Napoli 2019-20

0 Utenti e 35 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline gentlemen

*
11642
Napoli 2019-20
« il: 23 Ago 2019, 10:20 »
Ammetto di non averli molto in simpatia, in tantissimi nei media enfatizzano la loro forza, ad inizio di ogni stagione sembra debbano vincere tutto, si sono creati una rivalità con la Juventus che di fatto non esiste, se non nelle teste di alcuni tifosi e giornalisti napoletani, amplificati in maniera propagandistica dai media per cercare di creare un interesse visto il dominio Juve in campionato, ma i fatti dicono che da 5 anni non vincono nulla, e che anche in competizioni dove la Juventus non c'è falliscono ogni qualvolta arrivano ad un momento decisivo.
Sicuramente hanno una sqadra forte, De Laurentiis sin da quando ha preso la società ha affermato che il suo obiettivo era giocare la Champions, per ovvi motivi di visibilità ed economici, hanno avuto l'abilità, in un momento di crisi economica, e quindi tecnica, del calcio italiano, di scegliere bene i giocatori, facendo ricadere le loro scelte su quelli molto tecnici, ma di fatto, tolto un anno in cui il loro allenatore scientemente decise di giocare seriamente solo il campionato, non sono MAI stati competitivi, tranne che nel biennio di Benitez, dove disputarono una ottima EL, arrivando in semifinale, e vincendo Coppa Italia e Supercoppa.
Dopo Sarri, che ha beneficiato di automatismi e giocatori scelti e provati da Benitez, hanno preso Ancelotti che, con il suo staff, costa al Napoli circa 24 milioni l'anno....quello che non comprendo è cosa effettivamente abbia portato Ancelotti al Napoli.
La scorsa stagione, tranne Fabian Ruiz, la squadra è rimasta identica, appena lui ha cercato di far giocare a modo suo la squadra palesava grosse difficoltà, tant'è vero che ad un certo punto ha palesemente accettato che la squadra giocasse secondo i dettami di Sarri, automatismi che i giocatori conoscevano a memoria, ed infatti grazie a questi automatismi il Napoli ha fatto quel tesoretto di punti necessario per assicurarsi la qualificazione in CL, pur fallendo sistematicamente ed in modo netto nelle coppe (come ogni anno...).
Finita la sua prima stagione si pensava che Ancelotti indicasse la via per un effettivo rinnovamento della rosa e desse un suo concreto contributo alla costruzione di una squadra diversa dagli scorsi anni....invece finora, tranne l'acquisto di Lozano, la struttura della squadra è rimasta la stessa, ed anche vedendo (i miei familiari sono tutti tifosi del Napoli...) le prime amichevoli risalta palesemenete all'occhio che quando il Napoli gioca con gli automatismi del periodo Benitez/Sarri si vede una squadra brillante ed efficace in fase offensiva, ma quando Ancelotti cerca di cambiare modulo e tipo di gioco la squadra diventa più prevedibile e "normale".
E' vero che il Napoli, pur raccogliendo poco, ha una squadra forte ed affidabile, complice anche una serie A che effettivamente ha un tasso tecnico-atletico non eccelso, e che quindi lasciando le cose come stanno per lo più si ha un rendimento positivo sicuro, senza rischiare, ma è pur vero che da un allenatore come Ancelotti ci si aspetta che metta del suo, anche nelle scelte di mercato e di rinnovamente, e parlo di cambiamenti della struttura della squadra, anche per la somma enorme che guadagna.
Conte all'Inter ha voluto fortemente dare un'impronta personale alla costruzione della squadra, metetndo fuori dal suo progetto tecnico quelli che venivano considerati i top della squadra, ovvero Icardi Naingollan e Perisic...rischioso, ma almeno ci mette del suo....ma Ancelotti, capisco che è comodo non rischiare, ma del suo cosa mette ?
Pur seguendo il calcio da molto non mi spiego questo movimento di opinione che attribuisce al Napoli una così tanta competitività, visto che poi si rivelano per lo più un fuoco di paglia, e visto che negli appuntamenti decisivi falliscono sempre.


Offline gentlemen

*
11642
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #1 il: 04 Nov 2019, 11:52 »
LA FINE DI UN...BLUFF...
nei cinque anni Benitez/Sarri il Napoli, oltre ad aver preso giocatori forti e funzionali ad un certo tipo di gioco, fatto di scambi rapidi e veloci, che ottimizzasse anche le caratteristiche degli stessi, ovvero baricentro basso e rapidità, aveva affinati degli automatismi quasi perfetti che la rendevano avversario difficile da fronteggiare, dando l'illusione di poter davvero raggiungere risultati insperati....e se la saggezza, l'umiltà e la concretezza di Benitez avevano cmq permesso di vincere una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana, lo stesso fece capire al suo presidente che quella squadra, talvolta dal gioco travolgente, aveva cmq bisogno di campioni esperti per poter ambire, come la propaganda mediatica spingeva, a traguardi più ambiziosi, e per tutta risposta fu deriso e portato all'addio...il triennio di Sarri affinava il già efficace e spumeggiante gioco, ma di fatto, a differenza di quanto portato a casa da Benitez, produsse zero vittorie, con la differenza che il realismo e l'umiltà dello spagnolo avevano portato il club ad essere competitivo nelle coppe, nazionale ed europee, il triennio sarriano, nell'illusione di poter duellare con la Juventus per il titolo nazionale sacrificava sistematicamente le coppe, rimediando eliminazioni e brutte figure, intervallate da vittorie di Pirro nel girone, enfatizzate oltremodo dai media propagandistici.
Lo stesso Sarri, dopo 3 anni, fece capire che senza campioni sarebbe stato difficile raggiungere traguardi concreti, esagerati per l'organico che aveva il Napoli....anche lui salutato....arriva Ancelotti e tutti pensano alle grandi vittorie Europee e Nazionali del tecnico emiliano, la piazza passionale di Napoli pensa che con lui arriveranno grandi campioni....girano i nomi di Benzema, Di Maria, il ritorno di Cavani....nulla di tutto ciò, anzi viene ceduto Jorginho, regista illuminato, e preso il solo Fabian Ruiz...
Ancelotti, saggiamente ma direi più furbescamente, capisce che negare gli automatismi raggiunti alla squadra significherebbe mettere in pericolo il vero obiettivo di de Laurentiis....la qualificazione alla Champions League, e soprattutto i ricavi economici che ne derivano...poco importa se la bacheca dei trofei rimane scarna e quasi vuota....Ancelotti appena cerca di impostare un suo gioco si trova costretto a fare marcia indietro e lasciare che i suoi giocatori giochino con gli automatismi sarriani...d'altronde ha sei milioni e mezzo di euro ed il figlio vice-allenatore come buoni motivi per obbedire e condividere la linea societaria....al suo primo campionato, dopo la sconfitta a Milano contro l'Inter, il 26 dicembre, diceva sostanzialmente addio alle illusioni di duello con la Juventus....nelle coppe, inutile dirlo, le solite apparizioni anonime, sconfitte con Milan e Lipsia....secondo anno e solito mercato conservativo, parte il regista difensivo Albiol per il discreto ,Manolas, dipinto dalla solita propaganda come il nuovo Beckenbauer...lui e Koulibaly dicevano costituivano un muro....the wall....un muro sì, ma di carta....pronti via e caterve di goal subiti....oltre ad una fragilità difensiva fisica del discreto difensore greco....si parlava di James Rodriguez ed arriva invece...Lozano...un onesto e veloce giocatore messicano che vanta il record di 11 goals (!!!!!????) nel campionato olandese....naturalmente per la propaganda era un Top Player....forse per il campionato lussemburghese......Ancelotti imposta la squadra secondo i suoi dettami tattici, la squadra però nel frattempo ha abbandonato quegli automatismi che l'avevano resa una macchina che faceva illudere e presagire vittorie...mai giunte....quel che rimane è sicuramente una squadra forte, ma che se la gioca con le altre, una squadra normale....è bastato un Antonio Conte ambizioso per frapporsi fra le illusioni partenopee e la concretezza vincente della Juventus....il Napoli si giocherà il piazzamento champions lottando contro Atalanta, le Romane e la Fiorentina, magari da favorita, ma nella sua reale dimensione....e non quella propagandata....e se lo scorsa stagione l'illusione era finita il 26 dicembre, in questa attuale le illusioni sono finite il 2 novembre......tutto normale per il reale valore della squadra, la cosa malinconica è che quel Napoli così spumeggiante ha prodotto solo illusioni e nessun trofeo in bacheca....tra 10 anni di quella squadra dal gioco spettacolare rimarrà un vago e tenue ricordo, nessun trofeo ne testimoniera' la bellezza....orfano di titoli e trofei storici....un bluff per l'appunto.

Offline Tarallo

*****
85614
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #2 il: 04 Nov 2019, 11:56 »
Eccaalla', un altro posto Champions è andato.

Offline Splash

*****
34129
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #3 il: 04 Nov 2019, 11:58 »
Ma perche` un topic per loro? Non bastava quello sulla Serie A?
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #4 il: 04 Nov 2019, 14:10 »
Eccaalla', un altro posto Champions è andato.
io non mi capacito del perché fare tutto questo. Non impariamo mai, altro che le famose lezioni di Inzaghi
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #5 il: 04 Nov 2019, 19:08 »
Sta società di merda ha topic designato?

Offline LuloFr

*
1313
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #6 il: 07 Nov 2019, 18:15 »
Sta società di merda ha topic designato?
Se non ricordo male ho fatto la tua stessa considerazione nel post dello scorso campionato...

Offline Blueline

*
4421
blog of life
Re:Napoli 2019-20
« Risposta #7 il: 09 Nov 2019, 23:18 »
Che crisi...
Rischiano di buttare una stagione, meglio per noi che si escludono per la zona CL.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod