Green Pass

0 Utenti e 63 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline SSL

*
5877

Offline SSL

Re:Green Pass
« Risposta #2680 il: 07 Feb 2022, 22:33 »
Scusate una cosa tecnica: se io ho fatto la 2 dose a metà ottobre, il green pass super mi vale 6 mesi o 4 mesi?
Dovrebbe essere 6
Re:Green Pass
« Risposta #2681 il: 08 Feb 2022, 07:51 »
Dovrebbe essere 6

Ok grazie.
Pensavo avessero portato la validità 4.
Re:Green Pass
« Risposta #2682 il: 08 Feb 2022, 12:36 »
Ma il super green pass adesso non è illimitato?

Offline orchetto

*****
12886
Re:Green Pass
« Risposta #2683 il: 08 Feb 2022, 14:48 »
il super da terza dose si
(che nomi di merda che scelgono)

Offline And159

*
5014
Re:Green Pass
« Risposta #2684 il: 08 Feb 2022, 15:06 »
il super da terza dose si
(che nomi di merda che scelgono)
chiamarlo lasciapassare per i diritti civili ammetterai che suonava peggio.
Re:Green Pass
« Risposta #2685 il: 16 Feb 2022, 17:05 »
Confermare il GP oltre il 31 Marzo, come stanno dicendo anche numerosi virologi "mainstream" non serve assolutamente a un cazzo a livello sanitario: è una misura politica di controllo e repressione.
Particolarmente odiosa poi per il diritto negato al lavoro.

Offline orchetto

*****
12886
Re:Green Pass
« Risposta #2686 il: 17 Feb 2022, 11:25 »
Sto cominciando a vedere gli effetti in vari ambiti a livello di vita sociale e non solo, del green pass rafforzato obbligatorio nella fascia 12-17 anni e non sono piacevoli e mi lasciano molto perplesso.
La mia idea di vaccino esteso nel maggiore degli ambiti possibili ed obbligatorio nella stragrande maggioranza dei lavori non è questa, anzi qua stiamo proprio agli antipodi. Ma soprattutto infierire sulle relazioni sociali e sula mobilità di chi non può decidere e sta nella fase forse più delicata della propria vita non è bello. Ovvio che è una cosa che non è sostenibile alla lunga ed è chiaro che saranno poi tolte queste restrizioni, però.... 
Re:Green Pass
« Risposta #2687 il: 17 Feb 2022, 19:04 »
Io credo che per dirla in francese, il green pass sia una emerita cagata. E lo dico da persona favorevole all’obbligatorietà del vaccino, che se anche non è la panacea di tutti i mali, dà un grande aiuto a ridurre il contagio e in caso di contagio, a ridurre la gravità. E al limite sarei anche favorevole ai tamponi gratuiti per i vaccinati e gli esonerati.

Questo però col green pass c’entra poco, ad esempio mi domando: se anch’io vaccinata posso contrarre e trasmettere il Covid, perché non dovrei fare i tamponi per andare al lavoro? 🤷🏼‍♀️  Andando a logica almeno un tampone a settimana non sarebbe il caso?
Perché  in palestra entrano solo quelli con il green pass se poi togliendo la mascherina possiamo ugualmente contagiarci? 🤷🏼‍♀️
Non tocchiamo il tasto viaggi che è un manicomio… boh.

Offline SSL

*
5877

Offline SSL

Re:Green Pass
« Risposta #2688 il: 17 Feb 2022, 19:25 »
Io credo che per dirla in francese, il green pass sia una emerita cagata. E lo dico da persona favorevole all’obbligatorietà del vaccino, che se anche non è la panacea di tutti i mali, dà un grande aiuto a ridurre il contagio e in caso di contagio, a ridurre la gravità. E al limite sarei anche favorevole ai tamponi gratuiti per i vaccinati e gli esonerati.

Questo però col green pass c’entra poco, ad esempio mi domando: se anch’io vaccinata posso contrarre e trasmettere il Covid, perché non dovrei fare i tamponi per andare al lavoro? 🤷🏼‍♀️  Andando a logica almeno un tampone a settimana non sarebbe il caso?
Perché  in palestra entrano solo quelli con il green pass se poi togliendo la mascherina possiamo ugualmente contagiarci? 🤷🏼‍♀️
Non tocchiamo il tasto viaggi che è un manicomio… boh.
Il green pass è stato uno strumento per incentivare le vaccinazioni non avendo la forza giuridica di porre l'obbligo, è stato il modo di regolamentare e controllare la campagna vaccinale, si è pensato evidentemente in modo erroneo che il vaccino prevenisse la diffusione.
Però le "emerite cagate" nella vita di tutti i giorni so altre.
Re:Green Pass
« Risposta #2689 il: 17 Feb 2022, 19:47 »
Il green pass è stato uno strumento per incentivare le vaccinazioni non avendo la forza giuridica di porre l'obbligo, è stato il modo di regolamentare e controllare la campagna vaccinale, si è pensato evidentemente in modo erroneo che il vaccino prevenisse la diffusione.
Però le "emerite cagate" nella vita di tutti i giorni so altre.

Beh la forza giuridica mi sa che non hanno voluto trovarla, sarebbe stato più onesto  porre l’obbligatorietà. Quanto all’ultima frase, senza dubbio. Purtroppo ne so abbastanza!
Re:Green Pass
« Risposta #2690 il: 17 Feb 2022, 20:17 »
Io credo che per dirla in francese, il green pass sia una emerita cagata. E lo dico da persona favorevole all’obbligatorietà del vaccino, che se anche non è la panacea di tutti i mali, dà un grande aiuto a ridurre il contagio e in caso di contagio, a ridurre la gravità. E al limite sarei anche favorevole ai tamponi gratuiti per i vaccinati e gli esonerati.

Questo però col green pass c’entra poco, ad esempio mi domando: se anch’io vaccinata posso contrarre e trasmettere il Covid, perché non dovrei fare i tamponi per andare al lavoro?  Andando a logica almeno un tampone a settimana non sarebbe il caso?
Perché  in palestra entrano solo quelli con il green pass se poi togliendo la mascherina possiamo ugualmente contagiarci?
Non tocchiamo il tasto viaggi che è un manicomio… boh.

Ti sfugge completamente il concetto di riduzione del rischio*

Unico obiettivo possibile, soprattutto visto che abbiamo deciso di voler "convivere" con il virus.

(*) e la minore probabilità di contagiare di un vaccinato + la probabilità di maggior costo sociale del contagio di un non vaccinato


Il green pass è stato uno strumento per incentivare le vaccinazioni non avendo la forza giuridica di porre l'obbligo, è stato il modo di regolamentare e controllare la campagna vaccinale, si è pensato evidentemente in modo erroneo che il vaccino prevenisse la diffusione.
Però le "emerite cagate" nella vita di tutti i giorni so altre.

Idem



NB: trovo assurdo che chi non è vaccinato non possa andare al lavoro. Tanto più ora che invece si stanno mollando diversi presidi perché sembra che il pericolo stia diminuendo
Re:Green Pass
« Risposta #2691 il: 17 Feb 2022, 20:35 »
Ti sfugge completamente il concetto di riduzione del rischio*

Unico obiettivo possibile, soprattutto visto che abbiamo deciso di voler "convivere" con il virus.

(*) e la minore probabilità di contagiare di un vaccinato + la probabilità di maggior costo sociale del contagio di un non vaccinato


Idem



NB: trovo assurdo che chi non è vaccinato non possa andare al lavoro. Tanto più ora che invece si stanno mollando diversi presidi perché sembra che il pericolo stia diminuendo


No, veramente l’ho detto che io sono favorevole al vaccino e pure obbligatorio… però trovo che il green pass sia su un altro piano! Cioè, se io vaccinata posso comunque contrarre o contagiare le persone, anche se con probabilità ed efficacia molto più ridotte, trovo che anche io dovrei essere sottoposta a controlli se pur con meno frequenza… no?

Online trax_2400

*****
13458
Re:Green Pass
« Risposta #2692 il: 17 Feb 2022, 20:42 »

No, veramente l’ho detto che io sono favorevole al vaccino e pure obbligatorio… però trovo che il green pass sia su un altro piano! Cioè, se io vaccinata posso comunque contrarre o contagiare le persone, anche se con probabilità ed efficacia molto più ridotte, trovo che anche io dovrei essere sottoposta a controlli se pur con meno frequenza… no?
Beh ... diciamo però che la situazione è cambiata con omicron rispetto a delta. Quando è stato emesso il green pass c'era Delta e il vaccino proteggeva molto anche dal contagio, adesso meno.
Re:Green Pass
« Risposta #2693 il: 18 Feb 2022, 08:57 »

No, veramente l’ho detto che io sono favorevole al vaccino e pure obbligatorio… però trovo che il green pass sia su un altro piano! Cioè, se io vaccinata posso comunque contrarre o contagiare le persone, anche se con probabilità ed efficacia molto più ridotte, trovo che anche io dovrei essere sottoposta a controlli se pur con meno frequenza… no?

Ed è così.
In certi posti fanno il tampone più o meno periodicamente a tutti. Mi viene in mente il personale ospedaliero, il Consiglio comunale a Roma, cose che so ma sicuramente ci sono anche altre situazioni. E comunque TUTTI in caso di dubbi, come contatti con positivi o sintomi simil influenzali, dobbiamo seguire accortezze.

Troppo poco? La soglia non ci metterà mai tutti d'accordo  ;)
Re:Green Pass
« Risposta #2694 il: 18 Feb 2022, 09:41 »
Ed è così.
In certi posti fanno il tampone più o meno periodicamente a tutti. Mi viene in mente il personale ospedaliero, il Consiglio comunale a Roma, cose che so ma sicuramente ci sono anche altre situazioni. E comunque TUTTI in caso di dubbi, come contatti con positivi o sintomi simil influenzali, dobbiamo seguire accortezze.

Troppo poco? La soglia non ci metterà mai tutti d'accordo  ;)

Non ci metterà mai d’accordo anche perché c’è una diffusione di notizie prima allarmistica, poi dal 31 marzo addio còre è finita la pandemia …🤷🏼‍♀️ Volesse il cielo eh, per carità!
 Io comunque ho fatto tre vaccini, lavoro a contatto con il pubblico e al lavoro mai mi hanno chiesto un tampone, qualche volta li ho fatti io per conto mio

Offline carib

*****
29845
Re:Green Pass
« Risposta #2695 il: 18 Feb 2022, 10:22 »
Ed è così.
In certi posti fanno il tampone più o meno periodicamente a tutti. Mi viene in mente il personale ospedaliero, il Consiglio comunale a Roma, cose che so ma sicuramente ci sono anche altre situazioni. E comunque TUTTI in caso di dubbi, come contatti con positivi o sintomi simil influenzali, dobbiamo seguire accortezze.

Troppo poco? La soglia non ci metterà mai tutti d'accordo  ;)
IMHO Non è troppo poco, al resto dovrebbe sopperire il senso civico.

Non ci metterà mai d’accordo anche perché c’è una diffusione di notizie prima allarmistica, poi dal 31 marzo addio còre è finita la pandemia …🤷🏼‍♀️ Volesse il cielo eh, per carità!
 Io comunque ho fatto tre vaccini, lavoro a contatto con il pubblico e al lavoro mai mi hanno chiesto un tampone, qualche volta li ho fatti io per conto mio


Se posso dire, dopo due anni di pandemia la "scusa" dell'infodemia o delle notizie comunicate male non regge più. Come funziona 'sto virus, come si formano le varianti, da cosa dipende il rischio che si formino nuove varianti e cosa questo comporti, dovrebbe esser chiaro anche ai fan più ostinati di montagnier (RIP che la terra gli sia piatta). Si chiama pan-de-mia perché tutto il mondo è colpito da questo virus, da ben due anni. Se non siamo contenti di come comunicano le nostre istituzioni, se siamo convinti che facciano confusione/allarmismo (e lo fanno) allarghiamo lo sguardo sugli altri Paesi (c'è google, lo può fare chiunque).

La scienza non fa previsioni ma ipotesi e la politica deve combinare queste ipotesi con le necessità economico-sociali, cioè in buona parte le nostre. Il che significa, ovviamente, che - come dice MF - non saremo mai tutti d'accordo. E qui ritorna in ballo il senso civico di ciascuno. Il problema si presenta laddove c'è chi l'ha perso del tutto
Re:Green Pass
« Risposta #2696 il: 18 Feb 2022, 10:44 »
IMHO Non è troppo poco, al resto dovrebbe sopperire il senso civico.
 

Se posso dire, dopo due anni di pandemia la "scusa" dell'infodemia o delle notizie comunicate male non regge più. Come funziona 'sto virus, come si formano le varianti, da cosa dipende il rischio che si formino nuove varianti e cosa questo comporti, dovrebbe esser chiaro anche ai fan più ostinati di montagnier (RIP che la terra gli sia piatta). Si chiama pan-de-mia perché tutto il mondo è colpito da questo virus, da ben due anni. Se non siamo contenti di come comunicano le nostre istituzioni, se siamo convinti che facciano confusione/allarmismo (e lo fanno) allarghiamo lo sguardo sugli altri Paesi (c'è google, lo può fare chiunque).

La scienza non fa previsioni ma ipotesi e la politica deve combinare queste ipotesi con le necessità economico-sociali, cioè in buona parte le nostre. Il che significa, ovviamente, che - come dice MF - non saremo mai tutti d'accordo. E qui ritorna in ballo il senso civico di ciascuno. Il problema si presenta laddove c'è chi l'ha perso del tutto

Ecco hai centrato il punto! TANTI l’hanno perso del tutto…

Online Baldrick

*****
7128
Re:Green Pass
« Risposta #2697 il: 18 Feb 2022, 11:02 »
IMHO Non è troppo poco, al resto dovrebbe sopperire il senso civico.
 

Se posso dire, dopo due anni di pandemia la "scusa" dell'infodemia o delle notizie comunicate male non regge più. Come funziona 'sto virus, come si formano le varianti, da cosa dipende il rischio che si formino nuove varianti e cosa questo comporti, dovrebbe esser chiaro anche ai fan più ostinati di montagnier (RIP che la terra gli sia piatta). Si chiama pan-de-mia perché tutto il mondo è colpito da questo virus, da ben due anni. Se non siamo contenti di come comunicano le nostre istituzioni, se siamo convinti che facciano confusione/allarmismo (e lo fanno) allarghiamo lo sguardo sugli altri Paesi (c'è google, lo può fare chiunque).
sono d'accordo con te, ma è wishful thinking e la realtà è ben più deprimente.
Re:Green Pass
« Risposta #2698 il: 21 Feb 2022, 14:28 »
I fans di Montagnier si mettano l'anima in pace.
I fans di Draghi ( e qui ce ne stanno a quanto pare ) vorrebbero green pass super green pass total green pass all'infinito.
Oggi la lega ha votato un emendamento insieme ad alternativa e fdi per togliere il gp dal 31 marzo.
Praticamente TUTTI i virologi hanno dichiarato che il green pass ORA, da un punto di vista sanitario, non serve più ad un emerito cazzo.
Io mi chiedo se prima o poi qualcuno del cosiddetto centro-sinistra italiano risponderà del fatto che delle misure di libertà vengano portate avanti dai partiti della cosiddetta destra, e invece si tifi ancora per una forma ottusa di repressione e controllo sociale senza alcuna giustificazione scientifico-sanitaria.
Facciamo pace col fatto che esistono DUE destre in italia: entrambe neoliberiste, entrambe retrive da un punto di vista dei diritti civili, entrambe baciapile del vaticano.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod