La Coppa America a Venezia

0 Utenti e 67 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline silvia84

*
16146
La Coppa America a Venezia
« il: 04 Set 2011, 18:55 »
La Coppa America a Venezia

La grande vela torna in Italia e torna non solo in uno dei luoghi simbolo della marineria, ma proprio della Coppa America. Venezia e il Canal Grande furono infatti l'irripetibile cornice del varo del Moro di Venezia di Raul Gardini, l'unica barca italiana che abbia mai vinto una regata dell'America's Cup.

Due tappe di avvicinamento, a maggio del 2012 e nell'aprile del 2013, nelle cosiddette World Series, le regate preliminari e itineranti della Coppa America, preludio all'evento vero e proprio che com'è noto si terrà in California, a San Francisco, sempre nel 2013.

Un bel colpo davvero, un autentico blitz, compiuto dal sindaco di Venezia, nonché appassionato velista, Giorgio Orsoni, che nel corso delle ultime regate delle World Series di Cascais, in agosto in Portogallo, si è presentato a Richard Worth presidente dell'America's Cup eventi e ha lanciato la sua meditata e fantastica proposta.

E così mentre tutti aspettavano Napoli, all'eterna ricerca della sua occasione sportiva internazionale, ecco che è spuntata Venezia. Proprio nelle acque che hanno visto nascere il Moro di Venezia, l'indimenticabile sfidante della Coppa America di San Diego, vincitore della Louis Vuitton Cup e quindi sfidante di America Cube, unica barca italiana ad aver mai vinto una regata dell'America's Cup, quella del momentano pareggio con gli americani, con un solo secondo di vantaggio. Tempi eroici.

"Siamo emozionati", ha commentato Worth, il patron dell'organizzazione: portare la Coppa America a Venezia è un evento storico, unico".

La base logistica della Coppa America sarà l'Arsenale, l'antico deposito navale edificato nel 1100, dove la Serenissima ormeggiava le sue navi, e il campo di regata tra gli stabilimenti dell'Hotel De Bains e la Bocca di Porto del Lido: 10 gli equipaggi in gara, 30 le regate in programma, al ritmo di tre al giorno.

Già pronto anche il logo "Venice 2012" e "Venice 2013" America's Cup World Series.

La tappa del prossimo anno raggiungerà l'apice tra il 17 e il 20 maggio, quando i team si affronteranno sia nel match race, sia nella regata secca che determinerà il vincitore della serie di flotta.

Molti anche gli eventi collaterali, compresa la sfilata delle barche in bacino, assicura lo skipper veneziano Alberto Sonnino che fa parte dello staff,organizzatore, mentre
sulla Riva degli Schiavoni sorgerà il villaggio informativo per i turisti.

Venezia si è aggiudicata le due tappe grazie a un "lavoro corale" che ha visto il Comune in prima fila - ha spiegato Orsoni - nel quale sono state coinvolte tutte le
istituzioni, dalla Regione, alla Provincia, dalla Biennale, alla Marina Militare e  all'Autorità Portuale: "Con l'America's Cup abbiamo consolidato i rapporti che già c'erano ai tempi del 'Moro di Venezia"', ha ricordato il sindaco, noto appassionato
di vela e provetto skipper.

Venezia e il Veneto contano tantissimi appassionati di vela; inoltre non distante dalla Laguna, in quel di Trieste, si celebra ogni autunno la regata più affollata del Mondo, la Barcolana, capace di allineare in mare oltre 2 mila imbarcazioni.

L'evento veneziano sarà dunque in grado di richiamare il pubblico che si merita ( 50 mila gli spettatori attesi che potranno seguire la competizione da diversi punti di osservazione), anche se il punto cruciale è un altro: e consiste nell'auspicabile volano economico che la Coppa inevitabilmente, almeno si spera, sarà capace di mettere in moto:dal turismo alle strutture necessarie, alle ristrutturazioni storiche dei luoghi simbolo.

Una boccata d'ossigeno quanto mai salutare in un momento come questo.
Spiace per Napoli, ancora una volta esclusa dalla competizione così come accadde qualche anno fa quando Alinghi doveva scegliere la sede europea delle regate e Napoli perse il confronto con Valencia. Nell'occasione il Portogallo, che era anch'esso in corsa, stimò che l'evento valeva lo 0,8 % del suo prodotto interno lordo.

Questo di Venezia vale certo di meno, ma a Napoli avrebbe fatto comodo comunque. Resta la speranza che possa comunque rientrare in gioco per un'altra tappa italiana. Potrebbe anche essere, il Belpaese ne ha le risorse, anche di simpatia, il che non guasta, non meno che gli scenari naturali, le cornici ideali per restituire fascino e richiamo a una competizione rimasta oscurata per anni, arenata nelle aule di tribunale per la disputa tra Alinghi ed Oracle.

Ma lo sarebbe senz'altro se vi fosse anche una barca italiana in gara. Chissà.



Ragazzi, voi non avete idea di quanto sia importante questa cosa. A Venezia ci sono sempre le stesse cose, Maratona, Regata Storica, Carnevale, Acqua Alta, Mostra del Cinema. Per le Olimpiadi ovviamente manco ci hanno preso in considerazione e hanno scelto Roma. Purtroppo per eventi Milano e Roma sono sempre davanti a tutti. Anche per una questione di organizzazione, purtroppo Venezia è particolare e non è facile fare certe cose. Inoltre c'è ancora questa concezione di città solamente storica, quindi si evitano molte situazioni di "modernità". Personalmente sono molto contenta di questa cosa, anche se non seguo la vela come magari seguo altri sport  :pp Forse non ve ne frega niente ma vabbè  :) :) :)


Offline St£fano

*
6250
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #1 il: 04 Set 2011, 20:55 »
letteralmente scippata a Napoli, peccato..

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #2 il: 04 Set 2011, 21:46 »
mi dispiace per Napoli, ma a noi sapessi quante ne hanno scippate.. a cominciare da Venezia 2020 e qua mi fermo che è pieno di romani e 1 contro 500 non vale  :p
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #3 il: 04 Set 2011, 21:55 »
Bene in Italia, peccato per Napoli, sarebbe stato un cambio di immagine che Venezia non ha bisogno (fortuna sua).

Offline St£fano

*
6250
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #4 il: 05 Set 2011, 03:26 »
Più che per la competizione in sè, comunque, c'è da rammaricarsi per i mancati investimenti derivanti, che sarebbero stati diretti alla mai più riqualificata area ex-Italsider di Bagnoli..
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #5 il: 05 Set 2011, 07:31 »
a cominciare da Venezia 2020 e qua mi fermo che è pieno di romani e 1 contro 500 non vale  :p

Beh, non é una questione di 1 contro 500, é anche una questione di buon senso.
Cioé, le olimpiadi, non so se ti rendi conto. Sicuramente non se ne rendeva conto chi ha proposto Venezia.
Ndo lo facevano lo stadio olimpico a Venezia ? Cioé uno stadio olimpico tipo, chesso', il nido di Pechino ? Quelli da 80mila posti più sale stampe, villaggi olimpici, e ammennicoli vari ?
L'Olimpiade a Venezia era una cazzata.
 
Sto vittimismo é abbastanza d'accatto, scusami, basterebbe usare la logica e si capirebbe che più che uno scippo é stato soltanto un rinsavimento.
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #6 il: 05 Set 2011, 08:41 »
Bel colpo davvero. Da velista (non competitivo, per carita') credo esistano posti migliori tipo Trieste o Trapani, ma Venezia e' Venezia, c'e' poco da fare... Da uomo del sud invece avrei preferito Napoli ma si e' perso troppo tempo (10 anni?).

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #7 il: 05 Set 2011, 16:43 »
Beh, non é una questione di 1 contro 500, é anche una questione di buon senso.
Cioé, le olimpiadi, non so se ti rendi conto. Sicuramente non se ne rendeva conto chi ha proposto Venezia.
Ndo lo facevano lo stadio olimpico a Venezia ? Cioé uno stadio olimpico tipo, chesso', il nido di Pechino ? Quelli da 80mila posti più sale stampe, villaggi olimpici, e ammennicoli vari ?
L'Olimpiade a Venezia era una cazzata.
 
Sto vittimismo é abbastanza d'accatto, scusami, basterebbe usare la logica e si capirebbe che più che uno scippo é stato soltanto un rinsavimento.

http://www.udine20.it/wp-content/uploads/2009/12/mappa_Venezia2020.jpg

bastava guardare tutto il progetto, Venezia (parlo della città, non della provincia) dava solo il nome e poco altro (Maratona ad esempio, o il Tennis al Lido di Jesolo). Purtroppo quando pensate a Venezia tutti pensate all'isoletta a forma di pesce e basta. Il progetto era davvero bello, coinvolgeva altre città come ad esempio Padova o anche Jesolo (ad esempio per il beach volley). Per quanto riguarda lo stadio forse non  hai mai seguito, ma è comprensibile, le vicende del Venezia Calcio, quando Zamparini prometteva uno stadio di proprietà nuovo ogni 2 secondi, che sarebbe stato costruito a Tessera (ripeto, esiste pure la provincia di Venezia e sta in terraferma)

Guarda che se si erano candidati tutte queste cose sapevano già dove metterle, forse se si smettesse di pensare che solo a Roma deve girare il mondo sarebbe cosa buona giusta. Avete già avuto le Olimpiadi nel '60, avete avuto nel 2004 la possibilità di averle perdendo con Atene.Senza contare Mondiali di nuoto o altre cose che danno sempre a Roma o quasi.

Oltretutto le motivazioni del NO a Venezia erano che noi dovevamo costruire gli stadi ex-novo (ma va?! se magari ci date qualche evento ogni tanto lo costruiamo pure qualcosa! O dobbiamo fare uno stadio di calcio avendo il Venezia nei Dilettanti?) e che Roma aveva già esperienza di organizzazione di grandi eventi sportivi (ma va?! se date tutto a loro!! se a Venezia non dai mai una mazza che cacchio di esperienza si può fare?), e che non siamo in grano di gestire un grande afflusso di gente (ma Petrucci a Venezia durante il Carnevale ci è mai stato?). Se poi analizziamo i voti dati per le singole cose tenute in considerazione per la decisione, dare ZERO alle infrastrutture di Venezia è prendere per il culo, è come se l'aeroporto di Venezia non avesse manco una pista di atterraggio. ZERO punti sulle capacità organizzative quando abbiamo mostra del Cinema, Carnevale, Regata Storica, Maratona che portano, soprattutto le prime 2, milioni di visitatori in un'isola che ha a malapena 50 mila abitanti!!! Ma non scherziamo proprio.. almeno se devo perdere, che perdo per un motivo e non buttandola così in farsa.

Hai capito perchè non ne volevo parlare? Perchè quando ha perso Venezia e io mi sono lamentata su fb tutta la flotta di romani che conosco ha fatto la battutina "ma dove lo costruivate lo stadio? in mezzo all'acqua?".. ma fatemi il piacere

Su certe cose divento abbastanza cattiva, chiedo scusa
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #8 il: 05 Set 2011, 17:00 »
http://www.udine20.it/wp-content/uploads/2009/12/mappa_Venezia2020.jpg

bastava guardare tutto il progetto, Venezia (parlo della città, non della provincia) dava solo il nome e poco altro (Maratona ad esempio, o il Tennis al Lido di Jesolo). Purtroppo quando pensate a Venezia tutti pensate all'isoletta a forma di pesce e basta. Il progetto era davvero bello, coinvolgeva altre città come ad esempio Padova o anche Jesolo (ad esempio per il beach volley). Per quanto riguarda lo stadio forse non  hai mai seguito, ma è comprensibile, le vicende del Venezia Calcio, quando Zamparini prometteva uno stadio di proprietà nuovo ogni 2 secondi, che sarebbe stato costruito a Tessera (ripeto, esiste pure la provincia di Venezia e sta in terraferma)

Guarda che se si erano candidati tutte queste cose sapevano già dove metterle, forse se si smettesse di pensare che solo a Roma deve girare il mondo sarebbe cosa buona giusta. Avete già avuto le Olimpiadi nel '60, avete avuto nel 2004 la possibilità di averle perdendo con Atene.Senza contare Mondiali di nuoto o altre cose che danno sempre a Roma o quasi.

Oltretutto le motivazioni del NO a Venezia erano che noi dovevamo costruire gli stadi ex-novo (ma va?! se magari ci date qualche evento ogni tanto lo costruiamo pure qualcosa! O dobbiamo fare uno stadio di calcio avendo il Venezia nei Dilettanti?) e che Roma aveva già esperienza di organizzazione di grandi eventi sportivi (ma va?! se date tutto a loro!! se a Venezia non dai mai una mazza che cacchio di esperienza si può fare?), e che non siamo in grano di gestire un grande afflusso di gente (ma Petrucci a Venezia durante il Carnevale ci è mai stato?). Se poi analizziamo i voti dati per le singole cose tenute in considerazione per la decisione, dare ZERO alle infrastrutture di Venezia è prendere per il culo, è come se l'aeroporto di Venezia non avesse manco una pista di atterraggio. ZERO punti sulle capacità organizzative quando abbiamo mostra del Cinema, Carnevale, Regata Storica, Maratona che portano, soprattutto le prime 2, milioni di visitatori in un'isola che ha a malapena 50 mila abitanti!!! Ma non scherziamo proprio.. almeno se devo perdere, che perdo per un motivo e non buttandola così in farsa.

Hai capito perchè non ne volevo parlare? Perchè quando ha perso Venezia e io mi sono lamentata su fb tutta la flotta di romani che conosco ha fatto la battutina "ma dove lo costruivate lo stadio? in mezzo all'acqua?".. ma fatemi il piacere

Su certe cose divento abbastanza cattiva, chiedo scusa

Quindi era un'Olimpiade nel Veneto ?
Beh, vabbé, allora cambia tutto. Ma davvero pensi che la Mostra del Cinema di Venezia o il carnevale siano comparabili a un'Olimpiade ? cioé la regata storica con  una cerimonia di apertura dei giochi olimpici ?
E' un fatto che le strutture a Venezia non esistano, e quindi vadano costruite ex novo. Non si deve aspettare un'Olimpiade per farle, voglio dire, stadi e palazzetti non esistono solo a Roma.
Venezia, che tu lo voglia o meno, é un'isoletta a forma di pesce, la provincia di venezia é altra cosa. Mestre é altra cosa. Padova é altra cosa.
Non puoi rivendicare le Olimpiadi dicendo "si, pero' lo stadio lo facciamo a Padova  e il beach a Jesolo". Perché non é la stessa cosa delle Olimpiadi a Venezia.

Più che diventare cattiva Silvia, perdi, secondo me, il senso delle proporzioni.
Con amicizia.

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #9 il: 05 Set 2011, 17:13 »
perchè dove sta scritto che la città candidata deve fare tutto e solamente nella città (quindi non in provincia)? immagino tu non sappia che ad esempio nel 1960 la gara di Vela delle Olimpiadi fu fatta nel Golfo di Napoli, e altre gare come canoa, canotaggio, equitazione, furono fatte in comuni diversi da quello di Roma. Oltretutto MESTRE fa parte del comune di Venezia, giusto per essere chiari. Jesolo è comunque della provincia. E Padova sta a 25 minuti da Venezia, io credo che se vado da una parte all'altra di Roma ci impiego lo stesso tempo o forse pure di più.

Infine, il CONI doveva dare un punteggio che se comunque era superiore a tot poteva permettere di lasciare la decisione al CIO. Chissà come mai ha dato voti come zero a trasporti e logistica, per poi dare 3 (ovvero il massimo) al progetto globale. Si vede che chi ha dato i voti ha solo pensato a rendere la media inferiore per farsi loro carico della decisione.. Venezia io credo non sia mai stata realmente tenuta in considerazione.

Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #10 il: 05 Set 2011, 17:32 »
Silvia scusa, tu pensi abbia bisogno più di infrastrutture e impianti sportivi Venezia o Napoli, ad esempio?
Conosco bene entrambe le zone, per me non è Venezia, o meglio provincia.

Offline silvia84

*
16146
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #11 il: 05 Set 2011, 22:32 »
Silvia scusa, tu pensi abbia bisogno più di infrastrutture e impianti sportivi Venezia o Napoli, ad esempio?
Conosco bene entrambe le zone, per me non è Venezia, o meglio provincia.
ho detto che mi dispiace per Napoli, i miei commenti un po' astiosi sono verso il fatto che facciano tutto a Roma e qualche volta a Milano. Se Napoli avesse avuto la coppa America non mi avrebbe dato fastidio manco per niente

Offline cartesio

*****
19562
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #12 il: 07 Set 2011, 10:33 »
Non puoi rivendicare le Olimpiadi dicendo "si, pero' lo stadio lo facciamo a Padova  e il beach a Jesolo". Perché non é la stessa cosa delle Olimpiadi a Venezia.

Chissà a cosa pensavano quando hanno assegnato le Olimpiadi invernali a Torino, pianura padana.
La discesa libera a Piazza Castello? Il bob a Rivoli? Lo slalom al Valentino?

Da http://it.wikipedia.org/wiki/XX_Giochi_olimpici_invernali

I XX Giochi olimpici invernali si sono tenuti a Torino dal 10 al 26 febbraio 2006.[1] Le gare si sono svolte sia a Torino sia in altre otto località del Piemonte.
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #13 il: 07 Set 2011, 10:50 »
Chissà a cosa pensavano quando hanno assegnato le Olimpiadi invernali a Torino, pianura padana.
La discesa libera a Piazza Castello? Il bob a Rivoli? Lo slalom al Valentino?

Da http://it.wikipedia.org/wiki/XX_Giochi_olimpici_invernali

I XX Giochi olimpici invernali si sono tenuti a Torino dal 10 al 26 febbraio 2006.[1] Le gare si sono svolte sia a Torino sia in altre otto località del Piemonte.

L'impegno dei giochi Olimpici invernali é estremamente meno complesso di quello dei giochi estivi.
E' ovvio che non tutte le prove possono svolgersi nella città organizzatrice. Ma in genere é solo per sport particolari.
Nel caso di Venezia, a parte sbracare la laguna la maggior parte delle competizioni dovrebbero svolgersi fuori dalla città.

Venezia é una città magnifica, un patrimonio dell'umanità, ma francamente l'organizzazione dei giochi olimpici comporta la possibilità di avere una logistica che venezia, per la sua natura, che é anche la sua essenza, non puo' offrire.

Offline cartesio

*****
19562
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #14 il: 07 Set 2011, 11:22 »
ItalicBold, le Olimpiadi di Roma si sono svolte a Roma, Napoli, Firenze, Pescara, L'Aquila, Grosseto, Livorno ecc.:  http://it.wikipedia.org/wiki/Giochi_della_XVII_Olimpiade

Quelle di Atene ad Atene, Salonicco, Patrasso, Creta, Volos, ecc.
http://it.wikipedia.org/wiki/Giochi_della_XXVIII_Olimpiade

E' l'idea dell'Olimpiade come evento cittadino ad essere fuorviante.

Detto questo, se fossi stato io a scegliere tra due città italiane, l'avrei assegnata a Napoli e non a Venezia, ma non per questioni organizzative.
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #15 il: 07 Set 2011, 12:03 »
ItalicBold, le Olimpiadi di Roma si sono svolte a Roma, Napoli, Firenze, Pescara, L'Aquila, Grosseto, Livorno ecc.:  http://it.wikipedia.org/wiki/Giochi_della_XVII_Olimpiade

E' l'idea dell'Olimpiade come evento cittadino ad essere fuorviante.


Ancor più fuorviante, secondo me, é anche la frase "le Olimpiadi di Roma si sono svolte a Roma, Napoli, Firenze, Pescara, L'Aquila, Grosseto, Livorno ecc".
Cioé, hai visto cosa si é svolto a Firenze, a L'aquila o a Napoli ? Le partite del torneo di calcio e la vela (a Napoli).
Il resto é avvenuto a Roma.
Anche a Salonicco, patrasso, Creta ecc.. si sono svolte solo partite di calcio.
Se questa é la base per dire che a Venezia é possibile organizzare i giochi olimpici allora mi arrendo.
I villaggi olimpici pero' stavano a Roma e a Atene.
A Pechino ci sono stati 11mila atleti iscritti, aggiungici i vari comitati, gli allenatori, i giornalisti, i volontari, le strutture mobili ecc... e lascio da parte gli spettatori.
Cioé hai presente la massa umana che smuove un evento come i giochi olimpici ?
La vuoi mettere sulla laguna ? Cioé, una cosa é il festival del Cinema, dove Clooney arriva col vaporetto, bello tranquillo. Una cosa sono le gare di atletica leggera dei giochi olimpici.
Dici, vabbé, facciamo lo stadio a Mestre che é comune di Venezia. Beh, Mestre sarà anche comune di Venezia, ma non é Venezia. Glielo dite voi ai milioni di spettatori che invece del campanile di San Marco dallo stadio si vedono gli stabilimenti di Porto Marghera ?
Cioé, come se io ti invitassi a mangiare da me pero' ti porto a casa di José Antonio perché io non c'ho né le sedie né il tavolo.

Ripeto, Venezia é una splendida città, un gioiello di bellezza. Ma ha oggettivi problemi per ospitare avvenimenti che comportano lo spostamento di masse importanti di persone. Per la sua natura, che la rendono unica nel mondo. Tra questi i giochi olimpici sono l'avvenimento più colossale e mastodontico.

Offline cartesio

*****
19562
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #16 il: 07 Set 2011, 14:07 »
Ancor più fuorviante, secondo me, é anche la frase "le Olimpiadi di Roma si sono svolte a Roma, Napoli, Firenze, Pescara, L'Aquila, Grosseto, Livorno ecc".
Cioé, hai visto cosa si é svolto a Firenze, a L'aquila o a Napoli ? Le partite del torneo di calcio e la vela (a Napoli).
Il resto é avvenuto a Roma.
Anche a Salonicco, patrasso, Creta ecc.. si sono svolte solo partite di calcio.
...
I villaggi olimpici pero' stavano a Roma e a Atene.

Io ce riprovo.
Si vede che l'esempio di Torino non basta. il tuo argomento - i giochi invernali sono meno complessi - è a favore della mia tesi, non della tua. Non si tratta di un fatto cittadino.
Accettando la tua, visto che c'è anche la vela, solo le città di lago/mare dovrebbero essere sede olimpica.
Com'è che Atlanta ha avuto i giochi del 2000?
E quali erano le sedi di Atlanta? Da http://en.wikipedia.org/wiki/Atlanta_Olympic_Games


Other venues
Sanford Stadium (Athens, Georgia) – Football (final)
Stegeman Coliseum (Athens, Georgia) – Gymnastics (rhythmic), Volleyball (indoor)
Wassaw Sound (at Savannah, Georgia) – Sailing
Ocoee Whitewater Center (Polk County, Tennessee) – Canoeing (slalom)
Golden Park (Columbus, Georgia) – Softball
Legion Field (Birmingham, Alabama) – Football
RFK Stadium (Washington, D.C.) – Football
Citrus Bowl (Orlando, Florida) – Football
Miami Orange Bowl (Miami, Florida) – Football



Vuoi dirmi che al CIO non avevano detto niente e quei polli pensavano che avrebbero fatto tutto in città?
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #17 il: 07 Set 2011, 14:32 »
Io ce riprovo.
Si vede che l'esempio di Torino non basta. il tuo argomento - i giochi invernali sono meno complessi - è a favore della mia tesi, non della tua. Non si tratta di un fatto cittadino.
Accettando la tua, visto che c'è anche la vela, solo le città di lago/mare dovrebbero essere sede olimpica.
Com'è che Atlanta ha avuto i giochi del 2000?
E quali erano le sedi di Atlanta? Da http://en.wikipedia.org/wiki/Atlanta_Olympic_Games


Other venues
Sanford Stadium (Athens, Georgia) – Football (final)
Stegeman Coliseum (Athens, Georgia) – Gymnastics (rhythmic), Volleyball (indoor)
Wassaw Sound (at Savannah, Georgia) – Sailing
Ocoee Whitewater Center (Polk County, Tennessee) – Canoeing (slalom)
Golden Park (Columbus, Georgia) – Softball
Legion Field (Birmingham, Alabama) – Football
RFK Stadium (Washington, D.C.) – Football
Citrus Bowl (Orlando, Florida) – Football
Miami Orange Bowl (Miami, Florida) – Football



Vuoi dirmi che al CIO non avevano detto niente e quei polli pensavano che avrebbero fatto tutto in città?

Carté, ma quale sarebbe la tua tesi ? Cioé, io mica l'ho capito.
Sinceramente, a parte quella de di che vuoi avere ragione per forza.
Mi porti esempi sempre molto bizarri. Si, ho capito, da che mondo é mondo ce lo so da me che a volte alcuni eventi si svolgono in sedi lontane. Ma sempre e solamente eventi marginali.
Non mi trovare che nel 1992 il torneo di tiro all'arco l'hanno fatto a Salamanca invece che a Barcelona, che nun serve. (Manco lo so ndove hanno fatto il tiro con l'arco a Barcellona, é un esempio).
Che poi se mi riciti la lista degli stadi dove si svolgono le partite del torneo di calcio per dirmi che il mondo intero sa che le olimpiadi non si sono svolte a Atlanta ma in realtà si sono svolte a Polk County nel tennessee fai pure.
Io non ho mai detto che le competizioni si svolgono tutte nella stessa città, ma le più importanti si.
E' un fatto che gran parte degli eventi, soprattutto quelli più mediaticamente seguiti, quelli che muovono le folle e le televisioni si svolgono nella città che ospita i giochi olimpici.
la finale dei 100metri ndo l'hanno fatta nel 1996 ? O nel 2004 ? E quella dei 100 stile libero ? L'arrivo della Maratona nel 2004 ? La finale del torneo di basket nel 1976 ?
Ci vogliono strutture importanti, stadi da 80 mila posti, palazzetti da 20mila (tra basket, volley, judo e altre arti marziali di palazetti sarebbe il caso di farne almeno 2), piscine da 15 mila, villaggi olimpici per minimo 15 mila sportivi. Oltre a Aeroporti, Stazioni, centri televisivi, vie di comunicazione, e altro).
Questo sono i giochi olimpici. A livello organizzativo e logistico questo é quello che vede la commissione quando viene a giudicare. Pare un gioco da ragazzi, Parigi si é presentata due volte, per il 2008 e il 2012. Non é  uno scherzo.
Ndove li metti i 20/30 mila atleti a dormire o ad allenarsi ? A Belluno ? A Treviso ? Come ce li porti sui campi ?
Il problema non é fare il torneo di Skeet a Padova o quello di Sollevamento pesi a Vicenza.
Il problema é che a Venezia a parte il kayak tra i turisti giapponesi e eventualmente la commissione CIO ospitata al Danieli non ce poi fa niente. A sto punto li chiamiamo i giochi olimpici di Venezia e li organizziamo a Milano.
Tanto é lo stesso. Visto che
De Venezia giusto la cartolina se tenevamo.

Poi, per carità, fate pure.

Offline cartesio

*****
19562
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #18 il: 07 Set 2011, 15:15 »
Vecchio mio, era una risposta ragionata al tuo elegante intervento:

L'Olimpiade a Venezia era una cazzata.
 
Sto vittimismo é abbastanza d'accatto, scusami, basterebbe usare la logica e si capirebbe che più che uno scippo é stato soltanto un rinsavimento.

Volevo solo mostrarti con esempi concreti che "la città" è ormai solo un simbolo e un punto d'appoggio legale e logistico.
Poi le competizioni le fanno ndo je pare, al CIO frega assai. Anzi, magari è pure più contento.

Nun te preoccupa', che il tiro al piattello mica lo facevano a piazza San Marco. Lì, casomai, la caccia al piccione nei sacchi di juta. 

Online Gio

*****
7113
Re:La Coppa America a Venezia
« Risposta #19 il: 07 Set 2011, 17:46 »
Per me, con tutto il rispetto di chi abita lì e di Silvia che ne parla, le Olimpiadi a Venezia non si possono sentire.
Oltre quello che è stato già detto (a cui aggiungo i milioni di visitatori che arrivano tutti insieme concentrati in 20 giorni di gare) il punto è: una volta che hai costruito lo stadio da 100.000 posti a Mestre, finite le Olimpiadi che ci fai ? Come lo utilizzi ? E così tutto il resto.
Molto più logico organizzarle in posti come Roma  o Milano (o Torino), dove, finite le Olimpiadi, le infrastrutture realizzate costituiscono un valore aggiunto all'interno di città dove le necessità (e le richieste) sono molto maggiori.

Per quanto riguarda la Coppa America  penso che Napoli abbia perso una grande occasione per darsi una veste nuova e trovare lo spunto per rilanciarsi. Imperdonabile. E peccato.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod