Bonus 110%

0 Utenti e 7 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline LaFonte

*
1388
Re:Bonus 110%
« Risposta #20 il: 12 Giu 2022, 16:44 »
Qui nel mio paese c'è stata la corsa, conosco gente in almeno 4 condomini diversi che hanno concluso o stanno finendo i lavori col 110.
Sul risultato, per ora sembrano molto contenti, dicono tutti che la differenza sul caldo estivo si sente molto, ma l'effettivo risparmio lo vedranno forse solo il prossimo inverno a patto che il prezzo del gas si fermi.  :s Sui lavori, hanno detto tutti che sono stati mesi di puro inferno, ma per ora dicono che ne è valsa la pena.

Conosco molti piccoli condomini e possessori di case unifamiliari che hanno desistito perchè le imprese, vista la richiesta enorme (e la scarsità di materiali e ponteggi) che c'era, hanno dovuto scegliere che committente accettare e che committente scartare, e ovviamente hanno scelto i contratti più grossi e scartato i piccolini.
Morale, hanno rifatto essenzialmente i palazzoni da 50 appartamenti in su, adesso stanno lavorando in quelli sui 20-30. Eccezione i piccoli condomini che si sono buttati sull'incentivo da subito quando ancora le cose non erano ben chiare, rischiando di sbagliare qualcosa pur di essere sicuri di partire. Non credo che andranno a chiedere indietro i soldi a loro se manca una carta, perchè i lavori sono stati fatti veramente.

Il mio condominio è medio e avrebbe potuto cominciare subito, avevamo la ditta e le carte ma un paio di condomini si sono messi di traverso e han messo in mezzo gli avvocati. Morale siamo ancora nel pieno dei lavori perchè quando finalmente sono stati superati gli ostacoli l'impresa aveva i ponteggi su un altro grosso cantiere e poi non arrivavano i pannelli.  :x

Secondo me l'idea dell'incentivo in sè è ottima, ma come ogni cosa pensata dai 5s mostra di essere stata realizzata da i.d.i.o.t.i (mi scuso con i forumisti pentastellati ma posso motivare il giudizio).
Quassù al nord le spese per il riscaldamento si mangiano una fetta enorme del budget familiare, abbiamo polveri sottili fuori norma (e l'UE ci multa) e i palazzi costruiti all'epoca del boom hanno muri esterni sottilissimi. La riqualificazione energetica delle case è necessaria, non ci piove. Il costo però è normalmente inarrivabile, ci avevamo già guardato pre-bonus e si parlava di oltre 1 milione, anche con le detrazioni al 65% mai saremmo partiti. Quindi ben venga un aiuto statale per abbassare inquinamento e costi delle famiglie.
Però c'è modo e modo di farlo. Hanno creato una burocrazia folle, aggiunto asseverazioni su asseverazioni (e la sismica, l'energetica, il rumore, e la rava e la fava) che solo pochissimi grandi studi riuscivano a fare, così solo pochi tecnici hanno potuto lavorare (e subappaltare) creando un imbuto, mentre molti cittadini hanno dovuto rinunciare per la complessità.
 
In compenso hanno aperto i cordoni della borsa senza criterio, elargendo i soldi a chiunque senza il minimo controllo preventivo, come col rdc. Così chiunque poteva costituire un'impresa oggi e domani fare una fattura da milioni intestandola a un contribuente ignaro con una asseverazione farlocca e cedere il credito mille volte facendone perdere le tracce, ovviamente senza mai fare i lavori.
Sono questi i soldi che fanno saltare il bonus. Francamente, se aumentano le tasse perchè non hanno pensato che qualche delinquente avrebbe tentato la truffa, mi inc... come una biscia!
Re:Bonus 110%
« Risposta #21 il: 12 Giu 2022, 20:11 »
33k imprese artigiane a rischio fallimento.

Complimenti.

Offline hafssol

*
4689
music won't save you
Re:Bonus 110%
« Risposta #22 il: 13 Giu 2022, 21:57 »
Così chiunque poteva costituire un'impresa oggi e domani fare una fattura da milioni intestandola a un contribuente ignaro con una asseverazione farlocca e cedere il credito mille volte facendone perdere le tracce, ovviamente senza mai fare i lavori.

Con il "trascurabile" dettaglio che i controlli successivi sono invece previsti, inizialmente fino a dieci anni, poi ridotti a cinque, e che in caso di difformità anche minima il bonus dovrebbe essere restituito e il tecnico asseverante rischierebbe parecchio di suo.
Questo dato ha disincentivato molti lavori, per timori più o meno fondati, ma soprattutto ha scremato la platea di chi ha voluto provare ad accedere al bonus, privilegiando gli interventi più necessari anziché i tanti (troppi) che soprattutto nei condomini si sono visti presentare preventivi faraonici per lavori anche superflui e a costi gonfiati, con studi di fattibilità discutibili, perché  tanto "paga Pantalone".

Aggiungiamo a questo anche la complessità burocratica della faccenda e l'eccesso di normazione confusa in materia, per cui alla fine la fonte per provare a capire cosa poter fare e come sono state le risposte agli interpelli dei cittadini da parte dell'Agenzia delle Entrate.  :roll:

Offline alex73

*****
10400
Re:Bonus 110%
« Risposta #23 il: 30 Lug 2022, 10:00 »
Secondo me non e' stata una truffa ma e' la palese incapacità di chi di economia non capisce nulla. Questa manovra ha generato speculazione che ha portato aziende a fallire e cittadini ad andare sul lastrico senza vedersi i lavori finiti.....e questa gente ha il coraggio ancora di ricandidarsi! Sarebbero da impalare mortacci loro.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod