i Maneskin

0 Utenti e 30 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:i Maneskin
« Risposta #820 il: 03 Set 2023, 13:11 »
D’accordissimo, tra l’altro senza l’epoca d’oro del pop non ci sarebbe stata mai la contro cultura underground esplosa negli anni ‘90 (fine anni ‘80 pure)
Giustissimo.
Grazie al pop degli ottanta abbiamo avuto un ultimo decennio di gloria rock'n'roll.
Che poi volendo, anche negli 80 (sopratutto la seconda metà) c'erano cose importanti, vedi i Sonic youth o i Pixies o Nick Cave, ma era davvero underground, te li dovevi capare tra un rockerilla e um disfunzioni
Re:i Maneskin
« Risposta #821 il: 03 Set 2023, 13:17 »
Un gruppo di cui ho un fantastico ricordo ma che si sono cacati in pochi sono gli Style Council.
Ma non è vero, gli Style council erano nelle charts regolarmente.
Era uno dei filoni eighties: il jazz-soul pop, insieme a Sade, Everything but the girl, Carmel, Prefab sprout, Working week, volendo gli stessi Simply Red
Tra l'altro nella loro coolness erano tutti politicizzati a sinistra

Offline Tarallo

*****
111501
Re:i Maneskin
« Risposta #822 il: 03 Set 2023, 13:25 »
Si ok li paragonavo a DD e SB di cui si parlava prima. Confronto a loro era nicchia.
Re:i Maneskin
« Risposta #823 il: 03 Set 2023, 13:45 »
Vabbe sì, Duran e Spandau erano le superstar, ma come dice giustamente Pan ci succhiavamo tutto da videomusic.
Io poi ho avuto gli anni tra i 13 e i 15 molto disadattati, stavo chiuso in casa tutto il giorno a guardare videomusic e registrare cassette alla radio

Offline Tarallo

*****
111501
Re:i Maneskin
« Risposta #824 il: 03 Set 2023, 13:51 »
Chi lo avrebbe mai detto.

Offline vaz

*****
54152
Re:i Maneskin
« Risposta #825 il: 03 Set 2023, 14:23 »
Giustissimo.
Grazie al pop degli ottanta abbiamo avuto un ultimo decennio di gloria rock'n'roll.
Che poi volendo, anche negli 80 (sopratutto la seconda metà) c'erano cose importanti, vedi i Sonic youth o i Pixies o Nick Cave, ma era davvero underground, te li dovevi capare tra un rockerilla e um disfunzioni

verissimo, purei double nickels on the dime è dell'84
Re:i Maneskin
« Risposta #826 il: 03 Set 2023, 14:25 »
E i Cure?
Re:i Maneskin
« Risposta #827 il: 03 Set 2023, 14:42 »
verissimo, purei double nickels on the dime è dell'84
E Zen Arcade
Re:i Maneskin
« Risposta #828 il: 03 Set 2023, 14:44 »
E i Cure?
I Cure anche svoltano Poppissimo coi singoli e sopratutto con The head on the door, album cruciale di metà decennio.
La trilogia dark, loro vero capolavoro, la scoprii molto dopo.
Re:i Maneskin
« Risposta #829 il: 03 Set 2023, 14:45 »
Infatti io me so fermato a
Lullaby
Close to me
Friday I’m in love


POPPISSIMISSIMO
Re:i Maneskin
« Risposta #830 il: 03 Set 2023, 14:54 »
Just like heaven?
Re:i Maneskin
« Risposta #831 il: 03 Set 2023, 14:55 »
Re:i Maneskin
« Risposta #832 il: 03 Set 2023, 14:58 »
Giustissimo.
Grazie al pop degli ottanta abbiamo avuto un ultimo decennio di gloria rock'n'roll.
Che poi volendo, anche negli 80 (sopratutto la seconda metà) c'erano cose importanti, vedi i Sonic youth o i Pixies o Nick Cave, ma era davvero underground, te li dovevi capare tra un rockerilla e um disfunzioni
Quelli non sono così underground, secondo me.
In quel periodo, underground lo associo più a cose tipo Slint o le band di Albini, per dirne 2 di un milione (ma pure i prodromi della scena di Seattle).
O almeno, se quello è underground, io ascoltavo solo underground e non lo sapevo.

Offline vaz

*****
54152
Re:i Maneskin
« Risposta #833 il: 03 Set 2023, 15:15 »
E Zen Arcade

❤️

@WN gli Slint però già sono a livello meno sottobosco. Lo stesso Albini quando li fece registrare non era più troppissimo di Nicchia. Allora pure i Katzenjammer che poi divennero i Kyuss…
Re:i Maneskin
« Risposta #834 il: 03 Set 2023, 16:13 »
Spiderland è del 1991, e i due dischi precedenti, Tweez e il mini untitled, dovevi essere proprio un esoterico per saperli, ma pure se vivevi in america.
Tra l'altro loro erano pischellissimi che suonavano nella cantina dei genitori per ammazzare la noia di Louisville.
Se non l'avete ancora fatto, vedetevelo: è bellissimo

Re:i Maneskin
« Risposta #835 il: 03 Set 2023, 16:21 »
Chi lo avrebbe mai detto.

 :beer:

E ci hai ragione.

Però senti, io ho fatto questa riflessione: noi siamo nati in un'era in cui non avevi tutti gli strumenti telematici che hai oggi, il che si riflette in vari modi sulla musica.
Oggi chiunque pischello si sveglia e fa un disco (virtuale) in cui parla di se, della sua vita uguale a milioni di altre, utilizzando codici che usano milioni di altri, che sia trap, rap o questi pseudo cantautori tipo sangiovanni, sancrispino, questi insomma.
Ai tempi nostri se non avevi un talento reale a uno studio di registrazione manco ti ci avvicinavi.
Era una fruizione piú passiva, ma ti arrivava roba di qualità.
Sono un boomer vdm senza rimorso.
Meglio i miei 14 anni in cameretta co videomusic e tutta quella roba bellissima, che un 14enne di oggi rin[...]to davanti al cellulare.
Io flesciavo davanti al video di Ashes to ashes, questi su instagram a sentisse Tananai

Offline vaz

*****
54152
Re:i Maneskin
« Risposta #836 il: 03 Set 2023, 16:35 »
Spiderland è del 1991, e i due dischi precedenti, Tweez e il mini untitled, dovevi essere proprio un esoterico per saperli, ma pure se vivevi in america.
Tra l'altro loro erano pischellissimi che suonavano nella cantina dei genitori per ammazzare la noia di Louisville.
Se non l'avete ancora fatto, vedetevelo: è bellissimo


Bellissimo! Pensa che Spiderland ho ancora l’audiocassetta di mio fratello conservata
Re:i Maneskin
« Risposta #837 il: 03 Set 2023, 16:46 »
Bellissimo! Pensa che Spiderland ho ancora l’audiocassetta di mio fratello conservata
Madonna, Spiderland lo facevo di 3-4 anni prima.

Offline genesis

*****
23636
Re:i Maneskin
« Risposta #838 il: 04 Set 2023, 07:57 »
Ma non è vero, gli Style council erano nelle charts regolarmente.
Era uno dei filoni eighties: il jazz-soul pop, insieme a Sade, Everything but the girl, Carmel, Prefab sprout, Working week, volendo gli stessi Simply Red
Tra l'altro nella loro coolness erano tutti politicizzati a sinistra

Loro e George Michael, il bello degli anni ottanta.
E ci aggiungo anche i Cocteau Twins.

Offline Tarallo

*****
111501
Re:i Maneskin
« Risposta #839 il: 04 Set 2023, 09:12 »
Ho visto il documentario degli Wham, bella storia. Pulita e lineare, Andrew Ridgeley ne esce come una delle persone più carine e equilibrate del mondo del pop.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod