Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018

0 Utenti e 121 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #200 il: 14 Dic 2018, 07:23 »
È tutto rapportato.
Chi gioca in Champions fa una squadra e un mercato da Champions,  se parliamo di Inter e Napoli.
Il Milan, dopo i 200 e passa milioni spesi lo scorso anno quest'anno ha comprato nientepopodimeno che Higuain.
Più semplicemente, non è un modulo piuttosto che un altro che garantisce la riuscita di una stagione ma una serie di componenti che devono trovare la loro giusta alchimia in relazione all'effettivo valore della rosa a disposizione.
E può pure essere che per trovare la quadra ci voglia in po' più di tempo rispetto al normale.
Il Francoforte ha frantumato il girone ma magari a febbraio esce ai 16esimi.
La Lazio sta stentando ma magari a Febbraio ha trovato il suo equilibrio (che non escludo possa pur passare per un cambio di modulo) e comincia a mettere tutte le avversarie in riga.
Ma visto che i risultati ormai contano su tutto, il dato dice che noi siamo qualificati per i 16° mentre Milan ed Atalanta stanno già fuori gioco dall'E. L..
Questo dovrebbe metterci nella condizione di usare valutazioni un po' più pacate rispetto a quello che sta succedendo in casa nostra e guardare al momento della nostra squadra con un pizzico in più di relax.
Se sommi il risultato "passaggio del turno" al risultato "posizione in classifica" diciamo che noi, nonostante le difficoltà, ci stiamo difendendo.
Di problemi ne abbiamo eh, ma delle dirette concorrenti c'è chi toppa come e più di noi.

Personalmente, siccome penso che Inzaghi sia un buon tecnico e ha gia' dimostrato ampiamente di lavorare per fare il bene della Lazio, mi sento di potergli concedere l'autonomia delle scelte tecniche, sia per ciò che riguarda il modulo, sia per ciò che riguarda i singoli anche se alcune scelte le posso condividere o meno.
Peraltro, questo sfascismo dilagante che sta imperversando in questo ultimo mese sta prendendo una brutta piega e non aiuta la squadra a superare l'empasse che sta vivendo.

La penso come te. Siamo nel nostro momento di massimo down e siamo ancora ampiamente in corsa per tutti i nostri obiettivi.
Servirebbe un po' più di serenità nel giudicare questa squadra anche se credo servirebbe un po' più di pragmatismo del mister nel capire che il 3-5-1-1 non sta più dando i frutti gustosi dello scorso anno ma solamente delle raggrinzite vittorie accompagnate dalle sistematiche e sonore sconfitte con le prime della classe e, nell'ultimo mese, dei spelacchiati pareggi.
Io personalmente ci credo e non arretro di un millimetro.
Forza Lazio
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #201 il: 14 Dic 2018, 07:31 »
Al di là che per me il Milan è inferiore, con qualsiasi modulo,
Uscire dalla Champions non è come uscire dalla Europa league, così come arrivare dietro a Barcellona, Liverpool o PSG non è come arrivare dietro a Eintracht.

Poi, va anche bene la difesa a tre, non va bene giocare con cinque difensori e una punta, mettendo sempre in campo Parolo e Lulic e mai Correa e LA.

Stasera, nel secondo tempo, dopo il doppio cambio, la squadra aveva più senso, bisognerebbe ripartire da qui.

Bastos LF Acerbi dovrebbe essere la difesa titolare.
Vaglielo a spiegare agli arrampicatori sugli specchi. Il Milan si è confermato quello che già si sapeva, un Parma a strisce rossonere: solo noi siamo riusciti a non batterlo tra l'altro nel loro momento peggiore, quando avevano solo 11 giocatori 11 arruolabili.
Per le altre 2 squadre: bè, paragonare un girone con Marsiglia che ha finito a 1 punto e Apossol con altri in cui c'erano Barcellona e Tottenham in uno e nell'altro PSG e Liverpool, non ha bisogno di ulteriori commenti e in questi casi è meglio appellarsi alla clemenza della corte.
C'è chi ci assicura che il prossimo anno il mago di Piacenza finirà all'Inter o squadra similare, io invece accetto scommesse su:
Secondo me se a fine anno le nostre strade si separeranno Simone sarà buono per un Bologna o un Sassuolo (nel caso migliore), altro che Inter.
Il Bologna, che ha preso il fratello che è oggettivamente peggiore, lo vedo come la destinazione più probabile; già un Sassuolo è un obiettivo troppo irrealistico.

Offline trax_2400

*****
11291
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #202 il: 14 Dic 2018, 07:32 »
Secondo me il problema non è tanto l'integralismo sul modulo che sta fermando la Lazio quanto piuttosto degli schemi offensivi da cambiare.
L'anno scorso la Lazio si reggeva sulla genialità di Luis Alberto che faceva passare la palla per Immobile in corridoi strettissimi con una precisione incredibile.
Inoltre eravamo fortissimi sulle palle aeree, in parte anche per merito dello stesso Luis Alberto che calcia i piazzati in maniera incredibile.
Quest'anno è venuto a mancare lui e siamo ovviamente molto meno imprevedibili visto che Caicedo e Correa hanno caratteristiche molto diverse.
Quindi bisognerebbe cambiare il modo di attaccare.
Però io sinceramente LA lo vedo in grande miglioramento nelle ultime prestazioni. C'è la possibilità concreta che stia tornando.
A questo punto non vale la pena di vedere se con lui in forma torna tutto a posto?
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #203 il: 14 Dic 2018, 07:40 »
C'è chi ci assicura che il prossimo anno il mago di Piacenza finirà all'Inter o squadra similare, io invece accetto scommesse su:Il Bologna, che ha preso il fratello che è oggettivamente peggiore, lo vedo come la destinazione più probabile; già un Sassuolo è un obiettivo troppo irrealistico.

Fissa tranquillamente la quota della commessa, ci sto.

Però oltre alla destinazione di Inzaghi la scommessa deve riguardare anche il nostro giorno della marmotta, che prevede il solito neofita low cost fedele al mantra della dominazione.
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #204 il: 14 Dic 2018, 07:41 »
Il problema Luis Alberto è che non calcia più. È oggettivamente frenato.
Bene ha detto chi ha fatto notare come la stitichezza del nostro attacco sia anche legata al fatto che LA non tiri più i calci da fermo. L'anno scorso abbiamo fatto più di 10 gol su calcio da fermo, e il merito è stato soprattutto di LA.
Se continuerà a non calciare, vorrà dire che non ha affatto risolto i suoi problemi muscolari.
E per noi sarà un handicap enorme
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #205 il: 14 Dic 2018, 08:11 »
Fissa tranquillamente la quota della commessa, ci sto.

Però oltre alla destinazione di Inzaghi la scommessa deve riguardare anche il nostro giorno della marmotta, che prevede il solito neofita low cost fedele al mantra della dominazione.

Non direi neofita. La società per me cerca allenatori per cui guidare la Lazio è il top della carriera. La chance della vita. L’idea in se non la trovo sbagliata, soprattutto considerando che un Conte o un Simeone alla Lazio non ci vengono. Certo è un profilo rischioso e taglia fuori gente secondo me molto buona. Per dire, io un Gasperini (per fare il nome di uno che non e’ ne’ Conte ne’ “neofita”) da noi lo vedrei benissimo.

Offline Tarallo

*****
100006
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #206 il: 14 Dic 2018, 08:13 »
A calciare calcia, non doveva rubare quelle due punizioni a Cataldi per esempio. Però è vero per i corner e ieri nel primo tempo ha avuto una occasione clamorosa e ha tirato una scamorza affumicata quando l'anno scorso avrebbe messo tutti a culo per terra e sarebbe entrato in porta col pallone.
Sugli schemi invece non sono d'accordo. Ieri contro una squadra seria si sono viste belle cose  giocatori messi davanti al portiere e scambi stretti di prima molto belli.
Io a Simone, di cui non mi sono mai augurato la partenza, imputo l'eccessiva democratizzazione del processo. Non schierare Luis Alberto e Correa, oggi, è criminale, visto che hanno il talento di tutti gli altri messi insieme. E per farlo deve cambiare modulo.
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #207 il: 14 Dic 2018, 08:15 »
Non direi neofita. La società per me cerca allenatori per cui guidare la Lazio è il top della carriera. La chance della vita. L’idea in se non la trovo sbagliata, soprattutto considerando che un Conte o un Simeone alla Lazio non ci vengono. Certo è un profilo rischioso e taglia fuori gente secondo me molto buona. Per dire, io un Gasperini (per fare il nome di uno che non e’ ne’ Conte ne’ “neofita”) da noi lo vedrei benissimo.

Il punto( mio personale) non è solo l’esperienza, ma anche l’adattamento alla sensibilità calcistica, tecnica e tattica del nostro DS. Uno che ancora va in tv a chiedere di “dominare”.
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #208 il: 14 Dic 2018, 08:15 »
Non direi neofita. La società per me cerca allenatori per cui guidare la Lazio è il top della carriera. La chance della vita. L’idea in se non la trovo sbagliata, soprattutto considerando che un Conte o un Simeone alla Lazio non ci vengono. Certo è un profilo rischioso e taglia fuori gente secondo me molto buona. Per dire, io un Gasperini (per fare il nome di uno che non e’ ne’ Conte ne’ “neofita”) da noi lo vedrei benissimo.
Conte e Simeone non vengono perché hanno ingaggi fuori portata.
Vi lamentate dell'integralismo di Inzaghi e chiedete Gasperini.
Bravi tutti!  ;)

Offline vaz

*****
46918
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #209 il: 14 Dic 2018, 08:16 »
Il punto( mio personale) non è solo l’esperienza, ma anche l’adattamento alla sensibilità calcistica, tecnica e tattica del nostro DS. Uno che ancora va in tv a chiedere di “dominare”.

e che non è riuscito a fare una difesa degna di nome.in 10 anni.
eh ma il re dei ds.

Offline Tarallo

*****
100006
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #210 il: 14 Dic 2018, 08:20 »
Strano, perché a ogni errore delle difese parte il rimpianto collettivo per Dias, Biava, Siviglia, Stendardo e tutto il cucuzzaro fino a Talamonti. Mo fatte una domanda e chiediti quanto ha speso per i difensori. Oppure fa il conto entrate uscite. Hoedt venduto a 18 per esempio. A Tare dovremmo fa un monumento altro che cazzi.

Offline vaz

*****
46918
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #211 il: 14 Dic 2018, 08:22 »
lei è il mio piccione, io il suo monumento (cit.)

Offline paolo71

*****
14737
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #212 il: 14 Dic 2018, 08:24 »
prima ha perso Roma, meritatamente, poi la Lazio, immeritatamente.

Offline Tarallo

*****
100006
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #213 il: 14 Dic 2018, 08:26 »
A Tare manca di mettersi una scopa in culo e ramazzare la stanza, infatti. :)

Offline trax_2400

*****
11291
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #214 il: 14 Dic 2018, 08:31 »
Non direi neofita. La società per me cerca allenatori per cui guidare la Lazio è il top della carriera. La chance della vita. L’idea in se non la trovo sbagliata, soprattutto considerando che un Conte o un Simeone alla Lazio non ci vengono. Certo è un profilo rischioso e taglia fuori gente secondo me molto buona. Per dire, io un Gasperini (per fare il nome di uno che non e’ ne’ Conte ne’ “neofita”) da noi lo vedrei benissimo.
Premesso che per me Inzaghino rimane, per merito, ancora per molto, è chiaro che Gasperini sarebbe un nome obbligato in quanto è l'allenatore di squadre non di primo piano che ha fatto meglio negli ultimi anni ed ha anche acquisito un po' di esperienza internazionale. Certo, non è simpatico ...
Un altro allenatore in rampa di lancio potrebbe essere De Zerbi. Però di lui posso dire solo che mi piace quando parla.
Speriamo di evitare salti nel buio con allenatori stranieri che non hanno mai lavorato in Italia.

Offline vaz

*****
46918
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #215 il: 14 Dic 2018, 08:33 »
invece de zerbi non sarebbe un salto nel buio?
l'allenatore forte alla Lazio non viene perché per il fantasmagorico duo l'allenatore non conta una ceppa. quindi non lo pagano.
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #216 il: 14 Dic 2018, 08:39 »
Conte e Simeone non vengono perché hanno ingaggi fuori portata.
Vi lamentate dell'integralismo di Inzaghi e chiedete Gasperini.
Bravi tutti!  ;)

Servirebbe un tecnico di un certo livello... Imho dopo aver alzato il tetto degli ingaggi ai calciatori sarebbe ora di alzarlo anche per i tecnici... Ovvio non possiamo arrivare ai 6,5 che prende allegri però nemmeno possiamo fermarci al milione o poco più che paghiamo ora

Offline TomYorke

*****
10760
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #217 il: 14 Dic 2018, 08:52 »
A calciare calcia, non doveva rubare quelle due punizioni a Cataldi per esempio. Però è vero per i corner e ieri nel primo tempo ha avuto una occasione clamorosa e ha tirato una scamorza affumicata quando l'anno scorso avrebbe messo tutti a culo per terra e sarebbe entrato in porta col pallone.
Sugli schemi invece non sono d'accordo. Ieri contro una squadra seria si sono viste belle cose  giocatori messi davanti al portiere e scambi stretti di prima molto belli.
Io a Simone, di cui non mi sono mai augurato la partenza, imputo l'eccessiva democratizzazione del processo. Non schierare Luis Alberto e Correa, oggi, è criminale, visto che hanno il talento di tutti gli altri messi insieme. E per farlo deve cambiare modulo.

Beh veramente Luis Alberto sembra OGGI in ripresa, guai fisici (veri o presunti) e più di qualche partita sottotono hanno portato Inzaghi a schierarlo sempre meno.
Ora vedremo cosa farà.
Per cambiare modulo servono Badejl e Leiva in forma, per farli giocare insieme.
Il 4-2-3-1 che hai in mente, vede Luis Alberto in una posizione che gradisce poco, chiaro poi non debba fare l'esterno alla Felipe, ma anche questo potrebbe aprire dei problemi nella fase difensiva.
Quello che mi dispiace è che io credo che un allenatore abbia tutto il diritto ad avere le proprie idee, anche a costo di essere intransigente, e vorrei vedere una squadra fatta per le idee del mister, per poi poter valutare l'operato di un allenatore.

Comunque, Correa e Luis Alberto devono giocare, concordo con te al 100%.
Temo che la cosa più probabile sia un Milinkovic in panchina per un po' di tempo.

Offline Tarallo

*****
100006
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #218 il: 14 Dic 2018, 08:59 »
Nel 4-2-3-1 l'esterno alla Felipe non esiste. Le fasce se le prendono i laterali come nel 4-4-2 mentre i due mediani proteggono. La palla avanza grazie ai succitati. Quando poi arriva nella trequarti i tre davanti decidono il da farsi in un modo simile a ieri, quando Berisha Correa e LA hanno giostrato molto bene, Berisha senza riuscirci.
Anche a me Luis Alberto è piaciuto ieri, ha fatto quello che doveva fare e cioè stabilirsi tra i 20 e i 30 metri esattamente come lo vedo io nel 4-2-3-1.
Tutto ciò in fase di possesso.
Senza palla è chiaro che deve allargarsi, ma lo fanno anche oggi, non vedo il problema. E il terzo dei 3 può benissimo essere sms, che invece vedo sacrificatissimo da chi propone il 4-3-2-1.
Re:Lazio - Eintracht Francoforte 12.12.2018
« Risposta #219 il: 14 Dic 2018, 09:03 »
A calciare calcia, non doveva rubare quelle due punizioni a Cataldi per esempio. Però è vero per i corner e ieri nel primo tempo ha avuto una occasione clamorosa e ha tirato una scamorza affumicata quando l'anno scorso avrebbe messo tutti a culo per terra e sarebbe entrato in porta col pallone.
Sugli schemi invece non sono d'accordo. Ieri contro una squadra seria si sono viste belle cose  giocatori messi davanti al portiere e scambi stretti di prima molto belli.
Io a Simone, di cui non mi sono mai augurato la partenza, imputo l'eccessiva democratizzazione del processo. Non schierare Luis Alberto e Correa, oggi, è criminale, visto che hanno il talento di tutti gli altri messi insieme. E per farlo deve cambiare modulo.
Per cambiare modulo ti devi mettere a 4 dietro. E purtroppo non hai gli esterni (se Radu e Lulic quarti a sx farebbero piú danni che altro figuriamoci Marusic o Patric da quell'altra parte).
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod