Green Pass

0 Utenti e 47 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Green Pass
« Risposta #2600 il: 18 Gen 2022, 12:23 »
Non c'è una graduatoria. Il vaccino è gratuito per tutti ed obbligatorio (purtroppo solo sopra i cinquant'anni, come giustamente fa notare FD).
Domani sarà l'energia verde, poi chi mangia la carne, quando e se diventeranno obbligo di Legge. Ed è giusto così. Non è che se si decide ad esempio che le auto non possono inquinare più di un certo limite, poi puoi affermare il diritto di andare a Piazza Venezia con una volvo scarburata del secolo scorso che fa una nuvola di fumo nero dalla marmitta.
Poi per carità, vuoi far passare come alcuni la cazzata che tale obbligo equivale ad una Legge razziale? Allora sti cazzi dell'AdE, a fronte di un sopruso del genere passi alla disobbedienza civile o vai sui monti a sparare.
Permettimi di farti notare un punto: il fatto che tu dica che in futuro uno non avrebbe diritto a lavorare o manifestare perché ha l'auto inquinante e ti sembra che vada bene è la dimostrazione che quanto scritto da Gio è assolutamente vero.

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2601 il: 18 Gen 2022, 12:32 »
Permettimi di farti notare un punto: il fatto che tu dica che in futuro uno non avrebbe diritto a lavorare o manifestare perché ha l'auto inquinante e ti sembra che vada bene è la dimostrazione che quanto scritto da Gio è assolutamente vero.
Eppure non ho detto questo, ho detto che non si può reclamare un diritto assoluto alla libertà individuale.
Ci sono già delle limitazioni alla nostra libertà, proprio perché viviamo in una Società ed alcuni dei nostri comportamenti hanno un impatto negativo sulla Società stessa.
L'esempio di Gio che diceva "oggi siamo discriminati tra chi è vaccinato o meno, e domani potremo essere discriminati tra chi usa energia green o meno" non sta in piedi.
Non c'è già una "graduatoria" tra chi guida una un'auto elettrica e chi una inquinante? Non c'è già una "graduatoria" tra chi fa uso di sostanze illecite e chi non lo fa? E via discorrendo.
Tale "graduatoria" è proprio insita nel concetto stesso di Società.
Re:Green Pass
« Risposta #2602 il: 18 Gen 2022, 12:38 »
Ho due capisaldi, attenzione alle banche dati con dati personali e consapevolezza che queste servono. Quindi è fondamentale un compromesso e che le diverse sensibilità, priorità e conoscenze portino a posizioni diverse è scontato, poi qualcuno ha l'onere e l'onore di dover fare una sintesi.

Per arricchire la discussione sulla questione dati personali vs loro utilizzo posto l'art 12 del DL 34 del 2020:

Art. 12
 
Accelerazione  dell'acquisizione delle  informazioni  relative  alle nascite e ai decessi
 
  1. Ai fini dell'accelerazione dell'acquisizione delle  informazioni
relative alle nascite e ai decessi di cui all'articolo 62,  comma  6,
lettera c), del decreto legislativo 7  marzo  2005,  n.  82,  recante
Codice  dell'amministrazione  digitale,  le  strutture  sanitarie,  i
medici, i medici necroscopi o altri  sanitari  delegati,  inviano  al
Sistema Tessera Sanitaria del Ministero dell'economia e delle finanze i dati:
    a) dell'avviso di decesso di cui all'articolo 72,  comma  3,  del
decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396;
    b) del certificato necroscopico di cui all'articolo 74, comma  2,
del decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396;
    c) della denuncia della causa di morte di cui all'articolo 1  del
regolamento di polizia mortuaria di cui  al  decreto  del  Presidente
della Repubblica 10 settembre 1990, n. 285;
    d) dell'attestazione di nascita di cui all'articolo 30, comma  1,
del decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396;
    e) della dichiarazione di nascita di cui all'articolo  30,  comma
2,del decreto del Presidente della Repubblica  3  novembre  2000,  n.
396.
  2. La trasmissione dei dati di cui al comma 1  esonera  i  soggetti
interessati all'ulteriore invio ai Comuni di  ulteriore  attestazione
cartacea.
  3. Il Sistema Tessera Sanitaria rende  immediatamente  disponibili,
senza registrarli, i dati di cui al comma 1:
    a) all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), per
le finalita' di cui all'articolo 62, comma 6, lettera c) del  decreto
legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante Codice  dell'amministrazione
digitale;
    b) tramite Posta elettronica certificata  (PEC),  ai  Comuni  non
ancora collegati alla ANPR;
    c) all'ISTAT.
  4. Con uno o piu'  decreti  del  Ministero  dell'economia  e  delle
finanze, di concerto con il Ministero della salute e con il Ministero
dell'interno, previo parere del Garante per la  protezione  dei  dati
personali, sono definiti i dati di cui  al  presente  articolo  e  le relative modalita' tecniche di trasmissione.
  5. Dall'attuazione del presente articolo non devono derivare  nuovi
o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Le  amministrazioni
interessate provvedono allo svolgimento delle attivita' del  presente articolo con le risorse umane, finanziarie e strumentali  disponibili a legislazione vigente.



Come potete vedere per il Sistema Tessera Sanitaria del MEF e per la Banca dati di AVER del MinInt passeranno dati personali con informazioni molto delicate, ma la loro utilità si è valutato che superi il rischio di abusi (ovviamente dovranno essere in atto tutte le necessarie misure di sicurezza)
Re:Green Pass
« Risposta #2603 il: 18 Gen 2022, 12:52 »
Eppure non ho detto questo, ho detto che non si può reclamare un diritto assoluto alla libertà individuale.
Ci sono già delle limitazioni alla nostra libertà, proprio perché viviamo in una Società ed alcuni dei nostri comportamenti hanno un impatto negativo sulla Società stessa.
L'esempio di Gio che diceva "oggi siamo discriminati tra chi è vaccinato o meno, e domani potremo essere discriminati tra chi usa energia green o meno" non sta in piedi.
Non c'è già una "graduatoria" tra chi guida una un'auto elettrica e chi una inquinante? Non c'è già una "graduatoria" tra chi fa uso di sostanze illecite e chi non lo fa? E via discorrendo.
Tale "graduatoria" è proprio insita nel concetto stesso di Società.
Tra i comportamenti che hanno impatto negativo sulla nostra società ce ne sono una vagonata (ma vagonata vera) che non vengono perseguiti e soprattutto non ti levano i diritti fondamentali. Non è affatto vero in toto che "Ci sono già delle limitazioni alla nostra libertà, proprio perché viviamo in una Società ed alcuni dei nostri comportamenti hanno un impatto negativo sulla Società stessa." O meglio sono limitazioni circostanziate e non generali. Come ad esempio la patente per guidare. Il principio passato è invece proprio quello esposto da gio perché se è vero che ci sono graduatorie di comportamenti corretti nessuna di queste tocca i diritti fondamentali. Io se ho la macchina euro zero non posso usarla per entrare in centro, ma IO in centro, magari a piedi, ci posso andare. Qui si parla di non lavorare. Insomma la questione è molto delicata perché la classificazione dei diritti viene fatta su una emergenza che è assolutamente reale, ma non a caso viene utilizzata a seconda di quello che serve: ad esempio sti giorni dicono già i parlamentari che il diritto di votare il presidente della repubblica è sufficiente per fare una eccezione e anche i POSITIVI con le giuste precauzioni devono poter votare. Ecco ti sembra normale sta cosa? In futuro a seconda dell'opinione del governante di turno potranno essere dati o tolti diritti in base a emergenze più o meno reali (come quella climatica). Insomma è un argomento molto molto difficile da maneggiare in democrazia e io dal primo momento avrei ritenuto giustissimo l'obbligo vaccinale e trovo abnorme il GP.
La differenza sembra solo formale, ma è sostanziale. Per una emergenza sanitaria mi obbligano a un trattamento sanitario e io ci sto pure, ma non mi devono levare il lavoro per una emergenza sanitaria. In futuro se ci sta una crisi ecologica (in realtà già c'è) mi devono obbligare a farmi la macchina non inquinante (magari dando anche incentivi), non è che mi devono levare il lavoro se ho la macchina a diesel.
Re:Green Pass
« Risposta #2604 il: 18 Gen 2022, 12:59 »
A supporto di quanto dico:
questo da Repubblica:
"
Quirinale, "Covid hotel" a Montecitorio e percorso protetto per far votare i positivi. La proposta di Iv che piace alla destra.
Alla Camera i gruppi studiano le possibili soluzioni in vista del voto del 24. La dem Serracchiani: "Non possiamo essere accusati di fare come Djokovic". Leu: "Il discrimine è il possesso del Green Pass". Il sottosegretario alla salute Sileri: "Trovare una soluzione per gli asintomatici"

Cioè sei positivo, ma il GP ti da diritto di votare non si sa bene perché (visto che ormai sei positivo.
In emergenza SANITARIA un documento che già in principio per me non ha nessuna valenza sanitaria, ma in questo caso non ne ha alcuna proprio oggettivamente perché si parla di persone POSITIVE, conferisce un diritto negato a un altra persona.
Re:Green Pass
« Risposta #2605 il: 18 Gen 2022, 13:08 »
A supporto di quanto dico:
questo da Repubblica:
"
Quirinale, "Covid hotel" a Montecitorio e percorso protetto per far votare i positivi. La proposta di Iv che piace alla destra.
Alla Camera i gruppi studiano le possibili soluzioni in vista del voto del 24. La dem Serracchiani: "Non possiamo essere accusati di fare come Djokovic". Leu: "Il discrimine è il possesso del Green Pass". Il sottosegretario alla salute Sileri: "Trovare una soluzione per gli asintomatici"

Cioè sei positivo, ma il GP ti da diritto di votare non si sa bene perché (visto che ormai sei positivo.
In emergenza SANITARIA un documento che già in principio per me non ha nessuna valenza sanitaria, ma in questo caso non ne ha alcuna proprio oggettivamente perché si parla di persone POSITIVE, conferisce un diritto negato a un altra persona.

A me sembra che stai facendo un pastrocchio, già adesso a un positivo non viene impedito di lavorare, solo non può farlo senza misure per prevenire i contagi.
Re:Green Pass
« Risposta #2606 il: 18 Gen 2022, 13:17 »
A me sembra che stai facendo un pastrocchio, già adesso a un positivo non viene impedito di lavorare, solo non può farlo senza misure per prevenire i contagi.
MisterFaro rileggi ciò che hai scritto e dimmi un caso in cui un positivo può lavorare. Pastrocchio lo hai fatto tu stavolta

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2607 il: 18 Gen 2022, 13:18 »
Fermo fermo fermo.
Premesso che se decideranno di far votare in presenza i positivi per il Quirinale sarà una porcata assurda, ma la storia è diversa.
Il principio è che con la macchina inquinante non puoi andare in centro perché fai del danno alla collettività, ma a piedi puoi andarci perché non fai alcun danno.
Allo stesso modo il principio è che se vuoi andare a lavorare senza green pass / supergreen pass a seconda dei casi non ci vai perché rischi di far del danno alla collettività.
Per cui in futuro non ti leveranno il lavoro se hai la macchina diesel e non ti imporranno la macchina non inquinante, ma ti leveranno la macchina diesel e se non vorrai farti la macchina meno inquinante per andare al lavoro devi prendere la metro.

Comunque il discorso è semplice:
Per una emergenza sanitaria mi obbligano a un trattamento sanitario e io ci sto pure, ma non mi devono levare il lavoro per una emergenza sanitaria.
a parte che il lavoro non te lo toglie nessuno, ma te lo sospendono in caso, ma se "ci stai" ti vaccini e non hai nessun problema a lavorare.

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2608 il: 18 Gen 2022, 13:19 »
MisterFaro rileggi ciò che hai scritto e dimmi un caso in cui un positivo può lavorare. Pastrocchio lo hai fatto tu stavolta
Il caso è semplice. Da casa propria in smart working, quando ciò è possibile.
Re:Green Pass
« Risposta #2609 il: 18 Gen 2022, 13:22 »
Il caso è semplice. Da casa propria in smart working, quando ciò è possibile.
e non è neanche vero questo. Se sei un lavoratore dipendente e sei positivo sei in malattia. Non puoi lavorare. Poi certo se lo fai mica uno te lo impedisce. Ma non si può lavorare da positivi in teoria. Rimane valido il nonsense giuridico e SANITARIO e di diritti nel far si che due POSITIVI possano uno lavorare e uno no. E comunque nel caso da te esposto puoi "lavorare" pure senza GP

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2610 il: 18 Gen 2022, 13:23 »
e non è neanche vero questo. Se sei un lavoratore dipendente e sei positivo sei in malattia. Non puoi lavorare. Poi certo se lo fai mica uno te lo impedisce. Ma non si può lavorare da positivi in teoria. Rimane valido il nonsense giuridico e SANITARIO e di diritti nel far si che due POSITIVI possano uno lavorare e uno no.
Non siamo tutti dipendenti.
Re:Green Pass
« Risposta #2611 il: 18 Gen 2022, 13:27 »
Non siamo tutti dipendenti.
nel qual caso anche il GP mica ti toccava. Se fai il falegname mica ti posso impedire di stare nella tua cantina a lavorare da solo. Veramente si continua a guardare il dito invece della luna. Che ci siano diritti più diritti di altri (come votare il PdR invece di lavorare) non vi scuote. Per me tutto ciò è proprio esemplificativo della validità di quanto detto da Gio

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2612 il: 18 Gen 2022, 13:30 »
nel qual caso anche il GP mica ti toccava. Se fai il falegname mica ti posso impedire di stare nella tua cantina a lavorare da solo
Nsomma.
Se è cantina di casa si, se è laboratorio è un altro discorso.
Ma ci sono, che ne so, avvocati o commercialisti. Che da casa potrebbero tranquillamente continuare a lavorare senza andare a studio.
Non vedo dove sia la questione, però.
Re:Green Pass
« Risposta #2613 il: 18 Gen 2022, 13:37 »
Nsomma.
Se è cantina di casa si, se è laboratorio è un altro discorso.
Ma ci sono, che ne so, avvocati o commercialisti. Che da casa potrebbero tranquillamente continuare a lavorare senza andare a studio.
Non vedo dove sia la questione, però.
pentiux dopo 2 anni di pandemia mi sembra superfluo ripeterti che se sei positivo PUR essendo un autonomo non puoi uscire per andare in laboratorio.
Gli avvocati e commercialisti possono lavorare da casa da positivi indipendentemente dal GP. La Questione è che si fa una scala dei diritti decisa a tavolino. Se vi sta bene ok. Che a ritrovarsi come l'Ungheria non fa paura a nessuno...

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2614 il: 18 Gen 2022, 13:41 »
pentiux dopo 2 anni di pandemia mi sembra superfluo ripeterti che se sei positivo PUR essendo un dipendente non puoi uscire per andare in laboratorio.
Gli avvocati e commercialisti possono lavorare da casa da positivi indipendentemente dal GP. La Questione è che si fa una scala dei diritti decisa a tavolino. Se vi sta bene ok. Che a ritrovarsi come l'Ungheria non fa paura a nessuno...
Ma è inutile fare questioni di lana caprina. La storia è semplice, e non riguarda i positivi: se vuoi lavorare devi avere il green pass. Se hai più di cinquant'anni devi avere il green pass rafforzato.
Punto.
Poi se sei dipendente (io lo sono) è un vantaggio, hai più diritti in caso di positività. Se mi becco il covid, i giorni di quarantena sono pagato dallo Stato per rimanere a casa. Ed è lo stesso se mi rompo una gamba o mi prende un infarto.
Se per te c'è una discriminazione in questo, boh. Che te devo dì? Io l'Ungheria proprio non la vedo.
Re:Green Pass
« Risposta #2615 il: 18 Gen 2022, 13:48 »
Ma è inutile fare questioni di lana caprina. La storia è semplice, e non riguarda i positivi: se vuoi lavorare devi avere il green pass. Se hai più di cinquant'anni devi avere il green pass rafforzato.
Punto.
Poi se sei dipendente (io lo sono) è un vantaggio, hai più diritti in caso di positività. Se mi becco il covid, i giorni di quarantena sono pagato dallo Stato per rimanere a casa. Ed è lo stesso se mi rompo una gamba o mi prende un infarto.
Se per te c'è una discriminazione in questo, boh. Che te devo dì? Io l'Ungheria proprio non la vedo.
ok, se domani ti dicono che se non cambi la caldaia non puoi lavorare e ti va bene ok.

Offline pentiux

*****
18584
Re:Green Pass
« Risposta #2616 il: 18 Gen 2022, 13:49 »
ok, se domani ti dicono che se non cambi la caldaia non puoi lavorare e ti va bene ok.
Esempio del cazzo, perdonami.
Mi va bene se mi dicono che se non cambio la caldaia non posso accenderla, al limite.

Buon proseguimento, mi sembra non ci vogliamo capire.
Re:Green Pass
« Risposta #2617 il: 18 Gen 2022, 13:52 »
Esempio del cazzo, perdonami.
Mi va bene se mi dicono che se non cambio la caldaia non posso accenderla, al limite.

Buon proseguimento, mi sembra non ci vogliamo capire.
pentiux tu non vedi questa criticità (e come te tantissimi altri). Io la vedo. E già adesso vedo esempi per cui la pandemia (che ricordo è ciò che tiene insieme o almeno dovrebbe questo tipo di provvedimenti come il GP) non è una pandemia seria se si parla dei cavoli che interessano i politici (elezione PdR). A me la strada sembra tracciata. A te no e va bene così.
Re:Green Pass
« Risposta #2618 il: 18 Gen 2022, 13:56 »
MisterFaro rileggi ciò che hai scritto e dimmi un caso in cui un positivo può lavorare. Pastrocchio lo hai fatto tu stavolta

Tutti i lavori che si possono fare in smartworking
Chi lavora in autonomia, un'avvocato che deve lavorare su una causa, un commercialista che deve preparare le buste paga, un attore che deve studiare una parte, uno studente, un casalingo, un agricoltore, un imprenditore che deve pianificare interventi e investimenti, un broker, ... devo continuare?
Re:Green Pass
« Risposta #2619 il: 18 Gen 2022, 14:08 »
pentiux dopo 2 anni di pandemia mi sembra superfluo ripeterti che se sei positivo PUR essendo un autonomo non puoi uscire per andare in laboratorio.
Gli avvocati e commercialisti possono lavorare da casa da positivi indipendentemente dal GP. La Questione è che si fa una scala dei diritti decisa a tavolino. Se vi sta bene ok. Che a ritrovarsi come l'Ungheria non fa paura a nessuno...

pentiux tu non vedi questa criticità (e come te tantissimi altri). Io la vedo. E già adesso vedo esempi per cui la pandemia (che ricordo è ciò che tiene insieme o almeno dovrebbe questo tipo di provvedimenti come il GP) non è una pandemia seria se si parla dei cavoli che interessano i politici (elezione PdR). A me la strada sembra tracciata. A te no e va bene così.

Non è vero quello che dici, e sarebbe anche offensivo se uno pensasse ne che sei consapevole.

La scala dei diritti esiste a prescindere dalla pandemia, a me fa incazzare sempre e chi dice che invece nasce con la pandemia ha poca autorevolezza nel portare avanti le sue battaglie e rischia di indebolire quelle più generali.

Senza contare che, ad esempio, quando si è trattato di fare un protocollo particolare per la Serie A, che non era altro che un insieme di deroghe alle norme che altri dovevano seguire, qui è stato bene a tantissimi, non ricordo peana per la disparità di diritti.
Lo scopriamo oggi che per i Parlamentari hanno una serie di diritti maggiori degli altri? Anche giustamente a volte, non lo dimentichiamo, pensiamo alla immunità parlamentare verso certe tipologie di reati.

E comunque dare, nel rispetto dei principi sottostanti le leggi, quanto più la possibilità a TUTTI i rappresentanti di TUTTI gli italiani di contribuire all'elezione di una carica così importante come quella di PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA non è un privilegio per i Parlamentari, è una misura di tutela proprio dei diritti di tutti gli italiani


Ecco anche perché giudico un pastrocchio alcune tue affermazioni.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod