Presenze stadi post covid

0 Utenti e 16 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Saymyname

*
1136
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #40 il: 11 Apr 2022, 12:07 »
Quelli dall'altra parte hanno una proprietà nuova, che appena arrivata ha preso un allenatore che nessuno avrebbe mai immaginato, che ha investito 100mln sul mercato, che ti ha fatto una campagna abbonamenti e che ti metti i biglietti in vendita 2 settimane prima a 5€ a biglietto.
Si percepisce una volontà a far sentire il tifoso una parte integrante del progetto, il contrario di quello che si fa da noi.
Come ogni rapporto dopo tot anni c'è bisogno di cose nuove, no delle solite storielle dei rinnovi di contratto o del mercato dell'anno della Champions fatto di illustri sconosciuti.
Questa è la mia opinione e sei liberissimo di non condividerla, ma senza andare oltre o dare patenti di Lazialità, perché a dire "sticaxxi" di quello che dici, so buono pure io.
Modera le parole perché non devo avere la tua approvazione se voglio scrivere un mio pensiero.
Anche io tendenzialmente sono d'accordo. I segnali che si danno ai tifosi hanno talvolta un peso maggiore dei soli risultati. Proprio le merde il primo anno di Fonseca avevano una competitività simile a quella attuale, eppure le presenze allo stadio ed il clima erano nettamente differenti.
Che i segnali siano di soli fumo o che i tifosi li percepiscano male poco importa ai fini dell'entusiasmo generale.

Offline vaz

*****
48395
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #41 il: 11 Apr 2022, 12:11 »
E dopo 2 settimane sempre 30k di media se fai una bella squadra e 40-45k nelle partite importanti.

Non dopo 2 settimane, ma a lungo andare probabile (30k di media sarebbe ottimo al giorno d’oggi. Io non capisco come faccia la gente ancora ad appassionarsi a 50 partite annue diluite in 7 gg ed a orari sempre diverse).

Secondo me si sottovaluta il fatto che anche chi era nel limbo sia stata sfiancata dalle politiche societarie. Dopo il covid non aver fatto prezzi popolari/abbonamenti o semplicemente rispettare i fidelizzati è stato un enorme autogoal. E magari chi prima andava allo stadio nonostante tutto ha iniziato a farsi calcoli
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #42 il: 11 Apr 2022, 12:11 »
Se i due maledetti passano la mano la domenica dopo allo stadio ce vanno in 90k
condivido.
il laziale è costretto a ragionare con la semestrale e da per necessaria la cessione del giocatore più forte per mettere una pezza.
della' non sanno manco cosa è la semestrale e sanno di potersi aspettare  acquisti a pioggia.
queste cose incidono sui grandi numeri e sulla partecipazione.
i giovani non hanno visto 11 anni di b e perdi tutti potenziali tifosi.
a roma si vive da sempre di confronto e anno dopo anno perdi tifosi bambini che dopo 10 o 15 anni sono i quasi adulti di oggi, quelli che vanno allo stadio.

Offline bizio67

*
15116
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #43 il: 11 Apr 2022, 12:12 »
A Lotito non interessa nulla di noi tifosi, ma di certo non sarà lui a farmi passare la voglia di andare allo stadio, purtroppo con il suo modo di fare e con i vari inviti a non andare e a disertare lo stadio si stanno perdendo intere generazioni di laziali e penso sarà difficile recuperarle, ad oggi il paragone con le merde in ottica presenze è impietoso

Offline ssl1900

*
3362
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #44 il: 11 Apr 2022, 12:22 »
a me per dire ài rotto già le palle te con 36 post intollerabili

non si può tifare una squadra così. non si può sfoggiare una passione così. basta.

liberate la Lazio.

ti devo davvero rispondere che il roma sta facendo una stagione uguale alla nostra dopo anni che ci arriva dietro eppure ieri erano in 60mila con la salernitana?
domandati perché. e non mi rispondere la dirigenza perché non vai allo stadio se ti sta simpatico il presidente.

il motivo è che da noi Immobile e SMS sono fatti passare per normali, non entusiasmano. e il tuo post ne è la dimostrazione.

ma sticazzi di tutte le cose che dici te, puoi andare allo stadio a vedere il più grande cannoniere della storia della Lazio e tra i migliori nella storia del mondo.

se devi andà all'aeroporto per farti scattare la scintilla puoi sempre tifà ryanair.
il tuo post è la dimostrazione lampante di quanto il tifo laziale oggi sia malato.
io temo irrimediabilmente.

C'è anche chi di lotito non ne può più.
Un presidente bugiardo, che ora ha iniziato pure a lucrare sulla Lazio con operazioni economiche poco chiare (salernitana e AkAk). Un presidente che ha fatto scomparire la squadra primavera, un presidente che per 2 calciomercato di file ha avuto problemi con l'indice di liquidità.
Personalmente questa società mi da l'impressione che non  ha ambizioni sportive.
Mi da l'impressione che se la Lazio arriva prima o ottava a lotito e tare non glie ne frega nulla.
Mi sembra gestita come una società di provincia. Per me oramai la dimensione di lotito è frosinone o perugia.
Noi siamo la SS Lazio la più antica e gloriosa squadra di Roma.
E' vero che abbiamo Immobile e SMS e di questo naturalmente ne sono felice ma ciò non toglie che a me, dopo 18 anni di presidenza lotito ha rotto i colioni.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #45 il: 11 Apr 2022, 12:25 »
Comunque qualcuno avverta il vaticano, che Cristo é morto de freddo.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #46 il: 11 Apr 2022, 12:32 »
Anche io tendenzialmente sono d'accordo. I segnali che si danno ai tifosi hanno talvolta un peso maggiore dei soli risultati. Proprio le merde il primo anno di Fonseca avevano una competitività simile a quella attuale, eppure le presenze allo stadio ed il clima erano nettamente differenti.
Che i segnali siano di soli fumo o che i tifosi li percepiscano male poco importa ai fini dell'entusiasmo generale.
La comunicazione ai tempi di oggi è tutto e noi purtroppo anche su questo stiamo indietro.
Allo "zoccolo duro" non hai bisogno di proporre chissà che cosa, ma nemmeno che dopo la metà delle partite, si ritrova che ha speso i stessi soldi dell'abbonamento dell'anno precedente, perche cosi è successo quest'anno per il fatto che non hanno voluto fare la campagna abbonamenti.
E invece dall'altra parte fanno gli abbonamenti dei settori popolari di una media spesa di 7-10€ a partita, che nei tempi post covid sono una manna dal cielo che ti consente di garantirti una fetta maggiore rispetto a chi invece dopo mezzo campionato ha speso i stessi soldi.
Oltre a deludere lo "zoccolo duro", gli occasionali a quelle condizioni non ti vengono se non alle partite di cartello.
Sapete cosa disse Sabatini questa estate quando gli chiesero che ne pensava dell'ingaggio del portoghese?? Lo definì "l'oppio per i tifosi"...
Rende l'idea su quanto una semplice mossa di comunicazione ti ha fatto guadagnare come "fetta" di presenze allo stadio.

Offline ssl1900

*
3362
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #47 il: 11 Apr 2022, 12:33 »
Comunque qualcuno avverta il vaticano, che Cristo é morto de freddo.

Blasfemo! E' anche la settimana Santa
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #48 il: 11 Apr 2022, 12:35 »
Appunto, inutile continuare a insistere con questa croce.
Si va tutti di ghiaccio sulla pelle e condizionatori (Draghi permettendo) a palla per ricordare il martirio di nostro signore.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #49 il: 11 Apr 2022, 12:38 »
Appunto, inutile continuare a insistere con questa croce.
Si va tutti di ghiaccio sulla pelle e condizionatori (Draghi permettendo) a palla per ricordare il martirio di nostro signore.
OT molto OT brevissimo.
vi rischiate Marine sul serio ?
fine OT molto  OT

Offline Achab77

*****
9110
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #50 il: 11 Apr 2022, 12:40 »
Comunque io 50mila allo stadio con Inzaghi li ho visti forse una volta. Una con lui e una con pioli, forse poco più, comunque in generale sui numeri non è che si può fantasticare qualcosa che non esiste.
Non esistono neanche i 60mila riommici che stanno andando in una situazione ultra vantaggiosa economicamente e con il fantoccio portoghese messo a mo' di cartellone pubblicitario.

Io quello che dico è che fatichiamo ad arrivare a 30k, che era la soglia minima accettabile fino a 6-7 anni fa. Qualcuno si è perso per strada, e se è solo un problema di pessimismo & fastidio allora speriamo che si inventino qualcosa per riportare entusiasmo. Perché pensare che migliaia di tifosi fino ad un certo punto presenti e appassionati perdano interesse per collegarsi a quella m.erda di dazn solo per il gusto di commentare a catzo sui social mi sembra anch'essa una concezione da "cristo è morto di freddo".
Altrimenti se veramente abbiamo perso migliaia di Laziali nell'ultimo decennio, sarebbe bene fare una riflessione più profonda, perché è vero che il calcio italiano è in crisi e che le nuove generazioni sono meno appassionate, però da quando hanno riaperto al 100% a me sembra di aver visto ultimamente stadi gremiti e credo che sabato sera saremo invece sempre intorno alle 10mila unità, più o meno.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #51 il: 11 Apr 2022, 12:41 »
OT molto OT brevissimo.
vi rischiate Marine sul serio ?
fine OT molto  OT

Essi, c'é una discreta possibilità.
Ma forse meno grande di quella che si pensa.
Speriamo nelle sussulto repubblicano.
 ;))
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #52 il: 11 Apr 2022, 12:50 »
Comunque io 50mila allo stadio con Inzaghi li ho visti forse una volta. Una con lui e una con pioli, forse poco più, comunque in generale sui numeri non è che si può fantasticare qualcosa che non esiste.
Non esistono neanche i 60mila riommici che stanno andando in una situazione ultra vantaggiosa economicamente e con il fantoccio portoghese messo a mo' di cartellone pubblicitario.

Io quello che dico è che fatichiamo ad arrivare a 30k, che era la soglia minima accettabile fino a 6-7 anni fa. Qualcuno si è perso per strada, e se è solo un problema di pessimismo & fastidio allora speriamo che si inventino qualcosa per riportare entusiasmo. Perché pensare che migliaia di tifosi fino ad un certo punto presenti e appassionati perdano interesse per collegarsi a quella m.erda di dazn solo per il gusto di commentare a catzo sui social mi sembra anch'essa una concezione da "cristo è morto di freddo".
Altrimenti se veramente abbiamo perso migliaia di Laziali nell'ultimo decennio, sarebbe bene fare una riflessione più profonda, perché è vero che il calcio italiano è in crisi e che le nuove generazioni sono meno appassionate, però da quando hanno riaperto al 100% a me sembra di aver visto ultimamente stadi gremiti e credo che sabato sera saremo invece sempre intorno alle 10mila unità, più o meno.

ma infatti i 50/60mila con inzaghi ma dove? manco Lazio-Bologna che eravamo primi alla fine dei 90'

comunque registro che non vi basta immobile per andare allo stadio.

lo scandalo akpa akpro è più forte de tutto.

tra l'altro, quando dite "i tifosi vojono sentire..." è esattamente quello che sto dicendo io.

la Lazio è narrata male. malissimo. dai media, probabilmente anche dalla società, ma anche dai tifosi. soprattutto dai tifosi.

il giorno dopo Lotito ci saranno pure 90mila persone in festa, l'anno dopo ristiamo qui perché la Lazio è questa qui, e anzi questi risultati con questa continuità sono un'eccezione che difficilmente si ripeterà.

Offline Gio

*****
8255
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #53 il: 11 Apr 2022, 12:56 »
Io penso che la responsabilità sia di Lotito, ma non è importante.
La cosa che mi pare da sottolineare è che i tifosi che mancano, da un lato, sono invocati, dall'altro dovrebbero liberare la Lazio (semplifico).
E' una contraddizione. Se i vuole che tornino, bisogna ascoltarli.
Se no, si prenda atto che con questo modo di fare, allo stadio si va in pochi.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #54 il: 11 Apr 2022, 13:01 »
ipotizziamo più o meno concretamente.
resta sarri
resta tare
parte SMS
arriva qualche parametro zero dei nomi che girano e un paio di acquisti da 10 mln
aprono campagna abbonamenti con prezzi in linea con le altre
quanti ne famo?
io dico 10 mila

Offline Achab77

*****
9110
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #55 il: 11 Apr 2022, 13:02 »
ma infatti i 50/60mila con inzaghi ma dove? manco Lazio-Bologna che eravamo primi alla fine dei 90'

comunque registro che non vi basta immobile per andare allo stadio.

lo scandalo akpa akpro è più forte de tutto.

tra l'altro, quando dite "i tifosi vojono sentire..." è esattamente quello che sto dicendo io.

la Lazio è narrata male. malissimo. dai media, probabilmente anche dalla società, ma anche dai tifosi. soprattutto dai tifosi.

il giorno dopo Lotito ci saranno pure 90mila persone in festa, l'anno dopo ristiamo qui perché la Lazio è questa qui, e anzi questi risultati con questa continuità sono un'eccezione che difficilmente si ripeterà.

Non è un po' riduttivo pensare che una narrazione negativa e autolesionista basti a portare così tanta gente lontana dallo stadio?
Ok che a 50k non ci arriviamo praticamente mai, ma a 30-35k sì. Eccome, anche di più, storicamente.
Anche se volessimo aggiungere questioni di green pass, di soldi, di quello che succede intorno a noi è comunque una situazione troppo scollata dal passato per non avere radici più profonde.

Il Laziale non va più allo stadio o comunque non tifa più la Lazio.
Se fosse per colpa della narrazione e dei media sarebbe il primo grande evento in cui la manipolazione informativa è riuscita nel cancellare un'esistenza. Roba da libri di sociologia.
Magari invece i problemi sono più banali e anche la volontà di non volerli mai identificare o rendere reali contribuisce alla loro portata distruttiva.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #56 il: 11 Apr 2022, 13:03 »
Sicuramente il tifoso Laziale è da sempre un tifoso troppo "pensatore" e rompiscatole.
Però la società per me è la colpevole numero uno dello stato attuale delle cose.
Modo di comunicare sbagliatissimo, modo di fare pessimo e zero speranze nel futuro. Il mix di queste cose purtroppo fa sbiadire sia i risultati comunque costanti raggiunti (in campionato mai fantastici però), le vittorie in coppa e supercoppa e la presenza in rosa di un paio di giocatori davvero SUPER (Ciro e SMS).
Il tutto condito dal solito modo di fare caciarone della presidenza unito ai suoi intrallazzi personali a detrimento della Lazio che ormai hanno stufato.
Ci vuole un cambio societario, altrimenti continueremo a perdere generazioni di tifosi in favore delle cacche che ci sanno fare dal punto di vista propagandistico e già partono da un hummus più favorevole.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #57 il: 11 Apr 2022, 13:06 »
ipotizziamo più o meno concretamente.
resta sarri
resta tare
parte SMS
arriva qualche parametro zero dei nomi che girano e un paio di acquisti da 10 mln
aprono campagna abbonamenti con prezzi in linea con le altre
quanti ne famo?
io dico 10 mila
Te ne faccio un altra di ipotesi
Sarri resta
Presidenza nuova
DS nuovo
100mln investiti sul mercato
Abbonamenti a prezzi vantaggiosi
Quanti ne famo?
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #58 il: 11 Apr 2022, 13:09 »
 a Bergamo 10 anni fa che media spettatori avevano rispetto a oggi?
la stessa o inferiore?
ha inciso oppure no il cambio di passo della squadra?
lo scrivo senza sapere, sono domande.
Re:Presenze stadi post covid
« Risposta #59 il: 11 Apr 2022, 13:09 »
Te ne faccio un altra di ipotesi
Sarri resta
Presidenza nuova
DS nuovo
100mln investiti sul mercato
Abbonamenti a prezzi vantaggiosi
Quanti ne famo?
25k
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod