Crisi ucraina

0 Utenti e 5 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Crisi ucraina
« il: 21 Feb 2022, 19:31 »
Netters esperti di geopolitica: spiegate cosa sta succedendo.


Offline Slasher89

*****
10310
Re:Crisi ucraina
« Risposta #1 il: 21 Feb 2022, 20:34 »
Dichiarazioni folli di Putin in questo momento, sta parlando alla nazione.

Si è autoannesso il Donbass dicendo che ha sempre fatto parte dell'impero Russo.

Se non è una dichiarazione di guerra poco ci manca.

Offline carlos

*
970
Re:Crisi ucraina
« Risposta #2 il: 21 Feb 2022, 21:02 »
Dopo aver sentito il discorso di Putin, mi attendo l'attacco entro la notte.

Offline LaFonte

*
1462
Re:Crisi ucraina
« Risposta #3 il: 21 Feb 2022, 21:06 »
Il prezzo del gas sta per triplicare.
Putin si è rotto le scatole. Sta per dare veste legale a quello che già esiste di fatto dal 2014. Non accetterà mai missili intercontinentali a 10 minuti da Mosca, come l'America non li accettò a Cuba.
L'Europa si sta suicidando in sanzioni perfettamente inutili.
L'America venderà armi all'Ucraina in cambio di tutto il grano che questa produrrà nei prossimi 100 anni, e gas all'Europa a un prezzo doppio di quello che ci farebbe Putin.
La Cina potrebbe approfittare del casino per creare un casus belli con Taiwan.
Fate un bel backup al pc stasera stessa, che magari domani non succede niente, ma magari si spegne tutto.
Re:Crisi ucraina
« Risposta #4 il: 21 Feb 2022, 21:54 »
So’ cazzi.
Re:Crisi ucraina
« Risposta #5 il: 21 Feb 2022, 22:09 »
A questo punto mi aspetto di capire quali saranno le contromosse dell'Occidente.
Gli USA, as usual, vorranno mantenere la linea dura, noi che siamo più esposti, geograficamente ed economicamente, saremo per una linea più soft. Con il riconoscimento di oggi quel volpone di Putin non solo inocula a Kiev il seme della divisione che nei suoi obiettivi dovrà portare allo smembramento dell'Ucraina. Ma sfida apertamente la NATO minandone la coesione interna.
Non mi piace affatto.

Offline orchetto

*****
12899
Re:Crisi ucraina
« Risposta #6 il: 21 Feb 2022, 22:16 »
La NATO, patto militare decennale che non ha eguali nel mondo
, che continua a essere strumento degli USA, che legittimità ha a continuare ad allargarsi ad est?
Nel frattempo le milizie naziste armate fino ai denti e fomentarrici di odio anti russo ed antisemita,che sono forza militare ucraina, agiscono accettate da tutti i governi occidentali....
Re:Crisi ucraina
« Risposta #7 il: 21 Feb 2022, 22:25 »
Per carità di Dio. Dare qualsiasi sponda giustificazionista ad un boia - dai singoli omicidi mirati dei dissidenti, in primis dei giornalisti, alle stragi etniche in Cecenia - è inaccettabile.
Mollate la litania antioccidentale, il boia russo è la negazione di qualsiasi idea di giustizia, di eguaglianza e di democrazia.
Re:Crisi ucraina
« Risposta #8 il: 21 Feb 2022, 22:25 »
La NATO, patto militare decennale che non ha eguali nel mondo
, che continua a essere strumento degli USA, che legittimità ha a continuare ad allargarsi ad est?
Nel frattempo le milizie naziste armate fino ai denti e fomentarrici di odio anti russo ed antisemita,che sono forza militare ucraina, agiscono accettate da tutti i governi occidentali....

Premesso che concordo sulle critiche alla NATO (se pretendi di arrivare al mio confine, qualche contromisura io devo pur adottarla).
Però qui c'è anche in gioco il diritto di uno Stato sovrano di decidere del proprio posizionamento sullo scacchiere internazionale. Diritto che la Russia di fatto nega e lo fa con una serie di pretesti molto simili a quelli che poi portarono alla seconda guerra mondiale.
Certo, se la Nato (USA) si facesse i cazzi suoi e non pensasse di allargarsi troppo ad est, questi pretesti verrebbero meno.

Offline Slasher89

*****
10310
Re:Crisi ucraina
« Risposta #9 il: 21 Feb 2022, 22:34 »
Colonne militari russe stanno entrando nel Donbass in questo momento in quella che il governo russo ha annunciato come una missione di pace.
Re:Crisi ucraina
« Risposta #10 il: 21 Feb 2022, 22:45 »
Uno stato legalmente riconosciuto secondo il diritto internazionale viene invaso da una potenza limitrofa e deve fare pippa, perché la missione é di pace. Come dire che se la padania decide di rendersi indipendente, la Russia può invadere l’Italia in missione di pace, per assicurare tutela alla neonata repubblica.
Anschluss. Speriamo che non finisca come nel 38.

Offline Laziolubov

*
2999
Re:Crisi ucraina
« Risposta #11 il: 21 Feb 2022, 22:55 »
a putin non frega niente della Nato, confina già con i paesi Baltici e con la Norvegia che stanno nella NATO e i paesi baltici sono alla stessa distanza da Mosca dell'Ucraina e molto più vicini a S. Pietroburgo.
Peraltro missili atomici e altre cose mica si posizionano così a buffo, ci sono i trattati generali tra US e Russia per il posizionamento dei missili, infine i nuovi missili ipersonici di putin potrebbero colpire prima di tutti, non sono 100km che fanno la differenza.

A putin frega di avere un popolo slavo dell'est che possa vivere nella democrazia e che si allontani dall'alleanza di satrapi orientaleggianti della russia, bielorussia kazakisthan ecc. Questa specie di spectre di sistemi dittatoriali mafiosi oligarchi che ha mantenuto il suo potere per un ventennio proprio come la buonanima nostra. Maidan lo terrorizza, le rivolte popolari contro le loro dittature del kazakistan e della bielorussia lo terrorizzano. Questo gli ha fatto fare un discorso delirante da mistico hitleriano con vaneggiamenti e invenzioni pseudostoriche ed etniche che potrebbe precludere a un'invasione e a una pulizia etnica come non se ne vedono da 80 anni, un po' come hitler quando a Norimberga, un paio d'anni prima della guerra diceva testualmente:" Se gli ebrei hanno deciso di sterminare il popolo tedesco noi glielo impediremo". Non manca il tocco surreale quando accusa l'Ucraina di essere un paese corrotto in mano agli oligarchi e che addirittura 30.000 persone sarebbero andate via dal paese

 p.s. in russia 5 milioni di persone sono andate via dal paese da quando c'è putin

 p.p.s. altra farsa tragica, la deportazione in massa di poche migliaia di poveracci messi come bestie sui pulmann dai terroristi che putin spalleggia, quando 1 milione e mezzo, dicasi un milione e mezzo di abitanti del donbass, quelli che secondo la vulgata ignorante solo perché parlano russo (moltissimi in realtà parlano Surgik ma insomma voglio troppo)  dovrebbero appoggiare putin in realtà si sono rifugiati con tutti i sostegni e la benevolenza, in ucraina addirittura moltissimi anche all'ovest, compresa la loro squadra del cuore
Re:Crisi ucraina
« Risposta #12 il: 21 Feb 2022, 23:02 »
a putin non frega niente della Nato, confina già con i paesi Baltici e con la Norvegia che stanno nella NATO e i paesi baltici sono alla stessa distanza da Mosca dell'Ucraina e molto più vicini a S. Pietroburgo.
Peraltro missili atomici e altre cose mica si posizionano così a buffo, ci sono i trattati generali tra US e Russia per il posizionamento dei missili, infine i nuovi missili ipersonici di putin potrebbero colpire prima di tutti, non sono 100km che fanno la differenza.

A putin frega di avere un popolo slavo dell'est che possa vivere nella democrazia e che si allontani dall'alleanza di satrapi orientaleggianti della russia, bielorussia kazakisthan ecc. Questa specie di spectre di sistemi dittatoriali mafiosi oligarchi che ha mantenuto il suo potere per un ventennio proprio come la buonanima nostra. Maidan lo terrorizza, le rivolte popolari contro le loro dittature del kazakistan e della bielorussia lo terrorizzano. Questo gli ha fatto fare un discorso delirante da mistico hitleriano con vaneggiamenti e invenzioni pseudostoriche ed etniche che potrebbe precludere a un'invasione e aun apulizia etnica come non se ne vedono da 80 anni, un po' come hitler quando a Norimberga, un paio d'anni prima della guerra diceva testualmente:" Se gli ebrei hanno deciso di sterminare il popolo tedesco noi glielo impediremo". Non manca il tocco surreale quando accusa l'Ucraina di essere un paese corrotto in mano agli oligarchi e che addirittura 30.000 persone sarebbero andate via dal paese

 p.s. in russia 5 milioni di persone sono andate viua dal paese da quando c'è putin

 p.p.s. altra farsa tragica, la deportazione in massa di poche migliaia di poveracci messi come bestie sui pulmann dai terroristi che putin spalleggia, quando 1 milione e mezzo, dicasi un milione e mezzo di abitanti del donbass, quelli che secondo la vulgata ignorante solo perché parlano russo (moltissimi in realtà parlano Surgik ma insomma voglio troppo)  dovrebbero appoggiare putin in realtà si sono rifugiati con tutti i sostegni e la benevolenza, in ucraina addirittura moltissimi anche all'ovest, compresa la loro squadra del cuore

Grazie per questo punto di vista sicuramente di parte, ma che mette in risalto tanti aspetti utili a capire e mette in luce un grave pericolo (per me). Troppi anni da dittatore fanno male al cervello. Putin é pericoloso e va contenuto, altro che cazzi.

Offline Emfio

*****
2434
Re:Crisi ucraina
« Risposta #13 il: 21 Feb 2022, 23:06 »
Putin vuole invadere l'Ucraina?
Tutto a posto
Non è mica Trump

Fa bene

È quanto di più vicino al nazismo di Hitler ma qui è tutto a posto, chi qui dentro parla di nazismo e fascismo per ogni stupidaggine tace...

Il problema è la Nato...

Beata coerenza



Offline Laziolubov

*
2999
Re:Crisi ucraina
« Risposta #14 il: 21 Feb 2022, 23:07 »
Grazie per questo punto di vista sicuramente di parte, ma che mette in risalto tanti aspetti utili a capire e mette in luce un grave pericolo (per me). Troppi anni da dittatore fanno male al cervello. Putin é pericoloso e va contenuto, altro che cazzi.
la mia parte è ucraina russofona con mezzi parenti anche russi, ma le etnie sono solo scuse per i dittatori. Se l'Italia fascista avesse attaccato la Svizzera perché in una zona parlano italiano e sono di etnia italiana indistinguibili da i nostri valligiani limitrofi, non avrebbero parteggiato per noi ma ci avrebbero, giustamente, sparato addosso (tranne i soliti collaborazionisti per motivi politici che ci sono sempre, anche nella Francia invasa dai nazisti per dire). Se la Spagna franchista avesse invaso l'Argentina perché parlano spagnolo e metà sono di origine spagnola, come credi che avrebbero reagito gli argentini? ecc. ecc. chissà perché solo per la russia chi parla la sua lingua è di sua proprietà volente o nolente

Offline FatDanny

*****
30077
Re:Crisi ucraina
« Risposta #15 il: 21 Feb 2022, 23:13 »
a putin non frega niente della Nato, confina già con i paesi Baltici e con la Norvegia che stanno nella NATO e i paesi baltici sono alla stessa distanza da Mosca dell'Ucraina e molto più vicini a S. Pietroburgo.
Peraltro missili atomici e altre cose mica si posizionano così a buffo, ci sono i trattati generali tra US e Russia per il posizionamento dei missili, infine i nuovi missili ipersonici di putin potrebbero colpire prima di tutti, non sono 100km che fanno la differenza.

A putin frega di avere un popolo slavo dell'est che possa vivere nella democrazia e che si allontani dall'alleanza di satrapi orientaleggianti della russia, bielorussia kazakisthan ecc. Questa specie di spectre di sistemi dittatoriali mafiosi oligarchi che ha mantenuto il suo potere per un ventennio proprio come la buonanima nostra. Maidan lo terrorizza, le rivolte popolari contro le loro dittature del kazakistan e della bielorussia lo terrorizzano. Questo gli ha fatto fare un discorso delirante da mistico hitleriano con vaneggiamenti e invenzioni pseudostoriche ed etniche che potrebbe precludere a un'invasione e a una pulizia etnica come non se ne vedono da 80 anni, un po' come hitler quando a Norimberga, un paio d'anni prima della guerra diceva testualmente:" Se gli ebrei hanno deciso di sterminare il popolo tedesco noi glielo impediremo". Non manca il tocco surreale quando accusa l'Ucraina di essere un paese corrotto in mano agli oligarchi e che addirittura 30.000 persone sarebbero andate via dal paese

 p.s. in russia 5 milioni di persone sono andate via dal paese da quando c'è putin

 p.p.s. altra farsa tragica, la deportazione in massa di poche migliaia di poveracci messi come bestie sui pulmann dai terroristi che putin spalleggia, quando 1 milione e mezzo, dicasi un milione e mezzo di abitanti del donbass, quelli che secondo la vulgata ignorante solo perché parlano russo (moltissimi in realtà parlano Surgik ma insomma voglio troppo)  dovrebbero appoggiare putin in realtà si sono rifugiati con tutti i sostegni e la benevolenza, in ucraina addirittura moltissimi anche all'ovest, compresa la loro squadra del cuore

Visione "leggermente" di parte.
Gli ucraini di maidan ti sembrano espressione della democrazia liberale?
Quelli che inneggiano ai collaborazionisti del terzo Reich?
O quello che hanno fatto stragi di civili russofoni?

A mio avviso è molto difficile stabilire chi abbia ragione nel conflitto in atto. Tenderei a dire che il più pulito ha la rogna.

La questione non sono solo i missili, ma l'accerchiamento.
La politica usa in est europa è indubbiamente aggressiva. Ma proprio non c'è ombra di dubbio.
Negarlo non è onesto. È una lettura propagandistica, tutta schiacciata sugli interessi usa.
Che senso ha la nato nel mondo di oggi?
Che senso ha accerchiare la Russia se non essere una manovra geopoliticamente aggressiva.
Quante potenze dormirebbero tranquille avendo l'avversario con i missili su tre diversi fronti tutti limitrofi e quasi alla capitale?
Gli Usa per molto meno (Cuba) stavano per scatenare una guerra nucleare.
Non facciamo i naive.
A parti inverse gli Usa farebbero paro paro.

Putin a sua volta regisce da potenza imperiale. I suoi argomenti sulla grande russia non sono certo una novità. Hanno caratterizzato il discorso nazionalista russo dagli zar a oggi passando dall'URSS con l'eccezione minuscola di Lenin (non a caso citato oggi in termini negativi).
La volontà di Putin è quella di fare leva sui bisogni energetici europei per riaffermare che quella zona è area di influenza russa e non je dovemo da caca Er cazzo.
Chi vede negli argomento di Putin dei legittimi argomenti di autodeterminazione ha bevuto troppo. Putin ragiona fa potenza imperialista contrapposta ad altre nella gestione delle sfere di influenza e delle risorse energetiche.

Però Ve prego, non facciamo le anime belle con l'autodeterminazione. TUTTO il mondo è diviso in aree di influenza e nemmeno gli Usa tollerano processi contrari a loro nelle loro aree di influenza fino a dipingerle come dittature e organizzare colpi di stato, come in Sud America.

Quindi, come detto, per me ci sono solo colpevoli e nessun innocente in questa situazione.
La distensione non la sta perseguendo nessuno. NESSUNO.

https://spectrejournal.com/against-war-in-ukraine/

Offline Laziolubov

*
2999
Re:Crisi ucraina
« Risposta #16 il: 21 Feb 2022, 23:30 »
Visione "leggermente" di parte.
Gli ucraini di maidan ti sembrano espressione della democrazia liberale?
Quelli che inneggiano ai collaborazionisti del terzo Reich?
O quello che hanno fatto stragi di civili russofoni?

A mio avviso è molto difficile stabilire chi abbia ragione nel conflitto in atto. Tenderei a dire che il più pulito ha la rogna.

La questione non sono solo i missili, ma l'accerchiamento.
La politica usa in est europa è indubbiamente aggressiva. Ma proprio non c'è ombra di dubbio.
Negarlo non è onesto. È una lettura propagandistica, tutta schiacciata sugli interessi usa.
Che senso ha la nato nel mondo di oggi?
Che senso ha accerchiare la Russia se non essere una manovra geopoliticamente aggressiva.
Quante potenze dormirebbero tranquille avendo l'avversario con i missili su tre diversi fronti tutti limitrofi e quasi alla capitale?
Gli Usa per molto meno (Cuba) stavano per scatenare una guerra nucleare.
Non facciamo i naive.
A parti inverse gli Usa farebbero paro paro.

Putin a sua volta regisce da potenza imperiale. I suoi argomenti sulla grande russia non sono certo una novità. Hanno caratterizzato il discorso nazionalista russo dagli zar a oggi passando dall'URSS con l'eccezione minuscola di Lenin (non a caso citato oggi in termini negativi).
La volontà di Putin è quella di fare leva sui bisogni energetici europei per riaffermare che quella zona è area di influenza russa e non je dovemo da caca Er cazzo.
Chi vede negli argomento di Putin dei legittimi argomenti di autodeterminazione ha bevuto troppo. Putin ragiona fa potenza imperialista contrapposta ad altre nella gestione delle sfere di influenza e delle risorse energetiche.

Però Ve prego, non facciamo le anime belle con l'autodeterminazione. TUTTO il mondo è diviso in aree di influenza e nemmeno gli Usa tollerano processi contrari a loro nelle loro aree di influenza fino a dipingerle come dittature e organizzare colpi di stato, come in Sud America.

Quindi, come detto, per me ci sono solo colpevoli e nessun innocente in questa situazione.
La distensione non la sta perseguendo nessuno. NESSUNO.

https://spectrejournal.com/against-war-in-ukraine/
non sai un cazzo di nulla di nulla per favore mettimi in ignore seno mi incazzo davvero, sei solo uno che sta dalla parte putiniana esattamente come tutti i neofascisti e neonazisti europei, come la Le pen come la Meloni come lo Jobbik ecc. In Maidan c'erano studenti persone normali ed elite culturale dell'ucraina compresi tantissimi russofoni e non hanno fatot altro che morire oltre cento per le armi del macellaio di putin. Quali stragi di civili russofoni? se l'unico episodio di sangue ad Odessa è avvenuto solo tra russofoni in una maniera oscurissima con gente dei servizi segreti russi provenienti dalla Trasnistria che hanno iniziato a sparare sugli ultrà russofoni della squadra di calcio, Vergognati sei imbottito di propaganda putiniana, in ucraina i russofoni sono il 40% di quali stragi cianci, l'esercito ucraino quello contro il quale i terroristi di putin sparano è di leva e quindi composto nella stessa proporzione da russofoni anzi quelli che si difendono in donbass e quelli che fronteggeranno un'eventuale invasione russa sono praticamente essenzialmente russofoni, per quelli dell'ovest andare a combattere per difendere i territori dell'est è pesante come per i nostri del sud che andavano a morire per il lombardo veneto. Almeno tutti i fascisti d'Europa che adorano putin e ne sono ricambiati con finanziamenti sono coerenti, a voi non vi capisco assolutamente, purché si vada contro l'occidente simpatizzereste anche con satana anzi, contro le plutocrazie di buona memoria. Nei libri storici del resto quando hitler attaccava l'occidente ed era buon alleato dei cari proletari sovietici, c'erano giudizi mooolto lusinghieri su di lui da una certa parte della sinistra italiana, non si cambia mai....
Re:Crisi ucraina
« Risposta #17 il: 21 Feb 2022, 23:32 »
Visione "leggermente" di parte.
Gli ucraini di maidan ti sembrano espressione della democrazia liberale?
Quelli che inneggiano ai collaborazionisti del terzo Reich?
O quello che hanno fatto stragi di civili russofoni?

A mio avviso è molto difficile stabilire chi abbia ragione nel conflitto in atto. Tenderei a dire che il più pulito ha la rogna.

La questione non sono solo i missili, ma l'accerchiamento.
La politica usa in est europa è indubbiamente aggressiva. Ma proprio non c'è ombra di dubbio.
Negarlo non è onesto. È una lettura propagandistica, tutta schiacciata sugli interessi usa.
Che senso ha la nato nel mondo di oggi?
Che senso ha accerchiare la Russia se non essere una manovra geopoliticamente aggressiva.
Quante potenze dormirebbero tranquille avendo l'avversario con i missili su tre diversi fronti tutti limitrofi e quasi alla capitale?
Gli Usa per molto meno (Cuba) stavano per scatenare una guerra nucleare.
Non facciamo i naive.
A parti inverse gli Usa farebbero paro paro.

Putin a sua volta regisce da potenza imperiale. I suoi argomenti sulla grande russia non sono certo una novità. Hanno caratterizzato il discorso nazionalista russo dagli zar a oggi passando dall'URSS con l'eccezione minuscola di Lenin (non a caso citato oggi in termini negativi).
La volontà di Putin è quella di fare leva sui bisogni energetici europei per riaffermare che quella zona è area di influenza russa e non je dovemo da caca Er cazzo.
Chi vede negli argomento di Putin dei legittimi argomenti di autodeterminazione ha bevuto troppo. Putin ragiona fa potenza imperialista contrapposta ad altre nella gestione delle sfere di influenza e delle risorse energetiche.

Però Ve prego, non facciamo le anime belle con l'autodeterminazione. TUTTO il mondo è diviso in aree di influenza e nemmeno gli Usa tollerano processi contrari a loro nelle loro aree di influenza fino a dipingerle come dittature e organizzare colpi di stato, come in Sud America.

Quindi, come detto, per me ci sono solo colpevoli e nessun innocente in questa situazione.
La distensione non la sta perseguendo nessuno. NESSUNO.

https://spectrejournal.com/against-war-in-ukraine/

Si può essere anche d’accordo Fat, ma la differenza alla fine la fa tutta la persona. Non puoi mettere Biden, Macron, Johnson e il buon Zelenskyy sullo stesso piano di quel boia di Putin. Se ci chiedono di scegliere da che parte stare, non si può stare con Putin.
Re:Crisi ucraina
« Risposta #18 il: 22 Feb 2022, 00:00 »
So’ cazzi.

In sintesi, e pure grossi me sa. Io di Putin ho paura, e pure di Biden

Offline FatDanny

*****
30077
Re:Crisi ucraina
« Risposta #19 il: 22 Feb 2022, 00:08 »
non sai un cazzo di nulla di nulla per favore mettimi in ignore seno mi incazzo davvero, sei solo uno che sta dalla parte putiniana esattamente come tutti i neofascisti e neonazisti europei, come la Le pen come la Meloni come lo Jobbik ecc. In Maidan c'erano studenti persone normali ed elite culturale dell'ucraina compresi tantissimi russofoni e non hanno fatot altro che morire oltre cento per le armi del macellaio di putin. Quali stragi di civili russofoni? se l'unico episodio di sangue ad Odessa è avvenuto solo tra russofoni in una maniera oscurissima con gente dei servizi segreti russi provenienti dalla Trasnistria che hanno iniziato a sparare sugli ultrà russofoni della squadra di calcio, Vergognati sei imbottito di propaganda putiniana, in ucraina i russofoni sono il 40% di quali stragi cianci, l'esercito ucraino quello contro il quale i terroristi di putin sparano è di leva e quindi composto nella stessa proporzione da russofoni anzi quelli che si difendono in donbass e quelli che fronteggeranno un'eventuale invasione russa sono praticamente essenzialmente russofoni, per quelli dell'ovest andare a combattere per difendere i territori dell'est è pesante come per i nostri del sud che andavano a morire per il lombardo veneto. Almeno tutti i fascisti d'Europa che adorano putin e ne sono ricambiati con finanziamenti sono coerenti, a voi non vi capisco assolutamente, purché si vada contro l'occidente simpatizzereste anche con satana anzi, contro le plutocrazie di buona memoria. Nei libri storici del resto quando hitler attaccava l'occidente ed era buon alleato dei cari proletari sovietici, c'erano giudizi mooolto lusinghieri su di lui da una certa parte della sinistra italiana, non si cambia mai....

ma tu sei completamente pazzo.
già il modo ignobile con cui hai reagito fa capire che anzitutto non stai bene di testa, in secondo luogo i tuoi argomenti sono un coacervo di cazzate.
Se ti incazzi fai doppia fatica perché me fai solo che ride.

in ogni discussione su questa sezione, OGNUNA, non fai che ripetere a pappardella una serie di banalità propagandistiche dandoti l'aria da scienziato e dai a me del putiniano (:lol: riderebbe a crepapelle chiunque mi conosce davvero, nella mia bolla social non faccio altro che discutere coi "putiniani").
Non ti azzardare manco per sbaglio a rivolgerti mai più a me con questi toni né con quei termini o se vuoi continuare a usarli fallo guardandomi in faccia, dimmi dove e quando sono a tua disposizione.
non sto scherzando, non ti permettere mai più. Nemmeno per sbaglio.

Tornando al merito:

1) questi chi sono? Sinceri patrioti ucraini? Io a questi faccio riferimento.
sono quelli che i media occidentali spacciano per i "pronti a resistere".
hai presente chi è quello raffigurato sulla toppa?



2) a Odessa non è chiaro quel che è successo presso la casa dei sindacati?
Tiri fuori i servizi russi? E io sarei quello intriso di propaganda?
Porca miseria mi stai dicendo che quelli di Pravyj Sektor sono eterodiretti dai russi?
Anzi addirittura è una strage "tra russofoni". Ma vergognati tu delle stupidaggini in.f.a.mi che vai dicendo.
Non sono l'estrema destra ucraina?
Il processo di maidan, pur vedendo partecipi persone di ogni estrazione, non ha avuto un'egemonia di estrema destra?
Questo è come quando per sostenere gli oppositori di Putin si finisce per sostenere qualsiasi merda.


Si può essere anche d’accordo Fat, ma la differenza alla fine la fa tutta la persona. Non puoi mettere Biden, Macron, Johnson e il buon Zelenskyy sullo stesso piano di quel boia di Putin. Se ci chiedono di scegliere da che parte stare, non si può stare con Putin.

Assolutamente non sono d'accordo.
Io non confronto persone ma politiche. E non scelgo da che parte stare.
Come i comunisti poco prima della grande guerra.
Non è la mia guerra. Non è la nostra guerra. é una guerra in cui si scontrano interessi a noi alieni, da una parte e dall'altra. Non può venirne niente di buono per la povera gente da parte di ambedue i contendenti. Moriranno da ambedue le parti.
La mia parte è contro ambedue le parti, per la distenzione e il disarmo. Distenzione e disarmo che NESSUNA delle due parti ricerca.
Ambedue le parti mi sono nemiche perché lavorano per i loro interessi di merda.
Biden e Macron, tanto per dirne due, hanno le mani sporche di sangue tanto quanto Putin.
Basti vedere cosa accade in Africa (francia) o sud america (USA).
Il resto è ipocrisia sulla base dell'apparenza con cui si ammanta la democrazia liberale.
Quando si parla di politica estera e di imposizione di aree di influenza l'autodeterminazione la rispettano pochissimo tutti.
Dire questo non significa essere con Putin. Affatto. Per me Putin è un nemico acerrimo, che spero muoia il prima possibile soffocato nel suo stesso sangue.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod