La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio

0 Utenti e 35 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #40 il: 05 Dic 2021, 09:22 »
si ma il modello atalanta prima dell'arrivo di mr simpatico come un porcospino in calore nelle mutande,
dava come frutti una tantum , ma molto una e poco tantum, l'arrivare a metà classifica della parte sinistra,
e la primavera degli orobici già sfornava talenti, il salto triplo lo hanno fatto
con gasperini, e nemmeno al primo anno (solo dal secondo in poi), con sartori già ds, per dire,
arrivarono per due anni nelle zone basse della classifica

da li si è instaurato il circolo virtuoso (leggi plusvalenze pazzesche), oramai se uno esce dall'atalanta
minimo bisogna cacciare un 30% in più del suo valore di mercato per comprarlo
La differenza con la Lazio, ma mettiamoci pure la rioma, perchè stiamo sullo stesso
 livello purtroppo, è la mancanza di una dirigenza capace, che programma seriamente, e noi cosa abbiamo fatto in questi anni, ZERO arrivi dalla primavera alla prima squadra, ed acquisti in serie di ESUBERI, sembriamo il parcheggio di auto usate, quindi???

Online genesis

*****
21407
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #41 il: 05 Dic 2021, 09:27 »
Non andare in Olanda, scrivi modello atalanta e fai prima,,,

Il modello Atalanta prevede di stare in una città di provincia.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #42 il: 05 Dic 2021, 09:34 »
Il modello Atalanta prevede di stare in una città di provincia.

Si, forse, ma prevede che vai a napoli e je rompi er kulo e vai ogni anno in CL mentre Te prendi gli schiaffi da bologna, verone e udinese, bisogna fare i conti se riesci a vendere Muriqi, Durmisi, Vavro, Akpa e compagnia bella per acquistare un potenziale vero attaccante del Bodo, giusto??? la panchina dell'atatalanta se la mette in saccoccia a quella della Lazio, e facciamo ancora discorsi sulla "provincia" e la metropoli??? anche palermo è una grande città, ma dove gioca??? Ciò che è vincente è la capacita della dirigenza, come in ogni azienda, sennò alla fine fallisci e chiudi,,,
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #43 il: 05 Dic 2021, 09:37 »
La differenza con la Lazio, ma mettiamoci pure la rioma, perchè stiamo sullo stesso
 livello purtroppo, è la mancanza di una dirigenza capace, che programma seriamente, e noi cosa abbiamo fatto in questi anni, ZERO arrivi dalla primavera alla prima squadra, ed acquisti in serie di ESUBERI, sembriamo il parcheggio di auto usate, quindi???
con la differenza è che i merdosi i soldi li spendono  :asrm :asrm :asrm

Online genesis

*****
21407
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #44 il: 05 Dic 2021, 09:43 »
Si, forse, ma prevede che vai a napoli e je rompi er kulo e vai ogni anno in CL mentre Te prendi gli schiaffi da bologna, verone e udinese, bisogna fare i conti se riesci a vendere Muriqi, Durmisi, Vavro, Akpa e compagnia bella per acquistare un potenziale vero attaccante del Bodo, giusto??? la panchina dell'atatalanta se la mette in saccoccia a quella della Lazio, e facciamo ancora discorsi sulla "provincia" e la metropoli??? anche palermo è una grande città, ma dove gioca??? Ciò che è vincente è la capacita della dirigenza, come in ogni azienda, sennò alla fine fallisci e chiudi,,,

No forse.
In una città di provincia puoi fare quella strategia, in una metropoli no.
Infatti le altre non lo fanno.

Offline Luca_82

*
57
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #45 il: 05 Dic 2021, 09:54 »
Secondo me provincia e città non c'entrano proprio nulla e lo dimostra proprio l'Atalanta. È la dirigenza che conta. Se la Lazio non avesse sbagliato le ultime sessioni di mercato, oggi ci stavamo lottando lo scudetto insieme alle prime 4
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #46 il: 05 Dic 2021, 10:05 »
No forse.
In una città di provincia puoi fare quella strategia, in una metropoli no.
Infatti le altre non lo fanno.

La ultra centenaria Storia della S.S. LAZIO 1900 ha portato in dote 2 scudetti ed altri trofei vinti che tutti conosciamo, giusto??? Se avessimo avuto alle spalle la famiglia agnelli oppure grandi gruppi industriali  avremmo forse vinto 25 scudetti, 7 Coppe Campioni, 5 Coppe UEFA, e 11 Coppe Italia, giusto??? Ecco questa è la risposta alla differenza che c'è di stare in una METROPOLI ed non avere NESSUNO con i soldi quale presidente, se non un breve periodo, e dopo abbiamo rischiato di fallire, sbaglio??? Allora Te pensi alla metropoli, gli altri rompono il kulo al napoli, e si giocano lo scudetto fino a maggio, mentre noi a maggio stamo al mare,,,

Online genesis

*****
21407
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #47 il: 05 Dic 2021, 10:10 »
La ultra centenaria Storia della S.S. LAZIO 1900 ha portato in dote 2 scudetti ed altri trofei vinti che tutti conosciamo, giusto??? Se avessimo avuto alle spalle la famiglia agnelli oppure grandi gruppi industriali  avremmo forse vinto 25 scudetti, 7 Coppe Campioni, 5 Coppe UEFA, e 11 Coppe Italia, giusto??? Ecco questa è la risposta alla differenza che c'è di stare in una METROPOLI ed non avere NESSUNO con i soldi quale presidente, se non un breve periodo, e dopo abbiamo rischiato di fallire, sbaglio??? Allora Te pensi alla metropoli, gli altri rompono il kulo al napoli, e si giocano lo scudetto fino a maggio, mentre noi a maggio stamo al mare,,,

Stai paragonando due realtà diverse.
Devi paragonare l'Atalanta al Brescia, al Verona, alla Cremonese.
Non a noi.
Poi guarda il Torino, che ha come presidente uno degli uomini più ricchi d'Italia.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #48 il: 05 Dic 2021, 11:02 »
Stai paragonando due realtà diverse.
Devi paragonare l'Atalanta al Brescia, al Verona, alla Cremonese.
Non a noi.
Poi guarda il Torino, che ha come presidente uno degli uomini più ricchi d'Italia.
La pensiamo in modo totalmente differente, e ci sta, concludo con ultimo pensiero, anche per non stagnarci sul discorso, e ti dico che Percassi, Sartori ed il simpatico Gasperino non avrebbero mai comprato Muriqi, Durmisi, Vavro, Akpa a quei prezzi, non li avrebbero proprio  presi, hai visto chi comprano??? E pure stanno a bergamo, e Zapata non ha chiesto se c'è via Condotti oppure se lo stadio ha 70.000 posti e poi, se le cose non vanno bene, manco in diecimila presenze, da Noi la speranza si chiama Sarri, per un cambio di gestione serio delle non illimitate risorse a disposizione, e non perdere le speranze di entrare in CL già a dicembre, eppure siamo una squadra metropolitana, ma gestione è  da paese, manco da provincia,,,

Offline dadep

*
161
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #49 il: 05 Dic 2021, 14:01 »
Secondo me provincia e città non c'entrano proprio nulla e lo dimostra proprio l'Atalanta. È la dirigenza che conta. Se la Lazio non avesse sbagliato le ultime sessioni di mercato, oggi ci stavamo lottando lo scudetto insieme alle prime 4

Assolutamente d'accordo! Ok che alla fine sempre devi fare i conti col budget a disposizione, però sai quanti ce ne sono di giocatori validi che puoi comprare a due spicci... però oh, che glie devi di', a Tare evidentemente piacevano Durmisi, Berisha, Vavro e Muriqi 😂

Offline Picpus

*****
487
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #50 il: 05 Dic 2021, 14:10 »
Assolutamente d'accordo! Ok che alla fine sempre devi fare i conti col budget a disposizione, però sai quanti ce ne sono di giocatori validi che puoi comprare a due spicci... però oh, che glie devi di', a Tare evidentemente piacevano Durmisi, Berisha, Vavro e Muriqi 😂

Il campionato italiano di serie A è pieno di giocatori validi che sono costati il giusto..dalle nostre parti abbiamo acquistato terze o quarte file a ben altre cifre con contratti milionari garantiti per 5 anni..oggi non sono neanche in tribuna..

Offline dadep

*
161
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #51 il: 05 Dic 2021, 14:12 »
Il campionato italiano di serie A è pieno di giocatori validi che sono costati il giusto..dalle nostre parti abbiamo acquistato terze o quarte file a ben altre cifre con contratti milionari garantiti per 5 anni..oggi non sono neanche in tribuna..

Quando si dice un "ottimo investimento"...ma poi Muriqi ad esempio avrebbe altri 4 anni di contratto? O vado errato?

Offline Picpus

*****
487
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #52 il: 05 Dic 2021, 14:23 »
Quando si dice un "ottimo investimento"...ma poi Muriqi ad esempio avrebbe altri 4 anni di contratto? O vado errato?

5 anni..lo standard..
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #53 il: 05 Dic 2021, 14:27 »
Mi pare che con Sarri il rinnovamento sia già iniziato , non è solo questione di schemi , passerà da un rinnovamento della rosa e si spera della mentalità  .
Certo occorre tempo , e pazienza ( anche se ammetto che sulla seconda sono deficitario ). Speriamo i tempi non siano troppo lunghi.

Offline Goceano

*****
2902
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #54 il: 05 Dic 2021, 15:11 »
No forse.
In una città di provincia puoi fare quella strategia, in una metropoli no.
Infatti le altre non lo fanno.

Grazie al cazzo direi, le altre di riffa e di raffa ci arrivano coi soldi (facendo enormi debiti) noi che non disponiamo di tanti soldi, ci dobbiamo arrivare programmando a quei livelli; eppoi lo sai pure te che Lotito non agisce facendo debiti come fanno gli altri; bisogna che qui tutti cambino mentalità società in primis, ed anche io da tifoso sono disposto ad accettare 2/3 stagioni a questo livello se poi i risultati nelle successive sono come quelli di Bergamo, mammagari fosse; poi vabbè capisco che i tifosi non siamo tutti uguali, c'e chi vuole vincere subito, chi è più paziente ci sta.
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #55 il: 05 Dic 2021, 15:18 »
15 anni de Lotito non sono bastati a farvi capire come procede la Lazio... Per piccolissimi passi, allora vedremo se sta cosa sarà chiara dopo i prossimi 15 anni de Lotito...

Offline sharp

*****
24045
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #56 il: 05 Dic 2021, 21:32 »
La differenza con la Lazio, ma mettiamoci pure la rioma, perchè stiamo sullo stesso
 livello purtroppo, è la mancanza di una dirigenza capace, che programma seriamente, e noi cosa abbiamo fatto in questi anni, ZERO arrivi dalla primavera alla prima squadra, ed acquisti in serie di ESUBERI, sembriamo il parcheggio di auto usate, quindi???

la stessa dirigenza, ds incluso, prima di gasperino aveva fatto (vado a braccio)
un 15' ed un 12' posto e nessuna plusvalenza, arrivato gasperino, inizio difficilissimo, finale di stagione
da macina (credo un 9 posto) da li in poi sono diventati una macchina da guerra,
ma se era, principalmente merito della società come mai annatacce e nessun giocatore con valutazione
che ti schizza alle stelle ???

Offline sharp

*****
24045
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #57 il: 05 Dic 2021, 21:34 »
La pensiamo in modo totalmente differente, e ci sta, concludo con ultimo pensiero, anche per non stagnarci sul discorso, e ti dico che Percassi, Sartori ed il simpatico Gasperino non avrebbero mai comprato Muriqi, Durmisi, Vavro, Akpa a quei prezzi, non li avrebbero proprio  presi, hai visto chi comprano??? E pure stanno a bergamo, e Zapata non ha chiesto se c'è via Condotti oppure se lo stadio ha 70.000 posti e poi, se le cose non vanno bene, manco in diecimila presenze, da Noi la speranza si chiama Sarri, per un cambio di gestione serio delle non illimitate risorse a disposizione, e non perdere le speranze di entrare in CL già a dicembre, eppure siamo una squadra metropolitana, ma gestione è  da paese, manco da provincia,,,

guarda zapata è proprio il paradigma del lavoro di gasperino, vatti a vedere le sue stagioni prima di arrivare
allacorte di mr simpatia
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #58 il: 06 Dic 2021, 00:57 »
guarda zapata è proprio il paradigma del lavoro di gasperino, vatti a vedere le sue stagioni prima di arrivare
allacorte di mr simpatia
in verità le ultime 2 stagioni prima di Bergamo Zapata era andato bene ( prima a Napoli no.. ma era molto giovane), non come ora ma comunque bene ed era anche da 2 anni già in doppia cifra, tanto che, se ben ricordo, fu pagato dall'Atalanta, più di 20 milioni, una spesa incredibile per i bergamaschi di 3/4 anni fa.

Offline richard

*
11467
Re:La fine di un ciclo: ora rifondare la Lazio
« Risposta #59 il: 06 Dic 2021, 00:59 »
basta seguire Sarri e accontentarlo sulla rosa. Il resto verrà da sé.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod