Australian Open

0 Utenti e 46 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #40 il: 27 Gen 2014, 19:50 »
Nadal rimbalzatore di palline fa molto ridere.
Ha un talento straordinario, un mancino magnifico. A cui si aggiunge una capacità fisica straordinaria e una grinta fuori dal comune.
Chi ha giocato a tennis o, per lo meno, lo conosce sa che con il fisico non ci fai niente se non hai la mano. Nadal (di cui non sono mai stato un grande fan) è un campione e i fatti parlano per lui.

Sarebbe bello allontanare le logiche calcistiche dal tennis, che, grazie al cielo, è un altro sport.

io ero c1 a 16 anni, mi sono allenata con Barazzuti, ct della nazionale di tennis.
ho smesso perché non riuscivo più a seguire il liceo e non volevo abbandonare la scuola.
so bene cosa è il tennis e come ci si gioca.
ma grazie per la lezioncina.

Celeborn

Celeborn

Re:Australian Open
« Risposta #41 il: 27 Gen 2014, 20:03 »
io ero c1 a 16 anni, mi sono allenata con Barazzuti, ct della nazionale di tennis.
ho smesso perché non riuscivo più a seguire il liceo e non volevo abbandonare la scuola.
so bene cosa è il tennis e come ci si gioca.
ma grazie per la lezioncina.

Se lo sai bene allora ti renderai conto della assurdità di quanto hai scritto.
Perchè definire uno come Nadal un rimbalzatore di palline non giocatore di tennis non fa onore nè alla tua classifica nè a Barazzuti.
Il suo modo di giocare può non piacere (ci sta), ma resta un campione. Lo dicono i trofei, lo dice il campo. Le cose che sa fare lui le sanno fare in pochi (se non nessuno).
Poi che la tecnica di Federer sia più cristallina è ovvio, ma questo è un altro discorso.

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #42 il: 27 Gen 2014, 20:04 »
Se lo sai bene allora ti renderai conto della assurdità di quanto hai scritto.
Perchè definire uno come Nadal un rimbalzatore di palline non giocatore di tennis non fa onore nè alla tua classifica nè a Barazzuti.
Il suo modo di giocare può non piacere (ci sta), ma resta un campione. Lo dicono i trofei, lo dice il campo. Le cose che sa fare lui le sanno fare in pochi (se non nessuno).
Poi che la tecnica di Federer sia più cristallina è ovvio, ma questo è un altro discorso.

è la tua opinione.
la mia opinione è diversa.
Re:Australian Open
« Risposta #43 il: 27 Gen 2014, 21:58 »
Se lo sai bene allora ti renderai conto della assurdità di quanto hai scritto.
Perchè definire uno come Nadal un rimbalzatore di palline non giocatore di tennis non fa onore nè alla tua classifica nè a Barazzuti.
Il suo modo di giocare può non piacere (ci sta), ma resta un campione. Lo dicono i trofei, lo dice il campo. Le cose che sa fare lui le sanno fare in pochi (se non nessuno).
Poi che la tecnica di Federer sia più cristallina è ovvio, ma questo è un altro discorso.
Il problema e' semplicissimo, quando gioca federer la partita me la vedo, quando giocano nadal e quelli come lui no. Non ne vale la pena, non e' divertente/spettacolare.
E secondo me se il tennis non produrra' alla svelta un nuovo federer (ovvero un giocatore capace di battere questi cannoneggiatori giocando con tecnica, variazioni e tocchi) e' destinato all'oblio.

Offline Paquito

*****
1571
Re:Australian Open
« Risposta #44 il: 27 Gen 2014, 22:17 »
Secondo me il problema sono le racchette. Occorrerebbe porre un limite rigido alle dimensioni e ai materiali.

Io poi sono un estremista, abolirei la seconda di servizio. Si serve una volta, se sbagli perdi il punto. Mi sono anche abbastanza rotto di questi servizi a 220 all'ora.

 Lo sport e' cambiato e, secondo me, non in meglio. Ha ragione Agassi quando dice che il tennis femminile e' rimasto lo stesso sport (la moglie probabilmente se la caverebbe ancora bene adesso), mentre quello maschile e' diventato un altro sport. E Nadal (grandissimo atleta, da ammirare) e' l'esempio di questa trasformazione.

Riportiamo il tennis maschile tra gli umani.

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #45 il: 27 Gen 2014, 22:21 »
Secondo me il problema sono le racchette. Occorrerebbe porre un limite rigido alle dimensioni e ai materiali.

Io poi sono un estremista, abolirei la seconda di servizio. Si serve una volta, se sbagli perdi il punto. Mi sono anche abbastanza rotto di questi servizi a 220 all'ora.

 Lo sport e' cambiato e, secondo me, non in meglio. Ha ragione Agassi quando dice che il tennis femminile e' rimasto lo stesso sport (la moglie probabilmente se la caverebbe ancora bene adesso), mentre quello maschile e' diventato un altro sport. E Nadal (grandissimo atleta, da ammirare) e' l'esempio di questa trasformazione.

Riportiamo il tennis maschile tra gli umani.

alcuni punti interessanti (la battuta no però!)
i materiali sono importanti: anche Federer, pagando dazio al tempo, ha preso una racchetta col piatto più ampio.
ormai sono racchettoni, è incredibile.
io giocavo con un piatto 630 mm2, adesso sotto i 660,680 non scende nessuno.
il parallelo tennis femminile-maschile è verissimo. tant'è che il primo è seguito ormai tanto quanto il secondo mentre una volta era considerata una serie b. o forse c.
Re:Australian Open
« Risposta #46 il: 28 Gen 2014, 09:03 »
Lo sport e' cambiato e, secondo me, non in meglio. Ha ragione Agassi quando dice che il tennis femminile e' rimasto lo stesso sport (la moglie probabilmente se la caverebbe ancora bene adesso), mentre quello maschile e' diventato un altro sport. E Nadal (grandissimo atleta, da ammirare) e' l'esempio di questa trasformazione.
Non sapevo di questo giudizio di agassi.
Sono perfettamente d'accordo con lui.

Offline cartesio

*****
18511
Re:Australian Open
« Risposta #47 il: 28 Gen 2014, 14:13 »
Agassi nella sua biografia, che consiglio a tutti, parlando di Nadal dice di aver mai incontrato un tennista così forte, e di Federer dice di non aver mai giocato con un tennista così regale.

Sulle racchette penso si dovrebbe essere ancora più drastici, conservando i materiali ma riducendo le dimensioni a quelle di una racchetta de 'na vorta.
Allora la tecnica tornerebbe a farla da padrona, e le partite sarebbero molto più belle.

Offline gunners

*
2193
Re:Australian Open
« Risposta #48 il: 28 Gen 2014, 14:23 »
io ero c1 a 16 anni, mi sono allenata con Barazzuti, ct della nazionale di tennis.
ho smesso perché non riuscivo più a seguire il liceo e non volevo abbandonare la scuola.
so bene cosa è il tennis e come ci si gioca.
ma grazie per la lezioncina.
parli di nadal come rimbalzatore di palline e sei una che veniva allenata da barazzuti che era conosciutissimo per il serve and volley  :) :)

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #49 il: 28 Gen 2014, 14:26 »
parli di nadal come rimbalzatore di palline e sei una che veniva allenata da barazzuti che era conosciutissimo per il serve and volley  :) :)

eppure ti assicuro che gli allenamenti non erano affatto così.
io ho il rovescio ad una mano e stavo sempre a rete..

Online Tarallo

*****
84350
Re:Australian Open
« Risposta #50 il: 28 Gen 2014, 14:27 »
Sulle racchette penso si dovrebbe essere ancora più drastici, conservando i materiali ma riducendo le dimensioni a quelle di una racchetta de 'na vorta.
Allora la tecnica tornerebbe a farla da padrona, e le partite sarebbero molto più belle.

Sai che due palle. L'hai mai visto oggi un match di Rod Laver?
C'e' poco da fare, se le innovazioni nuocessero all'interesse generato da uno sport non le attuerebbero. Mica so' scemi.
Re:Australian Open
« Risposta #51 il: 28 Gen 2014, 22:22 »
Sai che due palle. L'hai mai visto oggi un match di Rod Laver?
C'e' poco da fare, se le innovazioni nuocessero all'interesse generato da uno sport non le attuerebbero. Mica so' scemi.
Rod Laver appartiene ad un epoca in cui la preparazione atletica era un optional.
Laver non l'ho visto,ma il tennis degli anni 80 si.
E non c'e' confronto sotto l'aspetto del divertimento.
Oggi il gioco e' monotono, a parte federer il gioco e' quello.
Lendl, becker edberg, mcneroe, connors, mecir, noah e tutti gli altri erano veramente diversi uno dall'altro eppure vincenti.

Online Tarallo

*****
84350
Australian Open
« Risposta #52 il: 29 Gen 2014, 06:18 »
E nessuno, tranne Mc per un periodo, giocava con la racchetta di legno. A quello mi riferivo. Il ritmo delle partite ai tempi del legno era soporifero paragonato a oggi.


Sent from their iPhone using Tapatalk
Re:Australian Open
« Risposta #53 il: 29 Gen 2014, 08:16 »
E nessuno, tranne Mc per un periodo, giocava con la racchetta di legno. A quello mi riferivo. Il ritmo delle partite ai tempi del legno era soporifero paragonato a oggi.


Sent from their iPhone using Tapatalk
Infatti il legno e' l'estremo opposto, ma i materiali negli anni 80 erano ben diversi da oggi.
Comunque per me anche un djocovic nadal e' soporifero.
Anche se giocano a 200 all'ora ed il ritmo e' altissimo, le varaizioni sullo schema base sono pressoche' nulle.
Indubbiamente bravissimi, ma non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di passare 4 ore a guardarli.

Offline cartesio

*****
18511
Re:Australian Open
« Risposta #54 il: 29 Gen 2014, 13:45 »
Non parlavo di materiali, ma di ampiezza del piatto corde.

Il legno è fragile e costoso, i materiali sintetici sono superiori.

Online Sonni Boi

*****
14248
Re:Australian Open
« Risposta #55 il: 29 Gen 2014, 15:02 »
Il tennis più spettacolare è stato a mio avviso quello degli anni '90, in cui si è raggiunto il giusto mix tra tecnica e ritmo.

Prima di allora effettivamente i tempi erano troppo lenti, oggi invece guardando una partita si rischia di diventare scemi.

Il mio preferito: Alex Corretja  :s

Passavo pomeriggi interi davanti alla tv ai tempi, ora non guardo una partita da quando Federer ha cominciato il suo inevitabile calo.

Ciò non toglie che Nadal e Djokovic siano fenomenali, ma fanno un altro sport rispetto a quello che amavo

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #56 il: 29 Gen 2014, 15:04 »
Il tennis più spettacolare è stato a mio avviso quello degli anni '90, in cui si è raggiunto il giusto mix tra tecnica e ritmo.

Prima di allora effettivamente i tempi erano troppo lenti, oggi invece guardando una partita si rischia di diventare scemi.

Il mio preferito: Alex Corretja  :s

Passavo pomeriggi interi davanti alla tv ai tempi, ora non guardo una partita da quando Federer ha cominciato il suo inevitabile calo.

Ciò non toglie che Nadal e Djokovic siano fenomenali, ma fanno un altro sport rispetto a quello che amavo

e sampras?
il mio preferito di tutti i tempi è stato Ivanisevic. matto. matto totale.
Re:Australian Open
« Risposta #57 il: 29 Gen 2014, 16:06 »
e sampras?
il mio preferito di tutti i tempi è stato Ivanisevic. matto. matto totale.
Mi spiace, ma meglio gli anni 80.
Ma il piu' grande di tutti e' stato federer.

Offline laziAle82

*****
11384
Re:Australian Open
« Risposta #58 il: 29 Gen 2014, 16:38 »

Mi spiace, ma meglio gli anni 80.
Ma il piu' grande di tutti e' stato federer.

Su federer sono totalmente d'accordo.
Il giocatore più sublime della storia del tennis.

Offline migdan

*
2986
Re:Australian Open
« Risposta #59 il: 30 Gen 2014, 22:45 »
Citazione
Sarebbe bello allontanare le logiche calcistiche dal tennis, che, grazie al cielo, è un altro sport.
Hai veramente tanta ragione, ammettevo proprio oggi pomeriggio che quando vedo Nadal vincere contro Federer rosico molto peggio io dello svizzero e di tutti i suoi tifosi non italiani!
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod