Crisi ucraina

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Aquila1979

*
3142
Re:Crisi ucraina
« Risposta #40 il: 22 Feb 2022, 10:53 »
Classica supercazzola prematurata con scappellamento a destra.

però stavolta hai cominciato tu, FD, e dovresti ammetterlo.
di gruppi neonazisti è pieno il mondo, anche più pericolosi di quelli ucraini (che tra l'altro furono entusiasti esecutori del genocidio degli ebrei, ma questo è un altro discorso).

putin non vuole l'ucraina perché ci sono i cattivoni neonazi.
l'ucraina non finirà in mano ai nazi.

sono contorno, folklore rispetto al cuore della questione che hai così bene individuato.

quella è l'unica strada per l'invasione della russia.
eventualità ad oggi inimmaginabile, ma che i russi vogliono che continui ad essere tecnicamente impossibile.

Online FatDanny

*****
29212
Re:Crisi ucraina
« Risposta #41 il: 22 Feb 2022, 10:54 »
Ma CERTO che Putin non interviene perché in Ucraina ci stanno i nazi, dove avrei scritto questo?
Sto dicendo che descrivere l'ucraina come un paese democratico liberale dopo maidan fa letteralmente ridere.
Ma proprio a crepapelle. l'ucraina di maidan, processo reale che ha visto partecipare una fetta ampia di popolazione, è diventato ben presto un coacervo di merda. Così come la Siria in cui la rivolta era reale ben presto è finita in mano ai fondamentalisti. Sbagliato dire che il processo fosse merda fin dall'inizio, ma pure cancellarne la parabola e i tratti egemonici. Tutto qui.
Che Putin si faccia i cazzi suoi da zar non l'ho mai messo in dubbio.
Ma altrettanto senza dubbio ad oggi il governo ucraino, guidato da un pagliaccio (letteralmente), lascia mano libera a gruppi paramilitari assassini.

stammi bene, tu mi fai letteralmente pena sul serio non capisci neanche quello che scrivi tu, prima dici che ci sono i nazisti poi ti lamenti che ci sia un comico ebreo e russofono, fai pace con te stesso

KGB, KGB ovunque..

Ovunque possa esserci una ragione avversa c'è di mezzo il KGB.
Ad Odessa, 48 morti e oltre 200 feriti, senza dubbio è un complotto dei russi.
Un massacro occultato dalle istituzioni di Kiev è un complotto.
Ma siamo noi a berci la propaganda.
Porello. Che pena.
Però è un'ottima dimostrazione degli effetti nefasti della propaganda.

Ovviamente ci sono altrettanti laziolubov filo Putin fomentati dalla parte opposta.
Questa è la follia della guerra.
Che per i cazzi loro producono questi automi ricolmi di rabbia, pronti ad ammazzarsi male addossando alla controparte ogni genere di nefandezza.
Che paura.

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #42 il: 22 Feb 2022, 11:00 »
Io sono contro Putin, sono per la pace, ma questo non significa essere a favore di questa gente.

Dice: ma sono il 2%.
Ma il restante 98% che ne pensa ? Li accetta, non ci trova nulla di strano ?
ah dopo che ti ho detto che le due bandiere nazista e nato sono inventate, rimane certo quello con il braccio teso, evidentemente sono nazionalisti fascistoidi che hanno preso il 2%, da noi i nazionalisti fascistoidi stanno al 27% , il restante 73% che dice? li accetta? non ci trova nulla di strano? vogliamo contare i fascisti col braccio teso nella curva nord della Lazio? il resto che dice? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppi neonazisti russi? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppetti paramilitari fascistoidi camuffati da scuole di arti marziali che esistevano in ucraina a Kharkiv (come in tutto il resto del mondo) i cui leader sono diventati leader delle cosiddette repubbliche del donbass? (prima di essere fatti fuori ovviamente e sostituiti da uomini dei servizi russi) Vogliamo parlare dell'organizzatore di tutto quello che è successo nel donbass, di Igor Girkin detto Strelkov, una specie di massacratore psicopatico del GRU che fa il lavoro sporco per putin ovunque, e che era anche in Serbia a fianco di Milosevic? Pazzesco mi sembrate ciechi con la i

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #43 il: 22 Feb 2022, 11:05 »
Ma CERTO che Putin non interviene perché in Ucraina ci stanno i nazi, dove avrei scritto questo?
Sto dicendo che descrivere l'ucraina come un paese democratico liberale dopo maidan fa letteralmente ridere.
Ma proprio a crepapelle. l'ucraina di maidan, processo reale che ha visto partecipare una fetta ampia di popolazione, è diventato ben presto un coacervo di merda. Così come la Siria in cui la rivolta era reale ben presto è finita in mano ai fondamentalisti. Sbagliato dire che il processo fosse merda fin dall'inizio, ma pure cancellarne la parabola e i tratti egemonici. Tutto qui.
Che Putin si faccia i cazzi suoi da zar non l'ho mai messo in dubbio.
Ma altrettanto senza dubbio ad oggi il governo ucraino, guidato da un pagliaccio (letteralmente), lascia mano libera a gruppi paramilitari assassini.

KGB, KGB ovunque..

Ovunque possa esserci una ragione avversa c'è di mezzo il KGB.
Ad Odessa, 48 morti e oltre 200 feriti, senza dubbio è un complotto dei russi.
Un massacro occultato dalle istituzioni di Kiev è un complotto.
Ma siamo noi a berci la propaganda.
Porello. Che pena.
Però è un'ottima dimostrazione degli effetti nefasti della propaganda.

Ovviamente ci sono altrettanti laziolubov filo Putin fomentati dalla parte opposta.
Questa è la follia della guerra.
Che per i cazzi loro producono questi automi ricolmi di rabbia, pronti ad ammazzarsi male addossando alla controparte ogni genere di nefandezza.
Che paura.
Sì ad Odessa c'è stato questo tragico fatto tra russofoni molto probabilmente orchestrato dall'FSB o dal GRU, comunque sia sai riportare solo questo, in 8 anni non c'è alcun tipo di incidente tra il 40% di prevalenti russofoni e il 60% di prevalenti ucrainofoni, anni in cui il ministro degli interni era un puro russofono, ma tanto la realtà, il ragionamento, il buon senso, le notizie non ti interessano, manco la Bandabassotti arriva così in basso p.s. vuoi ridere? vatti a vedere le sentenze di condanna dei neofascisti italiani che sono andati nel donbass a combattere dalla parte di putin e della bandabassotti e dei leader fascisti locali, fammi il piacere va l'arroganza dell'ignoranza assoluta
Re:Crisi ucraina
« Risposta #44 il: 22 Feb 2022, 11:09 »
Laziolubov ti devi calmare però.
Basta insulti e rimani sui ragionamenti.

Offline genesis

*****
21692
Re:Crisi ucraina
« Risposta #45 il: 22 Feb 2022, 11:12 »
ah dopo che ti ho detto che le due bandiere nazista e nato sono inventate, rimane certo quello con il braccio teso, evidentemente sono nazionalisti fascistoidi che hanno preso il 2%, da noi i nazionalisti fascistoidi stanno al 27% , il restante 73% che dice? li accetta? non ci trova nulla di strano? vogliamo contare i fascisti col braccio teso nella curva nord della Lazio? il resto che dice? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppi neonazisti russi? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppetti paramilitari fascistoidi camuffati da scuole di arti marziali che esistevano in ucraina a Kharkiv (come in tutto il resto del mondo) i cui leader sono diventati leader delle cosiddette repubbliche del donbass? (prima di essere fatti fuori ovviamente e sostituiti da uomini dei servizi russi) Vogliamo parlare dell'organizzatore di tutto quello che è successo nel donbass, di Igor Girkin detto Strelkov, una specie di massacratore psicopatico del GRU che fa il lavoro sporco per putin ovunque, e che era anche in Serbia a fianco di Milosevic? Pazzesco mi sembrate ciechi con la i

Io sono contro i neonazisti ovunque essi siano.
Forse questa volta hai sbagliato a quotare il messaggio oppure per te l'argomento Stepan Bandera è tabù.

Offline Aquila1979

*
3142
Re:Crisi ucraina
« Risposta #46 il: 22 Feb 2022, 11:15 »
Ma CERTO che Putin non interviene perché in Ucraina ci stanno i nazi, dove avrei scritto questo?

hai introdotto questo elemento che ha deviato la discussione :)

come sempre eccellente Dario Fabbri
https://www.instagram.com/tv/CaRZsw7g_0J/

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #47 il: 22 Feb 2022, 11:19 »
Io sono contro i neonazisti ovunque essi siano.
Forse questa volta hai sbagliato a quotare il messaggio oppure per te l'argomento Stepan Bandera è tabù.
l'argomento è che i nazionalisti fascistoidi in ucraina stanno al 2% ma a te non ti va bene, magari fai una piccola indagine e vedi le percentuali dei nazionalisti fascistoidi in Italia, in francia, in Germania, in Grecia, ovunque vuoi tu e scoprirai che ufficialmente l'Ucraina è il paese europeo di gran lunga con meno nazionalisti fascistoidi russia compresa, considerando gli ultranazionalisti di quel pazzo di Zirinovsky se non ti bastano i nazionalisti dell'uomo del ventennio putin

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #48 il: 22 Feb 2022, 11:24 »
Laziolubov ti devi calmare però.
Basta insulti e rimani sui ragionamenti.
quindi a chi usa a buffo parole come pena propaganda follia nefandezza ecc. io non posso dire che è un ignorante assoluto su questi argomenti perché se no sono io che insulto (p.s. la maggior parte delle cose che ho scritto sono notizie e dati di fatto non ragionamenti, dare del nazista a uno stato che ha un presidente ebreo è più che ridicolo, dare degli anti russofoni a chi ha un presidente e un ministro dell'interno russofoni è più che patetico, dire che chi si inventa queste cose è un ignorante assoluto su queste cose è il minimo sindacale non un insulto)

Offline genesis

*****
21692
Re:Crisi ucraina
« Risposta #49 il: 22 Feb 2022, 11:26 »
l'argomento è che i nazionalisti fascistoidi in ucraina stanno al 2% ma a te non ti va bene, magari fai una piccola indagine e vedi le percentuali dei nazionalisti fascistoidi in Italia, in francia, in Germania, in Grecia, ovunque vuoi tu e scoprirai che ufficialmente l'Ucraina è il paese europeo di gran lunga con meno nazionalisti fascistoidi russia compresa, considerando gli ultranazionalisti di quel pazzo di Zirinovsky se non ti bastano i nazionalisti dell'uomo del ventennio putin

Non mi pare che in Italia, Germania e Francia ci siano strade, monumenti e musei dedicati ai vari Mussolini, Hitler e Petain e neanche che siano stati dichiarati eroi della nazione.
Vuol dire che il 2% sono quelli dichiarati, che non si nascondono.
Per chi non conoscesse il personaggio in questione:

https://en.wikipedia.org/wiki/Stepan_Bandera

Offline Aquila1979

*
3142
Re:Crisi ucraina
« Risposta #50 il: 22 Feb 2022, 11:30 »
hai introdotto questo elemento che ha deviato la discussione :)

aggiungo FD che come vedi la discussione si è spostata su argomenti secondari rispetto alla vicenda e qui e là si piantano bandierine di appartenenza, tra poco arriveremo a "meglio comunisti che fascisti"

Offline genesis

*****
21692
Re:Crisi ucraina
« Risposta #51 il: 22 Feb 2022, 11:32 »
Russia : Ucraina = Usa : Cuba
Re:Crisi ucraina
« Risposta #52 il: 22 Feb 2022, 11:35 »
quindi a chi usa a buffo parole come pena propaganda follia nefandezza ecc. io non posso dire che è un ignorante assoluto su questi argomenti perché se no sono io che insulto (p.s. la maggior parte delle cose che ho scritto sono notizie e dati di fatto non ragionamenti, dare del nazista a uno stato che ha un presidente ebreo è più che ridicolo, dare degli anti russofoni a chi ha un presidente e un ministro dell'interno russofoni è più che patetico, dire che chi si inventa queste cose è un ignorante assoluto su queste cose è il minimo sindacale non un insulto)

No non hai parlato solo di ignoranza, hai usato toni molto aggressivi, "bellici" direi.
Capiamo tutti che sei coinvolto emotivamente, ma ti devi calmare.
Penso di poter dire che la stragrande maggioranza di netters pensa che la guerra sia una merda, e "tifare" da una parte o dall'altra ( che è diverso da analizzarne le ragioni ) sia altrettan to una cosa inaccettabile.
Cita i dati, fai valere le tue ragioni ma modera i toni.
Primo per una questione di rispetto, e secondo perchè questo modo non ti fa essere credibile.
Grazie.

Offline Jabot

*
2439
Re:Crisi ucraina
« Risposta #53 il: 22 Feb 2022, 11:43 »
Russia : Ucraina = Usa : Cuba
Paro paro

Offline LaFonte

*
1415
Re:Crisi ucraina
« Risposta #54 il: 22 Feb 2022, 11:46 »
ah dopo che ti ho detto che le due bandiere nazista e nato sono inventate, rimane certo quello con il braccio teso, evidentemente sono nazionalisti fascistoidi che hanno preso il 2%, da noi i nazionalisti fascistoidi stanno al 27% , il restante 73% che dice? li accetta? non ci trova nulla di strano? vogliamo contare i fascisti col braccio teso nella curva nord della Lazio? il resto che dice? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppi neonazisti russi? vuoi che ti pubblico le foto dei gruppetti paramilitari fascistoidi camuffati da scuole di arti marziali che esistevano in ucraina a Kharkiv (come in tutto il resto del mondo) i cui leader sono diventati leader delle cosiddette repubbliche del donbass? (prima di essere fatti fuori ovviamente e sostituiti da uomini dei servizi russi) Vogliamo parlare dell'organizzatore di tutto quello che è successo nel donbass, di Igor Girkin detto Strelkov, una specie di massacratore psicopatico del GRU che fa il lavoro sporco per putin ovunque, e che era anche in Serbia a fianco di Milosevic? Pazzesco mi sembrate ciechi con la i

Ok, ma parlami anche di questi, però https://web.archive.org/web/20190730160616/https://www.neuropaimperium.com/azov-drops-by-the-milan-branch-of-casapound-italia/

Tu parli dell'occidente, ma la differenza sostanziale è che da noi la destra parla e stop. In Ucraina è armata fino ai denti, forma un battaglione -regolarmente inquadrato nell'esercito- che si richiama apertamente ai collaborazionisti dei nazisti nella II guerra (che all'epoca la Russia avesse appena commesso porcate terrificanti in Ucraina non giustifica), combatte sul campo, si rende protagonista di episodi "sgradevoli" verso prigionieri e civili (mica lo dico solo io eh...), e tutto questo mentre il suo governo applaude.
Qui non è questione di bersi la propaganda russa. E' questione di paragonare le mele con le pere. Potrai dire "eh sì ma in occidente" quando la Germania avrà un reparto aereo intitolato a Goering o l'Italia avrà in servizio attivo un battaglione intitolato a Koch. Prima hai persone con idee politiche di destra più o meno estrema contro milizie di destra armate e combattenti, non è la stessa cosa manco per niente.

Sul resto, concordo con Aquila, è tutta una questione di imperialismi e zone di influenza. Il presidente ucraino è un pirla, conta zero che sia ebreo, musulmano o ortodosso. Si è venduto ai soldi americani
https://www.agi.it/estero/figlio_biden_ucraina_trump-6258228/news/2019-09-28/
illudendosi che la Russia avrebbe fatto spallucce. E il conto lo pagheremo tutti, la sua gente in primis. Se la Russia avesse voluto l'Ucraina avrebbe potuto prendersela mentre c'era Trump, no? Se si muove adesso è perchè USA e NATO hanno alzato la posta con l'avallo dell'Ucraina.

Io Putin lo rispetto. So perfettamente che è pericoloso e assassino, ma almeno in mezzo a decine di politici a libro paga (noi italiani facciamo a gara a leccare culi in giro per il mondo in cambio di trenta denari) lui difende l'interesse del suo Paese. E come lui fanno tantissimi altri, non è questione di fare una politica imperialista. E' questione di fare ciò che è bene per sè.
La Merkel, per dire, ha pensato alla Germania e sticazzi della Grecia e dell'Italia. Sarkozy ha provato a estendere l'influenza francese in Libia. Erdogan in Siria e Mediterraneo. Xi in Asia. In USA è inconcepibile che un Presidente possa essere multilateralista o pacifista, il dominio USA va difeso sopra ogni cosa.
Solo in Italia pensare di avere una posizione politica internazionale non dettata da fuori è bestemmia. L'ultimo politico che ha mostrato gli attributi è stato Craxi a Sigonella, pensa te. Se adesso avessimo dei Politici al governo, freneremmo sulle sanzioni perchè tra l'Ucraina e la Russia all'economia italiana serve disperatamente l'amicizia con la Russia. Questo esige la ragion di Stato, almeno fino a quando sul campo non dovessero esserci massacri di civili o porcate intollerabili. Invece metteremo sanzioni, castreremo ulteriormente la nostra economia mentre quella russa ci sostituirà serenamente con prodotti cinesi, compreremo il gas americano che costa il doppio, non sposteremo una virgola sul terreno militare, ma penseremo di essere tanto furbi e democratici.

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #55 il: 22 Feb 2022, 11:46 »
Non mi pare che in Italia, Germania e Francia ci siano strade, monumenti e musei dedicati ai vari Mussolini, Hitler e Petain e neanche che siano stati dichiarati eroi della nazione.
Vuol dire che il 2% sono quelli dichiarati, che non si nascondono.
Per chi non conoscesse il personaggio in questione:

https://en.wikipedia.org/wiki/Stepan_Bandera
quindi in un'Ucraina indipendente nello 1918 (molto più estesa dell'attuale) i Bolshevicki fanno guerra e la assoggettano inserendola nell'Urss. Successivamente.un personaggio dell'epoca, finito peraltro arrestato dalla Gestapo e in un campo di concentramento tanto per dire quanto era nazista, era strano che vedesse come nemico dell'ucraina lo stalin che dieci anni prima aveva compiuto un genocidio di più di due milioni di morti (https://www.focus.it/cultura/storia/Holodomor-genocidio-carestia-ucraina) e che era alleato di hitler nella spartizione della polonia e autore di altri massacri ?(https://it.wikipedia.org/wiki/Massacro_di_Katyn%27) era strano per l'epoca che vedesse (sbagliando drammaticamente le previsioni e cadendo dalla padella alla brace) nella Germania un aiuto per la liberazione dai massacri di stalin? Germania peraltro fino a pochi giorni prima alleata dello stesso stalin  e ancora lontana dalle nefandezze dell'olocausto avvenute in seguito? E' un personaggio dell'epoca discutibile quanto si vuole ma a differenza dei russi e di stalin non ha compiuto massacri ma viveva in un'epoca dove il più pulito aveva la rogna e cercava di lottare per l'indipedenza del suo paese. Pensiamo ai monumenti di stalin ancora presenti nelle città russe e a la mancanza di condanna di quel periodo da parte di putin, che è meglio

Offline Laziolubov

*
2987
Re:Crisi ucraina
« Risposta #56 il: 22 Feb 2022, 11:56 »
No non hai parlato solo di ignoranza, hai usato toni molto aggressivi, "bellici" direi.
Capiamo tutti che sei coinvolto emotivamente, ma ti devi calmare.
Penso di poter dire che la stragrande maggioranza di netters pensa che la guerra sia una merda, e "tifare" da una parte o dall'altra ( che è diverso da analizzarne le ragioni ) sia altrettan to una cosa inaccettabile.
Cita i dati, fai valere le tue ragioni ma modera i toni.
Primo per una questione di rispetto, e secondo perchè questo modo non ti fa essere credibile.
Grazie.
non c'è nessuna guerra di due parti in conflitto, nessun russo è minacciato nessun centimetro del territorio russo è minacciato, c'è una aggressione di un paese dieci volte più potente e armato, che ha ammassato centinaia di migliaia di uomini, tank, missili e aerei da combattimento entro 40 chilometri dai confini del paese più piccolo, e che si è già praticamente annesse due parti. Questo è anschluss, Austria sudeti e poi Polonia, ma anche hitler aveva i suoi motivi molto più concreti di quelli impalpabili e inventati di putin, gli avevano tolto danzica e separato la Germania dalla sua culla cioè la Prussia (per ironia della sorte ora lì dove è nato Kant ci stanno i russi ma sicuramenti per motivi storici ce lo dirà il professor putin) però a pensarci bene sicuramente c'erano dei nazionalisti polacchi e magari ai polacchi i tedeschi non stavano tanto simpatici, sapete che vi dico? mi avete convinto, hitler ha fatto bene a invadere la Polonia era piena di nazionalisti, era alleata delle cattive potenze plutocratiche occidentali, e poi aveva ottimi motivi storici e di territori da reclamare giustamente.
Grazie per avermi insegnato la storia ora ho finalmente capito
Re:Crisi ucraina
« Risposta #57 il: 22 Feb 2022, 11:59 »
Calma, qui si sta dicendo, analizzando il processo, che la presenza di azioni paramilitari di gruppi nazionalisti ucraini nelle regioni filo-russe dell’Ucraina orientale  costituisce alimento per la politica “imperialista” russa.
E questo è un fatto.
Poi, c’è un giudizio, e cioè che la transizione democratica in Ucraina sarebbe molto controversa e incerta.
Su questi temi, credo si possa essere in larga parte d’accordo.
Dopodiché, l’analisi del percorso di Putin, se vogliamo farlo senza benaltrismo, non lascia spazio a dubbi: il boia ha preparato minuziosamente da anni, con tutti i collaterali a posto secondo scuola KGB, questo atto illegale e aggressivo.
Le ragioni remote e prossime si comprendono molto bene e, alla fine della storia, è chiaro che una superpotenza militare come la Russia di Putin fa quello che vuole, sopratutto a un’ora scarsa di aereo dalla sua capitale.
Con una differenza, non marginale ma che viene sistematicamente ignorata: in occidente la stampa ti critica, le voci politiche di dissenso gridano, le persone possono manifestare. In Russia ti uccidono, specie  se sei un giornalista che rompe, o semplicemente ti deportano se provi a fare lo spiritoso con la storia russa (quella riscritta da Putin).
Comunque, considerati gli interessi economici russi in Ucraina, credo e spero che ci si fermerà e che si proverà a comporre il quadro, programmando una demilitarizzazione della UKR e il tentativo di farne una piccola, florida Austria.
Non credo che la UE sia in condizioni di imporre sanzioni economiche alla Russia in questo momento (e non è ovviamente casuale la scelta russa di affondare il colpo adesso) e alla fine forse anche gli USA si possono accontentare di mettere a bilancio investimenti bellici per qualche centinaio di miliardi nei prossimi 5 anni.

Offline Aquila1979

*
3142
Re:Crisi ucraina
« Risposta #58 il: 22 Feb 2022, 12:00 »
In USA è inconcepibile che un Presidente possa essere multilateralista o pacifista, il dominio USA va difeso sopra ogni cosa.

trump.

Solo in Italia pensare di avere una posizione politica internazionale non dettata da fuori è bestemmia.

abbiamo una passione per il vincolo esterno.

Se adesso avessimo dei Politici al governo, freneremmo sulle sanzioni

dipende da quello che vorranno fare gli usa. non da noi, né dalla francia, né dalla germania.
siamo vassalli dell'impero americano. è un impero gentile, non ci obbligano a trangugiare merda tutti i giorni come hanno fatto i russi con l'europa dell'est, ma è pur sempre un impero.
e se decideranno per le sanzioni, lo faranno. non hanno i soldati sul nostro territorio perché venezia è bella.

se la cosa non ci piace abbiamo due possibilità: vincere una guerra o sperare che gli usa perdano l'egemonia. ma non è detto che non vengano immediatamente sostituiti

Offline And159

*
5014
Re:Crisi ucraina
« Risposta #59 il: 22 Feb 2022, 12:05 »
Si può essere anche d’accordo Fat, ma la differenza alla fine la fa tutta la persona. Non puoi mettere Biden, Macron, Johnson e il buon Zelenskyy sullo stesso piano di quel boia di Putin. Se ci chiedono di scegliere da che parte stare, non si può stare con Putin.
Sinceramente se dovessi scegliere se schierarmi dalla parte di Biden,Macron Johnson Zelenskyy e tutto il circo NATO o dalla parte di Putin non avrei manco mezzo tentennamento.
Non ricordo prese di posizione analoghe a quelle contro Putin da parte dei Paesi occidentali sul Kosovo per dire...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod