Il popolo d'Italia

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ES

*****
15365
Il popolo d'Italia
« il: 18 Lug 2020, 19:23 »
Sottotitolo: attivisti e produttori.

Mi piacerebbe approfondire.
Percorsi,  momenti storici, il confine superato il quale il fascismo nacque.

Per me è tutto nell'utilizzo di questa frase: "c'è bisogno di ordine".


Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #1 il: 18 Lug 2020, 20:08 »
Sottotitolo: attivisti e produttori.

Mi piacerebbe approfondire.
Percorsi,  momenti storici, il confine superato il quale il fascismo nacque.

Per me è tutto nell'utilizzo di questa frase: "c'è bisogno di ordine".

Anche a casa mia ... Ma non ce so fasci

Offline ES

*****
15365
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #2 il: 18 Lug 2020, 20:55 »
Mi spiego meglio.

Nacque col sottotitolo "quotidiano socialista".
Nel 1918 il sottotitolo cambiò in "quotidiano dei combattenti e dei produttori".
(Ricordavo "attivisti").
Un cambio epocale.

Altro.
indebolimento strutture statali.
Timore da parte dei ceti agrari e industriali di una rivoluzione simile alla rivoluzione d'ottobre del 1917.

"C'è bisogno d'ordine".

Tutto è partito da quì.
Per me.



Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #3 il: 18 Lug 2020, 22:08 »
Oggi se un movimento politico presentasse un programma come quello di San Sepolcro sarebbe catalogato leggerissimamente a sinistra del partito comunista cinese.

Offline ES

*****
15365
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #4 il: 19 Lug 2020, 10:08 »
«Le parole repubblica, democrazia, radicalismo, liberismo: la stessa parola 'socialismo' non hanno più senso: ne avranno uno domani, ma sarà quello che daranno loro i milioni di 'ritornati'. E potrà essere tutt'altra cosa. Potrà essere un socialismo antimarxista, ad esempio, e nazionale»

Dopo la disfatta di Caporetto.
Il primo significativo strappo.
Nel sottotitolo c'è ancora: quotidiano socialista.
Per poco.
In questo momento nasce ufficialmente "il combattente".

San sepolcro è nel 2019, ben dopo.

Offline ES

*****
15365
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #5 il: 19 Lug 2020, 11:21 »
Da



A


Offline ronefor

*
6813
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #6 il: 19 Lug 2020, 11:52 »
ancora ancora 8)

Offline ES

*****
15365
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #7 il: 19 Lug 2020, 17:06 »
Non voglio raccontare io, vorrei un confronto tra tutti.
Se interessa 🙂

Offline sharp

*****
20429
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #8 il: 19 Lug 2020, 18:32 »
qualcuno da antinterventista (e massimalista), una volta preso i soldi dai francesi, divenne interventista,.
cacciato dal psi, fondò un nuovo giornale 8un paio di settimane dopo essere stato cacciato dall'Avanti),
per accreditarsi prima come  organo della sinistra interventista, poi nel tempo come stampa del movimento fascista (in quel caso i soldi arrivarono dai latifondisti,interessati al movimento fascista in versione anti lotte contadine)

Offline ES

*****
15365
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #9 il: 29 Lug 2020, 17:56 »
qualcuno da antinterventista (e massimalista), una volta preso i soldi dai francesi, divenne interventista,.
cacciato dal psi, fondò un nuovo giornale 8un paio di settimane dopo essere stato cacciato dall'Avanti),
per accreditarsi prima come  organo della sinistra interventista, poi nel tempo come stampa del movimento fascista (in quel caso i soldi arrivarono dai latifondisti,interessati al movimento fascista in versione anti lotte contadine)

Giusto.
Questa è cronaca.

Titolo.
Le origini del male.

Credo il male cresca con inaudita velocità solo quando ha un ideale davanti a sé.

Dunque,  le radici: poiché un uomo ha cominciato a pensare di essere migliore degli altri?
Questo l'ideale?
O altro?

"Esiste un contagio del male: chi è non-uomo disumanizza gli altri, ogni delitto si irradia, si trapianta intorno a sé, corrompe le coscienze e si circonda di complici sottratti con la paura o la seduzione." (Primo Levi)

Questo fu il dopo.


Io vorrei approfondire l'inizio, le origini.
Tutto cominciò poiché mussolini non fu capace di guardarsi?
E questa idea del male, questa origine, entrò in quella testa solo perché quella testa era l'unica tra milioni in grado di metterla in pratica?

Non so, ho mille domande, questo mi dà fastidio.
Non riesco a trovare il focus.

Ma tutto cominciò in quel contesto storico, tra un sottotitolo e l'altro.





Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #10 il: 29 Lug 2020, 18:02 »
Fai come Artibani.
Se la sai la risposta, tiettela per te.

 :lol: :lol: :lol: :lol: ;)) :luv:

Offline sharp

*****
20429
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #11 il: 30 Lug 2020, 11:29 »
Fai come Artibani.
Se la sai la risposta, tiettela per te.

 :lol: :lol: :lol: :lol: ;)) :luv:





 :sisisi: :rotfl2:

Offline sharp

*****
20429
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #12 il: 30 Lug 2020, 11:36 »
@ es

beh è evidente che fu un processo, una persona che , comunque si sentiva superiore.
un momento storico . d'altro canto passare da massimalista anti interventista, in un bit,
ad essere interventista. ed in un amen avere (tramite i francesi) i soldi per aprirsi un proprio giornale
dimostra una grande dose di opportunismo (tra l'altro l'italia aveva un patto con l'impero austrungarico
quindi fece una doppia capriola carpiata), poi il processo storico che lascia sul campo al termine della guerra tantissimi questioni irrisolte, a livello territoriale, più le prime grosse rivolte contadine, grosse sacche di ex
militari a spasso, l'idea di creare un contrafforte fisico ai movimenti di sinistra
dai troppe le questioni in ballo per dare una risposta univoca, un puzzle che alla fine tirò fuori
il mascellone 

Offline Kappa

*
2440
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Il popolo d'Italia
« Risposta #13 il: 30 Lug 2020, 12:17 »
Il timore delle borghesie di cadere vittime del bolscevismo. Scelsero il male minore, in quell'ottica ed in quel contesto storico. Sappiamo tutti come è andata a finire, ma con le informazioni e lo stato d'animo di allora, che scelta avremmo fatto noi?
Per quanto riguarda Mussolini, ho l'impressione che fosse solo un gran furbo, con una grande capacità di "annusare l'aria e mettersi a vento" prima degli altri, e con una base ideologica scarsissima, se non inesistente, e a cui dava scarsissimo peso. Poteva dire tutto ed il contrario di tutto, senza arrossirne minimamente. (semplifico molto, mi scuso se qualcuno non la pensa così)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod