Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.

0 Utenti e 6 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline RG-Lazio

*
4289
Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« il: 31 Dic 2022, 15:36 »

Il pastore tedesco si é spento a 95 anni.

Non so se gli devo qualcosa o dovrei detestarlo. Sono uscito fuori dalla chiesa durante il suo papato e questo in fin dei conti é stato molto positivo per me. Tuttavia da convintissimo aderente alla teologia della Liberazione non posso che provare una certo disgusto per questo essere umano che aldilá di tutto ha bloccato/represso da cardinale prima una forma e pratica di emancipazione che avrebbe trasformato il centro e sud-america.

Chissá cosa sarebbe successo se la teologia della liberazione non fosse stata condannata. Me lo son chiesto spesso.

Ormai non riesco a credere a qualcosa come il paradiso, peró mio caro Ratzi il pensiero di vederti suduto ora post-mortem davanti a fedeli e preti ammazzati dai tuoi conservatori fascisti. Stai tuttavia tranquillo, quei fratelli sanno cos´é la misericordia e ti faranno entrare.

 


Online Aquila1979

*
3575
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #1 il: 31 Dic 2022, 15:40 »
Meraviglioso il discorso di Ratisbona
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #2 il: 31 Dic 2022, 16:38 »
Io avrei titolato "morto un Papa emerito se ne fa un altro", visto che anche Bergoglio è pronto ad abdicare.......
R.I.P.
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #3 il: 31 Dic 2022, 17:01 »
Il pastore tedesco si é spento a 95 anni.

Non so se gli devo qualcosa o dovrei detestarlo. Sono uscito fuori dalla chiesa durante il suo papato e questo in fin dei conti é stato molto positivo per me. Tuttavia da convintissimo aderente alla teologia della Liberazione non posso che provare una certo disgusto per questo essere umano che aldilá di tutto ha bloccato/represso da cardinale prima una forma e pratica di emancipazione che avrebbe trasformato il centro e sud-america.

Chissá cosa sarebbe successo se la teologia della liberazione non fosse stata condannata. Me lo son chiesto spesso.

Ormai non riesco a credere a qualcosa come il paradiso, peró mio caro Ratzi il pensiero di vederti suduto ora post-mortem davanti a fedeli e preti ammazzati dai tuoi conservatori fascisti. Stai tuttavia tranquillo, quei fratelli sanno cos´é la misericordia e ti faranno entrare.

 
Al di là di tutto, nemmeno di fronte alla morte …..
Come ti viene?

Offline galafro

*
2604
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #4 il: 31 Dic 2022, 17:15 »
Il pastore tedesco si é spento a 95 anni.

Non so se gli devo qualcosa o dovrei detestarlo. Sono uscito fuori dalla chiesa durante il suo papato e questo in fin dei conti é stato molto positivo per me. Tuttavia da convintissimo aderente alla teologia della Liberazione non posso che provare una certo disgusto per questo essere umano che aldilá di tutto ha bloccato/represso da cardinale prima una forma e pratica di emancipazione che avrebbe trasformato il centro e sud-america.

Chissá cosa sarebbe successo se la teologia della liberazione non fosse stata condannata. Me lo son chiesto spesso.

Ormai non riesco a credere a qualcosa come il paradiso, peró mio caro Ratzi il pensiero di vederti suduto ora post-mortem davanti a fedeli e preti ammazzati dai tuoi conservatori fascisti. Stai tuttavia tranquillo, quei fratelli sanno cos´é la misericordia e ti faranno entrare.

 
Incommentabile
Poi quelli che vogliono fare le rivoluzioni con le religioni te li raccomando
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #5 il: 31 Dic 2022, 22:24 »

kloro al klero, viva i Pooh!

Sono ateo, non conosco una singola cosa che abbia detto quest'uomo, ma sto post me lo fa stare più simpatico...
E in ogni caso è na cifra real sto discorso, mo te riconosco, ve stavate troppo a impelagà sul terzo cesso obbligatorio in tutti gli esercizi per i non binari. Hasta la...ah no, mi pare pure il Che è scaduto che era omofobo. N'antra cortellata al compagno Antonio...Hasta la minkia, famo così.
Auguri!   :luv:

Online vaz

*****
50243
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #6 il: 01 Gen 2023, 12:13 »
Quando muore un re è sempre un bel giorno

Offline RG-Lazio

*
4289
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #7 il: 01 Gen 2023, 12:55 »
Al di là di tutto, nemmeno di fronte alla morte …..
Come ti viene?

Che cos´é la morte? Non é forse la fine di un processo biologico cui siamo destinati? La morte é morte, niente di sacro.

Potrei capire il tuo stracciarsi le vesti difronte ad una tragedia, ma qui parliamo di un 95enne che é semplicemente morto. Per il resto parliamo di una figura storica che a differenza di un microbo come me, ha avuto un potere enorme e si parla di come lo ha utilizzato. PArliamo di un essere umano che ha parlato in "nome di dio" con enorme convinzione di causa. Su di lui si puó discutere tutto tranne che non fosse molto molto intelligente e sapesse di conseguenza benissimo le conseguenze di ogni sua asserzione come di ogni suo silenzio.

A mio modo di vedere non ha senso cambiare la prospettiva su qualcuno nel momento della sua morte o metterlo tra parentesi per 3 giorni/un mese.
Soprattutto quando si parla di papi, regine e altri attori sociali che insomma di santo avevano piú che altro il nome.

Francamente capisco anche che un conservatore possa celebrarlo, piangerlo o altro. Allo stesso modo bisogna accettare il resto.

La mia prospettiva é biografica e post-sudamerca cambió anche la mia prospettiva su giovanni paolo2. Scusami tanto ma come faccio ad avere rispetto per chi ha una responsabilitá difronte a corpi incarcerati, torturati e ammazzati. Aldilá della teoria e dei racconti sulla teologia della Liberazione, personalmente ho avuto incontri con le vere vittime e con i loro parenti; non chiedermi il rispetto per chi ha benedetto o chiuso gli occhi sui carnefici.

Offline arturo

*****
13396
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #8 il: 01 Gen 2023, 13:33 »
100%  RG-Lazio
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #9 il: 01 Gen 2023, 14:19 »
Visto che e' stato aperto topic :

Un grandissimo sticatzi .



Online Aquila1979

*
3575
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #10 il: 01 Gen 2023, 16:17 »


Credo che ci sia una contraddizione in termini. Stai spiegando, da ignorante rispetto ad un gigante del pensiero cattolico, che la teologia della liberazione fosse valida a livello teologico.
Magari era solo funzionale a livello politico.

Offline Sonni Boi

*****
15972
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #11 il: 01 Gen 2023, 16:40 »
Scusami tanto ma come faccio ad avere rispetto per chi ha una responsabilitá difronte a corpi incarcerati, torturati e ammazzati.

Il che vale per il 99% dei papi della storia, inclusi Giovanni Paolo II e Francesco.
Non capisco questo tuo stracciarti le vesti proprio per il povero Ratzinger.

Offline RG-Lazio

*
4289
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #12 il: 01 Gen 2023, 17:07 »
Credo che ci sia una contraddizione in termini. Stai spiegando, da ignorante rispetto ad un gigante del pensiero cattolico, che la teologia della liberazione fosse valida a livello teologico.
Magari era solo funzionale a livello politico.

Be "ignorante" dipende rispetto a cosa, visto che qualche studio alle spalle e sulle spalle posso dire di averlo. In ogni caso non si tratta di mettere me in confronto a lui, quanto piuttosto un Leonardo Boff.
Domanda: hai mai letto un teso di Boff???

Magari a te sta bene cosí e mi dici "non lo leggo perché me lo dice Ratzi" e vabbé allora che senso ha intaragire giusto per fare il Feltri de noialtri

Il che vale per il 99% dei papi della storia, inclusi Giovanni Paolo II e Francesco.
Non capisco questo tuo stracciarti le vesti proprio per il povero Ratzinger.

d´accordo, non mi straccio le vesti né piú e ne meno. Come detto, ho molte riserve anche su GP2, mentre su Francesco non mi pronuncio per il semplice fatto che quando é iniziato il suo papato ero giá agnostico.
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #13 il: 01 Gen 2023, 20:51 »
Ora, in prima serata su Rai3 un programma di un'ora dal titolo
"Benedetto XVI un rivoluzionario incompreso"

Non ce la faccio a vederlo, chi ha lo stomaco racconti
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #14 il: 01 Gen 2023, 22:34 »
Ora, in prima serata su Rai3 un programma di un'ora dal titolo
"Benedetto XVI un rivoluzionario incompreso"

Non ce la faccio a vederlo, chi ha lo stomaco racconti
Eppure bisognerebbe aprirsi anche ad altre prospettive anche solo per vedere confermate le proprie convinzioni.
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #15 il: 01 Gen 2023, 22:53 »
Eppure bisognerebbe aprirsi anche ad altre prospettive anche solo per vedere confermate le proprie convinzioni.

Il fatto che sono aperto lo dice che sono curioso, che chiedo a chi lo vedrà di raccontare.


Sai bene che esiste la propaganda, tu sei sempre disponibile a impegnare il tuo tempo a sentirla quando pensi che sia tale? Non ti capita mai di pensare che hai altro da fare?
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #16 il: 02 Gen 2023, 15:17 »
da Rainews

"Ratzinger non poteva non sapere": vittima di reati di pedofilia denuncia il Papa emerito
Abusato da un prete pedofilo quando era bambino, a distanza di anni, un uomo denuncia Joseph Ratzinger perché colpevole, secondo la vittima, di "essere a conoscenza della situazione"

 

Un 38enne bavarese, vittima da bambino di abusi sessuali imputati al sacerdote Peter H, ha denunciato al tribunale di Traunstein anche il Papa emerito Benedetto XVI, oltre che il suo successore alla diocesi di Monaco, il cardinale Friedrich Wetter, e i vertici del vescovado di Monaco.

Come riportano i media tedeschi, tra cui Beyrische Rundfunk, l’uomo accusa Ratzinger perché “conosceva la situazione e ha perlomeno preso in considerazione alla leggera che quel sacerdote potesse ripetere i suoi reati”.

La presunta vittima vuol mantenere l'anonimato e si fa chiamare dai media tedeschi Julian Schwarz. Racconta che quando aveva tra gli 11 e i 12 anni don Peter gli mostrò dei video porno e abusò di lui sessualmente ma che nessuno, neanche sua madre con la quale si confidò, gli credette: “Il prete ha praticamente fatto addormentare l’intera comunità e ha venduto molto bene la sua versione”. Questa storia segnò profondamente la vita di Julian che peggiorò nell'andamento scolastico, scappò di casa e fece uso di droghe pesanti. Schwarz dichiara di aver subito "un omicidio emotivo. I bambini portano questo in loro per tutta la vita" e, a suo avviso, Ratzinger sapeva della propensione alla pedofilia di Peter H.

Nel 2010 ci furono le prime denunce contro don Peter H., tra cui quella di Julian, ma le indagini furono sospese e i reati prescritti. Ora però l’avvocato di Julian vuol recuperare il caso con una denuncia civile con cui chiede di valutare un’eventuale risarcimento danni. Nella denuncia è stato inserito anche il rapporto sugli abusi stilato dallo studio legale di Monaco Wsw, oltre che una sentenza del tribunale ecclesiastico sul caso di padre Peter H. In quell’occasione i giudici stabilirono che, nel 2016, gli ex arcivescovi Friedrich Wetter e prima ancora Joseph Ratzinger furono informati che Peter H. fosse un pedofilo. Ciò che però sembra non coincidere sono i tempi: quando sarebbero avvenuti gli abusi, Ratzinger non era più alla guida dell'Arcidiocesi di Monaco che guidò tra il 1977 e il 1982, ovvero due anni prima della nascita dell'uomo che avrebbe dunque subito le violenze tra il 1995 e il 1996.

La denuncia si inserisce nel quadro di una sconfessione generale del mondo cattolico tedesco e, nei mesi scorsi, lo stesso Ratzinger aveva ammesso a nome di tutta la Chiesa "la grandissima colpa" di aver trascurato il grande male che da anni dissesta la Chiesa cattolica.

Online Aquila1979

*
3575
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #17 il: 02 Gen 2023, 17:02 »
Be "ignorante" dipende rispetto a cosa

rispetto a Ratzinger.
quello che voglio dire è che è molto interessante che un non credente (come lo sono io) si arroghi il diritto di capirne di teologia più di un gigante della materia come il pastore tedesco è stato.

ma per carità eh, è pieno di no vax che hanno superato a malapena ragioneria che discutono con professori universitari con più pubblicazioni che anni e pensano di aver ragione...

Offline RG-Lazio

*
4289
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #18 il: 02 Gen 2023, 18:03 »
rispetto a Ratzinger.
quello che voglio dire è che è molto interessante che un non credente (come lo sono io) si arroghi il diritto di capirne di teologia più di un gigante della materia come il pastore tedesco è stato.

ma per carità eh, è pieno di no vax che hanno superato a malapena ragioneria che discutono con professori universitari con più pubblicazioni che anni e pensano di aver ragione...

Non mi arrogo il diritto di capirne di teologia piú di lui e francamente mi ritengo un nano anche difronte ad autori che ho sviscerato in lungo e largo come Agamben. Ció non toglie che in quanto fedele, allora, potessi discutere-domandare in merito a determinate tesi teologiche e se tali tesi teologiche presentano diversi argomenti ad hoc e conseguenze teorico-pratiche in contrasto con alcune prassi  etico-morali, se permetti dissento.
 

Non ha molto senso l´analogia con i No-VAx, in primis perché avendo studi e controstudi filosofici alle spalle, qualcosina, anche un pelino posso controbbattere. In secondis perché le scienze "ermeneutiche" hanno come presupposto il dibattito e non la negazione/prova del dato. Messa brutalmente, poi ci sarebbe da scrivere tanto. 

Del resto con Ratzinger si é avuto un problema di fondo. Qua stiamo parlando di teologia, ma questa non puó essere declinata al singolare. Ci sono molte teologie o discorsi teologici. Con il Concilio VaticanoII (tra l´altro il giovane Ratzinger era anche piuttosto aperto allora a quanto dicono) si é data via libera o legittimito il fatto che non ci fosse una teologia me potessero essercene molte, visto e concesso che fino ad allora la teologia cattolica dominante (dissidenze ci sono sempre sempre state) fosse fondamentalmente europea. Ad un certo punto, lui come altri conservatori hanno tremato difronte alla proliferazione di discorsi teologici e hanno usato l´accetta. Si é trattata di una scelta politica, comprensibile se vogliamo in una determinata prospettiva di accentramento e organizzazione del potere pastorale, spirituale e politico. Dipende da cosa vuoi; mantenere la struttura o salvare vite. Lui preferiva la struttura, semplice

Ci sarebbe da fare anche una distinzione tra dottrina e teologia. Io noto che si fa molta confusione. In teologia c´é sempre stato tanto dibattito e puntalmente ci sono state lotte, a volte anche armate, intorno al discorso su dio. La prima disputa teologica, tra Paolo e pietro ci sta pure nella bibbia. Ovviamente la te lo mettono come dibattito pacifico gestito dallo spirito santo (costruzione ad hoc per eccellenza) ma li fu una guerra mica da ridere con tantissime implicazioni.
Il tomismo stesso, é diverso dalla riflessione teologica di tommaso d´acquino. Alcune tesi di Tommaso furono condannate. Fu una lotta politico-teorico che portó a scismi e controscismi.

In ultimo, non ne capiró di teologia come Ratzinger (e non mi interessa), ma sei suoi testi, nei suoi discorsi c´é un uso costante di espressioni come "natura" "natura umana" etc. Qua devo deluderti, sono meno ignorante di Ratzinger in merito, perché ho studiato in lungo e largo autori come Foucault e Agamben che mostrano e dimostrano come intorno a questi discorsi sulla Natura, sulla Vita ci siano tutta una serie di dispositivi teorici e pratici che fondano null´altro che l´esercizio del potere sulla e nella vita.

Tra l´altro mi ha sempre fatto ridere un certo uso statico del concetto di natura umana da parte di una religione che si basa su incarnazione, parto verginale, resurezione dalla morte. Insomma la natura umana é statica, ma fino ad un certo punto, quello che piace a me. Contenti voi...       
Re:Morto un papa se ne fa un altro...ah no, l´abbiamo giá.
« Risposta #19 il: 02 Gen 2023, 19:17 »
Ma tutto questo perché adesso è non dieci  anni fa?
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod