2 minuti

0 Utenti e 13 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

2 minuti
« il: 22 Feb 2015, 19:08 »
In due minuti quante cose si possono fare ?
Infinite , ma quelle che mi interessano sono in particolare 2.

La prima la fa Marco Parolo , quando con la Lazio in svantaggio segna un gran gol contro il Milan e di corsa si precipita a prendere la palla in fondo alla rete. La palla dell'1-1. Corre perchè il pareggio non interessa,non serve non basta. Il Milan è una diretta concorrente (potenzialmente) e comunque ciò che è importante sono sempre i tre punti.
Dopo 2 giri d'orologio , Miro , sfrutta il momento negativo di un avversario ancora stordito e raddoppia. La partita termina 3-1 e la Lazio porta a casa 3 punti importantissimi.

La seconda la fa un fesso.
La sua squadra di m.e.r.d.a è in corsia di sorpasso in campionato , hanno il vantaggio di giocare prima dei "sorpassabili" , anche se la partita è un derby , ma i "sorpassabili" vanno a Napoli . Certo la vittoria li lancerebbe psicologicamente e aritmeticamente oltre a mettere una pressione enorme sui "sorpassabili" , che potrebbero anche scivolare sul nervosismo.
Ma tant'è .
Sotto di 2 reti , all'Olimpico , la squadra di m.e.r.d.a , aiutata come un anziano con la badante , riesce a riequilibrare le sorti in gioco , portandosi dopo 20 minuti sul 2-2 . E proprio dalla realizzazione della seconda rete , nel momento peggiore dell'avversario che partono i miei 2 minuti. Gente che non parla , visi impalliditi , gambe che tremano. Un avversario piegato sulle gambe , da spingere giù nel baratro. Ma c'è una priorità.
Una priorità pesantissima e a oggi , DECISIVA.

La priorità del momento.
La chiamano SELFIE.Puo' durare 2 secondi , a volte qualcosa in piu'.
Per noi , dura 2 minuti.  Il tempo di riorganizzare le idee , scacciare i fantasmi e condurre la gara senza prendere altre reti.

Un selfie , dal possibile +1 al reale -9 .


Grazie cappetà , sei popo n.c.o.i.o.n.e.
Due minuti.Una stagione in 2 minuti.




Ps. Se me screenshottano godo!


Re:2 minuti
« Risposta #1 il: 22 Feb 2015, 19:14 »
No che non ti screenshottano.
Lo sanno pure loro che ciò che scrivi è vero.

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Re:2 minuti
« Risposta #2 il: 22 Feb 2015, 19:17 »
Aggiungo che nel secondo tempo siamo noi quelli che potevano vincere, e loro hanno festeggiato una settimana intera per un pareggio.

Offline Ro

*****
12906
Re:2 minuti
« Risposta #3 il: 22 Feb 2015, 19:37 »
Oddio so d'accordo con zaradona è grave? Passa si?  :=))

AVANTI LAZIO

Offline NEMICOn.1

*
5325
Re:2 minuti
« Risposta #4 il: 22 Feb 2015, 19:39 »
Aggiungo che nel secondo tempo siamo noi quelli che potevano vincere, e loro hanno festeggiato una settimana intera per un pareggio.

Una volta erano anche scaramantici la parola scudetto non la nominavano mai dicevano altro .... adesso a ogni sconfitta in casa vinceranno il tricolor
poracci

Offline uforobot

*
2243
Re:2 minuti
« Risposta #5 il: 25 Feb 2015, 13:53 »
L'immagine di maicon che a poco dalla fine dice al raccattapalle di fare piano è emblematica. :asrm

Offline MadBob79

*****
10134
Re:2 minuti
« Risposta #6 il: 25 Feb 2015, 14:41 »
Pensa te se Klose la imbustava. Diventavamo tutti sterili a forza de pippe.
Re:2 minuti
« Risposta #7 il: 25 Feb 2015, 15:00 »
Pensa te se Klose la imbustava. Diventavamo tutti sterili a forza de pippe.

È dal 26 maggio 2013 che non smetto de famme le pippe.

Offline Rugiule

*
5847
Re:2 minuti
« Risposta #8 il: 25 Feb 2015, 15:10 »
Pensa te se Klose la imbustava. Diventavamo tutti sterili a forza de pippe.
Tutti ciechi, manco più allo stadio potevamo annà...

Offline Bambino

*
5103
Re:2 minuti
« Risposta #9 il: 25 Feb 2015, 15:23 »
In due minuti quante cose si possono fare ?
Infinite , ma quelle che mi interessano sono in particolare 2.

La prima la fa Marco Parolo , quando con la Lazio in svantaggio segna un gran gol contro il Milan e di corsa si precipita a prendere la palla in fondo alla rete. La palla dell'1-1. Corre perchè il pareggio non interessa,non serve non basta. Il Milan è una diretta concorrente (potenzialmente) e comunque ciò che è importante sono sempre i tre punti.
Dopo 2 giri d'orologio , Miro , sfrutta il momento negativo di un avversario ancora stordito e raddoppia. La partita termina 3-1 e la Lazio porta a casa 3 punti importantissimi.

La seconda la fa un fesso.
La sua squadra di m.e.r.d.a è in corsia di sorpasso in campionato , hanno il vantaggio di giocare prima dei "sorpassabili" , anche se la partita è un derby , ma i "sorpassabili" vanno a Napoli . Certo la vittoria li lancerebbe psicologicamente e aritmeticamente oltre a mettere una pressione enorme sui "sorpassabili" , che potrebbero anche scivolare sul nervosismo.
Ma tant'è .
Sotto di 2 reti , all'Olimpico , la squadra di m.e.r.d.a , aiutata come un anziano con la badante , riesce a riequilibrare le sorti in gioco , portandosi dopo 20 minuti sul 2-2 . E proprio dalla realizzazione della seconda rete , nel momento peggiore dell'avversario che partono i miei 2 minuti. Gente che non parla , visi impalliditi , gambe che tremano. Un avversario piegato sulle gambe , da spingere giù nel baratro. Ma c'è una priorità.
Una priorità pesantissima e a oggi , DECISIVA.

La priorità del momento.
La chiamano SELFIE.Puo' durare 2 secondi , a volte qualcosa in piu'.
Per noi , dura 2 minuti.  Il tempo di riorganizzare le idee , scacciare i fantasmi e condurre la gara senza prendere altre reti.

Un selfie , dal possibile +1 al reale -9 .



Grazie cappetà , sei popo n.c.o.i.o.n.e.
Due minuti.Una stagione in 2 minuti.




Ps. Se me screenshottano godo!

io al posto loro me sarei avvelenato, sarei sicuramente voluto scendere in campo a prendere a calci in c.ulo il "selfista" e a dirgli "ma te voi sbriga' riporta sta palla al al centro e vinciamo sta partita" (tipo parolo appunto..) ma per forrtuna non siamo tutti uguali!!

 :asrm
Re:2 minuti
« Risposta #10 il: 25 Feb 2015, 16:03 »
Stavo leggendo questo articolo su Batistuta, la parte in cui parla della sua esperienza alla Roma è emblematica:

«La Roma comincia con tre larghe vittorie, perde la quarta, e alla quinta giornata incontra il Brescia. È una trasferta tosta, quel Brescia arriverà 7° in campionato, ma le cose si mettono bene: al 13° minuto Candela porta in vantaggio la Roma. Qualche minuto dopo, però, pareggia Bisoli, e nonostante ad attaccare sia la Roma, a pochi secondi dalla fine del primo tempo il Brescia ottiene un rigore discutibile, che Hübner trasforma. La Roma attacca ma non riesce a segnare, è una di quelle partite che cominciano a preoccupare, che la Roma non è abituata a gestire a livello nervoso. Dopo l’euforia delle prime tre vittorie, perdere due partite consecutivamente potrebbe incidere pesantemente sul morale e sull’ambiente. Siamo al 60′ e un tiro di Zago finisce sul palo, Batigol è il primo sulla ribattuta e segna. 2-2. Marco Delvecchio, suo compagno d’attacco, va per abbracciarlo ed esultare per il pareggio raggiunto. Batigol lo dribbla, raccoglie il pallone in rete e corre verso il centrocampo con la palla in mano per riprendere a giocare il più velocemente possibile. Batigol è il primo ad arrivare sul pallone, ed è il primo a riportarlo sul dischetto di centrocampo per ricominciare a giocare. La partita finirà 2-4 con tripletta di Batigol.»

Io penso che dal 2003 in poi, anno in cui Batistuta lasciò la Roma, il miglior calciatore delle merde è sempre stato Totti, e il problema dei loro ultimi 12 anni è che... il loro miglior calciatore è sempre stato Totti!

Totti è un fuoriclasse, ma ha i suoi limiti, Totti è un leader, è un trascinatore (a differenza di Capitan "futuro", che se non fosse stato de Ostia non se lo sarebbero cagato di striscio), ma trascina sempre fino ad un certo punto. La differenza tra la loro bandiera e il calciatore che gli fece vincere lo scudetto nel 2001 evidenziata in quel pezzo di articolo, la differenza tra uno che trascina fino ad un certo punto e uno che trascinava fino in fondo. Ma vaglielo a spiegà... te direbbero che nel 2000 non esistevano gli smartphone... ma va bene così... :))
Re:2 minuti
« Risposta #11 il: 25 Feb 2015, 16:33 »
Francesco Totti non é mai stato un leader. Sul campo, intendo.
DI quelli che riescono a far trascendere i giocatori che gli giocano accanto.
Ha una buonissima tecnica, una grande visione di gioco, ma i leader sono altra cosa.
Un leader é quello che sa cosa é meglio per la squadra prima che per lui.
E' un capopopolo, quello si. Quello sa fare e quello fa.
Un masaniello, che trasforma l'oro in coriandoli, pensando di guadagnarci nel cambio.
Per questo spero che continui a rappresentarli per ancora tanti anni.
Perché é la migliore garanzia perché non vincano mai una ceppa.
E' quello che vellica gli istinti più stupidi dei suoi tifosi con le magliette autocelebrative, i selfie intellettuali, e che torna sempre a Trigoria con la coda fra le gambe.
Il che non esclude che sappia giocare a pallone.
Solo che sa fare solo quello.
E non basta.

Offline Rugiule

*
5847
Re:2 minuti
« Risposta #12 il: 25 Feb 2015, 16:35 »
... Ma vaglielo a spiegà... te direbbero che nel 2000 non esistevano gli smartphone... ma va bene così... :))
Muoio, ma è proprio vero!
  :rotflol: :rotflol: :rotflol:
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod