »
al derby stava a sx poi compromesso di cosa hanno fatto 2 tiri in porta (ove il primo viziato da 2 falli e forse fuorigioco)

hanno fatto due gol in 15 minuti.
poi è entrato cavanda e non hanno fatto più un cazzo

Offline Bambino

*
5103
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #21 il: 03 Mar 2015, 11:53 »
hanno fatto due gol e un selfie in 15 minuti.
poi è entrato cavanda e non hanno fatto più un cazzo

 :D
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #22 il: 03 Mar 2015, 11:58 »
Peccato per Tonnara.
E' da un po' che non vede la rete.

Offline Rugiule

*
5847
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #23 il: 03 Mar 2015, 12:00 »
Così al volo (non vorrei sbagliarmi)

Cavanda                (sta finalmente dimostrando a tutti che può giocare e bene in A)

De Vrij        (non credo necessiti alcun commento)

Cataldi       (bravo,bravo,bravo, ogni minuto che gioca sembra sempre più in grado di fare in A quello
                          che faceva con la primavera )

Onazi         (al momento è quello più in difficoltà ma i suoi esordi e le sue prestazioni in nazionale
                                mi portano a credere che sia solo un momento no)

FA          (insieme a Pogba e Tevez il giocatore più determinante del campionato, e ha appena cominciato eh)

Keita                    (sta tornando quello dell'anno passato tra poco ci si divertirà quasi come con FA, quasi)

(er Poroperea)       (se migliora potrebbe essere una riserva decente in una squadra giovane)

poi da giugno arriveranno altri due tipini di cui si parla un gran bene 

Hoedt
Morrison


in B si stanno facendo apprezzare (chi più chi meno)

Crecco
Minala
Filippini

Secondo me un altro che dal prossimo anno ce ne farà vedere delle belle

Tounkhara

Mi limito a commentare gli under 25 che hai citato, tralasciando le considerazioni sugli "adulti", o vdm  :=))

Credo che i due che hanno avuto l'anno più difficile, e che mi piacerebbe rivedere per giocarsi le proprie chance siano Onazi e Tounkara. Il primo è tornato dopo un bel mondiale finito con un infortunio lungo e doloroso che ce lo ha restituito in ritardo e senza preparazione, per me è un buon prospetto e l'anno prossimo dovrà dimostrarlo. Il secondo ha fatto veder buone cose durante la preparazione ma poi è stato un po' messo da parte, restituito alla primavera e sono arrivati gli infortuni a compromettere la sua stagione.
Gli altri in rosa, a parte er poroPerea, hanno dimostrato già di essere parte del progetto e ci serviranno per crescere e far crescere questa squadra. Io apprezzo molto l'impostazione data quest'anno, mi sembra che stavolta si sia rivelato ciò che si intende fare, e cioè puntare fortemente sui giovani forti e di bella prospettiva. L'accordo con Hoedt e Morrison vanno i questo senso e danno impulso ancora maggiore a questo tipo di sviluppo. Se le cose andranno come devono entro 3 anni ne vedremo delle belle. Spero che entro un paio d'anni riusciremo anche a portare dentro Guerrieri, Minala, Crecco, Filippini e Oikonomidis, naturalmente se saranno all'altezza.
Ricordiamoci che questa Lazio ha bocciato tanti giocatori che fino allo scorso anno erano titolari: Konko, Ciani, Gonzalez, Ledesma.
Credo molto nella nostra squadra.
 :band1: :band1: :band1:

Offline Duca

*****
6197
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #24 il: 03 Mar 2015, 12:09 »
Mi limito a commentare gli under 25 che hai citato, tralasciando le considerazioni sugli "adulti", o vdm  :=))

Credo che i due che hanno avuto l'anno più difficile, e che mi piacerebbe rivedere per giocarsi le proprie chance siano Onazi e Tounkara. Il primo è tornato dopo un bel mondiale finito con un infortunio lungo e doloroso che ce lo ha restituito in ritardo e senza preparazione, per me è un buon prospetto e l'anno prossimo dovrà dimostrarlo. Il secondo ha fatto veder buone cose durante la preparazione ma poi è stato un po' messo da parte, restituito alla primavera e sono arrivati gli infortuni a compromettere la sua stagione.
Gli altri in rosa, a parte er poroPerea, hanno dimostrato già di essere parte del progetto e ci serviranno per crescere e far crescere questa squadra. Io apprezzo molto l'impostazione data quest'anno, mi sembra che stavolta si sia rivelato ciò che si intende fare, e cioè puntare fortemente sui giovani forti e di bella prospettiva. L'accordo con Hoedt e Morrison vanno i questo senso e danno impulso ancora maggiore a questo tipo di sviluppo. Se le cose andranno come devono entro 3 anni ne vedremo delle belle. Spero che entro un paio d'anni riusciremo anche a portare dentro Guerrieri, Minala, Crecco, Filippini e Oikonomidis, naturalmente se saranno all'altezza.
Ricordiamoci che questa Lazio ha bocciato tanti giocatori che fino allo scorso anno erano titolari: Konko, Ciani, Gonzalez, Ledesma.
Credo molto nella nostra squadra.
 :band1: :band1: :band1:

Be, io porterei dentro anche Pollace e Murgia, che potrebbe essere il cambio di Biglia.
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #25 il: 03 Mar 2015, 12:32 »
Pochi lo nominano, ma a dispetto dell'altezza, è un grande giocatore:PACE.

Offline Rugiule

*
5847
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #26 il: 03 Mar 2015, 12:37 »
Be, io porterei dentro anche Pollace e Murgia, che potrebbe essere il cambio di Biglia.
Perché no?  :beer:

cuchillo

cuchillo

Re:La banda degli Under 25
« Risposta #27 il: 03 Mar 2015, 13:03 »
Piano, però, con certi entusiasmi.

Ricordiamoci che Perea ci è stato rimandato indietro (hanno preferito Falcinelli), Rozzi non gioca manco ammazzato, Vinicius molta più panca che campo, Minala e Filippini tornati in panchina, Lombardi missing dopo un inizio incoraggiante.

Solo Crecco, di fatto, fa il titolare in serie B. Gli altri no. Nessuno.

Non cadiamo nella tentazione di pensare che serviranno tutti e che tutti alzeranno il tasso tecnico della futuribile Lazio.

Io sogno a occhi aperti con questa Lazio.
Ma dobbiamo entrare nell'ordine di idee che forse una, massimo due ciambelle riusciranno col buco.

C'era gente che avrebbe scommesso la madre per Serpieri. Oggi è definitivamente un giocatore del Cosenza, che non so manco in che serie gioca.
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #28 il: 03 Mar 2015, 14:59 »
Io sogno a occhi aperti con questa Lazio.
Ma dobbiamo entrare nell'ordine di idee che forse una, massimo due ciambelle riusciranno col buco.


Sono almeno 5 anni che la Lazio sta investendo pesantemente sul settore giovanile e i risultati stanno sotto gli occhi di tutti, frutto anche di acquisti mirati.
Se su quaranta ciambelle speriamo di ricavarne solo due col buco, secondo me abbiamo fallito.
I buchi saranno più di due, sicuramente.
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #29 il: 03 Mar 2015, 15:01 »
hanno fatto due gol in 15 minuti.
poi è entrato cavanda e non hanno fatto più un cazzo
facevi riferimento al fatto che Cavanda fosse il padrone della fascia dx, al derby è entrato a sx.
Basta al momento è migliore.

Online sharp

*****
20846
Re:La banda degli Under 25
« Risposta #30 il: 03 Mar 2015, 15:29 »
Dopo aver scomesso fortemente,  sin da subito, sugli acquisti di Biava e Candreva (che già però conoscevo) e al primo pallone toccato da FA (mi andai a vedere un po' o video su YouTube dopo l'acquisto), su Tounkara ( :D ) dopo averlo visto giocare con Keita, mi sento di metterci la faccia dicendo che secondo me vale Balde ( anzi forse è anche più forte), poi confesso che alla prima partita mi sembrava veloce e con un grosdo senso dell'anticipo anche Novaretti :-[:'(

Sugli altri prospetti della primavera non li pronuncio li ho visti molto poco e il salto tra I prof è spesso devastante serve anche la testa, ma su Tounk. ci scommetterei

Sul Poroperea, non è e non sarà mai un grande giocatore, ma ha le capacità per diventare un buon giocatore, uno che possa stare nella rosa do una squadra di alto livello come buon rincalzo o come titolare di una di basso medio, il suo problema è l'inquadramento tattico può fare il centravanti di manovra , potrebbe muoversi sull'esterno o dietro una pu ta da area ma credo non sarà mai un bomber.

I belive in Onazi  ha pagato sia l'infortunio, sia il gioco di Pioli che le nuove gerarchie dei nostri cc, sta a lui ritrovarsi secondo ne ha tutte le possibilità.

Sui giovani in B che vanno a corrente alternata, per esperienza diretta di quando giocavo (alcuni delle giovanili aggregati alla prima squadra con prestazioni alterne, ma che poi sono arrivati ad essere titolari della nazionale di calcio a 5 e qualcuno anche campione europeo), ci vuole pazienza andrebbero inseriti in meccanismi che già funzionano,  questi sono in prestito per I loro club sarebbero dei tappi li dove mancavano sostituti in rosa.

Cavanda in B tra bari e toro giocò pochissimo e male, quando rientrò da noi fece ben altre partite (seppur compiendo molte fesserie ), questo per dire che I prestiti secchi (giusti dal punto di vista gestionale, nel senso che dimostri al ragazzo di credere in lui) non aiutano però questi ragazzi.




inviato con il mio S3
sempre forza Lazio
e asriommammierdafognadestacittá

cuchillo

cuchillo

Re:La banda degli Under 25
« Risposta #31 il: 03 Mar 2015, 15:36 »
Sono almeno 5 anni che la Lazio sta investendo pesantemente sul settore giovanile e i risultati stanno sotto gli occhi di tutti, frutto anche di acquisti mirati.
Se su quaranta ciambelle speriamo di ricavarne solo due col buco, secondo me abbiamo fallito.
I buchi saranno più di due, sicuramente.

Oddio, quaranta...
Io mi riferisco, però, specificamente a quei giocatori in questo momento sparsi tra serie B e lega Pro o ancora in primavera (Pollace, Murgia, Pace, Oikonomidis...).
Diciamo i 1993-1996.

Di tutti questi (Perea e Vinicius inclusi, che non vengono dal nostro settore giovanile) sarei già molto contento se 2 riescano a essere nel lotto dei 16-18 titolari tra due anni.

Anche su Cataldi, non diamolo già come titolare dei prossimi 5 anni. La strada è lunga. Ha giocato meno di 10 partite, non attribuiamogli già una consacrazione che non c'è stata.
Io mi esalto quando lo vedo, ma mi esaltai anche per Perpetuini terzino sinistro in Bulgaria o per la giocata di Delgado che ci diede il gol-vittoria contro l'Inter.
Vorrei delle conferme.

Io sogno questa Lazio tra 2 anni:

Guerrieri, Basta, De Vrij, Hoedt, Filippini, Biglia, Cataldi, Crecco, Keita, centravanti più forte di DJ, Felipe Anderson.

Ma so che così non sarà. So che non tutti ce la faranno, tanti si perderanno per strada, qualcuno sarà provato senza successo.

Monitoriamo tutto, guardiamo tutto, verifichiamo tutto. Ma non riesco a pensare a una Lazio made-in-Lazio tra 2-3 anni che possa lottare ai vertici senza il ricorso a un massiccio mercato esterno, come del resto è avvenuto la scorsa estate.
Vorrebbe dire che siamo diventati l'Ajax anni '90 o il Barcellona, come qualità organizzativa, rete di osservatori, competenza, capacità manageriale.
Il che potrà anche succedere, ma a quel punto occorre fare un monumento equestre a Tare, togliendo Marc'Aurelio al centro dell'ovato in Campidoglio.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod