Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici

0 Utenti e 16 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline vaz

*****
47249
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1820 il: 26 Set 2021, 07:46 »

Online Drake

*****
4627
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1821 il: 29 Set 2021, 09:43 »

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1822 il: 13 Ott 2021, 15:00 »
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1823 il: 15 Ott 2021, 11:39 »
https://www.openpolis.it/numeri/litalia-e-lunico-paese-europeo-in-cui-i-salari-sono-diminuiti-rispetto-al-1990/


Assurdo non se ne parli.

Tu che sei studioso marxiano:
questa cosa del premio nobel Ward che il salario minimo anche se aumenta non intacca i profitti non l'aveva già detta Marx 160 anni fa?

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1824 il: 15 Ott 2021, 12:04 »
assolutamente  si, ricordi bene.
In particolare in "Salari, prezzi e profitto" in cui tritura gli argomenti del "cittadino Weston" in merito.
ora viene dato il nobel ad una delle più grandi smentite della teoria neoclassica, mi sembra una buona notizia.

Il problema di Marx economista è che non lo conosce quasi nessuno se non in forma caricaturale, ma tutti si sentono in grado di darne giudizi.
 :=)) ;)

EDIT: rileggendo meglio quanto scrivi, Marx dice che l'aumento del salario minimo non intacca necessariamente l'inflazione. Non i profitti. è questa la grande smentita. L'idea che se aumenti il salario minimo automaticamente si alzano tutti i prezzi vanificandone gli effetti.

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1825 il: 23 Ott 2021, 16:49 »

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1826 il: 27 Ott 2021, 11:28 »
https://www.lastampa.it/economia/2021/10/26/news/caro_landini_sulle_pensioni_impari_da_lama_e_con_le_scelte_impopolari_che_si_aiutano_i_ragazzi-295210

Una sequela di luoghi comuni, che purtroppo sono ritenuti veri da larghissima parte delle persone.

Il sistema contributivo è un puro CALCOLO, nella realtà concreta non è vero che i lavoratori si pagano la pensione attraverso l'accantonamento dei contributi.
La capitalizzazione è puramente simulata, ma i contributi presenti pagano le pensioni presenti.
Dunque il problema non è l'aspettativa di vita e quindi come paghiamo pensioni di persone che campano di più.
Questo è un problema prodotto dal calcolo contributivo stesso.

In realtà i problemi sono due:

1) poiché le pensioni presenti vengono pagate dai contributi presenti, la questione è se i contribuenti versano contributi pari o maggiori dei pensionati.
Al momento è già così, i saldi sono in larga parte attivi (tranne che per i lavoratori della PA, cosa però comprensibile su un piano contabile e che non dovrebbe rappresentare un problema per lo Stato).
Se si comprimono i salari si crea un problema sulle pensioni, se non si fa andare la gente in pensione non si liberano posti di lavoro e dunque allo stesso tempo si comprime la domanda: un problema che si autoalimenta.

2) la previdenza non sta scritto da nessuna parte che deve essere sostenuta dai lavoratori stessi.
Come qualsiasi altra spesa di welfare è una voce della fiscalità generale e dunque andrebbe fatta pagare, in maniera particolare, ai più abbienti e a chi ha patrimoni consistenti.
Fa parte del "patto sociale" per dirla in termini elevati.
Invece viene scaricata sui lavoratori stessi per il semplice fatto che conviene.

In parole povere il problema del sistema previdenziale non è dovuto alla spesa eccessiva, ma proprio dal calcolo che si è DECISO di utilizzare. E si è deciso di usare questo calcolo proprio per scaricare tale spesa sui lavoratori stessi.

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1827 il: 07 Nov 2021, 12:32 »
In questi giorni si sta discutendo di due problemi.

1) controlli al reddito di cittadinanza.
Dal 2019 11mila irregolarità su 160mila controlli.
Danno da 97 mln

2) controlli alle imprese
Nel SOLO 2019 99mila irregolarità su 214mila controlli
Danno da 1 mld e 270 mln di euro.

Soluzioni

1) per alcuni abolire il reddito, per altri riformarlo in termini stringenti e umilianti.

2) riformare i controlli, che grazie al ddl concorrenza dovranno essere programmati con gentile avviso alle imprese.


Però la lettura di classe della società è obsoleta.
AHAHAHAH
(Si ride per non piangere)

Offline mr_steed

*
3270
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1828 il: 07 Nov 2021, 12:58 »
In questi giorni si sta discutendo di due problemi.

1) controlli al reddito di cittadinanza.
Dal 2019 11mila irregolarità su 160mila controlli.
Danno da 97 mln

2) controlli alle imprese
Nel SOLO 2019 99mila irregolarità su 214mila controlli
Danno da 1 mld e 270 mln di euro.

Soluzioni

1) per alcuni abolire il reddito, per altri riformarlo in termini stringenti e umilianti.

2) riformare i controlli, che grazie al ddl concorrenza dovranno essere programmati con gentile avviso alle imprese.


Però la lettura di classe della società è obsoleta.
AHAHAHAH
(Si ride per non piangere)

Già...

Ma purtroppo sappiamo bene i problemi di quali categorie risolve il "Re taumaturgo" Draghi...

Landini: “Draghi rinvia e non risolve i problemi, ci chiama 48 ore prima del Cdm per dire quel che ha già deciso da solo”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/06/landini-draghi-rinvia-e-non-risolve-i-problemi-ci-chiama-48-ore-prima-del-cdm-per-dire-quel-che-ha-gia-deciso-da-solo/6382375/

Al sindacato ci vorrebbe il signor Wolf per affiancare Landini e provare a lottare ad armi meno ìmpari...

Offline mr_steed

*
3270
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1829 il: 08 Nov 2021, 13:22 »
[...]

2) riformare i controlli, che grazie al ddl concorrenza dovranno essere programmati con gentile avviso alle imprese.


Però la lettura di classe della società è obsoleta.
AHAHAHAH
(Si ride per non piangere)

Non so se quando avevi postato avevano già approvato, comunque ora pare l'abbiano fatto, purtroppo...

Gli imprenditori disonesti possono stare tranquilli: il governo abolisce i controlli a sorpresa. “Saranno annunciati in anticipo”. Brunetta: “Una telefonata per programmarli”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/07/gli-imprenditori-disonesti-possono-stare-tranquilli-il-governo-abolisce-i-controlli-a-sorpresa-brunetta-vuole-annunciarli-in-anticipo-una-telefonata-per-programmarli/6383457/
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1830 il: 08 Nov 2021, 13:28 »



Sto paese andrebbe raso al suolo, altro che coronavirus.

Non so se quando avevi postato avevano già approvato, comunque ora pare l'abbiano fatto, purtroppo...

Gli imprenditori disonesti possono stare tranquilli: il governo abolisce i controlli a sorpresa. “Saranno annunciati in anticipo”. Brunetta: “Una telefonata per programmarli”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/07/gli-imprenditori-disonesti-possono-stare-tranquilli-il-governo-abolisce-i-controlli-a-sorpresa-brunetta-vuole-annunciarli-in-anticipo-una-telefonata-per-programmarli/6383457/

Online FatDanny

*****
24129
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1831 il: 08 Nov 2021, 13:34 »
Non so se quando avevi postato avevano già approvato, comunque ora pare l'abbiano fatto, purtroppo...

Gli imprenditori disonesti possono stare tranquilli: il governo abolisce i controlli a sorpresa. “Saranno annunciati in anticipo”. Brunetta: “Una telefonata per programmarli”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/07/gli-imprenditori-disonesti-possono-stare-tranquilli-il-governo-abolisce-i-controlli-a-sorpresa-brunetta-vuole-annunciarli-in-anticipo-una-telefonata-per-programmarli/6383457/

avevo letto il ddl concorrenza e questa follia al suo interno, da lì il mio post.
Senza contare che anche i "furbetti" del reddito altro non sono che evasori fiscali, ossia la categoria più tutelata proprio da quelle forze politiche che si scagliano contro il reddito.

è così sfacciatamente classista il paradosso tra i due modi di discutere delle due questioni che io mi meraviglio di come non risulti lapalissiano ai più.

Offline Mate

*
77
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1832 il: 08 Nov 2021, 13:47 »
A riguardo ai furbetti del RdC, agli imprenditori disonesti che evadono ma ci aggiungo anche i furbetti delle pensioni d'invalidità, secondo me lo Stato ha in mano una carta potentissima da attuare:

La C.I. Elettronica e la Tessera Sanitaria.

Becchi una persona che abbia fatto quanto sopra? Gliele disattivi! Risultato:
Senza la CIE non puoi accedere ai servizi comunali\statali, in pratica diventa un mero tesserino di riconoscimento (*). Idem la tessera sanitaria: non puoi accedere alle cure del SSN se non dietro pagamento cash o con assicurazione sanitaria (stile USA). Ovviamente non solo per te, ma anche per i tuoi familiari congiunti (mogli\figli) finché non restituisci il maltolto.

(*) avete presente il film Prova a Prendermi con Di Caprio? Quando il padre si reca in banca a richiedere un finanziamento e viene respinto perché evasore? Stessa cosa, ovviamente con privacy. Inibizione anche alle richieste di finanziamento (un eventuale richiesta rateizzazione del dovuto è contrattata direttamente con l'AdE e al primo sgarro nuovo stop delle tessere).

Insomma: lavorare per ripulirsi oppure pagare cash (con l'aggravante che devi cmq continuare a pagare le tasse).

Secondo il mio modestissimo punto di vista sarebbe un ottimo deterrente per evitare di commettere illeciti, al posto di minacciare la galera che poi non ci va nessuno.
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1833 il: 08 Nov 2021, 19:22 »
A riguardo ai furbetti del RdC, agli imprenditori disonesti che evadono ma ci aggiungo anche i furbetti delle pensioni d'invalidità, secondo me lo Stato ha in mano una carta potentissima da attuare:

La C.I. Elettronica e la Tessera Sanitaria.

Becchi una persona che abbia fatto quanto sopra? Gliele disattivi! Risultato:
Senza la CIE non puoi accedere ai servizi comunali\statali, in pratica diventa un mero tesserino di riconoscimento (*). Idem la tessera sanitaria: non puoi accedere alle cure del SSN se non dietro pagamento cash o con assicurazione sanitaria (stile USA). Ovviamente non solo per te, ma anche per i tuoi familiari congiunti (mogli\figli) finché non restituisci il maltolto.

(*) avete presente il film Prova a Prendermi con Di Caprio? Quando il padre si reca in banca a richiedere un finanziamento e viene respinto perché evasore? Stessa cosa, ovviamente con privacy. Inibizione anche alle richieste di finanziamento (un eventuale richiesta rateizzazione del dovuto è contrattata direttamente con l'AdE e al primo sgarro nuovo stop delle tessere).

Insomma: lavorare per ripulirsi oppure pagare cash (con l'aggravante che devi cmq continuare a pagare le tasse).

Secondo il mio modestissimo punto di vista sarebbe un ottimo deterrente per evitare di commettere illeciti, al posto di minacciare la galera che poi non ci va nessuno.

e perché non disattivare la tessera sanitaria anche a chi delinque? o a chi mangia smodatamente e va in culo a quei poveracci che vanno in palestra, mangiano sano e non devono andare dal cardiologo ogni 2x3?
e ai razzisti? i razzisti fanno schifo! anche a loro!

Offline Mate

*
77
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1834 il: 09 Nov 2021, 09:39 »
e perché non disattivare la tessera sanitaria anche a chi delinque? o a chi mangia smodatamente e va in culo a quei poveracci che vanno in palestra, mangiano sano e non devono andare dal cardiologo ogni 2x3?
e ai razzisti? i razzisti fanno schifo! anche a loro!

Odo un pò di sarcasmo...il mio pensiero è: evadendo o appropriandoti indebitamente di RdC\pensioni invalidità levi denaro ai servizi pubblici di cui continui ad usufruire, illecitamente.
Le tasse servono al buon funzionamento dell'apparato statale il quale risulta "gratuito".
Ne conviene che se evado non sto pagando servizi che usufruisco veramente in maniera totalmente pagata dagli altri, no?

Chi delinque ha il deterrente delle carceri (sempreché venga applicato!) mentre chi mangia smodatamente senza ingrassare ha già un girone dell'inferno pronto per loro e gradirei che fosse il peggiore  :) :) :)

Il razzismo, permettimi, non fa danno a cose o a un'intera nazione ma solo a sè stessi, sia per la conferma di avere povertà di materia cerebrale sia perché la parte offesa si rivale sempre in modo economico (tipo le ingiurie, ma sul razzismo c'è più gravità e direi pure correttamente!).
C'è gente che su IG campa con queste denunce.
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1835 il: 09 Nov 2021, 10:04 »
Odo un pò di sarcasmo...

perché solo un po'?
ci sono talmente tanti corollari a quello che dici che potrebbe disarticolare tutta la costruzione statuale  ;)

Offline Mate

*
77
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1836 il: 09 Nov 2021, 11:18 »
perché solo un po'?
ci sono talmente tanti corollari a quello che dici che potrebbe disarticolare tutta la costruzione statuale  ;)
Lo sò e ne comprendo la portata praticamente.....impossibile.

Ma siamo seri:
ad oggi cosa succede ad un evasore? praticamente nulla, continuerà ad evadere e a fare i propri comodi.
ad oggi cosa succede ad un falso invalido? praticamente nulla, il buffetto di restituire il maltolto (ma se risulti nullatenente...)
ad oggi cosa succede ad un percettore RdC truffaldino? praticamente nulla, il buffetto di restituire il maltolto (ma se risulti nullatenente...)

Strano poi come le 3 categorie appena menzionate siano....complementari tra di loro!
Perché i secondi, molto spesso, lavorano in nero per il primo.

I falsi invalidi sicuramente hanno pagato mazzette a medici compiacenti pur di attestare false invalidità (le più gettonate sono la cecità totale, cecità che puoi facilmente dimostrare falsa). Sti medici che intascano e dichiarano il falso perché non vengono mai colpiti? Perché non vengono radiati?

Certo che ciò che proporrei io è veramente una cosa tosta e pesante, ma vedo che siamo arrivati a livelli improponibili e in qualche modo occorre iniziare.

Offline LaFonte

*
914
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1837 il: 10 Nov 2021, 19:48 »
Leggetevi questo articolo su Amazon e come gestisce i suoi lavoratori (peggio negli USA che qui, ma non credo che ci metteranno molto ad arrivare agli stessi livelli di controllo). C'è anche una riga su come gestiscono il distanziamento sociale...  :puke2: :puke2: :puke2: :puke2:
https://www.agendadigitale.eu/cultura-digitale/bezosismo-il-lavoro-gestito-dallalgoritmo-limpatto-su-diritti-e-dignita-dei-lavoratori/
Io li boicotto ogni volta che posso, ma certe cose le trovi solo da loro mannaggia.

Offline mr_steed

*
3270
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1838 il: 10 Nov 2021, 20:53 »
Lavoro, l’esperto di risorse umane: “Le aziende non trovano personale?
Colpa dei processi di selezione inesistenti e degli stipendi miseri”


Pochi gli imprenditori che si rivolgono a centri per l'impiego o siti professionali, molti quelli che sfruttano gli stage. Nessuno ha mai chiesto una lista dei percettori del reddito di cittadinanza per formulare proposte di impiego, perché passare dai navigator significa essere più trasparenti sulle condizioni contrattuali". E sul salario minimo: "Traguardo necessario, ma la lobby degli industriali detta l'agenda politica e i sindacati sono deboli e non sufficientemente moderni"

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/10/lavoro-lesperto-di-risorse-umane-le-aziende-non-trovano-personale-colpa-dei-processi-di-selezione-inesistenti-e-degli-stipendi-miseri/6377954/

Offline mr_steed

*
3270
Re:Vivere al tempo del coronavirus - temi sociali ed economici
« Risposta #1839 il: 13 Nov 2021, 15:05 »
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod