Telefilmi contemporanei

0 Utenti e 9 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5980 il: 25 Nov 2021, 10:31 »
Sinceramente considerato lo snobismo culturale di questo forum, immaginavo un grande distaccamento dalla sua figura a seguito del suo grande successo. Sono contenta di sbagliarmi :beer:

Per me l'evento del 2021, altro che maneskin.
Poi, lo confesso: ho un problema con tutti quei cazzo, perchè nella vita reale tra lavoro e bambini devo stare attento a parlare cosí e un po mi appesantisce. Forse sono un po borghese imborghesito io.

Peró a un certo punto a lui stesso nella serie je viene il dubbio che tutti sti riferimenti al cazzo potrebbero non essere proprio inclusivi.
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5981 il: 25 Nov 2021, 11:32 »

assolutamente, vedi HP e Foglio che ne parlano con toni simili a cpi.

Li stavo spizzando proprio stamattina (diciamo che riguardo l'editoriale del Foglio mi sono fermato al titolo...tanto bastava).

Ieri sera mi sono visto, o meglio, gustato i primi tre episodi. E io di solito ho un limite: parto prevenuto di fronte ai successi clamorosi. Niente, non vedo l'ora di finirlo stasera.

Ah, personalmente mi ha fatto "paura" quando ha raccontato l'aneddoto della VHS de "L'odio" prestata al ragazzino al quale faceva le ripetizioni anni prima. E di come poi è diventato successivamente lo stesso ragazzino. Io feci lo stesso con mio cugino che veniva in vacanza da me in estate. Però, rispetto a Zerocalcare, oltre a "L'odio" di Kassovitz gli feci scoprire anche un film semisconosciuto australiano (passò solo su Fuori Orario) con un giovane Russell Crowe: "Romper Stomper". Posso solo farvi immaginare cosa è germogliato. Ecco, mi sono sempre sentito un po' colpevole per questo...

Offline syrinx

*****
17331
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5982 il: 25 Nov 2021, 15:47 »
Midnight Mass su Netflix, non so se ne avete parlato, per me è una bomba.
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5983 il: 25 Nov 2021, 17:29 »
La ggente dicono Hellbound.
(che mo va de moda la corea, si nun guardi na serie in coreano stretto non vali na lira).

Voi che dite?
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5984 il: 25 Nov 2021, 18:22 »
La ggente dicono Hellbound.
(che mo va de moda la corea, si nun guardi na serie in coreano stretto non vali na lira).

Voi che dite?

Di questo stesso regista vidi qualche anno fa "Train to Busan". Sì, era un classico film con gli zombie, non il capolavoro della cinematografia mondiale, con pregi e difetti, però furono due ore di ottimo intrattenimento (pure abbastanza angosciante)

A naso mi interessa più questo Hellbound che El juego del calamar

Offline Scialoja

*****
12086
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5985 il: 25 Nov 2021, 18:23 »
La ggente dicono Hellbound.
(che mo va de moda la corea, si nun guardi na serie in coreano stretto non vali na lira).

Voi che dite?

Vista la prima puntata, non mi ha portato a desiderare di vedere la seconda, al momento l'ho sospesa.

Molto interessante invece "Black Summer", una sorta di "28 giorni dopo" fatta a serie. Avvincente, dinamica e ricca di suspense. Una puntata tira l'altra.

Offline Scialoja

*****
12086
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5986 il: 25 Nov 2021, 18:24 »
Di questo stesso regista vidi qualche anno fa "Train to Busan". Sì, era un classico film con gli zombie, non il capolavoro della cinematografia mondiale, con pregi e difetti, però furono due ore di ottimo intrattenimento (pure abbastanza angosciante)

A naso mi interessa più questo Hellbound che El juego del calamar

"Train to Busan" film molto gradevole per chi ama il genere, non sapevo fosse dello stesso regista

Offline trax_2400

*****
11649
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5987 il: 25 Nov 2021, 18:42 »
Sulla serie di Zerocalcare.
Molto bella e poetica.
Devo dire però che avendolo seguito molto, più o meno ho immaginato come andava a finire e questo mi ha rovinato un po' il finale, ha avuto un impatto meno emotivo.

Offline ES

*****
18978
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5988 il: 26 Nov 2021, 11:29 »
Bevuta tutta, ZC, ieri notte, in un solo sorso.

Idea eccellente, il risultato mi sembra però ancora una versione beta.

Un universo illuminato a piccoli flash qua e là, con troppe zone buie che non favoriscono il collegamento, non può bastare il viaggio.
Il non detto andrebbe raccontato al mondo e non può bastare una mini serie.
Probabilmente non era nemmeno questa la pretesa.

Comunque rimane da 8, sotto solo alla regina degli scacchi, per me.

Offline olympia

*
7809
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5989 il: 26 Nov 2021, 13:54 »
Vi consiglio di rivedere di nuovo la serie di Zerocalcare.  Io l'ho fatto e mi è piaciuta ancora di più.  Si riescono a gustare di più certe battute e si capisce meglio la trama, che, essendo fatta di continui flashback con dialoghi veloci e serrati, può risultare un pò caotica.
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5990 il: 28 Nov 2021, 09:42 »
Ecchime, più o meno come Leonardo da Vinci alla NASA.

Viste le prime due puntate.
Alla spiegazione della differenza tra i cessi maschili e femminili ero piegato in due sul divano.

Offline TheVoice

*****
5621
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5991 il: 28 Nov 2021, 14:40 »
Vista tutto d'un fiato stanotte.
Non sono (ero?) un suo fan ma devo dire che la storia "spacca".
Riciclo, non riciclo, non me ne frega un c.azzo: racconta ambizioni, frustrazioni e paranoie di un'intera generazione di questo pezzo di Roma.
Meglio di qualunque saggio di sociologia.

Offline Scialoja

*****
12086
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5992 il: 03 Dic 2021, 21:52 »
Mi chiedo come faccia ad essere così popolare Walking Dead e non Black Summer  :x

Offline Sante93

*
1792
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5993 il: 03 Dic 2021, 22:11 »
Mi chiedo come faccia ad essere così popolare Walking Dead e non Black Summer  :x
TWD dovrebbe essere studiata da chi si approccia a quel mondo per far capire come rovinare una grande serie.

Offline pan

*
3594
Re:Telefilmi contemporanei
« Risposta #5994 il: 03 Dic 2021, 22:29 »
ma poi siamo sempre lì... cosa dovrebbe fare un artista, un cantante, un disegnatore, uno scrittore, per  non essere tacciato di mainstream, venduto al capitalismo ecc.? NON diventare famoso. e quindi  rimanere in cameretta, disegnare per i cazzi suoi, cantare e suonare in cantina per sempre,  tenere il libro dentro il pc, perché altre strade non ne vedo. cerchi di emergere oppure di condividere quello che fai e se esplodi te devi pure vergognare, colpito magari dai tuoi stessi compagni che ti auguravano ogni bene e successo quando ti seguivano solo loro.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod