CINA: il paese del dragone

0 Utenti e 8 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #20 il: 02 Set 2022, 21:42 »
 per chi non ha voglia di vederlo faccio un riassunto

Argomentazioni concettuali occidentali che non appartengono ai cinesi.
 (colonialismo, campi di concentramento, olocausto, tortura, dittatura.
Soluzione dello jadismo
La cina è per costituzione uno stato multietnico. Ci sono minoranze etniche garantite dalla costituzione, in tutto sono 56 etnie. L’etnia cinese è maggioritaria (90% Han). le etnie minoritarie sono coreane, mongole, russe, vietnamite, tibetani e la minoranza turcofona dello Xinjiang e altre
Accusare la cina di islamofobia è ridicolo perché le moschee e i musulmani in cina sono dappertutto.
Inoltre in cina le minoranze hanno tutele. (Precedenza nelle università, esenti da alcune leggi come quella del figlio unico, possibilità di amministrarsi con la legge della sharia.
Quando in  Xinjiang sono scoppiate delle rivolte, attentati e rivendicazioni di origine terroristica è
 iniziata una politica di industrializzazione per portare ricchezza e sviluppo dato che era una zona molto
arretrata. Soluzione che i cinesi avevano già applicato su se stessi per uscire dalla povertà. E con loro ha funzionato.
Le fabbriche che hanno aperto collaborano con compagnie occidentali (apple)
Quando gli attentati di matrice jihadista si sono intensificati politica ha inasprito i controlli usando strumenti tecnologici. Le telecamere.
 il poliziotto quando fermano un sospetto o  qualcuno che ha commesso un reato gli basta scansionare la faccia  e in pochi secondi sa con chi ha a che fare e se scoprono che ha connessioni con lo jadismo o anche qualcosa di sospetto la persona viene presa e messa nei campi di rieducazione e lavoro, che non sono i nostri campi di concentramento.
Noi occidentali quando abbiamo avuto problemi col terrorismo islamico quale risposta abbiamo dato.
Invasione del afganistan, dell’iraq, della libia.
Forse quello cinese pur essendo criticabile forse non è peggiore.


Online Emanuele

*
7866
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #21 il: 03 Set 2022, 10:09 »
le moschee e i musulmani in cina sono dappertutto.

Questo lo posso confermare, avendolo visto con i miei occhi, soprattutto nelle province del Ningxia e del Gansu.

Offline Aquila1979

*
3126
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #22 il: 05 Set 2022, 17:12 »
vero, una situazione per certi versi molto simile a quella palestinese.

nel senso che gli israeliani stanno sostituendo i palestinesi nella striscia di gaza?
non lo sapevo.

hai qualche fonte in merito?

Offline Aquila1979

*
3126
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #23 il: 05 Set 2022, 17:13 »

La cina è per costituzione uno stato multietnico. Ci sono minoranze etniche garantite dalla costituzione, in tutto sono 56 etnie.

è un momento bellissimo.
grazie internet

Online FatDanny

*****
29146
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #24 il: 05 Set 2022, 18:00 »
nel senso che gli israeliani stanno sostituendo i palestinesi nella striscia di gaza?
non lo sapevo.

hai qualche fonte in merito?

No, nella west bank.
Di fonte ne hai quante ne vuoi, ma basta vedere le politiche degli insediamenti negli ultimi vent’anni.
Se non è sostituzione etnica quella il termine non ha alcun senso.

Offline Aquila1979

*
3126
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #25 il: 05 Set 2022, 18:18 »
No, nella west bank.
Di fonte ne hai quante ne vuoi, ma basta vedere le politiche degli insediamenti negli ultimi vent’anni.
Se non è sostituzione etnica quella il termine non ha alcun senso.

questo perché assumi che sia terra loro  :)

(no, non mi ci impelago seriamente nella discussione)

Online FatDanny

*****
29146
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #26 il: 05 Set 2022, 18:41 »
No, non assumo niente, per me “terra loro” è un’aberrazione (ma comunque ci sarebbero dei trattati internazionali).

È molto più semplice di così.
Non è “terra loro” intesa come Stato palestinese.
Più semplicemente lì ci abitavano quelle persone. Da quando sono nate.
Israele le caccia e ci mette i suoi.
Tu neghi che questa sia sostituzione etnica e mi parli della Cina?
Così non sei credibile.

Offline Aquila1979

*
3126
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #27 il: 05 Set 2022, 18:52 »
No, non assumo niente, per me “terra loro” è un’aberrazione (ma comunque ci sarebbero dei trattati internazionali).

È molto più semplice di così.
Non è “terra loro” intesa come Stato palestinese.
Più semplicemente lì ci abitavano quelle persone. Da quando sono nate.
Israele le caccia e ci mette i suoi.
Tu neghi che questa sia sostituzione etnica e mi parli della Cina?
Così non sei credibile.

Stai buono che sto studiando la politica estera italiana anni 50, appena posso ti rispondo seriamente

Offline cartesio

*****
20765
Re:CINA: il paese del dragone
« Risposta #28 il: 06 Set 2022, 22:31 »
Purtroppo non sono mai stato in Cina. Mi sa che ormai è tardi per andarci. Conosco varie persone che ci sono andate, tornando con varie impressioni. Tutte mi hanno parlato molto bene della gastronomia cinese. Tutte hanno detto che non ha niente a che vedere con  il cibo cinese che si mangia da noi.

Contribuisco alla discussione con una pinzellacchera. Anagramma:  Dragone = Erdogan.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod