La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio

0 Utenti e 28 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Goceano

*****
2710
La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« il: 03 Dic 2021, 09:20 »
Penso che siamo tutti d'accordo; io comincerei dal DS che va mandato via e sostituito, ci vuole aria nuova anche in dirigenza per poi passare alla squadra con giocatori pronti, freschi, giovani e di prospettiva in rosa; non sono d'accordo con chi vorrebbe mandare via anche Sarri e di commenti ne ho visti tanti in questa direzione; ora la palla sta a te Claudio Lotito, so che è difficile  e ci vorrà del tempo, ma vanno fatte delle scelte drastiche per il bene della Lazio.


Offline RG-Lazio

*
3511
Time for Revolution
« Risposta #1 il: 03 Dic 2021, 10:49 »

Chiarisco: questo per me é stato un ciclo ed un gruppo fantastico. Anche ieri la grinta l´hanno messa e lasciamo perdere i Patric e altro che stanno li e non sanno neanche loro perché.

Il ciclo é semplicemente finito. Come una storia d´amore bella: meglio lasciarsi con buoni ricordi che finire male.

Questo gruppo non ha piú le armi per arrivare tra le prime 4 e per vincere qualcosa.

Dunque ricostruire....da tifoso: Voglio chiarezza. Per ricostruire ci vuole tempo, lo so, lo dicano loro. Servono 2 anni per ricostruire un nuovo gruppo. Quindi bisogna cominciare subito.

Sarri e Ciro Immobile per me sono i due punti fermi. Sul resto?? chi portare e chi no?

Io lascerei andare subito Acerbi, Luis Alberto, Lucas Leiva, Radu, Patric, i portieri, tutti i cc di riserva.

Terrei Marusic, Luiz Felipe, Cataldi (non come titolare) Felipe (mezzo titolare), Hysaj (come riserva)

Sergej é un argomento a parte: Forse serve venderlo per finanziare...Sarebbe una colonna vicino a Ciro, ma deve sentirsela e non é facile

C´é un lavoraccio da fare....ma si puó e si deve fare. Basta mezze misure

Offline Miro68

*
1960
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #2 il: 04 Dic 2021, 00:51 »
rifondazione per ringiovanire la rosa . per non vedere più gente che passeggia in campo. Anche allenatore deve dimostrare di essere all'altezza. Sinisa penso che avrebbe fatto molto meglio con questa rosa ma con Lotito non lo vedremo mai in panchina .

Online syrinx

*****
18336
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #3 il: 04 Dic 2021, 01:42 »
Mamma mia, pure vedova di sinisa. Ziocane.

Offline ranocchio

*****
615
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #4 il: 04 Dic 2021, 06:53 »
A dire il vero il nuovo ciclo è già stato avviato.

Si è cominciato con l’allenatore su cui si sta puntando senza guardare a prestazioni e risultati di breve.
È una scelta non banale, rafforzata dalle intenzioni di prolungamento quando ancora il progetto tecnico è appena abbozzato.

Il secondo passo è trasformare la rosa in funzione del gioco desiderato, compatibilmente con le risorse disponibili. Ci vorranno più sessioni di mercato, abilità e un po’ di fortuna.

Per quanto mi riguarda il tema non è Tare ma la struttura di scouting e l’organizzazione. Un DS tuttofare è un modello vecchio e limitato. Sartori sarà forse più bravo di Tare ma soprattutto l’Atalanta lavora in modo diverso.

Quello che si può fare da subito è smetterla di sottrarre dalle poche risorse disponibili quelle destinate a finanziare altri scopi (Akpa Akpro). Questo è un compito di Lotito, invero assai facile.
Basta volerlo.

Per il resto, se c’è coerenza, se si perdesse fiducia in Sarri dovremmo ricominciare da un altro ‘giochista’. L’idea, secondo me corretta, è che non puoi andare oltre il quinto posto con meno risorse dei tuoi competitor se non tramite un progetto tecnico alternativo.

La società non deve sottovalutare però l’organizzazione in termini di calciomercato e di strutture di osservazione e giovanili o ci mancherà un pezzo determinante per fare bene.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #5 il: 04 Dic 2021, 07:09 »
Via i giocatori scarsi e i giocatori svogliati. Tutti.

Via il DS.

Dopo possiamo parlare.

Online SSL

*
5458

Online SSL

Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #6 il: 04 Dic 2021, 07:13 »
Via i giocatori scarsi e i giocatori svogliati. Tutti.

Via il DS.

Dopo possiamo parlare.
Quoto
Aggiungo il prossimo anno senza coppe.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #7 il: 04 Dic 2021, 07:34 »
Goceano, e aprilo un topic ogni tanto... ;)
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #8 il: 04 Dic 2021, 09:38 »
Per aprire un nuovo ciclo con Sarri ci vuole: il rinnovo di Sarri, la volontà di Lotito di spendere e prendere chi decide Sarri, Tare nel 2023 a fine contratto levarselo dal catzo e promuoverei Bianchessi e, per ultimo, la più importante la PAZIENZA dei tifosi, allora si può dire ricomincamo da ZERO, altrimenti solo parole,,,
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #9 il: 04 Dic 2021, 09:40 »
Mamma mia, pure vedova di sinisa. Ziocane.
Anche Mimmo Caso avrebbe fatto meglio.
Non a caso, fateci caso.
Io andrei a strappare Malesani  dalle sue vigne e dalle sue bottiglie….
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #10 il: 04 Dic 2021, 09:43 »
Anche Mimmo Caso avrebbe fatto meglio.
Non a caso, fateci caso.
Io andrei a strappare Malesani  dalle sue vigne e dalle sue bottiglie….
Adler allora Clagluna  :)

Offline Goceano

*****
2710
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #11 il: 04 Dic 2021, 09:47 »
Goceano, e aprilo un topic ogni tanto... ;)

Evvè? :p 😜

Offline Goceano

*****
2710
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #12 il: 04 Dic 2021, 09:49 »
A dire il vero il nuovo ciclo è già stato avviato.

Si è cominciato con l’allenatore su cui si sta puntando senza guardare a prestazioni e risultati di breve.
È una scelta non banale, rafforzata dalle intenzioni di prolungamento quando ancora il progetto tecnico è appena abbozzato.

Il secondo passo è trasformare la rosa in funzione del gioco desiderato, compatibilmente con le risorse disponibili. Ci vorranno più sessioni di mercato, abilità e un po’ di fortuna.

Per quanto mi riguarda il tema non è Tare ma la struttura di scouting e l’organizzazione. Un DS tuttofare è un modello vecchio e limitato. Sartori sarà forse più bravo di Tare ma soprattutto l’Atalanta lavora in modo diverso.

Quello che si può fare da subito è smetterla di sottrarre dalle poche risorse disponibili quelle destinate a finanziare altri scopi (Akpa Akpro). Questo è un compito di Lotito, invero assai facile.
Basta volerlo.

Per il resto, se c’è coerenza, se si perdesse fiducia in Sarri dovremmo ricominciare da un altro ‘giochista’. L’idea, secondo me corretta, è che non puoi andare oltre il quinto posto con meno risorse dei tuoi competitor se non tramite un progetto tecnico alternativo.

La società non deve sottovalutare però l’organizzazione in termini di calciomercato e di strutture di osservazione e giovanili o ci mancherà un pezzo determinante per fare bene.

Concordo su tutta la linea.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #13 il: 04 Dic 2021, 09:55 »
Il secondo passo è trasformare la rosa in funzione del gioco desiderato, compatibilmente con le risorse disponibili. Ci vorranno più sessioni di mercato, abilità e un po’ di fortuna.

Indubbiamente ci vorranno più sessioni di mercato ma soprattutto bisogna essere consapevoli del fatto che ci sarà bisogno di un margine di errore vicino allo zero. Fisiologicamente qualche acquisto puoi sbagliarlo, ci mancherebbe. Ma se devi appunto rifondare puoi permettertene pochissimi di errori (e se proprio li commetti devono essere errori su acquisto veramente "low cost").

Inoltre per questioni economiche generali qualcosa devi pescare anche nel florido mercato degli svincolati (o meglio, di quei giocatori che vanno in scadenza a giugno 2022 e che già a gennaio potrebbero firmare per un nuovo club). Ovvio che ti chiedono qualcosina di più come ingaggio ma risparmi pur sempre sul prezzo del cartellino. Tocca vedere nel dettaglio cosa offre questo tipo di mercato (Escalante, ad esempio, a posteriori non si è rivelata 'sta grande intuizione).
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #14 il: 04 Dic 2021, 10:28 »
Soldi
Poi un ds adeguato
Pieni poteri a Sarri visto che lo si è scelto
Scelte anche dolorose nel caso
Ringiovanire
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #15 il: 04 Dic 2021, 11:40 »
la rifondazione dovrebbe passare attraverso la cessione della Società a chi ha le risorse finanziarie e manageriali per poter alzare gli obiettivi che con l'attuale proprietà conosciamo tutti

Offline Achab77

*****
9110
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #16 il: 04 Dic 2021, 11:50 »
Sono almeno 2 anni che diciamo le stesse cose.
L'arrivo di Sarri per me rappresenta un "ora o mai più": ha il carisma e gli appoggi per condurre una rivoluzione e fare un po' di piazza pulita.
Se non lo farà o non ci riuscirà, andremo avanti con le modalità solite. 

Online PARISsn

*****
15856
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #17 il: 04 Dic 2021, 13:52 »
Anche Mimmo Caso avrebbe fatto meglio.
Non a caso, fateci caso.
Io andrei a strappare Malesani  dalle sue vigne e dalle sue bottiglie….

a proposito di vigne e bottiglie...ma  il calcio champagne di Maifredi no ??  :=))

Offline Warp

*
8183
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #18 il: 04 Dic 2021, 14:00 »
La Lazio per come la vedo io non avendo le disponibilità apparentemente illimitate di altre squadre dovrebbe adottare la filosofia Ajax. Investire pesante sui giovani del vivaio. Comprare giocatori giovani, valorizzarli a dovere e poi venderli a carissimo prezzo.
In parte con Bianchessi si è cominciato ad operare cosi. Ovviamente sono progetti a medio lungo termine e che portano a volte a toppare le annate (pure all'ajax succede) però altre volte trovi l'alchimia giusta che ti porta a macinare il borussia dortmund in champions (4-0 e 3-1) e punteggio pieno in champions e giocatori che a giugno venderai a peso d'oro.

Purtroppo il tifoso italiano e romano in particolare non ha pazienza vuole risultati, se perdi 2 partite consecutive ti mette in croce. E tutto diventa più difficile.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #19 il: 04 Dic 2021, 14:13 »
La Lazio per come la vedo io non avendo le disponibilità apparentemente illimitate di altre squadre dovrebbe adottare la filosofia Ajax. Investire pesante sui giovani del vivaio. Comprare giocatori giovani, valorizzarli a dovere e poi venderli a carissimo prezzo.
In parte con Bianchessi si è cominciato ad operare cosi. Ovviamente sono progetti a medio lungo termine e che portano a volte a toppare le annate (pure all'ajax succede) però altre volte trovi l'alchimia giusta che ti porta a macinare il borussia dortmund in champions (4-0 e 3-1) e punteggio pieno in champions e giocatori che a giugno venderai a peso d'oro.

Purtroppo il tifoso italiano e romano in particolare non ha pazienza vuole risultati, se perdi 2 partite consecutive ti mette in croce. E tutto diventa più difficile.

Non andare in Olanda, scrivi modello atalanta e fai prima,,,
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod