14^ giornata serie A

0 Utenti e 35 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:14^ giornata serie A
« Risposta #200 il: 04 Dic 2018, 16:41 »
Ecco, e secondo te questo cosa significa?
Se è in grado di fare prestazioni da 8 e prestazioni da 3, come mai quelle da 3 avvengono ciclicamente in favore di determinati interessi (o di aiuti indiretti, sabotando le rivali di detti interessi) e quelle da 8 solo quando questi interessi di cui sopra non sono minacciati o ne sono favoriti?

Ma se avesse trattato il Napoli con l'Atalanta come ha trattato noi col torino, che sarebbe successo?

Che poi, mediamente, giacomerda è uno degli arbitri peggiori e autore di errori grotteschi sia la stagione scorsa che questa.
Capisci che il fatto che "sia anche in grado di arbitrare bene" è un'aggravante a favore della tesi della malafede piuttosto che una smentita.
Se sa arbitrare bene e non lo fa, diviene ancor più legittimo pensare alla malafede.

per me significa che probabilmente e' un arbitro scarso o immaturo esattamente come un giocatore che fa una prestazione buona e poi ne fa una negativa.
Ripeto secondo me tutti pretendiamo dagli arbitri quello che non pretendiamo ne da giocatori ne tanto meno da noi stessi la perfezione.  Ogni volta che non c'e' smadonniamo e molti fanno dietrologia.

Io vivendo all'estero vedo diverse partite di vari campionati e le vaccate ci sono ovunque. Lo sappiamo tutti ma poi inevitabilmente tutti vediamo o ricordiamo solo le vaccate a sfavore della nostra squadra anche perche' specie per i falli piu soggetti a interpretazione come quello di mano per l'appunto ognuno lo interpreta secondo i propri affetti. Rimanendo alla Juve per non offendere nessuno gli stessi juventini che correttamente sostenevano non fosse rigore quello di chiellini 2 anni fa con il Barca quando a terra per un tackle tocco' la palla con il braccio a terra si sono scandalizzati per il rigore non dato da Orsato per la mano di Biraghi sabato (per poi darcene un altro anche quello molto dubbio per la mano di Edimilson).

Tornando a Giacomelli ieri ha fatto una partita da 8, un altro paio di volte lo ho visto lo scorso anno e non ha fatto malaccio l'unica partita disastrosa che ricordo fu quella  vostra lo scorso anno.

Online JoeStrummer

*****
12513
Sesso: Maschio
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #201 il: 04 Dic 2018, 17:01 »
Lo sappiamo tutti ma poi inevitabilmente tutti vediamo o ricordiamo solo le vaccate a sfavore della nostra squadra anche

Non è vero, io ti ho fatto un parallelismo ben preciso:

Per questa ragione se Lazio e Inter si contendono un posto in CL i fischi andranno il più possibile in direzione del Pesce più grande. Magari la stagione successiva la stessa Lazio si trova a competere con l’Atalanta Per un posto in EL ed ecco che il pesce più grosso diventa lei.

Che non significa affatto che mi ricordo solo degli episodi a sfavore, anzi. Mi ricordo anche di quelli a favore, ma facendo attenzione al contesto in cui maturano.

Io so benissimo di essere pesce grosso in serie A in confronto a Carpi o Frosinone( citazione voluta e non casuale), come so altrettanto bene di essere plancton rispetto all'Inter in CL.

E chi gestisce il sistema, ai vari livelli di responsabilità compresa l'amministrazione della giustizia, lo sa molto meglio di me e agisce di conseguenza.

Offline MisterFaro

*****
10219
Sesso: Maschio
KIPIUNEHAPIUNEMETTA!
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #202 il: 04 Dic 2018, 18:58 »
Non è la memoria ad essere selettiva, è l'arbitraggio. Mortacciloro.

Io penso che siano valide entrambe le cose.
E non è un'attenuante verso il carrozzone di cui la classe arbitrale è un meccanismo importante.
Negare che, nonostante le percezioni amplificate/ammortizzate dei tifosi, non ci siano delle indicazioni da seguire per facilitare il raggiungimenti degli obiettivi di alcune società lo trovo esageratamente ingenuo.

Sono distorte anche le percezioni di noi tifosi che non vogliamo ammettere di stare a seguire un carrozzone d'altronde.


Uno juventino che nega certe cose mi fa venire in mente un

/OT
parallelismo con "quelli di destra rispettano la legalità", che è vero fino a che le leggi sono quelle che fanno comodo a loro e che spesso hanno avuto il potere di far emettere. Ma appena subentra qualche legge che non li aggrada, o cambiano le condizioni per cui una legge non li favorisce più, di scrupoli per infrangere quella legge e la legalità in genere se ne fanno zero.

Scusate l'OT ma penso renda l'idea.

/EOT

Offline meanwhile

*****
3668
Sesso: Maschio
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #203 il: 04 Dic 2018, 21:15 »
questo mi sa che è l'unico posto rimasto dove uno juventino può parlare civilmente con altri di arbitri e di rigori
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #204 il: 05 Dic 2018, 12:37 »
per me significa che probabilmente e' un arbitro scarso o immaturo esattamente come un giocatore che fa una prestazione buona e poi ne fa una negativa.
Ripeto secondo me tutti pretendiamo dagli arbitri quello che non pretendiamo ne da giocatori ne tanto meno da noi stessi la perfezione.  Ogni volta che non c'e' smadonniamo e molti fanno dietrologia.

Io vivendo all'estero vedo diverse partite di vari campionati e le vaccate ci sono ovunque. Lo sappiamo tutti ma poi inevitabilmente tutti vediamo o ricordiamo solo le vaccate a sfavore della nostra squadra anche perche' specie per i falli piu soggetti a interpretazione come quello di mano per l'appunto ognuno lo interpreta secondo i propri affetti. Rimanendo alla Juve per non offendere nessuno gli stessi juventini che correttamente sostenevano non fosse rigore quello di chiellini 2 anni fa con il Barca quando a terra per un tackle tocco' la palla con il braccio a terra si sono scandalizzati per il rigore non dato da Orsato per la mano di Biraghi sabato (per poi darcene un altro anche quello molto dubbio per la mano di Edimilson).

Tornando a Giacomelli ieri ha fatto una partita da 8, un altro paio di volte lo ho visto lo scorso anno e non ha fatto malaccio l'unica partita disastrosa che ricordo fu quella  vostra lo scorso anno.

Il giocatore non ha il ricorso alla tecnologia per correggere la traiettoria di un tiro o di uno stop, non ha un tasto stop con cui prevedere o migliorare il giudizio sulla sua prestazione.

L'arbitro si.

Sulla parte in grassetto, poi, continui a dare ragione a quello che dico io, detto che l'anno scorso di vaccate ne ha fatte diverse, eh, quella partita fu un chiarissimo, ma proprio chiarissimo, messaggio minatorio e intimidatorio ai nostri danni.
giacomelli, ovviamente, non fu la mente, ma il braccio esecutore, e chi lo nega.
Io m'incazzo se si cerca di convincermi che sia tutto ok, tutto pulito, che gli errori vadano a caso, una volta a me, una volta a te, una volta chissà... questa è la mentalità che permette e potenzia il perpetuarsi di queste logiche distorte e corrotte.
Io invece voglio sradicarle proprio, quindi per forza di cose non posso accettare che siano minimizzate o negate.

Perchè l'anno scorso non è stato un episodio, una partita, è stato un fottuto tiro a segno ai nostri danni.
Se già con Lazio-florentia mi son sentito derubato, dopo Lazio-Torino come dovevo sentirmi? che mica è finita li, poi.
Fiorentina-Lazio, Cagliari-Lazio, l'orribile show di quel ******* di tagliavento in spal-Lazio, nonostante quella l'abbiamo vinta se la ricorda nessuno? 
L'anno scorso, var o non var, peraltro usata a targhe alterne a seconda dell'interesse del momento, la Lazio non è stata (solo) danneggiata, è stata scientemente derubata.
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #205 il: 05 Dic 2018, 16:46 »
Il giocatore non ha il ricorso alla tecnologia per correggere la traiettoria di un tiro o di uno stop, non ha un tasto stop con cui prevedere o migliorare il giudizio sulla sua prestazione.

L'arbitro si.



questo e' vero ma sul resto non sono d'accordo. Per me la VAR in molti casi viene applicata male per due motivi la scarsezza/disabitudine degli arbitri allo strumento e il protocollo di applicazione che e' cervellotico e  che per lasciare la presunta sovranita' al arbitro ha creato piu' problemi che altro.

Detto questo, lasciando da parte i casi delle singole squadre e delle proprie convinzioni sui complotti preordinati e' obiettivamente vero che siamo nell'infanzia dell'uso dello strumento e nonostante qualche errore eclatante che come ampiamente prevedibile data la forma mentis italiana ha continuato a creare molte polemiche, gia c'e' stato un drastico calo degli errori arbitrali. Basti pensare che ormai i goal annullati o meno per lettura sbagliata del fuorigioco, da sempre una delle regole piu' difficili in assoluto da applicare, sono stati praticamente azzerati, cosi come il goal non goal, in gran parte le simulazioni teatrali e i falli violenti impuniti.
Non e' una cosa da poco, percentualmente erano la stragrande maggioranza delle decisioni dubbie.
Restano due grandi problemi il protocollo che va modificato eliminando la cretinata del chiaro ed evidente errore che genera solo casini e applicazioni non omogenee e il fallo di mano che per me non e' risolvibile a meno di non cambiare radicalmente la regola, si prestera' sempre ad interpretazioni diverse e quindi a polemiche.

Poi io introdurrei l'istituto della call da parte delle squadre come nel tennis, e penso che alla lunga non annulleranno gli errori ma li minimezzeranno, cio' non cambiera' nulla per chi e' convinto che il sistema sia pianificato a tavolino, ma per chi si accontenta di vedere minimizzati gli errori si

Online JoeStrummer

*****
12513
Sesso: Maschio
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #206 il: 05 Dic 2018, 17:16 »
Basti pensare che ormai i goal annullati o meno per lettura sbagliata del fuorigioco, da sempre una delle regole piu' difficili in assoluto da applicare, sono stati praticamente azzerati, cosi come il goal non goal, in gran parte le simulazioni teatrali e i falli violenti impuniti.

Infatti in sport già di loro natura molto più semplici da ricondurre a fattispecie "nette" del calcio, come ad esempio il basket, l'Istant replay si limita da anni a disciplinare solo situazioni oggettive( piede su linea, tiro entro tempo massimo, falli violenti, ultimo tocco di palla ,simulazioni).

Disciplinare situazioni di contatto e anche il fallo di mano annulla la neutralità dello strumento e rimette alla sensibilità umana la decisione. E quindi in Italia, entrano in gioco anche il protocollo che nessuno conosce e sopratutto la trasparenza, completamente assente.

Nella NBA, tramite twitter o anche in diretta televisiva, un pool di professionisti al servizio dell'Associazione spiega per filo e per segno la decisione presa e le motivazioni che hanno portato ad assumerla.

Invece in Italia , prendendo come caso di scuola, tanto per cambiare, il famigerato gol di mani di Cutrone, nessuno ha mai fornito una spiegazione ufficiale sull'accaduto.

Tu, da utente del calcio, sei stato informato sul perchè e percome nessuno si sia accorto in diretta dell'irregolarità e le immagini siano saltate fuori solo dopo molti minuti dall'accaduto ricostruendo quale catena di responsabilità si sia verificata?
Re:14^ giornata serie A
« Risposta #207 il: 05 Dic 2018, 20:00 »
Infatti in sport già di loro natura molto più semplici da ricondurre a fattispecie "nette" del calcio, come ad esempio il basket, l'Istant replay si limita da anni a disciplinare solo situazioni oggettive( piede su linea, tiro entro tempo massimo, falli violenti, ultimo tocco di palla ,simulazioni).

Disciplinare situazioni di contatto e anche il fallo di mano annulla la neutralità dello strumento e rimette alla sensibilità umana la decisione. E quindi in Italia, entrano in gioco anche il protocollo che nessuno conosce e sopratutto la trasparenza, completamente assente.

Nella NBA, tramite twitter o anche in diretta televisiva, un pool di professionisti al servizio dell'Associazione spiega per filo e per segno la decisione presa e le motivazioni che hanno portato ad assumerla.

Invece in Italia , prendendo come caso di scuola, tanto per cambiare, il famigerato gol di mani di Cutrone, nessuno ha mai fornito una spiegazione ufficiale sull'accaduto.

Tu, da utente del calcio, sei stato informato sul perchè e percome nessuno si sia accorto in diretta dell'irregolarità e le immagini siano saltate fuori solo dopo molti minuti dall'accaduto ricostruendo quale catena di responsabilità si sia verificata?

e' vero, ma ci sono due aspetti in quegli sport come hai scritto tu ci sono fattispecie molto piu' facilmente analizzabili del fallo di mano. Guarda il caso del fallo di mano con rigore a Benatia, quello non dato con la Fiorentina, quello non dato con il Cagliari e quello dato con la fiorentina, tra tutti e 4 l'unico che c'era secondo me, era quello con il Cagliari  eppure su quasi tutti gli episodi ci sono opinioni diverse. Poi francamente non vedo come sia praticabile spiegare in diretta specie con gli animali che popolano i nostri stadi. Nella NBA vai a divertirti vedendo uno spettacolo e sugli spalti non esiste il fenomeno del teppismo e di sfogo da bassi istinti che c'e' da noi in particolare e nel calcio in generale.

Credo invece sia possibile e opportuno che vadano a spiegare dopo l'arbitraggio possibilmente evitando che diventino processi in diretta ma semplicemente per spiegare il loro punto di vista e gli aspetti regolamentari che peraltro molti tifosi ignorano.
Tutto comunque aiuta ma non risolve il problema di fonde, che se uno e' convinto che siano in malafede anche 1% di errori sempre in quel modo sara' vissuto
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod