Sui fatti di Macerata

0 Utenti e 41 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline JoseAntonio

*****
14340
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #40 il: 07 Feb 2018, 12:49 »
Ma a te sembra normale che nessuna figura politica o istituzionale sia andata a trovare i migranti feriti in ospedale?
Non dico il pd che, voglio dire é il partito di minniti, ma manco di leu.
Liberi cosa?
Uguali si, a tutti gli altri.

E' andata Beatrice Brignone che è parlamentare e candidata nelle Marche (se non sbaglio).

Offline Davy_Jones

*****
5841
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #41 il: 07 Feb 2018, 12:55 »
E' andata Beatrice Brignone che è parlamentare e candidata nelle Marche (se non sbaglio).

e' andato anche uno di PAP (un papista?)
Image Banner 300x250
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #42 il: 07 Feb 2018, 13:32 »
E' andata Beatrice Brignone che è parlamentare e candidata nelle Marche (se non sbaglio).

Bene, sono contento, anche se certo ci sarebbe dovuto andare come minimo Grasso.
Anzi per come vedo io il mondo ci sarebbe dovuto andare Mattarella a visitarli e a chiedergli scusa
a nome di tutto il popolo italiano.
E invece stava abbracciando erdogan...

Offline orchetto

*****
11955
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #43 il: 07 Feb 2018, 14:05 »
le dissertazioni sull'analfabetismo funzionale sono condivisibili e mai come in questi ultimi anni il tema è caldo e propinato.
io credo però, e scusate la semplice banalizzazione dell'argomento, che... perculatemi pure... sia semplicemente un discorso di bontà. non quella pulciosa e da politichese. no, no. proprio la bontà d'animo. la cultura, i libri, la buona politica e il buon governo servirebbero per tenere a bada (e non è poco eh.. è tantissimo!) la feccia, gli stronzi, la gente senza cuore. se costruisci un mondo di giustizia sociale tieni a bada questa gente.
che però esiste ed esisterà sempre. ecco perché è inutile rispondere al bar, sui social,ha ragione fat danny, alle schifezze che si ascoltano e si leggono. come puoi convincere una persona senza cuore che la merda che dice non ha costrutto logico ma è solo figlia della sua assenza di empatia e di sensibilità? ti troverà mille altri pretesti per giustificare l'odio e l'anaffetività che possiede e non è conscio di avere. se ne fosse cosciente se dovrebbe suicidà. troverà sempre un nemico, comunque. troverà sempre il modo di alzare le spalle e continuare nel suo percorso inutile di vita.
dati alla mano quando pensi di convincere su ovvietà ti rispondono piccati con astruserie fuori dal mondo. perché sono fuori dal tuo, di mondo.
so che questi discorsi semplici sono sempre difficili da affrontare perché si viene tacciati di essere preti, suore, cattolici, [...], comunisti fuori dal tempo. e quindi, dopo un po', si tace.

anche questa rischia di essere una visione tendente al semplicismo, per quanto contiene molte verità
il problema vero non sono le punte più eclatanti ma il contorno di massa che sul momento si fa gli affari propri e li so tanti e non è credibile che abbiano perso tutti la capacità di empatia

Ci sono ragioni materiali profonde che portano una società verso la direzione del razzismo

Offline FatDanny

*****
15973
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #44 il: 07 Feb 2018, 14:07 »
Bene, quindi alla fine sono andati due esponenti, uno di PaP e una di LeU.
Il resto assente ingiustificato.
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #45 il: 07 Feb 2018, 14:37 »
le dissertazioni sull'analfabetismo funzionale sono condivisibili e mai come in questi ultimi anni il tema è caldo e propinato.
io credo però, e scusate la semplice banalizzazione dell'argomento, che... perculatemi pure... sia semplicemente un discorso di bontà. non quella pulciosa e da politichese. no, no. proprio la bontà d'animo. la cultura, i libri, la buona politica e il buon governo servirebbero per tenere a bada (e non è poco eh.. è tantissimo!) la feccia, gli stronzi, la gente senza cuore. se costruisci un mondo di giustizia sociale tieni a bada questa gente.
che però esiste ed esisterà sempre. ecco perché è inutile rispondere al bar, sui social,ha ragione fat danny, alle schifezze che si ascoltano e si leggono. come puoi convincere una persona senza cuore che la merda che dice non ha costrutto logico ma è solo figlia della sua assenza di empatia e di sensibilità? ti troverà mille altri pretesti per giustificare l'odio e l'anaffetività che possiede e non è conscio di avere. se ne fosse cosciente se dovrebbe suicidà. troverà sempre un nemico, comunque. troverà sempre il modo di alzare le spalle e continuare nel suo percorso inutile di vita.
dati alla mano quando pensi di convincere su ovvietà ti rispondono piccati con astruserie fuori dal mondo. perché sono fuori dal tuo, di mondo.

Ma infatti come diceva Moretti ( il regista no il brigatista ) la gente E' mostruosa.
Però vedi che non è solo una questione di giustizia sociale che fa essere tutti più buoni: è una questione di strumenti per comprendere il mondo ( e se stessi ).
La "cattiveria" innata di cui tu parli potrebbe essere veicolata in altro modo se i portatori di essa avessero una preparazione scolastica decente?

La vecchia teoria ipodermica ( https://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_ipodermica ) è forse superata, anche perchè appunto il nuovo medium è il social network, e però se anche è vero che una massa sta solo aspettando di ricevere un messaggio negativo e di odio perchè di suo è predisposta, è altrettanto vero che mandare quel messaggio su una materia grigia informe priva di senso critico è moolto più facile.

E non avere senso critico, nell'era dei social, significa per esempio inondare la rete di concetti banali e non accorgersi minimamente che quei concetti non sono originali in nessun modo e non sono stati analizzati criticamente in alcun modo.
Come cantare una canzone famosa ed essere convinti di averla composta noi.

Offline Maremma Laziale

*
10837
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #46 il: 07 Feb 2018, 14:59 »
"Se stava mejo quando se stava peggio"

http://www.lavoce.info/archives/41738/sempre-meno-omicidi-in-italia/

https://www.ilfoglio.it/politica/2017/04/06/news/rapine-furti-omicidi-l-italia-e-davvero-un-paese-insicuro-indagine-su-una-grande-balla-128958/

L'Italia non sarà il paese della felicità, ma, statistiche alla mano, 20-30 anni fa si stava, appunto, peggio.
Statistiche, non "il giornale" o qualche altra carta da culo.
salvini, Khy-ri "la draghetta di Undernet" e i fascistelli 2.0, basano il loro programma alimentando esclusivamente le paure degli italiani, perché di proposte non ne hanno nemmeno una. Sono proprio limitati. Oppure sanno bene che se solo volessero leggere due-tre numeretti, e non i caratteri cubitali di "libero", sarebbero spariti dalla scena politica già da eoni.
Però, oh, intanto "dipingiamo l'Apocalisse su 'sto paese" e poi, sarà quel che sarà...PD (o non inteso come partito democratico), quanta cazzo di mediocrità e incoscienza!!!

Offline Gio

*****
6173
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #47 il: 07 Feb 2018, 16:43 »
In tutto questo, si é persa la vittima. Nemmeno il nome all'omicido é riuscita a dare. Sono "i fatti di Macerata".
Tutti impegnati a combattere negri, fascisti, razzisti per trovare conferma alle proprie tesi, piú che per riflettere.
É stata sfortunata. Fosse stata squartata da un carabiniere o da un vicino avrebbe avuto piú attenzione. Forse gli striscioni e le mobilitazioni sarebbero stati per lei. Magari le altre donne avrebbero pure firmato un manifesto contro l'omicidio di donne sole, disperate ed indifese.
Una ragazzina di 18 anni si droga. L'aiuto che riceve é la reclusione in comunitá. Scappa e non va dalla famiglia, da un'amica, dai carabinieri, in un centro sociale, in una chiesa, ma da uno spacciatore. Che invece di aiutarla e portarla al
sicuro le offre altra droga. Ci sarebbe molto da riflettere e discutere sul mondo che viviamo.
Invece nulla. Un fatto di cronaca e passiamo oltre.
Stamattina sentivo Telese ed il
punto fondamentale dei "fatti di Macerata" é se il fascista sia un terrorista e se lo spacciatore abbia ucciso direttamente o no (che forse esce di galera a breve). Come se fosse importante.
Brutta Italia.

Offline Buckley

*
1332
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #48 il: 07 Feb 2018, 16:49 »
a proposito di avvoltoi... (ovviamente su repubblica)

Macerata, ultrà della Lazio dietro lo striscione di sostegno a Traini
La foto dello striscione condivisa su Facebook dalla tifoseria laziale, dove Forza Nuova è ben rappresentata. Inizialmente dal gruppo “Curva nord Lazio”, che poi diventa “Forza Lazio carica”, eliminando i riferimenti alla Nord dove comandano gli Irriducibili, già finiti al centro di polemiche per gli adesivi di Anna Frank attaccati nel settore degli ultrà della Roma. Indaga la Digos

di MAURO FAVALE

07 febbraio 2018

Macerata, ultrà della Lazio dietro lo striscione di sostegno a Traini
Lo striscione a sostego di Luca Traini esposto a Ponte Milvio, a Roma
ROMA - Indossavano tutti un passamontagna ma, al momento della foto, hanno comunque sollevato lo striscione, lungo una decina di metri, fin sopra la testa. Volevano essere sicuri di non essere riconosciuti mentre esponevano in mezzo ai locali e alla movida di Ponte Milvio, a due passi dallo stadio Olimpico, un lenzuolo bianco con una scritta nera a caratteri cubitali "Onore a Luca Traini", l'uomo che sabato scorso a Macerata ha svuotato 2 caricatori di una Glock, sparando nel mucchio contro uomini e donne di colore e colpendone almeno 6. L'ennesima conferma alle parole di qualche giorno fa pronunciate da Giancarlo Giulianelli, l'avvocato del 28enne accusato di strage: "Politicamente c'è un problema. Mi ferma la gente per darmi messaggi di solidarietà nei confronti di Luca. È allarmante ma ci dà la misura di quello che sta succedendo".

La foto dello striscione finisce subito su Facebook, condivisa da un gruppo di tifosi laziali, "Curva nord Lazio", con oltre 75mila followers. Resta on line meno di un'ora, il tempo di ricevere qualche decina di insulti, prima di essere rimossa. Il gruppo a quel punto cambia nome in "Forza Lazio carica", eliminando qualsiasi accostamento alla Nord dove comandano gli Irriducibili, già finiti al centro di una bufera politica e giudiziaria per gli adesivi di Anna Frank attaccati a fine ottobre nel settore degli ultrà della Roma. L'ipotesi è che siano stati proprio gli Irriducibili a pretendere la rimozione della foto e il cambio del nome al profilo per evitare nuove polemiche sulla tifoseria laziale dove, tra l'altro, Forza Nuova ha una nutrita rappresentanza. E proprio la formazione di estrema destra guidata da Roberto Fiore, nei giorni scorsi, a caldo, subito dopo la tentata strage di Traini, aveva offerto solidarietà al giovane che nel 2017 era candidato con la Lega in provincia di Macerata. "Mettiamo a disposizione un pool di avvocati", affermava due giorni fa Fiore, per contestare "le accuse rivolte a Traini (strage e aggravante razziale) totalmente avventate nel contesto dei fatti".

Sulle mani che reggevano quel lenzuolo a Ponte Milvio, adesso indaga la Digos della capitale. Intanto, mentre lo striscione ha ricevuto condanna unanime (dall'Anpi alla sindaca di Roma, Virginia Raggi), la città si prepara a ospitare, sabato pomeriggio, due cortei nella giornata in memoria delle Foibe, uno di Azione frontale, l'altro di CasaPound. E mentre questo pomeriggio il segretario di Cpi, Simone Di Stefano, sarà a Macerata per una conferenza stampa, le "tartarughe frecciate" di Bolzano hanno fatto irruzione, tre sere fa, nell'ospedale cittadino per protestare contro l'ospitalità data ad alcuni senzatetto per ripararli dal freddo. I militanti di Cpi hanno attaccato nella sala del Pronto

soccorso e nelle aree limitrofe, un cartello in 4 lingue - italiano, tedesco, arabo e rumeno - con scritto "luogo riservato a pazienti e malati e a visitatori di pazienti e malati". Tra i protagonisti del blitz, anche Andrea Bonazza, consigliere comunale e candidato alla Camera per Cpi.

Offline nestorburma

*****
2724
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #49 il: 07 Feb 2018, 17:01 »
In tutto questo, si é persa la vittima. Nemmeno il nome all'omicido é riuscita a dare. Sono "i fatti di Macerata".
Tutti impegnati a combattere negri, fascisti, razzisti per trovare conferma alle proprie tesi, piú che per riflettere.
É stata sfortunata. Fosse stata squartata da un carabiniere o da un vicino avrebbe avuto piú attenzione. Forse gli striscioni e le mobilitazioni sarebbero stati per lei. Magari le altre donne avrebbero pure firmato un manifesto contro l'omicidio di donne sole, disperate ed indifese.
Una ragazzina di 18 anni si droga. L'aiuto che riceve é la reclusione in comunitá. Scappa e non va dalla famiglia, da un'amica, dai carabinieri, in un centro sociale, in una chiesa, ma da uno spacciatore. Che invece di aiutarla e portarla al
sicuro le offre altra droga. Ci sarebbe molto da riflettere e discutere sul mondo che viviamo.
Invece nulla. Un fatto di cronaca e passiamo oltre.
Stamattina sentivo Telese ed il
punto fondamentale dei "fatti di Macerata" é se il fascista sia un terrorista e se lo spacciatore abbia ucciso direttamente o no (che forse esce di galera a breve). Come se fosse importante.
Brutta Italia.

Hai omesso il particolare che tra la fuga e lo spacciatore c'è un italianissimo pezzo di merda di quaranta e passa anni che approfitta della fragilità di una povera ragazza tossicodipendente appena maggiorenne per farsi una pelle a prezzo di saldo (€50)per poi portarla alla stazione a cercarsi una dose.

http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_07/pamela-l-uomo-che-l-ha-portata-680ebff6-0b8d-11e8-8265-d7c1bfb87dc9.shtml

Oggi questo verme vuole essere lasciato tranquillo... perfetto esemplare per i post di KS e pan

Offline JoeStrummer

*****
12134
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #50 il: 07 Feb 2018, 17:13 »
Hai omesso il particolare che tra la fuga e lo spacciatore c'è un italianissimo pezzo di merda di quaranta e passa anni che approfitta della fragilità di una povera ragazza tossicodipendente appena maggiorenne per farsi una pelle a prezzo di saldo (€50)per poi portarla alla stazione a cercarsi una dose.

http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_07/pamela-l-uomo-che-l-ha-portata-680ebff6-0b8d-11e8-8265-d7c1bfb87dc9.shtml

Oggi questo verme vuole essere lasciato tranquillo... perfetto esemplare per i post di KS e pan

Homo homini lupus.

Sul corpo di questa ragazza hanno banchettato ogni sorta di sciacallo di cui la Società è tristemente ben fornita: predatori sessuali, spacciatori, politicanti da strapazzo,ecc...

Il mio pensiero va a lei, solo a lei, piccolo fragile fiore.

Offline FatDanny

*****
15973
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #51 il: 07 Feb 2018, 17:30 »
In tutto questo, si é persa la vittima. Nemmeno il nome all'omicido é riuscita a dare. Sono "i fatti di Macerata".
Tutti impegnati a combattere negri, fascisti, razzisti per trovare conferma alle proprie tesi, piú che per riflettere.
É stata sfortunata. Fosse stata squartata da un carabiniere o da un vicino avrebbe avuto piú attenzione. Forse gli striscioni e le mobilitazioni sarebbero stati per lei. Magari le altre donne avrebbero pure firmato un manifesto contro l'omicidio di donne sole, disperate ed indifese.
Una ragazzina di 18 anni si droga. L'aiuto che riceve é la reclusione in comunitá. Scappa e non va dalla famiglia, da un'amica, dai carabinieri, in un centro sociale, in una chiesa, ma da uno spacciatore. Che invece di aiutarla e portarla al
sicuro le offre altra droga. Ci sarebbe molto da riflettere e discutere sul mondo che viviamo.
Invece nulla. Un fatto di cronaca e passiamo oltre.
Stamattina sentivo Telese ed il
punto fondamentale dei "fatti di Macerata" é se il fascista sia un terrorista e se lo spacciatore abbia ucciso direttamente o no (che forse esce di galera a breve). Come se fosse importante.
Brutta Italia.

Senti gio, io non volevo affrontare sto tema ma non certo per insensibilità allo stesso.

Aldrovandi era una vittima di questo tipo e vorrei ricordarti la montagna di ma e però montati negli anni, anche davanti all'evidenza, esattamente perché gli aguzzini erano poliziotti.
Lascia perdere quello che si fa sulla pelle dei tossici, perché è una di quelle camaleontiche, che cambia a seconda dell'opportunità e in un attimo si passa da "angelica vittima" a "tossica puttana", dipende chi è la controparte.

L'aiuto che riceve è la reclusione in comunità e da lì scappa e finisce come sappiamo perché sulle sostanze c'è il problema posto nel topic "legalize it". Scusate se mi autocito "Meglio criminalizzare il consumatore, stimolare i sensi di colpa e farlo sentire al margine, in perfetto stile cristiano cattolico. Questo si che è davvero utile."
Io non penso alla vittima? A me verrebbe da dare fuoco a tutta via nazionale per la povera vittima, perché in un contesto diverso di riduzione del danno e non di colpevolizzazione del consumatore questa ragazzina di 18 anni non avrebbe visto il percorso di uscita dalla dipendenza come punizione, non sarebbe stata costretta a prostituirsi per una dose e non sarebbe dovuta rivolgersi a criminali per averne un'altra.

Che tu, convinto proibizionista, mi fai il discorso sulla "povera vittima" mi fai imbufalire, me verrebbe de spaccà lo schermo che ho qui davanti.
"Una ragazzina di 18 anni si droga". Uau che notizia, me sarei meravigliato se Pamela ne avesse avuti 97 de anni.
A Gio, se sdraiano raglie da 15 cm a 15 anni scrivendo col cocco la parola "CIAONE", eddaje un po'.

Ci sarebbe da riflettere? Avoja se ci sarebbe da riflettere.
Ci sarebbe da riflettere su una concezione bigotta e reazionaria che fa dei consumatori criminali, appestati, gente da marginalizzare.
Ci sarebbe da riflettere come mantenere illegali queste sostanze ne fa un potpourri in mano ai cartelli criminali, cosa che facilita il proliferare di sostanze pericolose e consumi multipli, marginalizzazione sociale per chi ne fa uso.

Gio la "droga" esiste da quando esiste l'essere umano, parliamo di migliaia di anni, e sempre esisterà. E sempre si userà, in modo più o meno consapevole. Sta cosa mettitela in testa perchè è MOLTO importante nel valutare le possibili cose da fare.
Voi non dovete scegliere se si fa o non si fa, perché nemmeno uno Stato riesce a imporre una roba simile.
Si sceglie solo se dare alle persone gli strumenti giusti, la consapevolezza, il supporto per evitare di sfondarsi e vie d'uscita dall'eventuale dipendenza, oppure si lasciano nello stigma sociale, la criminalizzazione salvo poi piangere lacrime da coccodrillo davanti alle vittime, che però conseguono esattamente dalla criminalizzazione!
Non dalla droga gio, ma dalla criminalizzazione, sostanze demmerda comprese!
E finché penserai che è la "Droga" a uccidere e che quindi si combatte con divieti e arresti questa guerra continuerà a fare vittime su vittime. Morti su morti.
Attirando sciacalli su sciacalli.

"Come è potuto succedere???"
E' diretta conseguenza della tua bella "guerra alla droga" e della sua incredibile efficacia.

Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #52 il: 07 Feb 2018, 17:41 »
Nel frattempo qualcuno ci ha sentito.
Dopo tre giorni il ministro della giustizia Orlando si è presentato a Macerata.

Si, certo, ha visitato i migranti feriti, ma ha specificato:
"Sono venuto come ministro per difendere la nostra bandiera"

mavatteneaffanculopureteva
te e la bandiera pure

http://www.ansa.it/marche/notizie/2018/02/07/macerata-ministro-orlando-in-ospedale-poi-in-procura_10198051-4737-45eb-8d6c-64175b7cc93e.html

Offline FatDanny

*****
15973
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #53 il: 07 Feb 2018, 17:51 »
Intanto Anpi, CGIL, Libera e Arci si sfilano dal corteo nazionale di sabato sulla base di "opportunità elettorali" celate dietro l'appello a non manifestare del Sindaco di Macerata (PD).
Poi dici perché speri che il PD evapori, imploda, finisca nel peggior modo possibile.

Il giorno che il PD sparirà dalla faccia della terra io vi giuro che ve offro una bottiglia di champagne a tutti voi, uno per uno.
Ma deve proprio sparire nel modo più assoluto, ridotto all'antimateria.

EDIT:


http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_07/pamela-l-uomo-che-l-ha-portata-680ebff6-0b8d-11e8-8265-d7c1bfb87dc9.shtml


E questo articolo del corriere è letteralmente una vergogna.
Cartine al tornasole dell'italia attuale e dei suoi media.

Offline Kobra

*
1996
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #54 il: 07 Feb 2018, 18:25 »

Offline genesis

*****
18930
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #55 il: 07 Feb 2018, 19:49 »
Bene, quindi alla fine sono andati due esponenti, uno di PaP e una di LeU.
Il resto assente ingiustificato.

Quello di PaP è Acerbo.

Offline Lativm88

*
3407
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #56 il: 07 Feb 2018, 20:41 »
Parlare di migranti, se non se ne parla male, oggi ti fa perdere voti e questo spiega tutto. A me pare chiaro.

Così come parlare di tasse, parlare di tutte quelle cose necessarie e impopolari che dovrebbero portare ad una maggiore socialità e non per il bene di una banca, di un parlamento belga ma per noi stessi e quanti vivono e lavorano in Italia. Ma proprio perché non c'è nessun coraggio politico da nessuna parte se non una corsa all'omogeneizzato dei concetti beceri premasticati e confezionati in happy meal sotto forma di volantini elettorali, proprio perché la politica è una via di mezzo tra tra un talk show ed una battaglia tra rapper basata sul carisma personale e su nessuna base, nessuna idea siamo a questo punto.

Fare ciò che è necessario e difficile Non è popolare, non si può ridurre a slogan e quindi non va bene.

Offline laziAle82

*****
11241
Sesso: Femmina
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #57 il: 08 Feb 2018, 08:35 »
Nel frattempo qualcuno ci ha sentito.
Dopo tre giorni il ministro della giustizia Orlando si è presentato a Macerata.

Si, certo, ha visitato i migranti feriti, ma ha specificato:
"Sono venuto come ministro per difendere la nostra bandiera"

mavatteneaffanculopureteva
te e la bandiera pure

http://www.ansa.it/marche/notizie/2018/02/07/macerata-ministro-orlando-in-ospedale-poi-in-procura_10198051-4737-45eb-8d6c-64175b7cc93e.html

Però in questo gioco al massacro su chi e come è andato (nel senso che questa assenza delle istituzioni è il massacro vero), almeno gli stralci delle dichiarazioni di Orlando:

Credo che sia giusto manifestare tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ad un ragazzo ed ad una ragazza che sono stati colpiti soltanto per il colore delle loro pelle"

"Sono venuto come ministro per difendere la nostra bandiera infangata dal gesto folle di un fascista"

Perché almeno sta parlola fasciata di inizia a leggerla.

Per il resto vi invidio che riuscite più o meno serenamente a discuterne. Io leggo cose in giro che mi fanno venire voglia di diventare apolide..
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #58 il: 08 Feb 2018, 10:55 »
Però in questo gioco al massacro su chi e come è andato (nel senso che questa assenza delle istituzioni è il massacro vero), almeno gli stralci delle dichiarazioni di Orlando:

Credo che sia giusto manifestare tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ad un ragazzo ed ad una ragazza che sono stati colpiti soltanto per il colore delle loro pelle"

"Sono venuto come ministro per difendere la nostra bandiera infangata dal gesto folle di un fascista"

Perché almeno sta parlola fasciata di inizia a leggerla.

Per il resto vi invidio che riuscite più o meno serenamente a discuterne. Io leggo cose in giro che mi fanno venire voglia di diventare apolide..

Ale lo sai qual'e' il problema vero?
Che le prossime elezioni non le vince nessuno e al governo ci mettono DRAGHi o un altro tecnocrate.
Poi passano un par d'anni e ci ritroviamo casapound al 20 per cento.
E la colpa è tutta di questo governo infausto che ha fatto si che la "sinistra" venga percepita come la fazione dei ricchi, dei garantiti, dei radical-chic ( e uso questo termine volutamente perchè è quello che usa la gente ).
Salvini va nelle fabbriche a parlare co gli operai, il pd ha tolto le garanzie e i diritti alle classi povere e ai giovani.
C'e' una lotta di classe e una generazionale in atto e Renzi, che è un inetto e che è finito
ci ha consegnato questo disastro.
I 5 stelle pure sono destinati a calare perchè sta venendo fuori la loro vera faccia europeista e liberista.
Non è tempo di moderazione questo.
Il fascismo è alle porte per davvero, non per finta.

Offline Thorin

*
2572
Sesso: Maschio
Re:Sui fatti di Macerata
« Risposta #59 il: 08 Feb 2018, 11:10 »
Ale lo sai qual'e' il problema vero?
Che le prossime elezioni non le vince nessuno e al governo ci mettono DRAGHi o un altro tecnocrate.
Poi passano un par d'anni e ci ritroviamo casapound al 20 per cento.
E la colpa è tutta di questo governo infausto che ha fatto si che la "sinistra" venga percepita come la fazione dei ricchi, dei garantiti, dei radical-chic ( e uso questo termine volutamente perchè è quello che usa la gente ).
Salvini va nelle fabbriche a parlare co gli operai, il pd ha tolto le garanzie e i diritti alle classi povere e ai giovani.
C'e' una lotta di classe e una generazionale in atto e Renzi, che è un inetto e che è finito
ci ha consegnato questo disastro.
I 5 stelle pure sono destinati a calare perchè sta venendo fuori la loro vera faccia europeista e liberista.
Non è tempo di moderazione questo.
Il fascismo è alle porte per davvero, non per finta.

Sono passati più di 250 anni dalla scrittura de "Il Contratto Sociale" di Rousseau, abbiamo avuto Lenin, Mussolini, Hitler, Tito e tanti altri... ed ancora non si riesce a capire che un popolo alla fame si affida all'uomo forte sempre.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod