coronavirus

0 Utenti e 20 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online vaz

*****
47116
Re:coronavirus
« Risposta #17020 il: 07 Ott 2021, 22:12 »
no aspetta, sui vaccini non è ripiego perché li ha sempre sostenuti, del resto a livello previsionale le toppe so state prese un po da tutte le parti

orchestra, sono d'accordo. alcuni di più. silvestri è uno di questi.
Re:coronavirus
« Risposta #17021 il: 07 Ott 2021, 22:14 »
vabbè ma perché sti monoclonali non se li sono presi gratis? Non è polemica è una domanda perché non ho capiti

...

Ipotizzo un scenario, anche lecito eh.

A un certo punto l'azienda che produce monoclonali, di cui ancora non si conosce la validità rispetto al curare il Covid, decide di fare campagna promozionale offrendo gratuitamente ad alcuni Paesi delle quantità limitate del farmaco.

Gratuitamente come investimento quindi, non perché non siano costosi.

Alcuni Paesi accettano di sperimentarli, altri scettici no, tra cui l'Italia. Poi sull'ondata di una parte di letteratura e di parte dell'opinione  pubblica sembra che questi monoclonali siano efficaci, allora anche l'Italia decide di avviare la sperimentazione.

A quel punto l'azienda produttrice non ha più bisogno di regalarli per promuoverli, anzi, è arrivato il momento di farseli pagare, e bene, anche per rientrare dell'investimento fatto regalandoli.



Se questo scenario fosse reale, resta da capire se i monoclonali sono efficaci o meno, e chi ha preso la decisione giusta, non avendo comunque tutti gli elementi: se chi ha rifiutato farmaci inutili (e quindi dannosi) seppur gratuiti, o chi ha acquistato farmaci costosi ma utili.

Fila?
Re:coronavirus
« Risposta #17022 il: 07 Ott 2021, 22:24 »
non capisco perché allora la corte dei conti vuole vederci chiaro

Beh, ad esempio Costantino dice che spera che l’inchiesta possa spiegare il motivo per cui AIFA abbia approvato un farmaco costoso e inefficace.

Considera che l’inchiesta è stata promossa dall’avvocato Grimaldi delle cosiddette “Terapie Domiciliari” ed è stata pubblicizzata da Silvestri con un bel video da “Fuori Dal Coro” (Silvestri che finge di cadere dal pero quando parlando di vaccini si accorge che la platea che fu adorante quando discettava di omoplasia e Svezia delle meraviglie era stata raccattata tra anti-vaxxer e becerume vario)
Re:coronavirus
« Risposta #17023 il: 08 Ott 2021, 11:57 »
Ancora un commento sulla famigerata inchiesta sui monoclonali, per chi fosse interessato:

https://www.facebook.com/100050471920682/posts/420817359610658/

Offline orchetto

*****
12798
Re:coronavirus
« Risposta #17024 il: 08 Ott 2021, 13:57 »
orchestra, sono d'accordo. alcuni di più. silvestri è uno di questi.

Insomma, io ho sentito sparare cifre del tipo 100.000 contagi al giorno in Italia

Offline orchetto

*****
12798
Re:coronavirus
« Risposta #17025 il: 08 Ott 2021, 14:05 »
Beh, ad esempio Costantino dice che spera che l’inchiesta possa spiegare il motivo per cui AIFA abbia approvato un farmaco costoso e inefficace.

Considera che l’inchiesta è stata promossa dall’avvocato Grimaldi delle cosiddette “Terapie Domiciliari” ed è stata pubblicizzata da Silvestri con un bel video da “Fuori Dal Coro” (Silvestri che finge di cadere dal pero quando parlando di vaccini si accorge che la platea che fu adorante quando discettava di omoplasia e Svezia delle meraviglie era stata raccattata tra anti-vaxxer e becerume vario)
sulla svezia non c'è proprio visione unanime nella comunità scientifica, anche se confesso di saperne poco, dati alla mano però  non mi sembra una ecatombe ripsetto a come è andata l'Italia (magari è anche come è fatta la svezia a livello fisico geografico chissà), dopo di che sulla platea sui social gira di tutto, considera anche che comunque poi quando restano delusi i no vax poi sostanzialmente emigrano. Comunque ricordo anche a maggio 2020 che lui scazzava con chi non aveva fiducia nella scienza e molti gli rinfacciavano di essere amico di Burioni. La visione ottimistica di Silvestri (tanto per citare velatamente la sua pagina) è una visione ottimistica nel senso di fiducia nella scienza, cosa mai nascosta fin dalle premesse.

Offline carib

*****
29307
Re:coronavirus
« Risposta #17026 il: 08 Ott 2021, 16:36 »
sulla svezia non c'è proprio visione unanime nella comunità scientifica
in che senso?

Ancora un commento sulla famigerata inchiesta sui monoclonali, per chi fosse interessato:

https://www.facebook.com/100050471920682/posts/420817359610658/

Grazie Sobolev, penso che Roberta Villa sia preparatissima e un'ottima divulgatrice

Online FatDanny

*****
23851
Re:coronavirus
« Risposta #17027 il: 08 Ott 2021, 21:07 »

Offline orchetto

*****
12798
Re:coronavirus
« Risposta #17028 il: 09 Ott 2021, 10:07 »
Re:coronavirus
« Risposta #17029 il: 09 Ott 2021, 10:16 »
Concordo con l'allarme di Agnoletto, anche se comunque il livello 0 contagi non potrà mai esserci,.

Condivido.
Una delle battaglia su cui non ci si unisce perché ci disperdiamo dietro a questioni suggestive

Online naoko

*****
9093
Re:coronavirus
« Risposta #17030 il: 11 Ott 2021, 12:14 »
già aperte le prenotazioni terza dose per gli over 60 che abbiano fatto seconda dose da almeno 180 gg.

di questo passo lo faremo tutti, non ci speravo nella possibilità di una terza dose, sono molto contenta!

Offline LaFonte

*
851
Re:coronavirus
« Risposta #17031 il: 11 Ott 2021, 21:56 »
già aperte le prenotazioni terza dose per gli over 60 che abbiano fatto seconda dose da almeno 180 gg.

di questo passo lo faremo tutti, non ci speravo nella possibilità di una terza dose, sono molto contenta!

Se vuoi ti regalo la mia. :)
Scherzi a parte, una mia amica piuttosto ben introdotta in ambiente sanitario (locale) mi dice che essenzialmente fan fare la terza dose perchè ormai hanno i vaccini in casa  e 'tanto vale non buttarli'.
Ecco io su ste cose divento una iena. Hai mezzo mondo che non ha i vaccini e non li può comprare, non sai se a lungo termine ci possono essere problemi a fare la terza dose così a ridosso della seconda, hai la curva sotto controllissimo (non è indispensabile fare un richiamo per non far riesplodere gli ospedali), hai una parte significativa dell'opinione pubblica che aspetta ogni poblema vaccinale per darti addosso... e vuoi fare la terza dose?
Ma regalali a chi ti pare sti vaccini, porca miseria! E magari la terza dose falla più avanti col vaccino 'aggiornato' di ultimissima generazione! No?

Online SSL

*
4884

Online SSL

Re:coronavirus
« Risposta #17032 il: 12 Ott 2021, 06:04 »
Se vuoi ti regalo la mia. :)
Scherzi a parte, una mia amica piuttosto ben introdotta in ambiente sanitario (locale) mi dice che essenzialmente fan fare la terza dose perchè ormai hanno i vaccini in casa  e 'tanto vale non buttarli'.
Ecco io su ste cose divento una iena. Hai mezzo mondo che non ha i vaccini e non li può comprare, non sai se a lungo termine ci possono essere problemi a fare la terza dose così a ridosso della seconda, hai la curva sotto controllissimo (non è indispensabile fare un richiamo per non far riesplodere gli ospedali), hai una parte significativa dell'opinione pubblica che aspetta ogni poblema vaccinale per darti addosso... e vuoi fare la terza dose?
Ma regalali a chi ti pare sti vaccini, porca miseria! E magari la terza dose falla più avanti col vaccino 'aggiornato' di ultimissima generazione! No?
Ecco qua il facciamo la terza dose perché sennò "vanno sprecati".
Il vaccino aggiornato di ultimissima generazione.. Bonanotte!

Online vaz

*****
47116
Re:coronavirus
« Risposta #17033 il: 12 Ott 2021, 10:45 »
Un po' di notizie nuove.

allora, sulla terza dose. come detto ormai da settimane, le persone più fragili ne avranno bisogno, visto che il titolo anticorpale scende in maniera molto rapida dopo 6 mesi*
sebbe ultime news invece dicono che la terza dose, ad oggi, non sia prioritaria per persone che hanno già avuto covid (cui però il vaccino serve comunque, per rispondere ad una domanda di mesi fa di Pontello).
questo perché si è scoperto che la % di cellule B (che producono anticorpi) e T circolanti sono molto efficaci, e anche se calano di numero, imparano ad attaccare meglio il virus.
questo non vuol dire che in futuro non ce ne sarà bisogno, anzi probabilmente si. adesso (per quelli PRECEDENTEMENTE INFETTATI) non è la priorità.

qui la spiegazione a questo studio, uscito su nature

https://twitter.com/NathanGrubaugh/status/1417178208496197642?t=_Ry0SAAJh2URHdiGgI8V4Q&s=08

*il calo del titolo, come già accennato sopra, non è sinonimo di calo di risposta immunitaria. questo perché le cellule imparano letteralmente ad essere più efficaci. diciamo che da disorganizzate (una funziona, l'altra meno ecc.) col passare del tempo diventano più coordinate e rispondono più velocemente al virus. E' come se fosse arrivato Sarri  :=))
Infatti, sono stati trovati centri germinali (cioè dove si producono cellule della risposta immunitaria già pronte) in molti organi del corpo:
- soprattutto polmoni, perché il covid agisce lì per primo;
- poi il sistema linfatico, cioè dove fondamentalmente pattugliano le cellule del SI pronte a extravasare (cioè attarversare la barriera sanguigna) ed entrare in circolo;
- milza, uno degli organi riserva del SI.

questi centri germinali ci sono sicuro a 6 mesi, probabilmente anche dopo. Quindi: meno anticorpi circolanti, ma più efficaci.

qui il paper, science Immunology

https://www.science.org/doi/10.1126/sciimmunol.abl9105

infine il compendio di nature sul calo degli anticorpi nei vaccinati.

https://www.nature.com/articles/d41586-021-02532-4


Re:coronavirus
« Risposta #17034 il: 12 Ott 2021, 11:03 »
Un po' di notizie nuove.

allora, sulla terza dose. come detto ormai da settimane, le persone più fragili ne avranno bisogno, visto che il titolo anticorpale scende in maniera molto rapida dopo 6 mesi*
sebbe ultime news invece dicono che la terza dose, ad oggi, non sia prioritaria per persone che hanno già avuto covid (cui però il vaccino serve comunque, per rispondere ad una domanda di mesi fa di Pontello).
questo perché si è scoperto che la % di cellule B (che producono anticorpi) e T circolanti sono molto efficaci, e anche se calano di numero, imparano ad attaccare meglio il virus.
questo non vuol dire che in futuro non ce ne sarà bisogno, anzi probabilmente si. adesso (per quelli PRECEDENTEMENTE INFETTATI) non è la priorità.

qui la spiegazione a questo studio, uscito su nature

https://twitter.com/NathanGrubaugh/status/1417178208496197642?t=_Ry0SAAJh2URHdiGgI8V4Q&s=08

*il calo del titolo, come già accennato sopra, non è sinonimo di calo di risposta immunitaria. questo perché le cellule imparano letteralmente ad essere più efficaci. diciamo che da disorganizzate (una funziona, l'altra meno ecc.) col passare del tempo diventano più coordinate e rispondono più velocemente al virus. E' come se fosse arrivato Sarri  :=))
Infatti, sono stati trovati centri germinali (cioè dove si producono cellule della risposta immunitaria già pronte) in molti organi del corpo:
- soprattutto polmoni, perché il covid agisce lì per primo;
- poi il sistema linfatico, cioè dove fondamentalmente pattugliano le cellule del SI pronte a extravasare (cioè attarversare la barriera sanguigna) ed entrare in circolo;
- milza, uno degli organi riserva del SI.

questi centri germinali ci sono sicuro a 6 mesi, probabilmente anche dopo. Quindi: meno anticorpi circolanti, ma più efficaci.

qui il paper, science Immunology

https://www.science.org/doi/10.1126/sciimmunol.abl9105

infine il compendio di nature sul calo degli anticorpi nei vaccinati.

https://www.nature.com/articles/d41586-021-02532-4
Grazie mille Vaz.
Preziosissimo come sempre.
In effetti mi domandavo se una persona che ha avuto il covid può essere allineata ad una che ha avuto una dose.
Quindi: covid+ dose = dose+dose
E mi chiedevo sempre se per coloro che hanno avuto il covid ormai da più di 6 mesi la seconda di dose, è prevista e quando.

Online vaz

*****
47116
Re:coronavirus
« Risposta #17035 il: 12 Ott 2021, 12:07 »
E mi chiedevo sempre se per coloro che hanno avuto il covid ormai da più di 6 mesi la seconda di dose, è prevista e quando.

questo non lo so, qui la fanno entro 6. prima era entro 12 mesi. poi entro 9.

Offline MadBob79

*****
10840
Re:coronavirus
« Risposta #17036 il: 12 Ott 2021, 21:41 »
ne parlavamo con IB qualche settimana fa: come m'aspettavo, oggi è zompato pure il capo di Janssen.
Re:coronavirus
« Risposta #17037 il: 13 Ott 2021, 13:01 »
Nuovo aggiornamento sulla famigerata querelle "monoclonali", sempre per chi fosse interessato:

https://www.facebook.com/gabriele.costantino.50/posts/10223043660753407

"Quando leggete qualcuno che, speculando vergognosamente sul dolore e sulle paure delle persone, racconta che avremmo potuto evitare moltissime morti, legga, se ne e’ capace, i lavori scientifici e si vergogni. Se non si vergogna, glielo ricorderemo noi ogni giorno.
[...]
Quindi ben venga la terapia. Ma ricordate che chi specula sulle paure e sul dolore della gente, forse ha qualcosa a che fare con gli editoriali ‘emergenza finita’ (giugno 2020, 110.000 morti fa), scoglio economico piu’ importante dello scoglio del virus (110.000 morti fa), epidemia in declino nel mondo (110.000 morti fa), fascisti del pensiero a chi chiedeva mascherine nelle scuole (120.000 morti fa). Questi sono i buoni maestri. Riflettete"
Re:coronavirus
« Risposta #17038 il: 14 Ott 2021, 21:47 »
Un descrizione interessante di quanto avvenuto in questi quasi due anni:

Il punto sul Covid dopo 22 mesi di pandemia. Cosa abbiamo sbagliato, cosa ha funzionato e cosa ci aspetta dopo il “miracolo” dei vaccini
di Donato Greco

COVID 19 si presenta al mondo, nel gennaio 2020 o poco prima, come un assoluta novità: le nostre difese immunitarie anti coronavirus, pur modicamente presenti, non lo riconoscono e quindi via libera ad un contagio respiratorio rapido immediato aggressivo universale. Un’epidemia che, in un mese, colpisce l’intero globo complice l’avanzata globalizzazione di viaggi e contatti. Non ricordo un evento simile nella moderna storia di epidemie e tantomeno appare nel passato ove i contatti tra popolazioni erano più lenti e confinati


Sull'autore, Donato Greco (in pensione dal 2008):
Medico specialista in Malattie Infettive e Tropicali, Igiene e Medicina Preventiva e Statistica Sanitaria
Membro del Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute
Già Direttore Centro Nazionale Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Istituto Superiore di Sanità e poi Direttore Generale Prevenzione Sanitaria Ministero Salute


L'articolo si può leggere su:
http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=98980&fr=n

(non lo incollo perché nel link si legge meglio con tutte le formattazioni)

Online vaz

*****
47116
Re:coronavirus
« Risposta #17039 il: 15 Ott 2021, 11:26 »
è un pre-print, quindi magari ne riparleremo più in dettaglio tra un po'.

praticamente sono state analizzate le caratteristiche virali dell 161 reinfezioni (da delta) in 24.7k persone vaccinate, operatori sanitari.

è stato scoperto che la variante responsabile era la delta.
ma ecco il dato importante. il virus nei seni nasali di persone già vaccinate ha un numero simile a quelli non vaccinati e infettati per la prima volta. Ad ogni modo, il titolo virale nei vaccinati decade molto più rapidamente rispetto ai non vaccinati (circa 3). MA la cosa più importante scoperta è il virus nei vaccinati è molto più debole (si replica di meno), quindi ha capacità infettiva molto ridotta.

quindi, si sta finalmente facendo largo la nozione che il vaccino aiuti anche a diminuire la diffusione del virus.

https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.08.20.21262158v1.full
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod