Film recenti e semirecenti

0 Utenti e 48 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3120 il: 05 Lug 2021, 12:52 »
E va beh ma tutta quella tensione si doveva sfogare, in qualche modo.
E tutto sommato non è così centrale nello svolgimento del film: è una transizione all'amaro sviluppo
della vicenda.

Eh ma sta proprio lì la questione.

Il film gioca sull'alimentazione della tensione, mi sarebbe piaciuto un finale più "psicologico" e meno "fisico".

Ma riconosco che può essere un problema mio, che non amo la violenza sparata in faccia allo spettatore.
Rimane comunque un gran film.

Offline naoko

*****
9071
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3121 il: 14 Lug 2021, 23:41 »
oggi giornata depressione, del resto ieri era il mio compleanno e quindi ok. ho rivisto dead man walking. Non lo vedevo da quando avevo 16 anni. Non ho mai più voluto vederlo, eppure non ne avevo ricordi angoscianti.
Beh rivederlo oggi è stata davvero una pugnalata, alcuni pezzi non sono nemmeno riuscita a vederli.

che attrice susan sarandon comunque!

Offline PARISsn

*****
15070
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3122 il: 19 Lug 2021, 01:13 »
incuriosito dalla Palma d'Oro vinta a Cannes con Titane, sono andato a cercare il film precedente della stessa regista ( Ducornau ) Raw....beh film davvero crudo come la traduzione del titolo, l'iniziazione al cannibalismo di una studentessa, autofagia, scannamento di animali vari durante le lezioni universitarie ( la ragazza studia veterinaria ), il tutto in un campus universitario dove il nonnismo la fa da padrone ed è forza scatenante della trasformazione della ragazza, da vegetariana a dipendente dalla carne  umana e dove la sorella, anch'essa cannibale e studentessa nello stesso campus,  praticamente la segue e la istiga nel percorso, a margine i due genitori che poi alla fine marginali lo sono nella presenza nelle scene ma non nel risvolto finale del film...non nego di non essere riuscito a vederlo tutto di un fiato, ho dovuto fare pause per assimilare, diciamo cosi' , alcune scene particolarmente crude...sicuramente un film che colpisce...da quello che ho visto dai trailer, Titane vincitore a Cannes me sa che  è pure peggio in quanto a durezza   8)

Offline Janky

*
753
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3123 il: 31 Lug 2021, 01:00 »
Questo è vecchio vecchio (OT!), ma molto bello:

BUON GIORNO
お早よう | OHAYŌ

Diretto da Yasujirô Ozu
Giappone, 1959
(sempre su MUBI)

mi ha fatto morire  :DD :lol: :rotfl2:
Anche detto: L'insostenibile leggerezza di una scureggia. Film leggero, divertente, divertito - fra l'altro remake di uno dei primi, se non il primo, film di Ozu.

Offline Janky

*
753
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3124 il: 31 Lug 2021, 01:13 »
Consigli sparsi:

The Wild Goose Lake
The Mitchells vs the Machines
Dead Pigs
A Quite Place II
Old Joy (2006)

E, ovviamente, Luca.

Offline syrinx

*
16862
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3125 il: 01 Ago 2021, 12:56 »
Limbo, un capolavoro.


Ancora non ho visto Pig, ma pare sia veramente bello.
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3126 il: 04 Ago 2021, 18:25 »
Un film che vedo sempre con estremo piacere e che spesso, quando c'è la possibilità, faccio vedere nei miei corsi sulla negoziazione. "Il negoziatore", appunto. Un film del 1998 con un grande Kevin Spacey ed un immenso Samuel Lee Jackson.
Ecco, Kevin Spacey: credo che le sue note vicende processuali, al di là di come si sono concluse, non abbiano inficiato la sua grandezza di attore.

Offline radar

*****
8949
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3127 il: 05 Ago 2021, 10:14 »
Tre film italiani che ho visto in streaming in questi giorni:
Due commedie italiane, leggere ma gradevoli, con buone punte di recitazione (Fabio De Luigi, Lucia Ocone, Nino Frassica) ma anche l'opposto ( :ignore: :ignore: :ignore:) e qualche spettacolare cameo come quello di un grande Eros Pagni:
Metti la nonna nel freezer (Raiplay) e Uno di famiglia (Netflix), da vedere senza grosse aspettative ma per passare del tempo serenamente.

Un film che ho trovato molto bello è Il grande spirito (RaiPlay), ottimamente diretto ed interpretato da Sergio Rubini con uno straordinario Rocco Papaleo, girato in una Taranto quasi irriconoscibile se non fosse per il profilo delle ciminiere che sovrastano lo sguardo e direttamente o indirettamente si prendono la scena. La storia è quella di un rapinatore da due soldi che in fuga viene salvato da quello che si crede un sioux e della loro strana e tragica amicizia. Bravissima anche l'interprete femminile (che si chiama Lotito, che te lo dico a fare...), ottimo il ritmo della narrazione e lo sviluppo dei personaggi. Un film che a parer mio avrebbe meritato un maggiore successo






Offline mr_steed

*
3079
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3128 il: 08 Ago 2021, 00:30 »
Segnalo due commedie francesi di recente produzione che sicuramente meritano maggiore visibilità: ad oggi sono ambedue disponibili su Sky

La belle epoque (2019) con Daniel Auteuil e Fanny Ardant
https://it.wikipedia.org/wiki/La_belle_%C3%A9poque_%28film%29

Imprevisti digitali (2020) vincitore dell'Orso d'argento al Festival di Berlino 2020
https://it.wikipedia.org/wiki/Imprevisti_digitali
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3129 il: 11 Ago 2021, 01:39 »
Roubaix, une lumière, di Arnaud Desplechin. 2020.

Capolavoro assoluto.
Polar esistenzialista ma anche molto realista, diretto da dio  e interpretato da dio.
Roschdy Zem nei panni del commissario di origini algerine e Sara Forestire nel ruolo di una nevrotica emarginata sono magistrali.
C'è anche Lea Seydoux poi, che è sempre un piacere.
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3130 il: 01 Set 2021, 19:38 »
Su Disney plus : Summer of soul.

Nel 1969, nei giorni dello sbarco sulla luna e del festival di Woodstock, in un parco di Harlem
si teneva un altro festival: l'Harlem Cultural Festival, che riunì circa 50.000 spettatori della comunità nera. Le black panthers facevano il servizio d'ordine, le donne e gli uomini del quartiere cucinavano i piatti tipici afroamericani, e sopratutto sul palco si esibivano artisti stellari di blues, funky, soul, gospel, jazz, latin e altro.
Qualcuno riprese il concerto, ma quel qualcuno tenne il vhs in cantina per ben 50 anni, in circostanze misteriose.
Due anni fa il nastro viene fuori, e viene proposto a Questlove ( batterista dei Roots e cineasta ) di farne un documentario.
Il risultato è Summer of soul, uno spaccato incredibile di cosa ribolliva nel 69' nella comunità afroamericana: cristianesimo pentecostale integrale e radicalismo marxista, ritorno all'identità afro e apertura alle contaminazioni latine ( portoricane sopratutto ), pacifismo alla MLK e belligeranza Malcolm X, integralismo nero e contaminazione hippy con gruppi misti neri/bianchi e donne/uomini ( Sly and the family stone ).

E poi la musica, fenomenale: Stevie Wonder, Gladys Knight, BB King, Nina Simone, David Ruffin, Ray Barreto, Mongo Santamaria, Mahalia Jackson e molti altri.

Se amate la musica e/o la cultura nera afroamericana è un documento. imperdibile e due ore di pura gioia per gli occhi e le orecchie.



Se poi avete anche Mubi consiglio di abbinare il documentario di Agnes Varda del 1968 sulla nascita delle Black Panthers ad Oakland, CA.
Dura mezzora e scorre veloce ma è davvero interessato per chi è interessato a queste tematiche.
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3131 il: 02 Set 2021, 10:46 »
Metti la nonna nel freezer

Film carino e a modo suo originale.
Tralaltro, ultimamente sto maturando l'idea che Miriam Leone sia bellina ( :DD ).
Sto vedendo, da Raiplay, la sua serie "Non uccidere". Nulla di trascendentale ma lei é brava.

Uno di famiglia (Netflix)

Purtroppo, al momento, su Netflix francese non c'é ma vorrei vederlo.
Tra i film che più o amato negli ultimi anni c'é un film dello stesso regista.
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3132 il: 02 Set 2021, 11:17 »
Non scherziamo nemmeno.

Miriam è phregna.
Re:Film recenti e semirecenti
« Risposta #3133 il: 15 Set 2021, 18:36 »
Charley Thompson di Andrew Haigh - 2017.

Film di argomento molto triste e commovente, ma realizzato in modo toccante e poetico.
Un adolescente del midwest, orfano di madre, vive col padre immaturo e semialcoolizzato.
Trova lavoro nel mondo delle corse dei cavalli, tra vecchi senza scrupoli ( un immenso Steve Buscemi ), fantini con le ossa rotte ( Chloe Sevigny ) e in generale cowboy blue collar con birra in mano  perenne.
Si affeziona a un cavallo , Lean on Pete ( letteralmente "appoggiati a Pete" ) e se lo coccola negli spazi tra le corse e gli parla, nell'impossibilità di affidarsi a nessun altro umano.
Nel frattempo il padre viene aggredito e dopo giorni di agonia muore, e il cavallo, che si scopre essere stato dopato, ha dei problemi a una gamba e viene destinato al macello in Messico.
A questo punto Charley rapisce il cavallo e scappa per le praterie dell'Oregon alla ricerca della zia, unico parente rimasto in vita e che forse si prenderà cura di lui ( e del cavallo ).
Non dico altro, ma la trama è comunque relativa: ciò che conta sono le atmosfere, interiori ed esterne,  che l'inglese Haigh esplora in tutta la sua ampiezza senza confini, con lunghi piani sequenza.

A me è piaciuto tantissimo.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod