Elezioni 25 settembre 2022

0 Utenti e 50 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2160 il: 27 Feb 2023, 12:23 »
La mia personale speranza è che ES porti più elettori di centrosinistra a votare...

che poi quando leggo ES penso a Eagles Supporters... :bandes:
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2161 il: 27 Feb 2023, 12:25 »
Sono tutte posizioni da centro democratico certo, rispettabilissime ed anche giuste, ci mancherebbe. Poi cosa sei tu lo sai tu (a me non sembri di centro)

Ma certo che lo so cosa sono.
Di sicuro non credo più (se mai ci abbia creduto) alla dittatura del proletariato.

Offline orchetto

*****
12957
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2162 il: 27 Feb 2023, 12:30 »
Che un progetto di politicizzazione dei subalterni sia distinta dal progetto del PD sono d'accordo.
Che sia separato dalla dimensione politica generale, dunque anche dal PD, mi sembra una cazzata.
Come se sul movimento operaio francese non abbia influito grandemente la svolta giacobina dei liberali francesi.
Come se sul movimento operaio inglese non abbia influito grandemente la svolta democratica dei Tom Paine, dei circoli liberali razionalisti che portarono al cartismo.
Come se sul movimento operaio tedesco non abbia influito grandemente le rivendicazioni riformiste liberali contemporanee al processo di unificazione.

Non significa che siamo alle porte di un nuovo movimento operaio favorito da shlein. Ma che una cosa è il cretinismo parlamentare, un'altra pensare che quel piano non abbia alcuna influenza sui processi.

L'enigma del prc è del tutto irrilevante, tanto quanto il prc stesso, a prescindere da come si risponde alla domanda.
Anche secondo me sul piano politico generale i vari piani si influenzano a vicenda, bisogna però vedere come.

Certo, oramai l'enigma del PRC è irrilevante; anni fa però no e il non averlo sciolto ha contribuito al suo disastro

Online vaz

*****
55389
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2163 il: 27 Feb 2023, 14:53 »

Offline Drake

*****
5702
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2164 il: 27 Feb 2023, 14:58 »
E uno, aspetto tutti gli altri per poter tornare a valutare di votare PD


https://thevision.com/politica/elly-schlein-pd/?sez=all&ix=1

Offline arturo

*****
15066
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2165 il: 27 Feb 2023, 15:18 »

Offline Lativm88

*
6545
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2166 il: 27 Feb 2023, 15:44 »
Ma magari se ne vanno a passo di corsa al centro.

Offline orchetto

*****
12957
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2167 il: 27 Feb 2023, 17:26 »
Riporto qui gran parte di un post su facebook di Salvatore Prinzi che affronta varie questioni sulla Schlein

Sto leggendo su un po' di bacheche della mia bolla esaltazione per l'elezione di Schlein a segretaria del PD. Non che mi sorprenda: ci sono alcuni mondi che hanno sempre vissuto nel rapporto col centrosinistra, vuoi per opportunismo individuale, vuoi per la convinzione che l'unico modo per incidere realmente in un paese moderato come l'Italia sia "risignificare" quello spazio.
Si tratta di una tendenza di lungo corso della sinistra italiana - vedi Governi Prodi 1996 e 2006, che hanno contribuito a far sì che le classi popolari ci schifassero e nel momento di crisi guardassero ai 5 Stelle, percepiti come più "alternativi" al sistema di noi -, ma in questi anni il richiamo si fa via via più forte. 
Purtroppo viviamo un momento difficile, in cui sia come movimenti sociali che come avanguardie anticapitaliste difficilmente riusciamo a incidere, per cui da un lato si subiscono emozionalità indotte e si rincorre ogni volta "l'evento", da un altro lato si cerca una scorciatoia facendo entrismo nell'ultimo campo in cui si pesca qualche voto - l'abbiamo visto a queste elezioni con l'ubriacatura per Conte, subito rientrato nel centrosinistra...
La svolta centrista e liberale prima di Veltroni e poi di Renzi hanno reso sempre più difficile questo tentativo, per cui partiti di sinistra e aree di movimento sono stati costretti a prendere, malvolentieri, posizionamenti autonomi. Salvo poi tornare, a ogni oscillazione del pendolo - prima Bersani, poi Zingaretti, ora Schlein - a buttarsi in quello spazio.   
Chiaramente se provi ad avanzare dubbi su questa strategia fallimentare ti danno del "settario" - peccato che in Francia, in Spagna, in Sudamerica, le forze di alternativa abbiano fatto tutt'altro e abbia funzionato. E che l'unico momento in cui nel nostro paese corporativo e conservatore si è dato qualcosa di "rivoluzionario" è stato proprio quando, prima il PCI, poi le avanguardie rivoluzionarie, si misero con pazienza - ci vollero anni - a costruire uno spazio AUTONOMO, con i suoi valori, le sue differenze anche estetiche, le sue pratiche che si rivolgevano innanzitutto agli sfruttati e non al mondo del ceto medio "già incluso"...
Detto questo, l'esaltazione per Schlein è ancora meno spiegabile degli altri casi precedenti. Vediamo perché.
1. La partecipazione che ha attivato il PD per queste primarie è di molto inferiore al passato. Veltroni fu incoronato con 3 milioni e mezzo di voti, Bersani sopra i 3 milioni, Zingaretti arrivò comunque a 1,6 milioni... Qui siamo poco più di un milione. Quindi Schlein non è riuscita a "riattivare" granché, non esiste niente di "nuovo" intorno a lei.   
2. Schlein perde fra gli iscritti del PD, mentre vince nell'opinione degli elettori delle aree metropolitane. Come farà a gestire un partito in queste condizioni, avendo la minoranza dell'assemblea nazionale? Il PD ha dimostrato di essere abilissimo a logorare segretari più rappresentativi. Quello che sanno fare bene è la battaglia interna... Per cui Schlein ha tutt'altro che un potere reale per cambiare radicalmente la linea.
3. Ma la vuole poi cambiare? Come sottolineavano in questi giorni diversi analisti di area PD, i discorsi di Bonaccini e Schlein erano tutto sommato sovrapponibili. Era differente il marketing, non la sostanza. Il senso dell'operazione Schlein è: Bonaccini insiste su uno spazio già saturato da Renzi e Calenda. Schlein può recuperare qualcosa su "diritti civili" fra chi ha sempre votato PD e ultimamente si è disaffezionato, soprattutto al Nord, dividendosi il lavoro con Conte che fa la gamba più "sociale", soprattutto al Sud.
Questo è il motivo per cui è stata sostenuta da pezzi grossi e anche centristi del PD, come Franceschini, e non da una qualche base militante di sinistra.
Ora, io non sono indifferente alle questioni simboliche - giovane, donna, ecologista etc -, ma bisogna stare attenti a misurarle sempre con le strutture reali, altrimenti si prendono cantonate enormi. Schlein è stata vice di Bonaccini: l'abbiamo già vista all'opera come amministratrice in Emilia Romagna e non ha espresso nulla di diverso.
4. Anche nella sua storia personale: non parliamo di una Ocasio Cortez, non c'è niente di "outsider" in Schlein. Proviene da una famiglia ricca, ha avuto una carriera lineare, si è sempre mossa dentro quel campo, ha avuto sponsor importanti. E' stata appoggiata da apparati di partito che - vedasi provincia di Napoli - non sono estranei a tessere "generose" (certo, principianti rispetto a De Luca eh). 
5. Infine, dobbiamo uscire da una concezione personalistica della politica. Questa è un'ideologia liberale che ha ormai permeato anche i nostri mondi. Le persone contano, ma fino a un certo punto. Molto più importante è guardare alla natura delle forze in campo, alla loro funzione storica, ai rapporti di classe. Il progetto del PD ha una sua natura definita e svolge una funzione di tenuta istituzionale. Sulle questioni di "contenimento interno" (migranti, decreti sicurezza, sostegno alle imprese contro il conflitto di classe), così come di allineamento verso l'esterno (trattati europei, alleanza con la NATO), Schlein è perfettamente allineata. 
Vedremo cosa accadrà, se Schlein sarà parte senza problemi dalla struttura (come già accaduto al "rivoluzionario" Landini, la cui elezione non ha portato a nulla), se la sua operazione di marketing riporta qualcuno al voto, o se il PD alla fine si spaccherà.
Ma nell'essenziale non cambia niente, visto che si tratta di ridefinizioni interne a un campo da cui non possiamo aspettarci nulla.

Offline Aquila1979

*
7500
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2168 il: 27 Feb 2023, 17:34 »
E intanto il PD si dimostra, come iscritti, talmente distante dal proprio elettorato da vedersi rovesciato l'orientamento congressuale.

Complimenti a schlein e speriamo che sia il definitivo epilogo del renzismo visto come opzione di sinistra, finanche liberale

quelli che hanno votato schlein avevano votato renzi.
la stesso massa indistinta di middle class mantenuta dallo stato e borghesi illuminati.
gli operai votano bonaccini.
ti stai facendo attrarre dalla luce come le falene

Offline orchetto

*****
12957
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2169 il: 27 Feb 2023, 17:43 »
quelli che hanno votato schlein avevano votato renzi.
la stesso massa indistinta di middle class mantenuta dallo stato e borghesi illuminati.
gli operai votano bonaccini.
ti stai facendo attrarre dalla luce come le falene
gli operai credo che non votino proprio più, almeno per la maggiore, oppure votano direttamente a destra

Offline orchetto

*****
12957
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2170 il: 27 Feb 2023, 17:45 »
Ma certo che lo so cosa sono.
Di sicuro non credo più (se mai ci abbia creduto) alla dittatura del proletariato.
ne prendo atto, anche se credo che la questione della forma potere post rivoluzione socialista non sia proprio all'ordine del giorno  :)

Offline hafssol

*
8601
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2171 il: 27 Feb 2023, 17:45 »
Per Elly Schlein aver vinto queste consultazioni sarà stato di gran lunga più facile che non, da domani, provare a governare il partito e dargli un orientamento diverso da quello che è stato praticamente dalla sua fondazione.

Sinceramente non ci conto moltissimo, pur stimandola enormemente, il che è stato uno dei motivi che mi hanno trattenuto dalla per me strana tentazione di partecipare alle primarie, cosa che ho fatto una sola volta.
Stavolta però non condivido le letture che il cambiamento sia solo di facciata: per il momento è solo quello, com'è ovvio, e tutto dipenderà dalle mosse che farà da segretaria, ma non escludo che la sua forte personalità politica possa (provare a) reindirizzare la barra di navigazione del partito. In tal caso, oggi sarebbe l'inizio del tanto atteso funerale del pd, del quale si chiarirebbe finalmente l'equivoco tra centro e sinistra, con tanti a farsi attrarre dalle sirene del terzo polo ma anche la creazione di uno spazio autentico nel quale finalmente poter avanzare proposte con il coraggio di poter rigettare i compromessi del "ma anche", sui quali non a caso il partito era stato fondato.

Online kurt

*****
6898
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2172 il: 27 Feb 2023, 17:55 »
gli operai credo che non votino proprio più, almeno per la maggiore, oppure votano direttamente a destra
Confermo, ormai gli operai che votano a sinistra sono come i panda, sono protetti dal WWF (io sono tra quelli). Ma poi il PD veramente non se lo incula nessuno, solo lega, fdi o al massimo 5*. C'è gente che vota FI, pensa te come stamo messi. Comunque la maggior parte non vota, s'è rotta il cazzo.

Offline Drake

*****
5702
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2173 il: 27 Feb 2023, 18:07 »
Riporto qui gran parte di un post su facebook di Salvatore Prinzi che affronta varie questioni sulla Schlein
Anche condivisibili alcune cose, però leggere fra le questioni che proviene da una famiglia ricca fa cadere le braccia. E poi la carriera non mi sembra così lineare, ha abbandonato il PD in disaccordo con la politica di Renzi ed è stata eletta alla regione ER con una lista indipendente.

Online genesis

*****
24080
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2174 il: 27 Feb 2023, 18:16 »
quelli che hanno votato schlein avevano votato renzi.

Non credo proprio.

Offline hafssol

*
8601
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2175 il: 27 Feb 2023, 18:24 »
Anch'io non lo credo affatto.
Ricordo che Elly era uscita dal partito insieme a Civati, con il quale aveva fondato Possibile, tanto che ho impressa nella memoria la sua immagine a pochi centimetri da me il giorno della fondazione, nell'ormai lontano 2015.
Ricordo anche che all'epoca pensai che sarebbe potuta essere la prima presidente del Consiglio donna; ho sbagliato appena un po', ma chissà...
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2176 il: 27 Feb 2023, 19:32 »
Anch'io non lo credo affatto.
Ricordo che Elly era uscita dal partito insieme a Civati, con il quale aveva fondato Possibile, tanto che ho impressa nella memoria la sua immagine a pochi centimetri da me il giorno della fondazione, nell'ormai lontano 2015.
Ricordo anche che all'epoca pensai che sarebbe potuta essere la prima presidente del Consiglio donna; ho sbagliato appena un po', ma chissà...
Civati spero ritorni in corsa, mi sembrava uno dei meno peggio.

Offline Lativm88

*
6545
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2177 il: 27 Feb 2023, 20:07 »
quelli che hanno votato schlein avevano votato renzi.
la stesso massa indistinta di middle class mantenuta dallo stato e borghesi illuminati.
gli operai votano bonaccini.
ti stai facendo attrarre dalla luce come le falene

Gli operai specializzati prendono svariate volte quello che prendo io.
Millennial laureato che lavora con cooperativa. Se permettete la base della sinistra sono quelli come me (forse)

E non vorrei bonaccini

Offline hafssol

*
8601
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2178 il: 27 Feb 2023, 23:12 »
Civati spero ritorni in corsa, mi sembrava uno dei meno peggio.

Temo sia ormai "perso", anche per suoi motivi caratteriali e di rapporti personali.
Schlein era in tandem con lui, ora ha fatto quello che lui non è riuscito a fare, pur avendo avuto entrambi da anni la giusta intuizione a livello di approccio e sensibilità politica.
Ormai fa l'editore, anche se non fa mancare la sua visione e il sostegno a chi sta provando a continuare la sua azione. Non so perché me lo immagino tornare in pista come un Sanders, da vecchietto saggio.
Re:Elezioni 25 settembre 2022
« Risposta #2179 il: 28 Feb 2023, 07:21 »
Io non voto da anni .

Il partito che doveva essere la sinistra e rappresentare la nuova classe operaia (vedi Latium) e che invece ha preferito il potere . Ammaliato da finti liberali e vecchi bigotti , per me , era morto .

Renzi , l'appoggio incondizionato a Monti e Draghi.

Avere nel pantheon Andreotti e non Pertini .

La solidarietà di facciata .

Ecco , adesso vediamo .

Last chance.

Ma magari se ne vanno a passo di corsa al centro.





 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod