Il post Casaleggio: che succede?

0 Utenti e 13 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #160 il: 22 Set 2016, 13:46 »
http://www.lastampa.it/2016/09/22/italia/politica/il-patto-di-grillo-con-virginia-e-la-partita-nel-ms-basta-col-movimento-legato-ai-poteri-Q3KysgABUX5qtoQuraUbVL/pagina.html

La messinscena di ieri aveva uno scopo, offrire ai clic virali il video di un Movimento tornato movimentista: una precisa richiesta di Beppe Grillo. Però il cuore del problema odierno va molto oltre Virginia Raggi, e riguarda la vera partita dentro il M5S di queste ore: la strada da prendere è il Movimento istituzionale-lobbista di Luigi Di Maio, o un Movimento in qualche modo, magari anche solo retoricamente, legato alle origini, che sa dire alcuni no? Che sia la Raggi a vestirne i panni oggi è dettato da ragioni puramente accidentali: ciò che conta è la partita di fondo. È qui che entra in gioco Grillo. 
 

Perché dietro questo dilemma c’è, appunto, (anche) lui. Ma non solo. Il fondatore è stato costretto a tornare in scena da mille diversi motivi, e l’aveva già fatto il giorno dell’addio di Minenna, stringendo un preciso patto con Virginia Raggi: io ti aiuto a scrollarti di dosso le faide dei leaderini e delle donne che ti odiano, tu non mi deludere. «Basta coi poteri, noi ti aiutiamo». I termini del Patto però sono strutturali: prevedono il no alle Olimpiadi; l’accantonamento della Muraro (verrà utilizzata a breve, per districarsi nel delirio-Ama, ma poi Raggi la metterà da parte appena possibile); infine - attenzione - anche il dossier sul nuovo stadio della Roma è visto con insofferenza da Grillo, che ci scorge a priori solo il rischio di un boccone per il partito degli affari.
 
È per questo che ieri lui era molto contento, «Virginia sei stata bravissima», le ha detto al telefono; ma è da un po’ che è di nuovo in campo, anche se non nel senso banale di aver imposto alla Raggi la scelta. Il pacchetto è più ampio. Certo, il 9 settembre sul blog è apparso un post che lasciava pochissimo spazio ai Giochi; ma è anche vero che il no ai Giochi, nel giro reale della Raggi, non è mai stato messo davvero in dubbio fin dall’1 settembre. Il ruolo di Grillo sta comportando semmai il sistematico contenimento delle smanie anti-Raggi di tutte le sue nemiche, e un progressivo indebolimento di colui che s’era autonominato candidato premier, cioè Luigi Di Maio.
 
È così che si è giunti a un evento per dire no al grande evento: questo è stata la buca di Virginia Raggi a Giovanni Malagò. Una messinscena, questa o un’altra, era stata del resto studiata (era da giorni che si organizzava qualcosa di «mediaticamente eclatante»), e serviva a due cose. Uno, dare ai fan l’immagine della sindaca che si erge contro i poteri forti e impone loro umiliante anticamera (in altre parole, un’arma di distrazione di massa). Due, a farsi vedere di nuovo originari e puri. 
 


Detto in altre parole, Grillo è una specie di ago della bilancia di una partita cruciale in corso, che non è la Raggi in sé, ma è: che tipo di Movimento deve tentare la corsa al potere, un Movimento-più-Movimento o il Movimento-partito? Dire no alle Olimpiadi, al momento, era l’unica strada per tenere insieme questa sfida in corso senza che si sfasciasse tutto ancora prima della kermesse di Palermo, Italia 5 stelle. Ma di certo se dovessimo indicare la direzione adesso, la linea istituzionale sta perdendo. Ha incassato colpi molto duri. Né si può dire che il suo massimo alfiere Di Maio - dall’affare Muraro e non solo - l’abbia gestita adeguatamente. Nello stesso tempo non vincono, anzi, le erinni anti-Raggi, tutte animate da motivi non esattamente nobili. È ancora presto per capire se possa essere Roberto Fico a incarnare questo desiderio (forse utopico, ma esistente) di ritorno alle origini. Certo è che è stato lui a rompere gli indugi quando ha detto, giorni fa, «le rivoluzioni a metà sono peggio dei partiti». Non si riferiva a Virginia Raggi.
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #161 il: 24 Set 2016, 19:51 »
Se devo fare il capo politico lo farò!
(ma no?)
il megafono al potere  :)

personalmente mai avuto dubbi su chi comandasse
io

Offline Omar65

*****
7064
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #162 il: 24 Set 2016, 20:39 »
Se devo fare il capo politico lo farò!
(ma no?)
il megafono al potere  :)

personalmente mai avuto dubbi su chi comandasse
io

Parliamone, i gabbiani sono a disposizione.

Al giusto prezzo, ovviamente.

A Opa', che te serve?

 8)
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #163 il: 24 Set 2016, 20:43 »
Parliamone, i gabbiani sono a disposizione.

Al giusto prezzo, ovviamente.

A Opa', che te serve?

 8)

infiltratevi

no, davvero, si è eletto capo da solo per acclamazione

mi tiro di lato: applausi
faccio il capo: applausi
piajatevelanderculo: applausi

manco ceausescu

daje gabbiani suicidi su Palermo, now!
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #164 il: 24 Set 2016, 21:18 »

LA PIATTAFORMA ROUSSEAU
“Rousseau – come ha ricostruito di recente Formiche.net - è un sistema operativo ideato per convogliare in un’unica piattaforma il dibattito politico, la scelta dei candidati e le decisioni da prendere”. Gli obiettivi di questo “cervellone digitale” – come si legge sulla pagina di presentazione della piattaforma – sono la gestione del Movimento 5 Stelle nelle sue varie componenti elettive (Parlamenti italiano e europeo, consigli regionali e comunali) e la partecipazione degli iscritti alla vita del M5S attraverso, ad esempio, la scrittura di leggi e il voto per la scelta delle liste elettorali o per dirimere posizioni all’interno del M5S. Molte funzioni non sono ancora attive, mentre alcune, come la proposta di leggi e la loro votazione, sono attive per gli iscritti certificati.



Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #165 il: 26 Set 2016, 07:50 »
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #166 il: 26 Set 2016, 07:59 »

Offline Rugiule

*
5847
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #167 il: 26 Set 2016, 08:45 »
Un grillino direbbe: ma con tutti i problemi che ci sono a Roma lei se ne sta a ballà a Palermo? A casa!
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #168 il: 26 Set 2016, 08:47 »
Un grillino direbbe: ma con tutti i problemi che ci sono a Roma lei se ne sta a ballà a Palermo? A casa!



è tutto un sacco bello

Offline Rugiule

*
5847
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #169 il: 26 Set 2016, 08:51 »
Avoja, è bellissimo...
Che livelli, ragazzi!

Offline Tornado

*
12135
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #170 il: 26 Set 2016, 09:50 »
dance, dance, dance


l'adoro....vaiii ...quelli del pd al massimo er minuetto!!
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #171 il: 26 Set 2016, 09:55 »

l'adoro....vaiii ...quelli del pd al massimo er minuetto!!

si è libberatorio, è ggiovane, dai...è bellizzimo

nnòicontrollòro, il bene vince sempre sul male

Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #172 il: 11 Ott 2016, 18:08 »
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #173 il: 17 Ott 2016, 18:53 »
http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ma-quanto-spende-maio-m5s-esplode-caso-100mila-euro-che-134085.htm

"Centomila euro di eventi sul territorio in tre anni?
risponde: "Sono meno di tremila euro al mese, è normale per un parlamentare spendere per attività sul territorio".

...se è vero che i parlamentari 5 stelle continuano a restituire parte della loro indennità fissa (Di Maio a maggio 2016 ha restituito 1.686 euro su 4.945), è anche vero che, da quando sono sbarcati in Parlamento, la quota 'variabile' delle restituzioni è diminuita drasticamente, come dimostra il grafico del sito http://www.maquantospendi.it/, che analizza i dati forniti dall’M5S su tirendiconto.it.
 

Così, per restare a maggio 2016 che è l’ultimo mese di cui si trova traccia, dei 7.193 euro di rimborsi forfettari che i deputati sommano all’indennità, il vicepresidente della Camera ha restituito 460 euro. Un andamento simile a quello dei mesi precedenti e migliore di quello di molti suoi colleghi che spesso, quota fissa dello stipendio base a parte, non restituiscono nulla.
Quel dato gigantesco degli 'eventi sul territorio', però, fa discutere. Perché come parlamentare, in Italia, Di Maio ha treni e aerei pagati. Quindi le spese di trasporto non possono essere così ingenti. E perché spende molto di più rispetto a tutti gli altri. Per fare qualche esempio, dopo i 108.752 euro del vicepresidente della Camera c’è il presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico con 31.600 euro, poi il semisconosciuto senatore Carlo Martelli con 28.484 euro, Carla Ruocco con 25mila, Barbara Lezzi con 22mila. Alessandro Di Battista è solo sedicesimo con poco più di 16mila euro, ma era prima del 'Costituzione coast to coast' che potrebbe aver cambiato le cose sebbene il deputato romano dormisse e mangiasse spesso da attivisti, per poi ripetere – a più riprese – "la benzina ce la regalano".

Insomma il più virtuoso restituisce circa € 6.000 al mese ed il meno restituisce € 1.700 al mese
Così, la retorica della 'politica a costo zero' continua a essere usata anche da chi ha scoperto che la politica a costo zero non è.
Considerato che:
..i guadagni degli eletti di Camera e Senato sfiorano i 20 mila euro lordi al mese: 5 mila sono stipendio, altri 7 mila netti sono rimborsi (atuomatici e pagati anche senza presentare uno scontrino) e non vanno dichiarati. In una legislatura 407.940 e 434.400 euro.Tutto esentasse. A questi soldi vanno aggiunti 1.200 euro l’anno di spese telefoniche certificate e 1.850 euro circa al mese per il cosiddetto “esercizio di mandato”. Fanno altri 23.400 euro ogni dodici mesi
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/11/stipendi-politica-ogni-parlamentare-guadagna-80-mila-euro-lanno-esentasse/1057903/

insomma
Re:Il post Casaleggio: che succede?
« Risposta #174 il: 18 Ott 2016, 15:02 »
La risposta di Di Maio: piuttosto siamo in attesa, ormai da circa 3 anni e mezzo, di una conferenza stampa del Pd che annuncia che i propri parlamentari si ridurranno gli stipendi e rendiconteranno le spese". 

Insomma il classicissimo: sipperò il PD!!!  :)

Ormai questa si pone come risposta passepartout

Qualsiasi cosa tu faccia ti basterà dire: sipperò il PD?
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod