Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia

0 Utenti e 28 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1180 il: 03 Lug 2023, 22:25 »
Mi imbatto per caso in un programma su rete 4, zona bianca.
Il conduttore tenta di fare un collegamento tra i disordini francesi e l'omicidio di primavalle.
L'assassino dice, è un "cingalese".
Poi servizio sulla fiaccolata ( ci sono stato e le madri portavano dei cartelli con su scritto "non proteggiamo le nostre donne ma educhiamo i nostri figli", quindi chiaro messaggio antifemminicidio) ma nel servizio si pone l'accento sul "problema stranieri".
E chi ti intervistano, accreditato come un politico rispettabile?
Giuliano Castellino, che fa tutto un discorso razzista sulle periferie abbandonate e sugli stranieri che sono pericolosi e spacciano.
Cioè uno fermato dalla polizia con due etti di cocaina ( poi rubricate come uso personale!).
Tutto questo in un quartiere dove ci sono sacche di malavita gestite da bianchissimi italiani.
Poi fanno intervenire uno pseudorapper italiano di genitori tunisini (al quale il conduttore da del tu subito in quanto inferiore) che non sa parlare e farfuglia cose tipo che è giusto fare gli scontri in francia.
Io boh l'italia è un paese senza speranza e il danno che ha fatto berlusconi con le sue tv demmerda è incalcolabile.

Offline pan

*
4583
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1181 il: 04 Lug 2023, 01:03 »
... è tutto un fiorire di oriana fallaci aveva capito tutto...
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1182 il: 04 Lug 2023, 06:43 »
Intanto per la prima volta ci sono partiti di sinistra che stanno esplicitamente sostenendo la rivolta e invitando a prendervi parte.
Qui Npa, ma anche melenchon chiede riforma totale polizia.

Che pena vedere ste cose dalla nostra merdosa Italia




La risposta sarà inevitabilmente questa, però:


Senza stare a disquisire su quanto sia giusto, quanto non lo sia.
Cerca "demarrage".
Guarda come iniziano ad avvenire le contrapposizioni già ora.
Come se le violenze del 2020 negli Usa (dove, peraltro, si vedevano MOLTE meno armi da fuoco, per fortuna, ma divago) non avessero insegnato nulla.

Offline vaz

*****
54596
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1183 il: 04 Lug 2023, 08:42 »

Poi servizio sulla fiaccolata ( ci sono stato e le madri portavano dei cartelli con su scritto "non proteggiamo le nostre donne ma educhiamo i nostri figli", quindi chiaro messaggio antifemminicidio)

c'era pure mia madre (il fatto è avvenuto a 350 metri da casa dei miei), mi ha detto che la situazione non è proprio tranquillissima
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1184 il: 04 Lug 2023, 09:20 »
Mi imbatto per caso in un programma su rete 4, zona bianca.
Il conduttore tenta di fare un collegamento tra i disordini francesi e l'omicidio di primavalle.
L'assassino dice, è un "cingalese".
Poi servizio sulla fiaccolata ( ci sono stato e le madri portavano dei cartelli con su scritto "non proteggiamo le nostre donne ma educhiamo i nostri figli", quindi chiaro messaggio antifemminicidio) ma nel servizio si pone l'accento sul "problema stranieri".
E chi ti intervistano, accreditato come un politico rispettabile?
Giuliano Castellino, che fa tutto un discorso razzista sulle periferie abbandonate e sugli stranieri che sono pericolosi e spacciano.
Cioè uno fermato dalla polizia con due etti di cocaina ( poi rubricate come uso personale!).
Tutto questo in un quartiere dove ci sono sacche di malavita gestite da bianchissimi italiani.
Poi fanno intervenire uno pseudorapper italiano di genitori tunisini (al quale il conduttore da del tu subito in quanto inferiore) che non sa parlare e farfuglia cose tipo che è giusto fare gli scontri in francia.
Io boh l'italia è un paese senza speranza e il danno che ha fatto berlusconi con le sue tv demmerda è incalcolabile.

Programma semplicemente criminale (non l'unico) dove non si fa semplicemente disinformazione ma si getta benzina sul fuoco per esasperare la gente, tanto oramai va bene tutto, ma del resto quando il conduttore di una trasmissione del genere presenta il servizio come quello di "una ragazza 17enne uccisa da un cingalese" non ti puo sorprendere di niente

Il ragazzo pseudo-rapper non ha detto nulla di strano, male, un po sgrammaticato ma nulla di strano... in quel parterre de roi mi pareva il piu' normale di tutti

Poi chiami castellino.. vabbe'
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1185 il: 04 Lug 2023, 09:24 »
Mi imbatto per caso in un programma su rete 4, zona bianca.
Il conduttore tenta di fare un collegamento tra i disordini francesi e l'omicidio di primavalle.
L'assassino dice, è un "cingalese".
Poi servizio sulla fiaccolata ( ci sono stato e le madri portavano dei cartelli con su scritto "non proteggiamo le nostre donne ma educhiamo i nostri figli", quindi chiaro messaggio antifemminicidio) ma nel servizio si pone l'accento sul "problema stranieri".
E chi ti intervistano, accreditato come un politico rispettabile?
Giuliano Castellino, che fa tutto un discorso razzista sulle periferie abbandonate e sugli stranieri che sono pericolosi e spacciano.
Cioè uno fermato dalla polizia con due etti di cocaina ( poi rubricate come uso personale!).
Tutto questo in un quartiere dove ci sono sacche di malavita gestite da bianchissimi italiani.
Poi fanno intervenire uno pseudorapper italiano di genitori tunisini (al quale il conduttore da del tu subito in quanto inferiore) che non sa parlare e farfuglia cose tipo che è giusto fare gli scontri in francia.
Io boh l'italia è un paese senza speranza e il danno che ha fatto berlusconi con le sue tv demmerda è incalcolabile.

Programma semplicemente criminale (non l'unico) dove non si fa semplicemente disinformazione ma si getta benzina sul fuoco per esasperare la gente, tanto oramai va bene tutto, ma del resto quando il conduttore di una trasmissione del genere presenta il servizio come quello di "una ragazza 17enne uccisa da un cingalese" non ti puo sorprendere di niente

Il ragazzo pseudo-rapper, almeno fin quando l'ho visto io che poi me pia il vomito, non ha detto nulla di strano, male, un po sgrammaticato ma nulla di strano... in quel parterre de roi mi pareva il piu' normale di tutti

Poi chiami castellino.. vabbe'
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1186 il: 04 Lug 2023, 11:08 »
c'era pure mia madre (il fatto è avvenuto a 350 metri da casa dei miei), mi ha detto che la situazione non è proprio tranquillissima

Certo che non è tranquilla, la gente è avvelenata, è stato uno shock per tutti, anche per la crudeltà del gesto, ma è chiaro che l'assassino poteva essere tranquillamente italiano, è un caso di psicopatia criminale totalmente slegato dalle questioni etniche.
Tra l'altro il tipo non è neanche musulmano (visto che una delle cazzate che agitano è la misoginia della tradizione musulmana ).
Non vedevano l'ora i personaggi di FN (e della curva sud) di mestare nel torbido, non j'è parso vero.
Poi so gli stessi che smuovono gli etti in zona...
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1187 il: 04 Lug 2023, 11:11 »

Poi so gli stessi che smuovono gli etti in zona...

Anfatty

Offline vaz

*****
54596
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1188 il: 04 Lug 2023, 11:13 »

Non vedevano l'ora i personaggi di FN (e della curva sud) di mestare nel torbido, non j'è parso vero.
Poi so gli stessi che smuovono gli etti in zona...

si pure a me sono arrivate cose inquietanti.
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1189 il: 04 Lug 2023, 11:16 »
Si ma loro se sa chi sono, la cosa assurda è lo spazio che gli viene dato sui media
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1190 il: 04 Lug 2023, 11:24 »
omidio di Michelle Causo, la ragazza di 17enne uccisa a Primavalle da sei coltellate da un suo coetaneo romano dai genitori originari dello Sri Lanka, ha messo sotto choc il quartiere e riaperto la rabbia verso gli immigrati e con l’estrema destra pronta a cavalcare il malumore.

"Basta Desieree, Pamela, Michele" così cavalca la rabbia popolare c’è Giuliano Castellino (volto noto dell’assalto alla Cgil di qualche anno fa, ndr) leader di Italia Libera ed ex Forza Nuova che ha lanciato, su Italiamensile, una manifestazione per lunedì 3 luglio in piazza Capacelatro chiamando i residenti a partecipare per “riprendersi il quartiere, per Michelle, per i nostri figli perché è l’ennesimo sacrificio umano estorto con la violenza in nome di quel vostro mondo di merda, multietnico e perennemente fluido, dove il gioco, la giovinezza, i posti sicuri non esistono più per definizione, quella cloaca massima che trabocca di Instagram star e pornostar caserecce da Only Fans e produce maschi depilati ed isterici e violenti perché del tutto privi di sicurezze”.

Nell’annunciare la manifestazione Castellino non fa distinzioni politiche ma mette insieme l’insoddisfazione, la paura, la rabbia dei cittadini: “Contro destra e sinistra, no passerelle, no politica e politici, Popolo alza la testa. L’obiettivo del leader di Italia Libera è colpire non solo gli immigrati, anche se di seconda generazione come l’assassino di Michelle, ma anche omosessuali e e altre minoranze: “Basta destra e sinistra! Basta città militarizzate, libero mercato e immigrazione! Basta gay pride, gender, e follie green”.

Castellino alimenta e aizza il disagio sociale della popolazione romana e offre "facili soluzioni" sulla "ricostruzione delle basi anima e cuore della Patria". "Ripartire dai quartieri abbandonati, dal popolo, anima e cuore della Patria, solo ricostruendone le basi può esserci futuro. Invitiamo alla mobilitazione tutte le mamme, i padri di famiglia, le famiglie, i precari, i disoccupati, gli studenti; tutti i ribelli e i dissidenti” conclude l'ex Forza Nuova.

Offline Tarallo

*****
111509
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1191 il: 04 Lug 2023, 11:33 »
Feccia immonda.

Offline vaz

*****
54596
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1192 il: 04 Lug 2023, 11:35 »
omidio di Michelle Causo, la ragazza di 17enne uccisa a Primavalle da sei coltellate da un suo coetaneo romano dai genitori originari dello Sri Lanka, ha messo sotto choc il quartiere e riaperto la rabbia verso gli immigrati e con l’estrema destra pronta a cavalcare il malumore.

"Basta Desieree, Pamela, Michele" così cavalca la rabbia popolare c’è Giuliano Castellino (volto noto dell’assalto alla Cgil di qualche anno fa, ndr) leader di Italia Libera ed ex Forza Nuova che ha lanciato, su Italiamensile, una manifestazione per lunedì 3 luglio in piazza Capacelatro chiamando i residenti a partecipare per “riprendersi il quartiere, per Michelle, per i nostri figli perché è l’ennesimo sacrificio umano estorto con la violenza in nome di quel vostro mondo di merda, multietnico e perennemente fluido, dove il gioco, la giovinezza, i posti sicuri non esistono più per definizione, quella cloaca massima che trabocca di Instagram star e pornostar caserecce da Only Fans e produce maschi depilati ed isterici e violenti perché del tutto privi di sicurezze”.

Nell’annunciare la manifestazione Castellino non fa distinzioni politiche ma mette insieme l’insoddisfazione, la paura, la rabbia dei cittadini: “Contro destra e sinistra, no passerelle, no politica e politici, Popolo alza la testa. L’obiettivo del leader di Italia Libera è colpire non solo gli immigrati, anche se di seconda generazione come l’assassino di Michelle, ma anche omosessuali e e altre minoranze: “Basta destra e sinistra! Basta città militarizzate, libero mercato e immigrazione! Basta gay pride, gender, e follie green”.

Castellino alimenta e aizza il disagio sociale della popolazione romana e offre "facili soluzioni" sulla "ricostruzione delle basi anima e cuore della Patria". "Ripartire dai quartieri abbandonati, dal popolo, anima e cuore della Patria, solo ricostruendone le basi può esserci futuro. Invitiamo alla mobilitazione tutte le mamme, i padri di famiglia, le famiglie, i precari, i disoccupati, gli studenti; tutti i ribelli e i dissidenti” conclude l'ex Forza Nuova.


per questo la serie di ZC è un capolavoro, secondo me.

Offline Tarallo

*****
111509
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1193 il: 04 Lug 2023, 11:35 »
Bravo vaz.
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1194 il: 04 Lug 2023, 11:37 »
Adesso hanno istituito alla Camera una  COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE CONDIZIONI DI SICUREZZA E SULLO STATO DI DEGRADO DELLE CITTA' E DELLE LORO PERIFERIE.

Già dal nome trabocca tutta l'ipocrisia classista borghese.
Un quartiere come Primavalle (ma ce ne sono a decine così solo a Roma) dove c'è un altissimo tasso di disoccupazione, i servizi scarseggiano, le strade sono sporche, la gente vende (e consuma) droga perchè è la fonte più facile e sicura di reddito (o di distrazione).
Ovviamente c'è anche tanta immigrazione, ma da quello che vedo ogni giorno c'è anche tanta integrazione: alla fiaccolata era pieno di ragazzi e ragazze di colore.
La socializzazione è o in parrocchia (che cmq è la parte più sana ) o nei baretti o per strada.
Poi c'è la curva (sud in questo caso) e e i curvaroli forzanovisti che fanno politica (ma per ora gli dice ancora male, perchè nei lotti c'è ancora tanta coscienza antifascista , per fortuna).
Lo stato non fa un caxxo per migliorare la situazione: tollera i ghetti, tollera lo spaccio, tollera le infiltrazioni mafiose ( per poi la meloni farsi bella coi suoi discorsi proibizionisti finti come una banconota da due euro ).

Offline Thorin

*
3078
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1195 il: 04 Lug 2023, 12:41 »
Mi imbatto per caso in un programma su rete 4, zona bianca.
Il conduttore tenta di fare un collegamento tra i disordini francesi e l'omicidio di primavalle.
L'assassino dice, è un "cingalese".
Poi servizio sulla fiaccolata ( ci sono stato e le madri portavano dei cartelli con su scritto "non proteggiamo le nostre donne ma educhiamo i nostri figli", quindi chiaro messaggio antifemminicidio) ma nel servizio si pone l'accento sul "problema stranieri".
E chi ti intervistano, accreditato come un politico rispettabile?
Giuliano Castellino, che fa tutto un discorso razzista sulle periferie abbandonate e sugli stranieri che sono pericolosi e spacciano.
Cioè uno fermato dalla polizia con due etti di cocaina ( poi rubricate come uso personale!).
Tutto questo in un quartiere dove ci sono sacche di malavita gestite da bianchissimi italiani.
Poi fanno intervenire uno pseudorapper italiano di genitori tunisini (al quale il conduttore da del tu subito in quanto inferiore) che non sa parlare e farfuglia cose tipo che è giusto fare gli scontri in francia.
Io boh l'italia è un paese senza speranza e il danno che ha fatto berlusconi con le sue tv demmerda è incalcolabile.

Praticamente mancava solo Mauro Coccodrello
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1196 il: 04 Lug 2023, 13:55 »
Bisogna offrire una narrazione diversa alle periferie. Qualcosa di credibile da contrapporre allo straniero invasor. Io non vedo il contraltare di questo Castellino, e soprattutto non vedo proprio una voce alternativa che offra una lettura diversa, senza suonare "sinistra ZTL". Parlano da casa, devono stare là in mezzo a spiegare un po' di cose. Fuori dalle piccole oasi non si sente una voce di sinistra
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1197 il: 04 Lug 2023, 15:13 »
Bisogna offrire una narrazione diversa alle periferie. Qualcosa di credibile da contrapporre allo straniero invasor. Io non vedo il contraltare di questo Castellino, e soprattutto non vedo proprio una voce alternativa che offra una lettura diversa, senza suonare "sinistra ZTL". Parlano da casa, devono stare là in mezzo a spiegare un po' di cose. Fuori dalle piccole oasi non si sente una voce di sinistra

Il problema e' che esista un castellino che organizza ronde e cortei, non che manchi il contraltare, il dramma che quando qualcuno te ce fa i disegnini per fartelo capire qualcun'altro ci trova il problema del dialetto troppo romano
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1198 il: 04 Lug 2023, 15:26 »
Il problema e' che esista un castellino che organizza ronde e cortei, non che manchi il contraltare, il dramma che quando qualcuno te ce fa i disegnini per fartelo capire qualcun'altro ci trova il problema del dialetto troppo romano

Non diamo a ZeroCalcare troppe responsabilità.
Anche perché la narrazione diversa non è complicata, veramente, non lo è per niente.
Anche un ragazzino la saprebbe esprimere semplicemente mettendosi in tasca tutti i fasci del mondo.

Non me sta bene che no.

Offline FatDanny

*****
37130
Re:Forze dell'ordine: non è una mela ad essere marcia
« Risposta #1199 il: 04 Lug 2023, 15:38 »
quello che evidenzia bene Michele è  come la vulgata dei fascisti sia FUNZIONALE al discorso mainstream odierno.
Non è che non esiste la voce di sinistra, ma non se la incula nessuno perché non serve  a nessuno. Soprattutto non serve a chi  manda le telecamere.
mentre invece lo zoo di  periferia serve perché giustifica e sorregge una ben determinata governance.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod