Elezioni: i commenti dei Lazionetters

0 Utenti e 17 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline pan

*
4583
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #60 il: 05 Mar 2018, 11:19 »
Con "RAZZISMO" e "FASCISMO" la sinistra ha fatto campagna elettorale e si è visto quanto sia stata giusta come mossa.
Alla gente non frega nulla, ma chi sarebbe fascista?? Salvini? Di Maio? Razzista che vuol dire? Nella pratica come si esplica/esplicherà?
La sinistra ha fatto il gioco di questi qua sopra.. Proprio con le balle del razzismo e fascismo. Qualcuno che ha votato Salvini c'avarà pure creduto e sperato...
Di Maio non si commenta, se non con le parole di SK poco fa..

a me non frega niente della campagna elettorale, se fosse "utile" come mossa. razzismo e fascismi ci sono, non sono e non saranno mai BALLE, a meno che per il primo non intendiate solamente gli incappucciati del KKK che impiccano i neri e per il secondo unicamente le marce e mussolini che si affaccia dal balcone.
attuare e credere in politiche in cui si dice prima gli italiani e non prima chi ha bisogno (e mi fermo alla prima dichiarazione che mi viene in mente, quella più blanda e all'acqua di rose) E' discriminazione, con buona pace di chi non si crede razzista e prende gli altri per esagerati.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #61 il: 05 Mar 2018, 11:22 »
bisogna vedere la ripartizione dei seggi.
Secondo me se al cdx mancano pochi seggi, il pd gli va in soccorso (completando il suicidio renziano) e fanno partire un governo che durerà massimo un paio di anni.
vediamo
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #62 il: 05 Mar 2018, 11:23 »
Ma con chi lo farebbe il governo Salvini?
Se si escludono i 5s, cosa può "annettere" Salvini?
manca poco a Salvini per governare. Come il PD trovò qualcosa 5 anni fa, stai sicuro che Salvini (Berlusconi) raccimoli quel poco che gli manca.

Ma è una mia idea

Offline vaz

*****
54577
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #63 il: 05 Mar 2018, 11:24 »
ora la sx faccia tabula rasa e si riparta da due valori fondamentali: antifascismo e laicismo.

Offline Slasher89

*****
12225
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #64 il: 05 Mar 2018, 11:28 »
ora la sx faccia tabula rasa e si riparta da due valori fondamentali: antifascismo e laicismo.

Sono d'accordo ma non vedo a sinistra una figura che possa rappresentare questi due valori.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #65 il: 05 Mar 2018, 11:29 »
bisogna vedere la ripartizione dei seggi.
Secondo me se al cdx mancano pochi seggi, il pd gli va in soccorso (completando il suicidio renziano) e fanno partire un governo che durerà massimo un paio di anni.
vediamo
Non so... penso che non converrebbe neanche al cdx una cosa del genere.
Alle prossime elezioni il pd prenderebbe direttamente lo 0,9% e i 5s la maggioranza assoluta.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #66 il: 05 Mar 2018, 11:31 »
a me non frega niente della campagna elettorale, se fosse "utile" come mossa. razzismo e fascismi ci sono, non sono e non saranno mai BALLE, a meno che per il primo non intendiate solamente gli incappucciati del KKK che impiccano i neri e per il secondo unicamente le marce e mussolini che si affaccia dal balcone.
attuare e credere in politiche in cui si dice prima gli italiani e non prima chi ha bisogno (e mi fermo alla prima dichiarazione che mi viene in mente, quella più blanda e all'acqua di rose) E' discriminazione, con buona pace di chi non si crede razzista e prende gli altri per esagerati.
è una tua opinione
se per te questo è razzismo (non accogliere milioni/miliardi di poveri e bisognosi che ci sono al mondo), allora si, gli italiani sono razzisti.

Ma non ci credo.

Gli italiani sono semplicemente stanchi dei clandestini, ovvero la stragrande maggioranza di immigrati che senza diritto hanno sfruttato le guerre di altri paesi per poter entrare in Italia/Europa.
Sarebbe bello accogliere tutti e vivere come nel paese del mulino bianco, ma in Italia non ci sono le possibilità di farlo (in questo periodo storico).
Ciò si traduce in degrado e delinquenza.
Quando io sento dire "eh ma quelli spacciano! eh ma quelli sfruttano la prostituzione! eh ma quelli rubano"...sai cosa penso io? Grazie ar cà, ma come campano se non hanno nulla, non hanno lavoro e non hanno alternative?
Ma se la disoccupazione italiana sta a livello assurdi, come possiamo pretendere di accogliere tutti sti ragazzi senza potergli garantire nulla?

Offline SSL

*
7903

Offline SSL

Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #67 il: 05 Mar 2018, 11:31 »
a me non frega niente della campagna elettorale, se fosse "utile" come mossa. razzismo e fascismi ci sono, non sono e non saranno mai BALLE, a meno che per il primo non intendiate solamente gli incappucciati del KKK che impiccano i neri e per il secondo unicamente le marce e mussolini che si affaccia dal balcone.
attuare e credere in politiche in cui si dice prima gli italiani e non prima chi ha bisogno (e mi fermo alla prima dichiarazione che mi viene in mente, quella più blanda e all'acqua di rose) E' discriminazione, con buona pace di chi non si crede razzista e prende gli altri per esagerati.
Prima "chi ha bisogno" lo dice solo la Chiesa e il Vangelo.
La politica è altro permettimi..
Tra l'altro più del reddito di cittadinanza che c'è come "prima chi ha bisogno"??
Il razzismo aimè inizia con la Storia dell'umanità e esisterà per sempre. Non è un qualsiasi Salvini che lo determina..
L'Italia ha bisogno di meritocrazia, di investimenti nei settori giusti, di eliminare magna-manga insiti nel "fare italiano" di tutti i giorni, di impegno e serietà da parte di tutti. C'è un lassismo nelle istituzioni e nei servizi statali primari che fa paura in certe parti d'Italia. Come ti spieghi la vittoria schiacciante al sud dei 5s??
Io dico che il discorso Politico in generale è parecchio fuori strada,specchio proprio della percezione di parecchi italiani..

Offline Slasher89

*****
12225
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #68 il: 05 Mar 2018, 11:32 »
Comunque, parlando di scenari possibili, io credo che la strada più percorribile sia la coalizione M5S/PD, per quanto comunque sia decisamente in salita.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #69 il: 05 Mar 2018, 11:33 »
a me non frega niente della campagna elettorale, se fosse "utile" come mossa. razzismo e fascismi ci sono, non sono e non saranno mai BALLE, a meno che per il primo non intendiate solamente gli incappucciati del KKK che impiccano i neri e per il secondo unicamente le marce e mussolini che si affaccia dal balcone.
attuare e credere in politiche in cui si dice prima gli italiani e non prima chi ha bisogno (e mi fermo alla prima dichiarazione che mi viene in mente, quella più blanda e all'acqua di rose) E' discriminazione, con buona pace di chi non si crede razzista e prende gli altri per esagerati.

che poi sono esattamente le politiche che vengono fatte. Credere che in Italia uno straniero o un rom abbiano privilegi rispetto agli altri italiani è una fanfaluca. Le risorse che si destinano per migliorare un minimo la qualità della vita di queste minoranze (e per sottrarle alla disperazione che porta a commettere crimini) sono meno di quelle destinate al welfare dei "cittadini normali".

A chi crede a queste idiozie consiglio di andare a vivere in un campo nomadi o a sbarcare sulle nostre coste senza documenti.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #70 il: 05 Mar 2018, 11:37 »
Comunque, parlando di scenari possibili, io credo che la strada più percorribile sia la coalizione M5S/PD, per quanto comunque sia decisamente in salita.
Avrebbe anche un senso da un punto di vista dell'elettorato secondo me, dato che penso che larga parte dei voti presi dai 5s siano ex voti del pd.
Ma penso sia una strada difficile, totalmente vincolata ad un'uscita di Renzi molto veloce, e ad un cambio di rotta pesante all'interno del partito.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #71 il: 05 Mar 2018, 11:38 »
infatti tutti a dire, avete visto? il pericolo fascismo non c'era, era una bufala, na fake new..
sì certo, nelle urne invece di votare casa pound si è ritenuto meglio votare il sicuro salvini, che le sue istanze razziste te le porta a dama comunque, perché sprecare il voto. oppure da oggi l'italia razzista non esiste più? è stata leggittimata, non è che oggi salvini e quelli che l'hanno votato si svegliano diversi, eh.
 cuori tutto sommato neri annacquati dal qualunquismo 5stelle.
ma è giusto così, il popolo italiano a maggioranza questo è. e questo avrà.

Guarda, rispondo a te per rispondere a molti.
Io temevo l'exploit di Salvini, perché il problema della nascita di un sentimento xenofobo, da Bergamo a Licata, passando per Parma, è un tema sociale e sociologico, prima, e solo dopo politico.
Innumerevoli ex elettori del Pd ma anche di partiti moderati del centro destra non reggono mentalmente l'impatto delle dinamiche migratorie sulla vita di tutti i giorni in un paese disordinato e lassista come il nostro. Dai mendicanti, ai piccoli delinquenti, agli spacciatori, agli irregolari di vario genere, uno spettro amplissimo della società riconduce il fenomeno alla politica sbagliata del Pd (infatti la Bossi-Fini l'ha scritta Renzi) e comunque ad una gestione indulgente da parte del "mondo di sinistra".
E questo é il giudizio condiviso  da moltissimi cittadini moderati.
Si è generato un diffuso razzismo inconscio, o concettualmente non riconosciuto come tale.
La propaganda xenofoba sfonda sul piano elettorale, ma non intercetta affatto elettori di "pancia" fascista o anche solo di estrema destra.
Del resto, un paese profondamente democratico e antifascista come la Germania ha registrato un'incredibile sconfitta della AM proprio per le sua "debolezza" sui migranti dopo la morte del piccolo Aylan.
Stiamo tornando indietro, per disgrazia, recedendo dalle grandi conquiste valoriali della fraternità, della eguaglianza e della solidarietà.

Offline SSL

*
7903

Offline SSL

Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #72 il: 05 Mar 2018, 11:40 »
che poi sono esattamente le politiche che vengono fatte. Credere che in Italia uno straniero o un rom abbiano privilegi rispetto agli altri italiani è una fanfaluca. Le risorse che si destinano per migliorare un minimo la qualità della vita di queste minoranze (e per sottrarle alla disperazione che porta a commettere crimini) sono meno di quelle destinate al welfare dei "cittadini normali".

A chi crede a queste idiozie consiglio di andare a vivere in un campo nomadi o a sbarcare sulle nostre coste senza documenti.
Sei parecchio lontano. Non sono idiozie.
Ti parlo del campo medico in cui lavoro. A persone che sono in Italia, senza reddito, senza aver versato mezzo contributo, senza arte né parte e che vanno a fase i portafogli sulla metro è garantita un assistenza sanitaria migliore della persona (non scrivo italiana) che ha un reddito. Questi hanno esenzioni perché sono disoccupati. Capisci. Tu lavori, paghi le tasse e paghi il codice bianco in Pronto Soccorso. Altri sono gratis. Un sistema che funzioni non è basato su questi meccanismi, specie se portati agli estremi. E non parlatemi di razzismo.

Offline orchetto

*****
12951
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #73 il: 05 Mar 2018, 11:44 »
intanto, come battuta, potere al popolo che puntava al 3% nazionale e per ora non e' pervenuto neanche allo 0,1% mi sa che non e' stato votato  molto oltre lazio.net  :beer:
Al momento sta allo 1,1 e non allo 0,1 a meno che il tuo non è un refuso
Pochissima cosa, ovvio.
Va considerato anche che è una lista nata a novembre. Con una modalità costitutiva di decisione del programma e candidature mai vista in Italia (malgrado si siano accollati qualche vecchio arnese del PRC e PDCI, credo al momento cosa inevitabile in questa area politica) -altro che la democrazia on line dei grillini. Con uno oscuramento mediatico molto pesante. In futuro chissà. Intanto il segnale che in questa fase ci sono percorsi possibili veramente alternativi è stato lanciato.
Con il vincolo di bilancio, la dittatura del capitale a livelli mai raggiunti, la disgregazione delle classi lavoratrici dipendenti (palesi e meno palesi), nel caso in cui si voglia tentare la strada anche elettorale (anche perchè senza le lotte nella società è tutto inutile), l'unica strada percorribile seriamente in questa fase è la rappresentanza diretta delle istanze di lotta sul territorio e nei posti di lavoro. Questo epr me non significa la fine del partito ma che in questa fase il compito del partito è un altro.
 
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #74 il: 05 Mar 2018, 11:45 »
giustamente qualsiasi analisi si può fare solo poco che sono stati ripartiti i seggi, solo con i seggi si potrà capire quali alleanze sono possibili
una cosa probabile ma non sicura è che proveranno a governare per il semplice fatto che chi ha vinto un posto non lo rimette in gioco subito
è anche evidente che a sinistra del PD non c'è nessuno tipo la particella di sodio nell'acqua anche perchè liberi e uguali tornano al PD
I M5S può allearsi sia a sinistra che a destra in base ai programmi condivisi
la possibilità della Lega+M5S comporta la rottura poi difficilmente ricomponibile tra lega e alleati
comunque ne vedremo delle belle, c'è anche il rischio europa, spero solo che i migranti ne risentano il meno possibile

Offline pan

*
4583
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #75 il: 05 Mar 2018, 11:46 »
scopro che il valore dell'antirazzismo, il pensare agli altri senza distinzione di "patrie"  è un valore quasi da "chiesa".
che bello, da oggi oltre a "radicalschicche" me becco pure della suora.

Offline TomYorke

*****
11493
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #76 il: 05 Mar 2018, 11:48 »
Comunque seriamente, che non sembri una rivalsa (perchè non la è).
Credo che il Pd abbia il dovere di fermarsi un attimo, e di chiedersi se quel progetto sia da portare avanti ancora.
A livello teorico, con i tre poli, non ha proprio senso di esistere.
Argine al populismo non lo è, anzi, ha avuto un momento di gloria quando ha ceduto al populismo (i famosi 80 euro).
Sarebbe il caso di azzerare la classe dirigente, non solo del Partito Democratico eh, e riscostruire tutto. Su basi diverse e con persone diverse.
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #77 il: 05 Mar 2018, 11:48 »
Non vedo l'ora di vedere al lavoro uno la cui unica esperienza lavorativa è stata quella dello steward allo stadio s.paolo.

Povera Italia.

Offline TomYorke

*****
11493
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #78 il: 05 Mar 2018, 11:50 »
scopro che il valore dell'antirazzismo, il pensare agli altri senza distinzione di "patrie"  è un valore quasi da "chiesa".
che bello, da oggi oltre a "radicalschicche" me becco pure della suora.

capito sì...

Offline Gio

*****
9673
Re:Elezioni politiche 2018: i commenti dei Lazionetters
« Risposta #79 il: 05 Mar 2018, 11:50 »
I campi rom (lo prendo come esempio, ma vale per molte altre cose trattate in questa discussione) in cui le persone abitano come bestie esistono da tempo e  li hanno costruiti e tollerati quelli che hanno governato fino ad adesso. Molti dei quali, magari, partecipano attivamente alle manifestazioni antifasciste in difesa dei rom.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod