Roma (in maiuscolo, la città)

0 Utenti e 33 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #20 il: 28 Apr 2016, 18:06 »
Roma è metterci 1h 45m da piazzale Clodio a Fidene coi mezzi

Thorin, tra Piazzale Clodio e Borgata Fidene ce stanno, secondo Google Maps, 15 km.
Fare 15 km in qualsiasi metropoli del mondo é un'impresa.
Non é una cosa strana.
Fidene sta in mezzo alla campagna, Fidene sta a 35 km dal Colosseo.
E' un assurdo che Fidene sia ancora comune di Roma.
15km é la larghezza di Parigi da est a ovest.
Da nord a sud é anche di meno.

Offline Thorin

*
3076
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #21 il: 28 Apr 2016, 18:14 »
Thorin, tra Piazzale Clodio e Borgata Fidene ce stanno, secondo Google Maps, 15 km.
Fare 15 km in qualsiasi metropoli del mondo é un'impresa.
Non é una cosa strana.
Fidene sta in mezzo alla campagna, Fidene sta a 35 km dal Colosseo.
E' un assurdo che Fidene sia ancora comune di Roma.
15km é la larghezza di Parigi da est a ovest.
Da nord a sud é anche di meno.
IB, mi sa che a Fidene non ci vieni da parecchio, la prossima volta passa e ti faccio mangiare la pizza ripiena più buona di Roma, dai retta a me :)
Per andare da Piazzale Clodio a Fidene in macchina, a quell'ora bastano 20 minuti, è una differenza un po' troppo grande...
Fidene stava in mezzo alla campagna, mia nonna se deve andare a Piazza Vescovio ancora dice che deve "Andare a Roma", ma adesso è unita alla città dagli altri quartieri senza alcuna interruzione... A dire il vero, magari fosse ancora campagna ;)

Alex_k

Alex_k

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #22 il: 28 Apr 2016, 18:15 »
L'accelerazione del degrado che vedo a Roma negli ultimi anni è allarmante.
Non dico che non sia così anche nelle altre metropoli, ma qui sta esplodendo l'effetto di anni e anni di governo della mafia e della camorra. Perchè che c'era uno schifo di disonestà della cosa pubblica lo si sapeva da sempre, mica solo da quando si sono bevuti Odevaine & Co. eh?
E 'sto schifo viene pure assorbito da chi ci vive in questa città (causa e effetto), proprio come dice Thorin.
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #23 il: 28 Apr 2016, 18:16 »
quello che dice IB è sacrosanto. la vera differenza è che Roma è una città immensa per gli abitanti che ha.

il centro continua a desertificarsi con tutti i problemi che questo comporta.
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #24 il: 28 Apr 2016, 18:27 »
IB, mi sa che a Fidene non ci vieni da parecchio, la prossima volta passa e ti faccio mangiare la pizza ripiena più buona di Roma, dai retta a me :)
Per andare da Piazzale Clodio a Fidene in macchina, a quell'ora bastano 20 minuti, è una differenza un po' troppo grande...
Fidene stava in mezzo alla campagna, mia nonna se deve andare a Piazza Vescovio ancora dice che deve "Andare a Roma", ma adesso è unita alla città dagli altri quartieri senza alcuna interruzione... A dire il vero, magari fosse ancora campagna ;)

Thorin, tua nonna aveva la saggezza popolare che abbiamo perso.
Una borgata a 30 km dal centro di una città non puo' far parte dello stesso comune.
La problematica che tu dici é comune a ogni metropoli.
Per tre giorni ho lavorato in un'agenzia alla Defense. A 4 km da casa mia.
Se ci andavo coi mezzi pubblici, anche i magnifici mezzi pubblici di Parigi ci mettevo un'ora (se vuoi ti faccio uno screenshot dell'itinerario).
In macchina 20 minuti. Stessa situazione.
Ripeto, non sto dicendo che quello che scrivete non é vero, o ne sto riducendo la portata, sto scrivendo solo che se mi si decanta l'erba del vicino, io farei attenzionissima.

Offline Thorin

*
3076
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #25 il: 28 Apr 2016, 18:36 »
Thorin, tua nonna aveva la saggezza popolare che abbiamo perso.
Una borgata a 30 km dal centro di una città non puo' far parte dello stesso comune.
La problematica che tu dici é comune a ogni metropoli.
Per tre giorni ho lavorato in un'agenzia alla Defense. A 4 km da casa mia.
Se ci andavo coi mezzi pubblici, anche i magnifici mezzi pubblici di Parigi ci mettevo un'ora (se vuoi ti faccio uno screenshot dell'itinerario).
In macchina 20 minuti. Stessa situazione.
Ripeto, non sto dicendo che quello che scrivete non é vero, o ne sto riducendo la portata, sto scrivendo solo che se mi si decanta l'erba del vicino, io farei attenzionissima.

Aspetta, io non ti sto dando torto.
Ho girato abbastanza per l'Italia e per l'Europa da poter vedere coi miei occhi che il degrado c'è, tornato da Bruxelles dissi che faceva schifo tanto quanto Roma a livello di traffico, sporcizia e degrado, per farti un esempio.

La differenza l'ha sintetizzato molto bene Alex_k, non si capisce più se Roma è degradata per colpa dei suoi abitanti o se sono i Romani ad essere degradati per colpa della città.
Scene che si vedono a Roma tutti i giorni in strada, a Berlino non le immagini neanche, hanno anche loro i loro problemi, ma i materassi non li abbandonano ai secchioni in mezzo alla strada.
Riesco a spiegarmi?
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #26 il: 28 Apr 2016, 18:56 »
Scene che si vedono a Roma tutti i giorni in strada, a Berlino non le immagini neanche, hanno anche loro i loro problemi, ma i materassi non li abbandonano ai secchioni in mezzo alla strada.
Riesco a spiegarmi?

Si, ti spieghi, quello che volevo dire é che giudizi cosi' netti su altre realtà mi sembrano azzardate.
Io leggo spesso giudizi su Parigi, realtà che conosco ovviamente meglio, che non stanno né in cielo né in terra.
I materassi eccome se li lasciano.
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #27 il: 28 Apr 2016, 18:57 »

Ripeto, non sto dicendo che quello che scrivete non é vero, o ne sto riducendo la portata, sto scrivendo solo che se mi si decanta l'erba del vicino, io farei attenzionissima.

IB, scusa ma i primi due post parlavano di Roma e di quel che è/sta diventando. Siete stati voi (tu) a spostare il focus sul parallelo con altre città.

E comunque, io per lavoro, giro spesso e una cosa la posso dire (pur senza negare elementi o isole di degrado in altre capitali europee): la sensazione, ogni volta, è che mi sembra di arrivare dal Cairo.
E mi spiego. Aldilà del "brutto generale e globale derivante dal questa globalizzazione ad minchiam", se mi limito alla mia vita registro che:
a Roma prendo la metro e viaggio come una bestia, a volte fra un convoglio e un altro passano fra gli 8 e i 15 minuti, non scherzo (la B soprattutto). A Parigi, a Berlino e a Londra no. Non è così.
E questa è "qualità della vita".
a Roma la "monnezza" ci sta salendo sopra, e non dirmi che è come a Berlino, Londra o Parigi. Non ci vivo ma ci vado spessissimo. Ti garantisco che non è così. E anche questa è "qualità della vita".
A Roma interi qurtieri di sera (anche in zone fiche!!) sembra siano in tempo di guerra. Oscurati. Lampioni cachetici. Buio.
A Roma non succede un cazzo in termini di fermento culturale. Ci sono solo i centri sociali....(qualche teatro, cinema...sembra una città di provincia)

e mi fermo...

non voglio fare paragoni, ma se li faccio perdo dappertutto
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #28 il: 28 Apr 2016, 19:02 »
non si capisce più se Roma è degradata per colpa dei suoi abitanti o se sono i Romani ad essere degradati per colpa della città.


direi una somma di fattori. la malagestione, l'imbarbarimento derivante da tante molteplici ragioni (che non indaghiamo qui), la crisi, il fenomeno degli immigrati e il rapporto con i "romani", l'assenza storica di una certa mentalità (2.000 anni di storia ci hanno resi sopraffini, qualcuno dice, nell'arte dello sticazzismo)
tante cose, ne parlava Remo Remotti... :-)

il punto è che siamo  ad un livello mai toccato
e poi vedo chi si contende sta città e mi viene voglia di seguire i consigli di magnotta
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #29 il: 28 Apr 2016, 19:47 »
IB, scusa ma i primi due post parlavano di Roma e di quel che è/sta diventando. Siete stati voi (tu) a spostare il focus sul parallelo con altre città.

E comunque, io per lavoro, giro spesso e una cosa la posso dire (pur senza negare elementi o isole di degrado in altre capitali europee): la sensazione, ogni volta, è che mi sembra di arrivare dal Cairo.
E mi spiego. Aldilà del "brutto generale e globale derivante dal questa globalizzazione ad minchiam", se mi limito alla mia vita registro che:
a Roma prendo la metro e viaggio come una bestia, a volte fra un convoglio e un altro passano fra gli 8 e i 15 minuti, non scherzo (la B soprattutto). A Parigi, a Berlino e a Londra no. Non è così.
E questa è "qualità della vita".
a Roma la "monnezza" ci sta salendo sopra, e non dirmi che è come a Berlino, Londra o Parigi. Non ci vivo ma ci vado spessissimo. Ti garantisco che non è così. E anche questa è "qualità della vita".
A Roma interi qurtieri di sera (anche in zone fiche!!) sembra siano in tempo di guerra. Oscurati. Lampioni cachetici. Buio.
A Roma non succede un cazzo in termini di fermento culturale. Ci sono solo i centri sociali....(qualche teatro, cinema...sembra una città di provincia)

e mi fermo...

non voglio fare paragoni, ma se li faccio perdo dappertutto

M'arrendo.
Sinceramente, mi arrendo.
Buona per voi.
Non ho più argomenti, obiettivamente, non te la prendere, ma sembra di stare in un topic Lotito-nonLotito.


Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #30 il: 28 Apr 2016, 19:49 »
M'arrendo.
Sinceramente, mi arrendo.
Buona per voi.
Non ho più argomenti, obiettivamente, non te la prendere, ma sembra di stare in un topic Lotito-nonLotito.

e che te devo di?  :)

si parlava di Roma ma .....

è come quando si parla di campagna acquisti e qualcuno mette il duo in mezzo  :)

non si riesce a stare in topic si divaga....

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #31 il: 28 Apr 2016, 19:52 »
Thorin, tra Piazzale Clodio e Borgata Fidene ce stanno, secondo Google Maps, 15 km.
Fare 15 km in qualsiasi metropoli del mondo é un'impresa.
Non é una cosa strana.
Fidene sta in mezzo alla campagna, Fidene sta a 35 km dal Colosseo.
E' un assurdo che Fidene sia ancora comune di Roma.
15km é la larghezza di Parigi da est a ovest.
Da nord a sud é anche di meno.

esatto, il punto è qui
urbanisti sotto farmaci pesanti, palazzinari, interessi e clientele
questo fa oggettivamente di Roma una città invivibile
a Parigi non hai cento km da fare (e i mezzi funzionano)  :)
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #32 il: 28 Apr 2016, 19:54 »
Se é per prenderci per il culo, dillo subito, che ci lanciamo in battute simpatiche e allegre e uno, magari puo' anche decidere di non perderci neanche quel microsecondo di tempo che puo' dedicare ad altro, tipo scoreggiare.
O scaccolarsi.

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #33 il: 28 Apr 2016, 20:02 »
ehi, non volevo mica farvi litigare, essù!

non è che ho messo quel post perchè lo condivido in toto eh... e poi io per lavoro giro un pò tutta italia, ma perlopiù si tratta di mordi e fuggi che consentono solo impressioni e non certo giudizi.
però l'impressione di declino, che si coglie un pò dappertutto, a roma è decisamente più forte.
un esempio, pantegane di quasi mezzo metro, in pieno giorno, intorno ai cassonetti, incuranti della gente che passa sul marciapiede, in centro a milano o torino e neppure a napoli non m'è mai capitato, nè mi aspettavo lo sguardo apatico e poco interessato delle persone a cui l'ho fatto notare.
e questa impressione mi stride ancora di più perchè a me la campagna attorno a roma m'è sempre sembrata proprio bella, a uno sguardo sufficientemente da lontano la città di roma e la sua campagna circostante formano un paesaggio che non si può nemmeno paragonare alle altre metropoli.

Offline Thorin

*
3076
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #34 il: 29 Apr 2016, 00:10 »
Ammazza quanto siete pesanti, fatevela una risata ogni tanto!
Su su datevi il mignoletto e torniamo al topic...

Alex_k

Alex_k

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #35 il: 29 Apr 2016, 07:45 »
Aggiungo anche che, in base alla mia personale esperienza, c'è la peculiarità di chi abita/vive a Roma non gliene frega un batso di Roma. C'è una giunta sciolta anticipatamente per mafia, indagini su indagini sul malaffare pubblico e siamo in piena campagna elettorale. Quali saranno i temi principali? La lotta alla corruzione? Lo smembramento delle municipalizzate? La trasparenza? No, siamo a Roma ed i problemi sono: via i campi Rom, le olimpiadi del 2024, la Raggi non dice x chi tifa, ecc.

Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #36 il: 29 Apr 2016, 07:51 »
intanto.... non lo stavo prendendo per il cu....è bene si sappia (ho solo espresso il mio parere e paragonare la discussione ai topic su Lotito non è stata opera mia)

detto questo, quoto meanwhile, Roma, in mancanza di interventi , fondi e gestione corretta, diverrà una sorta di capitale mediorientale (con tutto il rispetto), perdendo il treno per stare al passo di altre capitali, che si avranno i loro problemi ma non strutturali come qui

Nell'ultimo mese sono stato a Londra e a Berlino, be' il centro è un cantiere, gru ovunque, una continua trasformazione

qui il massimo che si riesce ad ipotizzare è 'o ssadio darioma

ps
ah, le opzioni politiche in campo (dal pad aa meloni sino alla raggi, le considero...deleterie, da colpo di grazia)

Offline Tarallo

*****
111501
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #37 il: 29 Apr 2016, 08:42 »
L'articolo originale, per tornare in topic, e' una cacata molto razzistoide.

Roma meriterebbe di meglio, moooolto meglio.
Ma lo stesso si puo' dire del pianeta Terra.
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #38 il: 29 Apr 2016, 09:13 »
però l'impressione di declino, che si coglie un pò dappertutto, a roma è decisamente più forte.

Forse perché é casa tua.
Ne conosci ogni anfratto, non sei nell'eccezione del viaggio temporaneo.
Se vai a casa di un tuo amico non controlli che c'é la polvere sotto al mobile, se il rubinetto perde, se i vetri sono stati puliti. Stai li, ceni, ti piace l'ambiente, in fondo poi te ne freghi anche di come siano i vetri o i tappeti e torni a casa con un impressione sempre troppo vaga.
A casa tua ci passi la tua vita, é la tua vita. Paghi le fatture, pulisci i pavimenti, fai i piatti, ci vivi le gioie e i problemi tuoi personali. A Roma prendi l'autobus per andare al lavoro, a fare cose quotidiane, cose noiose e spesso ripetitive, ogni minuto che ci passi é una tortura, quando vai in un'altra città, se ci vai per lavoro prendi il taxi, oppure prendi i mezzi pubblici per andare da un monumento all'altro, da un museo all'altro. Anche se aspetti lo fai con la macchinetta fotografica in mano, sei in vacanza, se aspetti un minuto di più manco te ne accorgi. E raramente prendi i mezzi di trasporto più critici, quelli che collegano le periferie al centro, o quelle che collegano punti della città non turistici.
Anche a Roma, se devi andare da San Giovanni a San Pietro ci metti venti minuti.
Quando Thorin mi fa l'esempio del tragitto tra Fidene e Piazzale Clodio, la differenza strutturale di Roma é eclatante.
La metro di Parigi ti porta dal Louvre alla Bastiglia, che é come andare da San Giovanni a Piazza del Popolo. Un equivalente del tragitto Fidene-Piazzale Clodio non esiste nelle grandi metropoli che vengono prese in considerazione, perché in nessuna città del mondo Fidene farebbe parte della stessa città. Il sindaco di Roma, per essere eletto deve convincere anche i cittadini di Fidene, quindi deve riuscire a capire che problemi ha Fidene. Ma é mai possibile che il sindaco di Roma debba occuparsi del litorale ? Cosa c'entra i litorale con, faccio un esempio, il traffico attorno al Colosseo ? Le buche alle strade, che ci sono ovunque, per un sindaco di Roma é un problema senza fondo, perché con 1250 km quadrati di territorio comunale, il tessuto stradale é immenso. E' immenso. Come cazzo fai ?
Come cazzo si puo' pensare che una amministrazione comunale possa gestire un territorio vasto quasi come il Lussemburgo che almeno é un paradiso fiscale....
Con problematiche che vanno dal litorale quasi alle piste di sci ai piedi del terminillo.
E il problema so i kebabbari ?
Ma davvero siamo cosi' ?
L'unico sindaco di roma possibile, al momento, é un personaggio della Marvel.

Offline Tarallo

*****
111501
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #39 il: 29 Apr 2016, 09:44 »
Per semplificare, ogni volta che i miei amici o conoscenti qui vanno a Roma in vacanza tornano estasiati.
Io gli dico si, Roma e' meravigliosa, ma prova a viverci.
La risposta e' invariabilmente "ma e' vero per tutte le grandi citta'. Prova a vivere a Parigi".
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod