Sul volantino della curva

0 Utenti e 17 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Sul volantino della curva
« Risposta #60 il: 21 Ago 2018, 15:06 »
"La Nord è stata un grande laboratorio, con un substrato di ideologia razzista-sessista, che ha influenzato anche la Sud e altri stadi italiani."
Non lo sapevate? Sapevatelo.

Massimo Canevacci (antropologo culturale)

Mi dispiace ma questa cosa è assolutamente vera.
Per tutti i 90' e gli 00' gli Irr sono stati una sorta di avanguardia della retroguardia, e la sud dopo l'implosione del cucs ha vissuto nell'ammirazione della nord senza mai riuscirne a replicarne l'unità e lo stile.
Come quando nel comunicato in cui annunciavano la sospensione definitiva dei buu rivendicavano di essere stati i primi in italia a farli così anche stavolta va riconosciuta almeno la loro sincerità.
Il mondo ultras è stato da sempre un mondo maschile, maschio, virile.
Perfino nei movimenti neofascisti puoi trovare donne a capo di organizzazioni o sezioni, ma il mondo ultras è diverso : è proprio un mondo di maschi dove si piscia insieme sul muro, si dicono le porcate, si pratica la violenza e la goliardia in un modo prettamente maschile e maschilista (e latentemente omosessuale aggiungo io, ma questo per ora lasciamolo da parte).
Nel 2018 la minaccia più pericolosa per il mondo ultras non è la repressione, il perbenismo, le diffide o il calcio moderno: no, sono le DONNE.
Le donne che piano piano, lentamente, si sono infiltrate nei gruppi ultras, atteggiandosi come i maschi, oppure da mogli e fidanzate hanno cominciato a contare qualcosa.
Tant' è che nell'ultimo comunicato gli IRR si lasciano sfuggire che persino all'interno del gruppo ci sono... donne. Nascoste eh, perchè sono donne vere che non cercano il protagonismo delle femministe scellerate, si badi bene. Però sono donne, hanno la fica.

In ultima analisi gli iriducibili sono gli unici che hanno il coraggio di dire sostanzialmente questo: non siamo pronti per un mondo (il vostro mondo) in cui non esiste più uno spazio esclusivamente maschile e maschilista, il vostro mondo lo sopportiamo ma almeno lasciateci questa nicchia di barbarie non corrotta dal'evoluzione del pensiero e della civiltà umana.

E mentre tutta la civiltà umana gli punta il dito contro, segretamente ( o meno ) tutto il mondo ultras li eleva a semidei per essere stati per l'ennesima volta l'avanguardia della retroguardia.

Online Tarallo

*****
85836
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #61 il: 21 Ago 2018, 15:07 »
Perfetto ks

Offline bak

*
19856
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #62 il: 21 Ago 2018, 15:14 »
Mezz'ora di applausi per ks.

Online arturo

*****
10225
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #63 il: 21 Ago 2018, 15:25 »
Bravo KS.

Online PARISsn

*****
10471
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #64 il: 21 Ago 2018, 15:30 »
bene..mentre facciamo trattati sociologici su 10 righe buttate male e a caso su un volantino da 3 ignorantoni che  il piu' acculturato avra' la terza media ...il dg della Federazione parla di sanzioni sicure per la societa'....
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #65 il: 21 Ago 2018, 15:40 »
Ah...se si trombasse di più e si pensasse di meno!!!! (cit.)
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #66 il: 21 Ago 2018, 15:41 »
Mi dispiace ma questa cosa è assolutamente vera.
Per tutti i 90' e gli 00' gli Irr sono stati una sorta di avanguardia della retroguardia, e la sud dopo l'implosione del cucs ha vissuto nell'ammirazione della nord senza mai riuscirne a replicarne l'unità e lo stile.
Come quando nel comunicato in cui annunciavano la sospensione definitiva dei buu rivendicavano di essere stati i primi in italia a farli così anche stavolta va riconosciuta almeno la loro sincerità.
Il mondo ultras è stato da sempre un mondo maschile, maschio, virile.
Perfino nei movimenti neofascisti puoi trovare donne a capo di organizzazioni o sezioni, ma il mondo ultras è diverso : è proprio un mondo di maschi dove si piscia insieme sul muro, si dicono le porcate, si pratica la violenza e la goliardia in un modo prettamente maschile e maschilista (e latentemente omosessuale aggiungo io, ma questo per ora lasciamolo da parte).
Nel 2018 la minaccia più pericolosa per il mondo ultras non è la repressione, il perbenismo, le diffide o il calcio moderno: no, sono le DONNE.
Le donne che piano piano, lentamente, si sono infiltrate nei gruppi ultras, atteggiandosi come i maschi, oppure da mogli e fidanzate hanno cominciato a contare qualcosa.
Tant' è che nell'ultimo comunicato gli IRR si lasciano sfuggire che persino all'interno del gruppo ci sono... donne. Nascoste eh, perchè sono donne vere che non cercano il protagonismo delle femministe scellerate, si badi bene. Però sono donne, hanno la fica.

In ultima analisi gli iriducibili sono gli unici che hanno il coraggio di dire sostanzialmente questo: non siamo pronti per un mondo (il vostro mondo) in cui non esiste più uno spazio esclusivamente maschile e maschilista, il vostro mondo lo sopportiamo ma almeno lasciateci questa nicchia di barbarie non corrotta dal'evoluzione del pensiero e della civiltà umana.

E mentre tutta la civiltà umana gli punta il dito contro, segretamente ( o meno ) tutto il mondo ultras li eleva a semidei per essere stati per l'ennesima volta l'avanguardia della retroguardia.

Che CN  e IRR in particolare siano stati un faro e un riferimento per quasi tutte le altre curve per un certo modo di tifare e intendere lo stare in curva sono anche d'accordo , ma qui si sta dicendo che la curva nord ė praticamente la  responsabile primaria della deriva razzista e sessista nelle curve degli stadi italiani, quindi se non c'erano gli irriducibili le curve italiche sarebbero state tutte candide e immacolate , magari non c'erano manco le svastiche e le croci celtiche , il mondo perfetto praticamente , siamo il male del calcio italiano e je damo pure ragione 

Tutti d'accordo vedo

Secondo me fanno bene a menacce in testa , anzi manco c'è bisogno, famo da soli
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #67 il: 21 Ago 2018, 15:47 »
Secondo me fanno bene a menacce in testa , anzi manco c'è bisogno, famo da soli

eh, già
peraltro pregni di interpretazioni fantasiose di un mondo lontano anni luce
la cosa divertente è che mentre sulla squadra e sulla società si invoca equilibrio e buonsenso, su sti temi parte la vena
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #68 il: 21 Ago 2018, 15:50 »
Secondo me fanno bene a menacce in testa , anzi manco c'è bisogno, famo da soli

Aggiungo che, nel DELIRIO di questo mondo ULTRAS che non ho mai vissuto e che mai per fortuna mia vivrò, fanno bene, viste le blandissime sanzioni comminate, i rappresentanti di qualche altra tifoseria che vanno in giro a tentare di uccidere il tifoso avversario..A volte ci riescono (Paparelli, Ciro Esposito), altre volte ci vanno vicino (Sean Cox)....

Re:Sul volantino della curva
« Risposta #69 il: 21 Ago 2018, 15:53 »
Il loro nuovo volantino.


QUESTO ATTEGGIAMENTO DEI MEDIA CHE CREANO PRETESTI PER MASCHERARE LE ORRIBILANTI NEFANDEZZE DELLA NOSTRA NAZIONE, A NEANCHE UNA SETTIMANA DALLA TRAGEDIA DI GENOVA, CI NAUSEA.

UN MONDO CHE FA DIVENTARE UN CASO NAZIONALE UN VOLANTINO CHE NON DOVREBBE USCIRE DA UN CONTESTO LEGATO AL MONDO DELLE CURVE, CI FA SEMPLICEMENTE RABBRIVIDIRE.

TUTTI A TORINO, FORZA LAZIO,

IRRIDUCIBILI

Boh, per me in questo passaggio hanno ragione da vendere, a prescindere da come la si pensi su di loro, sul loro operato o sulle loro idee (del caxxo).

Online PARISsn

*****
10471
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #70 il: 21 Ago 2018, 16:01 »
guardate rega' veramente..solo noi riusciamo a farci del male cosi' tanto da soli....IL PRESIDENTE DEL CHIEVO VIENE  MINACCIATO E TENUTO IN SCACCO DAGLI ULTRAS DEL VERONA CHE  GLI IMPONGONO LA CHIUSURA DI UN INTERA CURVA DURANTE CHIEVO-JUVE, PERCHE NON VOGLIONO CHE ALTRI TIFOSI SI SIEDANO SUI LORO POSTI ...LA COSA LA DENUNCIA FABBRICINI...PROPRIO QUANDO GLI CHIEDONO DEL VOLANTINO IN CURVA NORD...A FAR NOTARE CHE CI SONO COSE  MOLTO PIU' GRAVI CHE AVVENGONO NELLE CURVE...ma  niente...parla suor paola...famo i trattati sociologici su lazionet...c'e chi gia' invoca sanzioni esemplari...gente denunciata per discriminazione razziale e di genere...ma dateve all'ippica e fate le manifestazioni contro i cavalli dopati...
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #71 il: 21 Ago 2018, 16:03 »

Sui social leggo commenti di molti che si schierano con chi ha scritto il volantino.

presente
se chiudono la curva io me ne resto a casa per solidarietà

Con "schierarsi con chi ha scritto il volantino" intendo che approvano il testo del volantino e non che sono contrari a eventuali sanzioni o che criticano l'alzata di giudizi di tanti ndignati.

Non posso sapere la tua posizione su questi tre diversi aspetti, ma visto che evidentemente non sono stato chiaro specifico meglio la mia:

- volantino becero, sessista e strumentale, e che fa del male al mondo Lazio

- eventuali sanzioni sarebbero un abominio

- tanti che si indignano dovrebbero andare a sputarsi in faccia
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #72 il: 21 Ago 2018, 16:05 »
Che CN  e IRR in particolare siano stati un faro e un riferimento per quasi tutte le altre curve per un certo modo di tifare e intendere lo stare in curva sono anche d'accordo , ma qui si sta dicendo che la curva nord ė praticamente la  responsabile primaria della deriva razzista e sessista nelle curve degli stadi italiani, quindi se non c'erano gli irriducibili le curve italiche sarebbero state tutte candide e immacolate , magari non c'erano manco le svastiche e le croci celtiche , il mondo perfetto praticamente , siamo il male del calcio italiano e je damo pure ragione 

"Siamo"?
Sei un irr pure tu? :)

Pablo sta cosa che senza la nord non c'erano le svastiche e le celtiche non l'ho detta io e non l'ha detta Canevacci.
Io ho parlato di avanguardia della retroguardia, ovvero: più o meno tutto il mondo ultras ha preso certe derive in questi decenni, ma gli irr sono sempre stati quelli che spavaldamente lo hanno rivendicato andando frontalmente contro il politically correct.
Questo non lo puoi negare: è storia.
Insieme al nuovo modo di tifare di cui parlavi tu, insieme alla maestosità delle coreografie, insieme a delle innovazioni significative a livello di comunicazione c'è stata anche la ribellione al sistema in chiave reazionaria. Tutto questo, nel bene e nel male è stato copiato da tutti gli altri ultras in italia e anche parecchio fuori.
Secondo me dobbiamo uscire da un equivoco: il fatto che i media odiino la Lazio e usino qualsiasi pretesto per associare il mondo Lazio al negativo NON ESCLUDE che gli irr da sempre abbiano cercato con pervicacia di stare sempre AVANTI a tutti, e avanti significa anche visibilità.
Se non riconosciamo questa  cosa, dopo decenni di storia non possiamo pretendere di fare grandi passi avanti.

Online arturo

*****
10225
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #73 il: 21 Ago 2018, 16:09 »
Ancora d'accordo con Kelly.
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #74 il: 21 Ago 2018, 16:11 »
eh, già
peraltro pregni di interpretazioni fantasiose di un mondo lontano anni luce

Io sono stato abbonato in nord dal 2001 al 2006.
Te invece che dai le patenti a buffo? Quanti anni?
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #75 il: 21 Ago 2018, 16:13 »
Il loro nuovo volantino.

...
...
...
QUESTO ATTEGGIAMENTO DEI MEDIA CHE CREANO PRETESTI PER MASCHERARE LE ORRIBILANTI NEFANDEZZE DELLA NOSTRA NAZIONE, A NEANCHE UNA SETTIMANA DALLA TRAGEDIA DI GENOVA, CI NAUSEA.

UN MONDO CHE FA DIVENTARE UN CASO NAZIONALE UN VOLANTINO CHE NON DOVREBBE USCIRE DA UN CONTESTO LEGATO AL MONDO DELLE CURVE, CI FA SEMPLICEMENTE RABBRIVIDIRE.
...
...
...

TUTTI A TORINO, FORZA LAZIO,

IRRIDUCIBILI
Boh, per me in questo passaggio hanno ragione da vendere, a prescindere da come la si pensi su di loro, sul loro operato o sulle loro idee (del caxxo).

Assolutamente d'accordo.
Apposta non condivido la posizione di Paris che attribuisce il testo del volantino a ignoranza, al fatto che hanno fatto al massimo la terza media i suoi autori. Non li considero affatto ne ignoranti ne stupidi, soprattutto in tema di comunicazione.



Scusa se mi autocito ma lo avevo in pratica già affermato prima del secondo volantino:

(Non era difficile prevederne le conseguenze, anzi, sono abbastanza convinto fossero auspicate. Riporto qui una mia risposta a domande analoghe)


Penso il volantino sia dovuto alla necessità di far schierare le persone, acquisire autorità con i vantaggi che questa può portare.

"Ti schieri con i Laziali o con gli antilaziali? Davanti alla reazione spropositata di chi fa finta di non vedere le nefandezze degli altri, fa di tutto per nasconderle mentre evidenzia sempre negativamente le nostre azioni, TU,  :sisisi:, cosa fai?"


Di quelli che sono capaci di non vedere il mondo fatto di "0" e di "1" non gli interessa il giudizio, non sanno che farsene. Sanno che questi (tra cui ho la presunzione di essere per molti aspetti) non potranno mai tornargli utile nel senso che intendono loro. Continueranno ad apprezzare le scenografie, ad apprezzare il supporto che nel resto del tempo danno alla Lazio, ma tanto continueranno a non essere condizionati dalla loro ingerenza culturale.

Invece nel frattempo coinvolgeranno nuovi "difensori dei tifosi della Lazio", rafforzeranno l'appartenenza di altri e continueranno conseguentemente a gestire spicchi di potere.


Lo fanno i partiti politici, con tecniche e ambiguità simili si prendono il governo di Paesi, ci sorprendiamo se lo fanno dei semplicissimi capi ultra?
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #76 il: 21 Ago 2018, 16:15 »
"Uno stupido e´ uno stupido, due stupidi sono due stupidi, diecimila stupidi sono una forza storica" Cit.

Aldila´ del merito, mon mi aspetto volantini o comunicati dai toni aulici, pero´ quello che mi dispiace di piu´ e´ la volgarita´ tipo la religiosa o la figlia di Diaconale.

Si puo´ essere ribelli e contro il sistema mantenendo l´educazione.

Anche I miei colleghi in Germania mi hanno chiesto cosa ne pensassi di questa storia. INcredibile come una scoreggia possa avere un eco un eco cosi´ grosso

Offline pan

*
1677
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #77 il: 21 Ago 2018, 16:15 »
il professore Massimo Canevari accettasse che la curva sud si è influenzata da sola nei suoi razzismi e fascismi, che i loro boys di estrema destra esistevano dai primissimi anni 70 (anche se non piace ricordarlo)
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #78 il: 21 Ago 2018, 16:17 »
il professore Massimo Canevari accettasse che la curva sud si è influenzata da sola nei suoi razzismi e fascismi, che i loro boys di estrema destra esistevano dai primissimi anni 70 (anche se non piace ricordarlo)
Re:Sul volantino della curva
« Risposta #79 il: 21 Ago 2018, 16:19 »
 Io 'sto volantino non lo capisco proprio.
Mettendo questi concetti per iscritto non potevano pensare che sarebbero passati inosservati, quindi l'hanno fatto perché venisse divulgato e visto da tutti.
E quindi le reazioni le hanno messe in conto.
Ma perché l'hanno fatto? Che convenienza hanno?
(e soprattutto, ma si possono definire tifosi della Lazio? No perché può anche essere che loro abbiano una qualche convenienza che io sinceramente non riesco ad indovinare, ma per la Lazio ci sono solamente aspetti negativi).
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod