La Coppa America a Venezia

0 Utenti e 160 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #20 il: 07 Set 2011, 19:01 »

Molto più logico organizzarle in posti come Roma  o Milano (o Torino), dove, finite le Olimpiadi, le infrastrutture realizzate costituiscono un valore aggiunto all'interno di città dove le necessità (e le richieste) sono molto maggiori.

e chissà come mai lo sono. Forse perchè fanno tutto a Roma e Milano? E' un gatto che si morde la coda..

Online cartesio

*****
19567
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #21 il: 07 Set 2011, 20:50 »
A me piacerebbe sapere perché c'è bisogno di uno stadio da centomila posti per una manifestazione di due settimane, in cui il 95% degli incassi viene da diritti TV.
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #22 il: 07 Set 2011, 22:10 »
e chissà come mai lo sono. Forse perchè fanno tutto a Roma e Milano? E' un gatto che si morde la coda..

Ma che gatto ? Ma quale gatto ?
Ma mo é colpa dir Roma se a Roma vivono 6 milioni di persone e a Venezia 50 mila ?

Vabbé scusa, roma ladrona, come non detto.

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #23 il: 07 Set 2011, 22:29 »
Ma che gatto ? Ma quale gatto ?
Ma mo é colpa dir Roma se a Roma vivono 6 milioni di persone e a Venezia 50 mila ?

Vabbé scusa, roma ladrona, come non detto.
cosa c'entra che a Roma ci stanno 6 milioni di persone? quindi se ci stanno più persone hanno più diritto ad avere le Olimpiadi? Io pensavo si guardasse il progetto e soprattutto pensavo che se Roma ha già perso nel 2004 magari era giusto lasciare l'opportunità a qualcun'altro. Venezia rappresentava una novità, e molto affascinante secondo me proprio perchè non se la aspetterebbe nessuno! E quindi in quanto tale forse avrebbe avuto qualche chance in più. Ovviamente da italiana spero vinca Roma, ma non capisco perchè l'Italia non abbia lasciato che il CIO decidesse!! Riguardo all'ultima frase, lasciamo perdere perchè io con le cazzate che spara la Lega non ci voglio avere niente a che fare, tanto che a Roma ci vivrei pure volentieri, ma il punto non è questo.. mi meraviglio che ancora non lo si sia capito

Offline Gio

*****
7131
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #24 il: 07 Set 2011, 22:57 »
A me piacerebbe sapere perché c'è bisogno di uno stadio da centomila posti per una manifestazione di due settimane, in cui il 95% degli incassi viene da diritti TV.

Scusa, ma tu riesci ad immaginarla la finale dei 100 metri in uno stadio da 30.000 posti ? Neanche i giornalisti ci entrano a momenti.
E questo vale non solo per lo stadio, ma  per tutte le attrezzature sportive e le infrastrutture di contorno.
Per non parlare del villaggio olimpico. Che ci fanno a Mestre con un villaggio per 15.000 persone ?
A Roma in quello del 1960 ancora ci vivono, anzi è diventato quasi un quartiere.
Dai, al di là della bellezza di Venezia che nessuno discute, le Olimpiadi sono un 'altra cosa e sono destinate a contesti più complessi.

Tra l'altro c'è anche un discorso economico: le Olimpiadi consentono investimenti fuori dell'ordinario. E' stupido utilizzarli per un contesto che non ne consente il pieno utilizzo.
Per riprendere l'esempio dello stadio (che è solo un esempio) è stupido cotruirne uno di 40.000 posti perchè a Venezia uno più grande è una follia, quando a Roma o Milano potresti agevolmente sfruttare l'occasione per costruirne uno da 100.000. In fondo, poi, resta all'Italia lo stadio, prima ancora che a Roma o Venezia.

Silvia: Venezia è bellissima e molto adatta a tante cose. Le Olimpiadi sono qualcosa di molto più grande, al punto che ci sono molti dubbi anche su Roma per la complessità dell'organizzazione. E ciò non sminuisce in alcun modo Venezia nè le leva alcuna possibilità di cogliere altre occasioni più idonee (es. la Coppa America).

Online cartesio

*****
19567
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #25 il: 08 Set 2011, 14:29 »
Scusa, ma tu riesci ad immaginarla la finale dei 100 metri in uno stadio da 30.000 posti ?

Sì.
Questa mania del gigantismo non mi piace. E' l'evento sportivo che deve dominare la scena, non il contorno. Non ricordo quanta gente ci fosse in occasione delle vittorie degli Abbagnale, ma furono entusiasmanti come poche. Non vedo perché si debbano spendere milioni di euro in più per avere uno stadio da riempire una volta nella vita. Meglio uno stadio di media grandezza da usare in più modi, atletica, calcio, rugby, manifestazioni non-sportive, che una mastodonte mangiasoldi.

Il villaggio olimpico... ah, la mistica del villaggio olimpico. Secondo alcuni atleti Roma è stato l'ultimo villaggio olimpico in cui si è respirata un'atmosfera di comunità sportiva. Già da Tokyo le cose andarono diversamente. Ma poi pensi realmente che in una settimana - perché questa è la permanenza standard di un atleta, tra l'altro occupatissimo dagli impegni sportivi - si riesca a creare una comunità di 10.000 persone? 


Citazione
a Roma o Milano potresti agevolmente sfruttare l'occasione per costruirne uno da 100.000. In fondo, poi, resta all'Italia lo stadio, prima ancora che a Roma o Venezia.

E poi che ci fai? Addirittura la Juve, che ha più tifosi di ogni altra squadra italiana, sta facendo uno stadio da 40.000:

http://www.lajuvesiamonoi.it/stadio_juve.html

Presto inaugurato il nuovo stadio della Juve da 40.200 posti

E il Liverpool, dove gioca? All'Anfield, 45.362 posti.

Che fai, uno stadio da 100.000 per le gare di atletica?

Offline St£fano

*
6250
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #26 il: 14 Set 2011, 20:03 »
alla fine anche Napoli ha ottenuto le sue due regate, una nel 2012 e una nel 2013..

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #27 il: 17 Mag 2012, 22:57 »
Domani e forse domenica vado a vedere che combinano a Venezia. Ovviamente reportage fotografico, intanto beccateve queste da internet:



Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #28 il: 18 Mag 2012, 18:03 »
Qualche foto fatta da me oggi:





















































Online scintilla

*****
2494
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #29 il: 07 Set 2012, 14:55 »
Qualche foto fatta da me oggi:


bellissime le foto.
L'occasione ti ha fatto appassionare un pò alla vela?

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #30 il: 07 Set 2012, 19:21 »
bellissime le foto.
L'occasione ti ha fatto appassionare un pò alla vela?
mah diciamo che se mi capita vado ad aggiornarmi sulle gare.. comunque è uno sport suggestivo secondo me.. :p

Offline mr_steed

*
2539
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #31 il: 15 Feb 2021, 19:07 »
Sfrutto questo topic (non mi pare il caso aprirne uno nuovo dato la poca popolarità dell'argomento) per una domanda: c'è qualcuno che sta seguendo la coppa america di vela? Io non sono mai stato un appassionato, anzi, ma posso ammettere che ai tempi de "Il moro", di "Azzurra" ecc ecc vedere la gare in tv aveva un certo fascino.

Ora, con questi nuovi scafi leggerissimi che non sembrano più neanche barche a vela, francamente mi sembra tutto un po' ridicolo: l'equipaggio sta tutto allineato e più che un team velico sembrano dei corridori di bob e poi le barche stesse, con questi movimenti velocissimi e repentini, dalla tv appaiono come modellini radiocomandati.

Ho avuto solo io questa impressione? C'è qualcuno che ancora si diverte?

Offline radar

*****
8916
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #32 il: 16 Feb 2021, 11:01 »
Da modestissimo velista con una esperienza poco superiore allo zero, è da anni che trovo l'America's Cup estremamente noiosa ma quest'anno si è davvero raggiunto il massimo.

Le barche sono costruite e si muovono più come aliscafi che come natanti, gli equipaggi sono ridottissimi (due o tre persone, gli altri servono solo ad alimentare le batterie) e fortemente indirizzati dall'uso massiccio delle tecnologie, il campo di regata è ridicolo.

Purtroppo però questo è quello che va adesso, la disneylandizzazione di ogni attività che può potenzialmente produrre lucro
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #33 il: 16 Feb 2021, 14:06 »
Cosa abbastanza strana é che qui in Francia, dove la vela é uno degli sport più seguiti in assoluto, e dove ogni giro del mondo, corsa del rum o circumnavigazione di capo horn viene raccontata come fosse la coppa del mondo di calcio, c'é un interesse molto limitato verso la coppa America.

Offline cisky70

*
1039
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #34 il: 16 Feb 2021, 14:38 »
Cosa abbastanza strana é che qui in Francia, dove la vela é uno degli sport più seguiti in assoluto, e dove ogni giro del mondo, corsa del rum o circumnavigazione di capo horn viene raccontata come fosse la coppa del mondo di calcio, c'é un interesse molto limitato verso la coppa America.
questo perchè non sono riusciti a mettere un equipaggio in acqua.

Questo formato è molto ben fatto e divertente. Match race cosi serrati era da un po di tempo che non si vedevano.

Online mapalla

*****
2054
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #35 il: 16 Feb 2021, 17:49 »
Sfrutto questo topic (non mi pare il caso aprirne uno nuovo dato la poca popolarità dell'argomento) per una domanda: c'è qualcuno che sta seguendo la coppa america di vela? Io non sono mai stato un appassionato, anzi, ma posso ammettere che ai tempi de "Il moro", di "Azzurra" ecc ecc vedere la gare in tv aveva un certo fascino.

Ora, con questi nuovi scafi leggerissimi che non sembrano più neanche barche a vela, francamente mi sembra tutto un po' ridicolo: l'equipaggio sta tutto allineato e più che un team velico sembrano dei corridori di bob e poi le barche stesse, con questi movimenti velocissimi e repentini, dalla tv appaiono come modellini radiocomandati.

Ho avuto solo io questa impressione? C'è qualcuno che ancora si diverte?
E' vero, l'ho detto anche a mia moglie, le virate sembrano fatte da barchette telecomandate!
Lei si sveglia la notte per vedere le regate, ma del resto lo faceva sin dai tempi di azzurra; pensa che in viaggio di nozze siamo andati a vedere lo scafo di Azzurra allo yacht club costa smeralda (vabbè non stavamo molto lontani); in tutta onestà, però, ne capiamo meno di zero, se non ci fossero i display con i dati non capiremmo nulla.

Offline Palo

*****
11980
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #36 il: 21 Feb 2021, 08:29 »
Professionalmente parlando, uno dei più grandi onori che ho avuto è stato quello di sedere sulla poltrona che erA stata di Italo Svevo. Sul muro, in quell’ufficio, c’era anche una riproduzione dello scafo di Azzurra, che aveva utilizzato le pitture dell’azienda di cui, umilmente, ero direttore commerciale. Le vicende successive non sono state fortunate (anche e, soprattutto, a causa di una precedente proprietà scellerata e miope). Rimane il fatto che, pur non essendo un “marinaio” ed avendo difficoltà a muovermi tra scotte e manovre, mi sono sempre divertito a tifare per le barche italiane. È vero, le barche di questa edizione sono totalmente diverse da Azzurra e da quelle viste nelle edizioni successive. Ma guardando la moto di Giacomo Agostini e quella di Valentino Rossi, la Ferrari di Surtees e quella di Leclerc ci sono delle significative (!!) differenze. Qui di mi gusto la vittoria odierna e mi preparo a gustarmi le finali contro New Zeeland.

Offline cisky70

*
1039
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #37 il: 21 Feb 2021, 12:27 »
Grandi grandi e poi vincere 7-1 da anche piu gusto.
Si va in finale contro i mostri kiwi.

Offline Laziolubov

*
1199
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #38 il: 21 Feb 2021, 12:56 »
Cosa abbastanza strana é che qui in Francia, dove la vela é uno degli sport più seguiti in assoluto, e dove ogni giro del mondo, corsa del rum o circumnavigazione di capo horn viene raccontata come fosse la coppa del mondo di calcio, c'é un interesse molto limitato verso la coppa America.
semplice, perché non ci sono Francesi in lizza
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #39 il: 01 Mar 2021, 00:25 »
Professionalmente parlando, uno dei più grandi onori che ho avuto è stato quello di sedere sulla poltrona che erA stata di Italo Svevo. Sul muro, in quell’ufficio, c’era anche una riproduzione dello scafo di Azzurra, che aveva utilizzato le pitture dell’azienda di cui, umilmente, ero direttore commerciale. Le vicende successive non sono state fortunate (anche e, soprattutto, a causa di una precedente proprietà scellerata e miope). Rimane il fatto che, pur non essendo un “marinaio” ed avendo difficoltà a muovermi tra scotte e manovre, mi sono sempre divertito a tifare per le barche italiane. È vero, le barche di questa edizione sono totalmente diverse da Azzurra e da quelle viste nelle edizioni successive. Ma guardando la moto di Giacomo Agostini e quella di Valentino Rossi, la Ferrari di Surtees e quella di Leclerc ci sono delle significative (!!) differenze. Qui di mi gusto la vittoria odierna e mi preparo a gustarmi le finali contro New Zeeland.

Premetto sono assolutamente profano .

Accomuno la vela , allo sci ed al pattinaggio .

Non mi piace avere qualcosa ai piedi o cercare di stare in piedi su qualcosa .

 :)

Comunque partendo da quello che dici sulla evoluzione di moto e macchine , a me sembrano tutto meno che barche .

Ripeto , da profano .

Azzurra era una barca pure per me .

Voglio dire , queste "volano" o sembra a me ?

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod