I migliori attacchi di un album

0 Utenti e 44 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline pentiux

*****
17976
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #80 il: 02 Dic 2020, 23:02 »
Bonus:

Señores y señoras
Nosotros tenemos más influencia con sus hijos que tú tiene, pero los queremos
Creado y regado de Los Angeles
....
:love:

Offline gesulio

*****
19303
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #81 il: 02 Dic 2020, 23:08 »


Bonus:

Señores y señoras
Nosotros tenemos más influencia con sus hijos que tú tiene, pero los queremos
Creado y regado de Los Angeles
....

sigla iniziale di prozak, ai bei tempi

Offline pentiux

*****
17976
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #82 il: 03 Dic 2020, 07:47 »
sigla iniziale di prozak, ai bei tempi
Acido, acida???
 :p

Online FatDanny

*****
22882
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #83 il: 03 Dic 2020, 09:16 »
Non so se ho interpretato bene il senso del topic.
In ogni caso per me la traccia che apre un album non deve essere la più bella del'album, ma quella che è perfetta per aprirlo.


hai interpretato benissimo.
Se vedi gli album postati da me cito tracce che vanno proprio in questa direzione e in cui di solito le hit si trovano in terza/quarta posizione.
Vedi "And out come the wolves" che ha roots radicals e time bomb (ma anche ruby soho e old friend, potevano farne tranquillamente due album distinti con gli standard di mercato)
Di Led Zeppelin I stento a trovarne una che non sia hit  :=))
War Pigs apre Paranoid a cui segue il pezzo omonimo, quel viaggio cosmico che è Planet Caravan (geniale l'effetto sul cantato) e poi la strafamosa hit Iron Man.
Lust for life attacca da paura, ma The Passenger (quarta) resta IL pezzo di quell'album a mio avviso.

E così via...
Quindi si, il punto non è citare gli album in cui la traccia di apertura è la più bella, ma quelli in cui la traccia d'apertura introduce alla grande quella che sarà poi l'intera opera.

In qualche modo volevo rievocare quella sensazione che ti saliva dallo stomaco quando aprivi il nuovo disco appena comprato, lo mettevi e dopo 25 secondi stavi già fomentato "madrededdio, st'album è da paura".

Online FatDanny

*****
22882
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #84 il: 03 Dic 2020, 09:49 »
Ma visto che finora sono usciti solo (o quasi) album del secolo scorso mettiamone qualcuno di questo secolo.
E ce ne andiamo interamente in Oceania, tra Australia e Nuova Zelanda, con questi tre grupponi

Mitico attacco dei FFD con Ernie (2005).


Album dello scorso anno dei King Gizzard & the Lizard Wizard, attacca con Planet B.
(è appena uscito il nuovo album, non ho ancora avuto modo di sentirlo, anzi visto che ce sto me lo sparo stamattina)


Fantastici Wild Marmalade, Red Belly apre Flux, album del 2015




Offline vaz

*****
46651
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #85 il: 03 Dic 2020, 10:10 »
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #86 il: 03 Dic 2020, 10:28 »
sigla iniziale di prozak, ai bei tempi

Me lo ricordo benissimo.
E ai tempi mi chiedevo : chi è sto araldo che trasmette insieme a big paul?
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #87 il: 03 Dic 2020, 10:43 »

eh... l'attacco di South of heaven: possiamo chiudere.

Offline vaz

*****
46651
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #88 il: 03 Dic 2020, 10:47 »

Offline vaz

*****
46651
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #89 il: 03 Dic 2020, 10:58 »

Offline gesulio

*****
19303
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #90 il: 03 Dic 2020, 11:42 »
Me lo ricordo benissimo.
E ai tempi mi chiedevo : chi è sto araldo che trasmette insieme a big paul?

a parte che è sempre stato little paul...  :DD
la domenica a ror era un bel covo di Laziali... tra la crew di prozak, marta, il vattani... 

Offline gesulio

*****
19303
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #91 il: 03 Dic 2020, 12:19 »

che dire? non amo il gothic, ma loro li adoro. per questo disco principalmente e per come si apre questo disco. Peter Steele genio (rip).
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #92 il: 03 Dic 2020, 12:26 »
[...]
In qualche modo volevo rievocare quella sensazione che ti saliva dallo stomaco quando aprivi il nuovo disco appena comprato, lo mettevi e dopo 25 secondi stavi già fomentato "madrededdio, st'album è da paura".
In questo spirito, allora, una sensazione del genere l'ho provata mettendo all'epoca sul piatto dello stereo di famiglia il disco che si apriva con questo pezzo:
Già che ci sono riguardo Peter Gabriel, colgo l'occasione per correggere una mia imprecisione, e chiedo venia: a proposito di "IV", "Wallflower" non chiude l'album, ma ne è il penultimo pezzo... Forse a me sembrava il modo migliore di chiudere l'album; e me so' scordato "Kiss of life".

Prendo ancora spunto per una proposta: sarebbe interessante (magari in altro topic per non fare casino) confrontarsi sulle migliori chiusure di un album. Io almeno qualche ideuccia sui grandi classici la avrei... :)

Offline gesulio

*****
19303
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #93 il: 03 Dic 2020, 15:43 »

Offline Drake

*****
4574
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #94 il: 05 Dic 2020, 09:17 »
Señores y señoras
Nosotros tenemos más influencia con sus hijos que tú tiene, pero los queremos
Creado y regado de Los Angeles
....
Era nel mio secondo post del topic, ma l'hanno rimosso da yt.  :((


Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #95 il: 16 Dic 2020, 17:12 »

Offline BEBBOGOL

*
1597
Re:I migliori attacchi di un album
« Risposta #96 il: 19 Dic 2020, 01:18 »
Il trittico Where the streets have no name - I still haven't found what I'm Looking for - With or without you che apre The Joshua Tree.

Bombtrack - Killing in the Name dei Rage Against The Machine

All'interno - Citofono di Hard Rock Cafone  :beer:


 :beer: :beer: :beer:

Qualcuno li ha già citati per bloody kisses, ma per me dei Type O Negative vince October Rust con le sue vampiresche sonorità... Love you to death imbattibile
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod