libri

0 Utenti e 12 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:libri
« Risposta #2020 il: 13 Mag 2020, 19:36 »
"Il Cardellino" di Donna Tartt - un capolavoro

Offline naoko

*****
8385
Re:libri
« Risposta #2021 il: 14 Mag 2020, 10:12 »
sto leggendo shantaram, non sono ancora entrata però nel tunnel
Re:libri
« Risposta #2022 il: 27 Mag 2020, 17:41 »
sto leggendo shantaram, non sono ancora entrata però nel tunnel

un libro che ti prende tantissimo...... ho comprato anche l'ombra della montagna (sequel) che è in lista di attesa.

Al momento sto affrontando 4 3 2 1 di Paul Auster.  Scritto molto bene, ma devi entrare nel meccanismo altrimenti ti spiazza e cerchi di trovare il filo logico. Io lo sto leggendo seguendo l'ordine di lettura tradizionale.....

4321  è una scatola magica che contiene quattro storie incastrate insieme come carte in un mazzo.

Era troppo semplice limitarsi a scrivere la storia di un ragazzo americano, nato negli anni 50, nipote di immigrati ebrei originari della Polonia, che vivrà durante il secolo mitico degli Stati Uniti d’America. Perché non movimentare le cose scrivendo quattro versioni diverse dello stesso personaggio? Quattro vite così simili da appartenere allo stesso universo narrativo ma allo stesso tempo abbastanza differenti da poter considerare ciascuna storia un intreccio autonomo. Paul Auster, uno dei maggiori scrittori americani contemporanei, ha inventato un gioco combinatorio che si può leggere in due modi diversi:

-si può rispettare l’ordine del libro che mette insieme le vite dei quattro Ferguson, dividendo la narrazione nelle fasi della crescita del protagonista. Prima abbiamo le quattro infanzie di Ferguson (cap. 1.1; 1.2; 1.3; 1.4) poi l’adolescenza (2.1; 2.2; 2.3; 2.4) poi il college e così via. In questo modo la lettura, pur coprendo lo stesso periodo storico, alterna Ferguson (& compagnia) diversi. Si girano e rigirano continuamente tra le mani le quattro facce del cubo ideato da Auster.

-si può invece scegliere di agire autonomamente e leggere separatamente le quattro storie. Un animo logico li seguirebbe in ordine: prima tutta la storia del Ferguson n. 1 (e quindi soltanto i capitoli 1.1; 2.1; 3.1 e così via), successivamente quella del Ferguson n. 2, 3 e 4. Un anarchico invece potrebbe benissimo iniziare dal numero 3, non cambierebbe assolutamente nulla per la compiutezza e la coerenza dell’intreccio.

Si può quindi pensare a 4321 come a un poliedrico libro di ventotto capitoli per un totale di 939 pagine oppure possiamo scomporlo in 4 romanzi, ciascuno diviso in 7 capitoli.

Offline mdfn

*
1437
Re:libri
« Risposta #2023 il: 28 Mag 2020, 14:49 »
Paul Auster piace anche a me. 4 3 2 1 non l'ho letto, un po' lo temo, forse un giorno lo leggerò.
C'entra poco, ma voglio parlarne lo stesso: la tua descrizione m'ha fatto pensare a Rayuela di Julio Cortazar.
Si può leggere dall'inizio alla fine, o cominciando dal capitolo 73, saltellando avanti e indietro secondo un ordine prestabilito, o addirittura andando a caso (ripensandoci, quest'ultima soluzione potrebbe essere applicata a qualsiasi libro).
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod