Gravidanze e (non) assunzioni

0 Utenti e 5 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Goceano

*****
3691
Gravidanze e (non) assunzioni
« il: 26 Ott 2022, 15:16 »
Sempre più spesso si sente parlare di questa tematica divenuta un problema nel mondo del lavoro...che ne pensate? Avete avuto brutte esperienze in tal senso? Cosa si può fare per risolvere? Lo stato non può fare nulla?


Offline Tarallo

*****
102136
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #1 il: 26 Ott 2022, 15:46 »
A me è capitato di proporre un contratto a tempo indeterminato (un ottimo lavoro per una grande società) ad una ragazza che mi era piaciuta molto durante i colloqui. Al momento della firma del contratto mi telefona e mi dice (“per correttezza”) che è in attesa. Il contesto di grossa necessità del mio team non è riuscito neanche ad affiorare e guadagnarsi mezzo secondo nel mio cervello, le ho subito detto che ero felicissimo della notizia, che adoro i bambini e quindi condividevo la sua gioia, e che non vedevo l’ora di accettarla nel team quando sarebbe stato il momento. Nel frattempo ci saremmo organizzati diversamente.
Un’ora dopo sono stato chiamato dalle Risorse Umane e il vecchio, sorridente e presto pensionato Direttore mi ha simpaticamente (e off the record) spinto a non assumerla. Ovviamente l’ho mandato affanculo e l’ho assunta uguale.

Non era in Italia.
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #2 il: 26 Ott 2022, 15:56 »
Stessa cosa, ma in Italia.
Cambia che il direttore del personale ha convenuto con me di assumerla.
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #3 il: 26 Ott 2022, 16:15 »
bisognerebbe istituire una tutela di gravidanza al di là del contratto per tutte le maternità

al momento le maternità di chi è con l'indeterminato sono tutelate molto, mentre chi è autonoma, a determinato o altro non possiede nessun tipo di sostegno e tutela.

questo spinge molte donne a fare figli troppo tardi e soprattutto convince molte donne a cercare il contratto per rimanere incinta.

Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #4 il: 26 Ott 2022, 17:58 »
Io ho assistito anche a discussioni del tipo "Assumiamo donne, ok, ma solo se già con figli (magari già grandi) o impossibilitate a farne".

I brividi proprio.....

Offline Tarallo

*****
102136
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #5 il: 26 Ott 2022, 18:11 »
Un giorno mi sono messo a contare i bambini che ho “avuto” nel mio team durante la mia carriera e mi sono fermato ad una trentina, con la memoria che ho, ma credo siano molti di più … Nella prima parte della carriera, con team di supporto scientifico e training, la rappresentanza femminile era del 90%, quasi tutte neolaureate.
È una bella soddisfazione, molte hanno anche fatto una bella carriera.
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #6 il: 26 Ott 2022, 18:25 »
Hai provato la vasectomia ?
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #7 il: 26 Ott 2022, 18:27 »
Un giorno mi sono messo a contare i bambini che ho “avuto” nel mio team durante la mia carriera e mi sono fermato ad una trentina, con la memoria che ho, ma credo siano molti di più … Nella prima parte della carriera, con team di supporto scientifico e training, la rappresentanza femminile era del 90%, quasi tutte neolaureate.
È una bella soddisfazione, molte hanno anche fatto una bella carriera.
Un riproduttore seriale di tarallini…..
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #8 il: 26 Ott 2022, 21:09 »
Belle storie, in particolare quella di Tarallo.
Vi chiedo, senza ipocrisia: se voi foste i proprietari di quella azienda, nella necessità impellente di assumere nuovo personale, vi comporteresti alla stessa maniera?
Io, probabilmente, ci penserei su.

Offline Tarallo

*****
102136
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #9 il: 26 Ott 2022, 21:12 »
È molto semplice: si opererebbe una chiara discriminazione. Se si è in pace con se stessi sapendo che si discrimina, certo che si può fare.
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #10 il: 26 Ott 2022, 21:41 »
Quanto la collettività si fa carico dei disagi che imprenditori, nei diversi settori e con aziende di dimensioni diverse, posso avere quando una dipendente decide di avere un figlio?

Penso che questa domanda sia il cuore della questione, senza voler giustificare in toto gli imprenditori che discriminano le donne

Offline Aquila1979

*
3357
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #11 il: 27 Ott 2022, 07:25 »
Belle storie, in particolare quella di Tarallo.
Vi chiedo, senza ipocrisia: se voi foste i proprietari di quella azienda, nella necessità impellente di assumere nuovo personale, vi comporteresti alla stessa maniera?
Io, probabilmente, ci penserei su.

Io, nella mia piccola azienda l’ho fatto.
Ragazza con contratto di (reale) apprendistato, le avevo già detto che avrebbe avuto l’indeterminato a scadenza, perché aveva “appreso” bene, e lavorato di conseguenza.

Una settimana prima di firmare mi ha detto che era incinta (come accaduto a Tarallo ha aggiunto “per correttezza”).
Le ho risposto “tanti auguri, è una bella notizia, domani mattina vieni un minuto prima che ho qui il contratto da firmare, ciao”

Offline Goceano

*****
3691
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #12 il: 27 Ott 2022, 09:45 »
Ma a livello di leggi lo stato è impotente o quasi mi sembra di capire...le aziende guardano i loro interessi e se na legge non je va bene ci mette poco a chiedere baracca e burattini e trasferire tutto in un altro paese.

Offline dani2110

*
21957
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #13 il: 27 Ott 2022, 09:46 »
Belle storie, in particolare quella di Tarallo.
Vi chiedo, senza ipocrisia: se voi foste i proprietari di quella azienda, nella necessità impellente di assumere nuovo personale, vi comporteresti alla stessa maniera?
Io, probabilmente, ci penserei su.

Il target delle donne che assumo io non si presta molto a gravidanze (perchè spesso sono in età non cosi giovane) e infatti in 10 anni di attività mi è capitato un solo caso di assunzione di una ragazza che aveva tenuto però nascosta la cosa.

La notizia è venuta a galla quando erano sopraggiunti problemi di altra natura (furti in uffici di piccola entità e problemi ufficiosi di dipendenze anche sul posto di lavoro). Una volta sospesa dai servizi, quando ormai i rapporti erano solo epistolari ha fatto recapitare in ufficio la notizia e i relativi dati per le pratiche. Noi abbiamo fatto tutto quello in nostro dovere ma alla ragazza non è stato rinnovato il contratto nonostante la gravidanza in corso.

Nuda e cruda la cosa, ma non c'erano proprio le basi se non per opera caritatevole...ma ancora più nudo e crudo, noi come azienda non possiamo fare beneficenza

Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #14 il: 27 Ott 2022, 09:49 »
Una proposta per me sensata che avevo letto e che è anche equa per me era quella di "obbligare" alla "paternità" anche il padre del bimbo. Sempre per 5 mesi (o almeno 3) da prendere magari anche in mensilità non coincidenti con quelle della madre (in modo da offrire anche una possibilità per tenere un po' più a casa i bimbi).
In questo modo otterresti due cose: la "parità" nel giudizio che le aziende hanno a monte tra uomini e donne nell'assunzione (alcune delle cose sopra scritte su assumere donne solo che hanno già procreato o in età "avanzata"), ma anche (sempre troppo sottovalutata) la parità di diritto per i papà di poter stare coi figli piccoli.
Avevo anche letto che una misura così non "costava" neanche troppo allo stato.
Sicuramente rimane in piedi il "problema" di tutelare le aziende che si trovano con meno dipendenti. Problema che è già adesso presente e sarebbe "solo" raddoppiato.

Offline RG-Lazio

*
4098
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #15 il: 28 Ott 2022, 21:31 »

Non ho i numeri di Tarallo...ma in 5 anni nel mio team ho avuto 7 bambini. Con questa media il sorpasso é solo una questione di tempo.


Nel mio lavoro, quasi sempre perdo le mie colleghe per un periodo che va dei 22 ai 32 mesi, e considerando che il 95% del personale é donna, le gravidanze sono un problema al momento. Tuttavia sono il primo a volere che le mie colleghe non lavorino durante la gravidanza perché trovo il mio lavoro pericoloso per una donna in attesa. Il problema é che c´é ancora tanta sessualizzazione dei lavori...e questo é anche una conseguenza dalla discriminazione nei confronti delle donne in attesa e non.

In ogni caso i miei 2 mesi di paternitá sono stati forse il periodo piú bello della mia vita, dovessimo avere un secondo miracolo, prenderei 5-6 mesi 

Offline Jabot

*
2484
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #16 il: 29 Ott 2022, 08:22 »
Io sto aspettando di vedere come evolverà la cosa a lavoro da me. Fino a poco tempo fa'la donna nel mio lavoro era considerata un utopia o comunque una cosa rarissima. Ho visto che nelle nuove gettate di personale e' molto meno raro e stanno entrando molte piu donne. Situazione davvero difficile per loro, perché il maschilismo machismo che impera nell'ambiente e' davvero stucchevole e non oso immaginare i commenti quando ci saranno le donne in maternità.

Offline genesis

*****
21866
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #17 il: 29 Ott 2022, 08:39 »
La scoperta dell'acqua calda.
Re:Gravidanze e (non) assunzioni
« Risposta #18 il: 29 Ott 2022, 11:21 »
Non voglio generalizzare, ma ho un team fortemente femminile e devo dire che fin dai colloqui di selezione al lavoro quotidiano , vanno ad una velocità (pratica e di pensiero ) molto più alta dei colleghi.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod