Lazio.net Community

Varie / General => Let the good times roll => Topic aperto da: FatDanny - 13 Gen 2020, 15:32

Titolo: Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 13 Gen 2020, 15:32
Non ho trovato alcun topic a riguardo, eppure mi sembra un argomento non da poco di questa sezione.
Oltre a dire cosa stiamo ascoltando perché non parlare di COME lo stiamo ascoltando.
Ho pensato quindi ad un topic in cui parlare di impianti Hi Fi, 5.1, filodiffusioni e simili.

A me fin da piccolo piaceva l'idea della filodiffusione. L'idea che in tutta casa potesse risuonare una melodia senza poter percepire una fonte ben definita.
Per questo, grazie all'innovazione tecnica e alla possibilità di comporre l'impianto un pezzo alla volta ho preso prima uno e poi un altro Sonos Play:1, casse davvero buone, dal costo elevato ma che anche da sole funzionano veramente bene. Pulite e potenti.
Già solo queste due posizionate in due punti diversi di casa assolvevano il compito a dovere.

Questo natale Revolucion: cancellata l'idea di filodiffusione e unendo le due Play:1 ad un Sonos Beam ho composto un dolby di tutto rispetto integrato con Alexa e Spotify, avendo così tanto l'impianto home cinema (principalmente per netflix e PS4) che un impianto audio di tutto rispetto per la musica.
Mancherebbe il woofer ma quello della Sonos costa uno sproposito e l'acquisto non è nemmeno in programma.
Anche perché a settembre esce la PS5 e non potremo esimerci.  :=))

Voi? Che soluzioni audio avete?
Come vi ci trovate?
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 13 Gen 2020, 15:34
Cristodeddio, il consumismo fatto uomo.
Ti hanno preso!!

LIBERATE FATDANNY!!!

 :=)) :=)) :ssl
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Dissi - 13 Gen 2020, 15:36
Cristodeddio, il consumismo fatto uomo.
Ti hanno preso!!

LIBERATE FATDANNY!!!

 :=)) :=)) :ssl

con 40 anni de ritardo, peraltro

guarda io consiglio: piatto technics con puntina stanton, piastra nagamichi e ampli luxman, casse RCF :DD

(e torno 16enne)
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 13 Gen 2020, 15:38
Alla parola filodiffusione io associo automaticamente Fausto Papetti   :band:

 :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 13 Gen 2020, 15:47
Cristodeddio, il consumismo fatto uomo.
Ti hanno preso!!

LIBERATE FATDANNY!!!

 :=)) :=)) :ssl

AHAHAHAHAHAH

No guarda, videogames ed elettronica più in generale da sempre e per sempre.
Rivendico, ma siamo offtopic, di aver avuto dopo la Mattel Intellivision e il Mega Drive tutta la serie di Sony Playstation, che non fermerò certo adesso.
tutti i miei averi li ho spesi in questo (e in cose illegali altrettanto off topic), finendo per vestirmi in modo a detta di tutti molto discutibile :lol:
Io guardo affascinato anche la macchina taglia-ananas nei supermercati, la vorrei a casa anche se la mangio raramente, per la bellezza del gesto automatizzato.

Quando ho visto la possibilità di diffondere musica per casa senza l'impiccio dei fili nelle canaline mi sono detto "ok, devo smettere di drogarmi".

Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: tatoccolo - 13 Gen 2020, 16:10
Io guardo affascinato anche la macchina taglia-ananas nei supermercati, la vorrei a casa anche se la mangio raramente, per la bellezza del gesto automatizzato.

sto assistendo al crollo di un pilastro politico-filosofico di questo forum!  :o :o :=)) :=)) :beer: :beer:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: TomYorke - 14 Gen 2020, 10:38
Quando ho visto la possibilità di diffondere musica per casa senza l'impiccio dei fili nelle canaline mi sono detto "ok, devo smettere di drogarmi".

Non hai più alcun pregio.
Sei ufficialmente 'nammerda totale. Complimenti.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Baldrick - 14 Gen 2020, 10:40
Cristodeddio, il consumismo fatto uomo.
Ti hanno preso!!

LIBERATE FATDANNY!!!

 :=)) :=)) :ssl
E neppure la dignità dell'audiofilo! Salvatelo
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: italicbold - 14 Gen 2020, 11:09
Ce finisce a apri un topic su Verdini.
Sappiatelo.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 14 Gen 2020, 11:12
Impianti Audio Casalinghi e Capitalismo.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 14 Gen 2020, 11:13
Da Comunismo a Consumismo e' un attimo.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 14 Gen 2020, 11:14
- filodiffusione + filoUSA
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 14 Gen 2020, 11:17
- PSIUP + PS5
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: tatoccolo - 14 Gen 2020, 11:26
la bellezza di un topic andato in vacca già dal secondo post e degenerato con una velocità disarmante  :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: WhiteNoise - 14 Gen 2020, 11:31
per queste cose, affidati a me.
ho letto grosse ingenuità nel tuo post, ma a tutto c'è rimedio.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 14 Gen 2020, 11:39
avanti amazon alla riscossa
Alexa è nostra
trionferà
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Drake - 14 Gen 2020, 11:41
il suon dell'avvenire
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 14 Gen 2020, 11:56
E neppure la dignità dell'audiofilo! Salvatelo

No ma grazie per avermi fatto crollare Sonos in termini di ciclo del prodotto.
Grazie davvero. Ora sarò costretto ad odiarli alla pari di Apple.

Dopodiché sticazzi, io, per dire, in ambito informatico uso Microsoft in lungo e in largo.
W bill gates, fanculo Cupertino, fanculo linux e i freakkonerd.

Comunque il Cattocomunismo vi ha fatto male, sappiatelo.
Io sono per l'automazione totale e il diritto al lusso.  :poof:

per queste cose, affidati a me.
ho letto grosse ingenuità nel tuo post, ma a tutto c'è rimedio.


Ecco, a me interessavano interventi come questi, ma in fondo lo so che questo forum è pieno di mentecatti.
:luv:
dicci dicci
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 14 Gen 2020, 11:58
dicci dicci

Da dicci a DC e' un attimo
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 14 Gen 2020, 11:58
pure da sonos a soros
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 14 Gen 2020, 12:12
siete brutte persone.
Ma lo sapevate già.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: italicbold - 14 Gen 2020, 12:20

(https://i.ibb.co/WPYDmcX/5ae353d6bc995.jpg) (https://ibb.co/2sf8Gjr)
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 14 Gen 2020, 12:21
 :lol: :lol: :lol: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 14 Gen 2020, 12:32
vabbé l'integralismo del wired proprio no.
Accetto ogni dialettica, ma la convinzione che "col filo è meglio" è una roba peggio de Marco Rizzo in politica.

NOI NON SIAMO DEL '900
 8)


Gli audio-comandamenti secondo FD

1) non avrai altro Dio al di fuori del wireless
2) non nominare Alexa invano
3) Ricordati di aggiornare i dispositivi
4) Onora gli abbonamenti di Spotify e Netflix
5) Non collegare via cavo
6) Non connettere dispositivi difettosi
7) non rubare account
8 ) non dire falsi comandi
9) non desiderare dispositivi audio analogici
10) non desiderare l'audiovintage
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: TomYorke - 14 Gen 2020, 12:48
FatRenzy
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 14 Gen 2020, 12:55
Fatzalf
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Tarallo - 14 Gen 2020, 12:56
FatFani
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Baldrick - 14 Gen 2020, 13:01
Stay hungry, get Fat
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 14 Gen 2020, 13:07
siete brutte persone.
Ma lo sapevate già.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: UnDodicesimo - 14 Gen 2020, 13:50
(https://ak0.picdn.net/shutterstock/videos/7440820/thumb/1.jpg)
                                 /\
             Default setting I guess
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: arturo - 14 Gen 2020, 15:04
(https://i.ibb.co/WPYDmcX/5ae353d6bc995.jpg) (https://ibb.co/2sf8Gjr)

 :lol: :lol:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: orchetto - 21 Gen 2020, 17:59
pure da sonos a soros
e come pensate che si sia pagato l'impianto hi-fi? anzi speriamo che gli alzi la paga pure per il vestiario  :p :)
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 15:01
vabbé l'integralismo del wired proprio no.
Accetto ogni dialettica, ma la convinzione che "col filo è meglio" è una roba peggio de Marco Rizzo in politica.

NOI NON SIAMO DEL '900
 8)


Gli audio-comandamenti secondo FD

1) non avrai altro Dio al di fuori del wireless
2) non nominare Alexa invano
3) Ricordati di aggiornare i dispositivi
4) Onora gli abbonamenti di Spotify e Netflix
5) Non collegare via cavo
6) Non connettere dispositivi difettosi
7) non rubare account
8 ) non dire falsi comandi
9) non desiderare dispositivi audio analogici
10) non desiderare l'audiovintage

Cioè io mi ero perso questo topic!!!
Una bella botta alla mia stima per te Fat, non c'è che dire.

Ma non tanto per il discorso sul consumismo, che secondo me è un falso piano, e neanche sulla dicotomia analogico/digitale : per me tutta st'esaltazione del feticcio vinile è pura moda: il cd è e rimarrà il medium migliore in assoluto per ascoltare la musica, perchè il vinile si degrada dopo 10 ascolti e lo streaming ha una qualità inferiore ( e tralasciamo il discorso politico filosofico su spotify che è l'emblema dello sfruttamento capitalistico e del'omologazione ).

Il problema principale è che il wireless va benissimo per ps e netflix, ma per ascoltarci la musica E' la merda vera.
Pure se hai tutto digitale almeno l'ultimo passaggio DEVE essere analogico: cavi e casse devono portare elettricità: la differenza qualitativa è enorme.
Cioè meglio un compattino da 70 euro tutto integrato.

Poi il problema di marco rizzo non è che è vecchio: è che è un narcisista malefico che adora il Potere e i Patek Philippe da 5000 euri.



Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 01 Ott 2020, 15:28
scusami kelly, per sfizio, ma a che qualità ascolti musica streaming?

EDIT: specifico. Sfiderei buona parte dei partecipanti alla discussione a distinguere, senza un impianto Hi-Fi con i supercontrocazzi, un pezzo streaming riprodotto a 320 kb da uno su CD.
Anche perché non è che tutti i dischi so' the Dark Side of the Moon...
Certo, a 64-128 kb la differenza la noti
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: Baldrick - 01 Ott 2020, 16:34
Anche perché non è che tutti i dischi so' the Dark Side of the Moon...
Anche perché sai che du' coijoni...
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 01 Ott 2020, 16:35
:lol:
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 16:36
scusami kelly, per sfizio, ma a che qualità ascolti musica streaming?

EDIT: specifico. Sfiderei buona parte dei partecipanti alla discussione a distinguere, senza un impianto Hi-Fi con i supercontrocazzi, un pezzo streaming riprodotto a 320 kb da uno su CD.
Anche perché non è che tutti i dischi so' the Dark Side of the Moon...
Certo, a 64-128 kb la differenza la noti

Riconoscerei la differenza tra 320kb e 44/16 anche sui napalm death
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 16:39
E comunque anche youtube ( perchè spotify non ce l'ho e lo boicotto ) se esce wireless esce peggio che dai cavi
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 01 Ott 2020, 16:45
vabbè ma è pure il mestiere tuo.
E conta che anche spotify un paio di anni fa ha sperimentato il 44/16 streaming (1141 kb).
Risultato? Mai sviluppato, evidentemente non conveniva.
Questo perché ad oggi buona parte della musica è sentita tramite supporti e in momenti in cui non apprezzi la differenza (tipo in macchina in mezzo al traffico).

E comunque c'è già chi diffonde streaming a 44/16 eh, quindi volendo con un semplice abbonamento potrei passare da spotify a Tidal e il gioco sarebbe fatto.
Ci sto alla critica, ma non su questo. le casse wireless Bose e Sonos sono buoni apparecchi domestici (io li ho notati anche in alcuni locali) che riproducono musica a buon livello.
Ma soprattutto, tu le hai provate o la tua è na questione di principio?
 :=))

EDIT: devi vedere con che qualità di compressione trasmette (e che cassa riceve).
Non a caso parlo di Sonos e Bose, non di una qualsiasi cassa wireless.
Ad esempio Spotify esce a 320 kb solo se hai account premium e se sei connesso ad una rete (a meno che non cambi le impostazioni ovviamente).

Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 01 Ott 2020, 17:02
Aggiungo un'ultima distinzione: una cosa parlare di speaker bluetooth, un'altra di speaker WiFi Ethernet.

Il bluetooth è un protocollo che non riesce a trasportare molti dati, lì si che la differenza è evidente.
Io se in macchina sento musica via bluetooth o via cavo dallo stesso apparecchio noto chiaramente la differenza.

Quindi se parliamo di speaker bluetooth non c'è nemmeno da discuterne. Quelli servono solo per i picnic. E io faccio pochi picnic.
Altro tema proprio sono le casse WiFi Ethernet di cui sto parlando io, che quindi supportano una trasmissione dati di tutt'altro livello e soprattutto non funzionano singolarmente.
Ad esempio le mie casse Sonos sono tre (soundbar + 2) hanno un ampli interno di classe D ognuna e possono funzionare sia in dolby, che in Home theater che in forma indipendente (multiroom).
E il mio impianto è scarso, non c'è SW e le due casse sono quelle di fascia più bassa.

Insomma, se il paragone è tra impianto HiFi e cassa bluetooth o anche singola cassa wiFi GAC che non c'è partita. Mettiamo a paragone un impianto HiFi con un impianto wireless e ti faccio vedere che il discorso cambia parecchio.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 18:03
Guarda io so di cosa parli, ci ho lavorato.
E do per scontato che non parli di bluetooth ma di ethernet.
E ripeto: non sono un audiofilo ne un maniaco ( che poi è la stessa cosa  :=)) ).
Alcune cose cheap le uso in registrazione, non ho preclusioni verso il digitale ( l'ho detto: adoro il CD ).
Non è una questione di principio.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 18:24
Il discorso è che i segnali radio, per quanto siano di alta componentistica i devices, possono trasportare una quantità limitata di dati.
E quei dati non possono poi essere processati.
Il cavo ti fa passare tutto, essendo analogico, e non solo: il monitor può avere un suo convertitore o un suo pre, puoi avere un controllo di equalizzazione anche minimo che ti serve per adattare il segnale all'acustica della stanza.
A proposito: una buona acustica è quasi meglio di un buon impianto ( ma questo forse già lo sapevi ).

p.s.  un giorno parleremo degli audiofili, una categoria umana che a noi fonici capita di sfiorare ogni tanto, visto che ogni tanto i tecnici audio ci servono entrambi.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 01 Ott 2020, 18:28
Cmq per chiudere: se hai un sistema wireless di qualità sicuramente ascolterai meglio di un sistema tradizionale cablato di scarsa qualità.
Per gaming e movies va benissimo il wireless.
Se ci tieni tanto alla musica meglio i cavi, anche senza essere audiofilo ( cioè psicopatico  :=)) ).

Poi lo sappiamo tutti che i millennials se sentono la musica SOLO dagli smartphone ( e il più delle volte è musica progettata per quello ) però oh, io credo nella musica e nel suo valore, e un giorno tornerà a essere qualcosa di più di un prodotto che trovi al centro commerciale.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: WhiteNoise - 01 Ott 2020, 19:01
Cmq per chiudere: se hai un sistema wireless di qualità sicuramente ascolterai meglio di un sistema tradizionale cablato di scarsa qualità.
Per gaming e movies va benissimo il wireless.
Se ci tieni tanto alla musica meglio i cavi, anche senza essere audiofilo ( cioè psicopatico  :=)) ).

Poi lo sappiamo tutti che i millennials se sentono la musica SOLO dagli smartphone ( e il più delle volte è musica progettata per quello ) però oh, io credo nella musica e nel suo valore, e un giorno tornerà a essere qualcosa di più di un prodotto che trovi al centro commerciale.

Spero con tutto me stesso che queste tue parole possano arrivare molto lontano, fino a chi dipinge il destino di questo piccolo atomo dell'universo e che ci ha portato a sentire (non ascoltare) musica attraverso apparecchi di merda.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: vaz - 01 Ott 2020, 19:52
Cmq per chiudere: se hai un sistema wireless di qualità sicuramente ascolterai meglio di un sistema tradizionale cablato di scarsa qualità.
Per gaming e movies va benissimo il wireless.
Se ci tieni tanto alla musica meglio i cavi, anche senza essere audiofilo ( cioè psicopatico  :=)) ).

Poi lo sappiamo tutti che i millennials se sentono la musica SOLO dagli smartphone ( e il più delle volte è musica progettata per quello ) però oh, io credo nella musica e nel suo valore, e un giorno tornerà a essere qualcosa di più di un prodotto che trovi al centro commerciale.

sono d'accordo.
da fan del vinile (lo so lo so, meglio il cd) la differenza di suono tra cavo e "altro" è abissale. purtroppo a lavoro la musica mi serve per concentrarmi, quindi sono costretto al digitale (uso bandcamp)
Titolo: Re:Impianti Audio casalingui
Inserito da: carib - 01 Ott 2020, 23:47
sono capitato per caso in questo topeec,vorrei sapere cosa ne pensate dei Radiohead,grazie
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: PabloHoney - 02 Ott 2020, 00:44
Accetto ogni dialettica, ma la convinzione che "col filo è meglio" è una roba peggio de Marco Rizzo in politica.

Cioè detto da uno che ci ho visto una chitarra elettrica in casa equivale a bestemmiare in toscano
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 02 Ott 2020, 07:48
se consideri che per la mia chitarra elettrica uso una pedaliera multieffetto, che è una bestemmia per qualsiasi chitarrista che si definisce tale in realtà tutto torna.
Riconosco la differenza ma assieme a quella musicale c'è quella economica che conta e non avevo centinaia e centinaia di euro da spenderci su.
Anche perché l'avessi avuti mi sarei preso la Gibson che sogno da una vita e non la mia ben più modesta epiphone, che comunque il suo dignitosissimo lavoro lo fa tenendo conto che io ci suono lo skate punk e non i radiohead  :p

Cmq per chiudere: se hai un sistema wireless di qualità sicuramente ascolterai meglio di un sistema tradizionale cablato di scarsa qualità.
Per gaming e movies va benissimo il wireless.
Se ci tieni tanto alla musica meglio i cavi, anche senza essere audiofilo ( cioè psicopatico  :=)) ).

Poi lo sappiamo tutti che i millennials se sentono la musica SOLO dagli smartphone ( e il più delle volte è musica progettata per quello ) però oh, io credo nella musica e nel suo valore, e un giorno tornerà a essere qualcosa di più di un prodotto che trovi al centro commerciale.

oh, qui sono d'accordo al 100%.
Tenendo conto che io l'impianto lo uso proprio per tutte e tre le categorie (gaming, film, musica) la soluzione trovata mi è congeniale. Anche perché posso facilmente passare da una configurazione all'altra semplicemente attraverso l'app dell'impianto, cosa che non sarebbe possibile con uno tradizionale (tipo per ottenere un multiroom).
Inoltre le soluzioni Bose/Sonos hanno raggiunto oggi uno dei vantaggi degli impianti tradizionali: la scalabilità.
Questo permette di non dover spendere una bella somma tutta in una volta, ma di farlo pian piano ed avere fin dall'inizio un impianto funzionante.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 02 Ott 2020, 07:53
E comunque sui servizi streaming non stiamo considerando il vantaggio principale, quello che ha sbaragliato la concorrenza in termini di mercato, ossia la possibilità di avere milioni di dischi tutti disponibili in un dato momento.
Lo so, lo so, questo fa perdere molto il gusto dell'acquisto del singolo album, ricercato, agognato o magari scelto casualmente in uno degli scaffali dell'usato di Pink Moon/Dark Star/Disfunzioni Musicali.
Io ce passavo almeno un pomeriggio a settimana.
Ma francamente trovo altrettanto grandioso poter accedere ad intere discografie in un attimo ad un prezzo mensile più basso del singolo album.
Prezzo che pago ben volentieri, anche perché - questo si - trovo inammissibile dover ascoltare pubblicità mentre sono immerso nell'ascolto di qualcosa.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: WhiteNoise - 02 Ott 2020, 08:10
Questa grandiosa opportunità la stiamo pagando un prezzo altissimo.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 02 Ott 2020, 08:55
E' il mercato baby.
Non penso che il prezzo altissimo sia dovuto alla musica streaming, ma in termini più generali all'industrializzazione della musica. Bello il capitalismo  :=))
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: PabloHoney - 02 Ott 2020, 09:46
se consideri che per la mia chitarra elettrica uso una pedaliera multieffetto, che è una bestemmia per qualsiasi chitarrista che si definisce tale in realtà tutto torna.
Riconosco la differenza ma assieme a quella musicale c'è quella economica che conta e non avevo centinaia e centinaia di euro da spenderci su.
Anche perché l'avessi avuti mi sarei preso la Gibson che sogno da una vita e non la mia ben più modesta epiphone, che comunque il suo dignitosissimo lavoro lo fa tenendo conto che io ci suono lo skate punk e non i radiohead  :p

OT
Beh oggi il digitale delle pedaliere multieffetto non e' piu' quello di una decina di anni fa, onestamente non la definirei piu' una bestemmia

senza scomodare radiohead direi che sei in buona compagnia (https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Epiphone_players)
FINE OT
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: WhiteNoise - 02 Ott 2020, 10:50
la pedaliera digitale non è una bestemmia, se abbinata a qualcosa di analogico.
per overdrive, distorsori e (gusto mio) reverberi, andrei di analogico.
per le modulazioni e i delay, il digitale attuale, se di qualità, è validissimo, soprattutto se parliamo di saletta e di live e non di produzione.

Discorso Epiphone: dipende che Epiphone hai. Alcune sono persino made in USA, alcune acustiche sono proprio made in Gibson. Quasi tutte rivaleggiano tranquillamente con quelle della casa madre, anche in considerazione del fatto che il livello qualitativo di queste ultime non è sempre stato al top.
Fammi indovinare: vedendo il genere che fai, probabilmente usi una SG o una LP Studio.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: WhiteNoise - 02 Ott 2020, 10:56
Poi sai che ti dico, io i miei strumenti me li costruisco da solo (bassi e chitarre, fender style).
Contano i pick-up e un manico fatto come cristo comanda. il resto è solamente quel fastidioso portato del capitalismo che si chiama marketing.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 02 Ott 2020, 11:48
la pedaliera digitale non è una bestemmia, se abbinata a qualcosa di analogico.
per overdrive, distorsori e (gusto mio) reverberi, andrei di analogico.
per le modulazioni e i delay, il digitale attuale, se di qualità, è validissimo, soprattutto se parliamo di saletta e di live e non di produzione.

Discorso Epiphone: dipende che Epiphone hai. Alcune sono persino made in USA, alcune acustiche sono proprio made in Gibson. Quasi tutte rivaleggiano tranquillamente con quelle della casa madre, anche in considerazione del fatto che il livello qualitativo di queste ultime non è sempre stato al top.
Fammi indovinare: vedendo il genere che fai, probabilmente usi una SG o una LP Studio.

Quasi, Standard Pro :=))
E molto d'accordo che contano pick-up e manico.
Ad esempio prima avevo una Strato (Mex) e il manico lo trovavo fantastico, oltre ad essere iperversatile come chitarra.
Ma a livello di pickup per il genere che suono principalmente preferisco nettamente HH a SSS.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: kelly slater - 04 Ott 2020, 21:35
E comunque sui servizi streaming non stiamo considerando il vantaggio principale, quello che ha sbaragliato la concorrenza in termini di mercato, ossia la possibilità di avere milioni di dischi tutti disponibili in un dato momento.
Lo so, lo so, questo fa perdere molto il gusto dell'acquisto del singolo album, ricercato, agognato o magari scelto casualmente in uno degli scaffali dell'usato di Pink Moon/Dark Star/Disfunzioni Musicali.
Io ce passavo almeno un pomeriggio a settimana.
Ma francamente trovo altrettanto grandioso poter accedere ad intere discografie in un attimo ad un prezzo mensile più basso del singolo album.
Prezzo che pago ben volentieri, anche perché - questo si - trovo inammissibile dover ascoltare pubblicità mentre sono immerso nell'ascolto di qualcosa.

Il problema non è l'accesso simultaneo al TUTTO ( qui faremmo filosofia d'accatto e passatismo: siamo nell'era di internet, pace ) il problema è che sul tuo brano in cui hai messo cuore sudore lacrime soldi e fatica Spotify se magna il 99% dei ricavi e a te te lascia la gloria.
Titolo: Re:Impianti Audio casalinghi
Inserito da: FatDanny - 05 Ott 2020, 08:36
Assolutamente.
Ma vabbé siamo pure nell'era di X factor, in cui praticamente il test di mercato viene fatto prima della produzione degli album. D'altronde i ritornelli attaccano al 50esimo secondo da ben prima di questa era.

Concordo pienamente quindi su tutti questi effetti distorsivi da parte del mercato, ma come giustamente dici indietro non si torna.