Notti magiche, inseguendo un goal

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Palo

*****
10795
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #20 il: 31 Gen 2018, 18:51 »
Riposi in pace! Tra l’altro lo stimavo anche molto.

Offline italicbold

*****
32085
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #21 il: 31 Gen 2018, 18:53 »
Ghana repubblica ceca, USA, Australia, Ucraina solo in semifinale e finale incontrammo Germania e Francia, e' il mondiale che abbiamo vinto, e' ovvio che se non ti dice male le forti le incontri dalla semifinale, al massimo dai quarti in su

La differenza (e m'hai detto cotica) é che alla fine le due squadre forti le abbiamo battute.

Ao, comunque, mica dobbiamo essere sempre d'accordo su tutto...  :)

Offline gentlemen

*
10658
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #22 il: 31 Gen 2018, 19:08 »
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #23 il: 31 Gen 2018, 19:15 »
Scusa eh, mi rendo conto di aver scritto molto male, ma il mio pensiero ero lo stesso identico tuo: buon portiere tra i pali, pessimo sui rigori.  :beer:

ah ok mi sembrava  :) Ancora ho gli incubi, mi ricordo il viaggio di ritorno da Napoli al autogrill della barriera fermi per prendere il caffe', autogrill stracolmo con 200 persone e c'era un silenzio da funerale non si sentiva una parola ma solo il rumore dei cucchiaini che mescolavano lo zucchero nei caffe', me la ricordero' per sempre......

Un ringraziamento per quella sconfitta va anche ai geni che pianificarono la semifinale a Napoli invece che a Roma....
Non sono d'accordo con chi dice che il tasso tecnico fosse basso

Offline lorenz82

*
4512
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #24 il: 31 Gen 2018, 19:18 »
Il ct della nazionale..  per me era sempre lui. Un grandissimo! Riposa in pace

P.s.: troglio,  non mi pare che brillasse più di tanto. Certamente in quella Lazio contava

Offline Il Mitico™

*
22382
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #25 il: 01 Feb 2018, 00:28 »
Io sono del '91, manco lo conoscevo... di quel mondiale in realtà conosco solo "Notti magiche", il logo, gli sprechi, l'uscita a cazzo di Zenga, e i napoletani che tifavano Argentina in semifinale.
Re:Notti magiche, inseguendo un goa
« Risposta #26 il: 01 Feb 2018, 01:04 »
Io sono del '91, manco lo conoscevo... di quel mondiale in realtà conosco solo "Notti magiche", il logo, gli sprechi, l'uscita a cazzo di Zenga, e i napoletani che tifavano Argentina in semifinale.

Bellissima nazionale, bellissima stagione. Da lì a poco si è sputtanato tutto, in Italia con Tangentopoli, e poi nel mondo come sappiamo.
Io e il gruppo degli amici con cui giocavo a palle passammo nel 1989 tutta la notte fuori dalla banca dove vendevano tagliandi per le partite. Fummo i primi e riuscimmo a comprarli. Per tutte le partite. Senza raccomandazioni o lecchinaggi.
Si andava allo stadio, messo a posto per puzza, e poi tutta  la notte a fare festa. Senza telefonini, senza connessione, senza pensieri. Una figata.
E quella nazionale univa, era proprio di tutti. Perché non c'erano raccomandati o papponi e si giocava - bene e con coraggio -  per la maglia azzurra. Orgogliosamente. Pensate un po', io riuscivo persino a non vomitare tifando Peppe Giannini.
Il collante, l'artefice principale, il catalizzatore era il grande Azeglio. Comandante gentile, grande intenditore di calcio, uomo fermo e educato, gentile e vigoroso. Tutto meno che ruffiano e opportunista. Simile nei modi a mio padre.
L'allenatore della nazionale che ho amato di più. Spero che il suo ricordo resti vivido per molto, molto tempo.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #27 il: 01 Feb 2018, 02:01 »
RIP
Condoglianze alla famiglia.
Dei mondiali del 90 ho tanti ricordi, uno singolare è quello della coppa esposta nella vetrina della BNL di piazza Venezia. Con un amico ogni tanto saltavamo qualche lezione a ingegneria a san Pietro in Vincoli per andarla a vedere. Ero allo stadio a Italia-Austria. Quella squadra giocava benino ma senza l'esplosione di Schillaci avrebbe fatto fatica ad arrivare in semifinale, alla quale arrivò anche un po' stanca. È vero che fu una generazione di talenti discreti ma forse mancava di qualche talento vero in alcuni ruoli, vedi il principe di frattocchie che nelle partite che contavano spariva regolarmente dal campo. 
Vicini ebbe tra le mani una squadra veramente forte per la categoria con l'under 21 di Vialli e Mancini che perse un europeo ai rigori contro una Spagna il cui portiere fece due finali incredibili.
Così va il mondo... e sì, era tutto più bello perché era bella l'età che avevo allora.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #28 il: 01 Feb 2018, 09:05 »
Mah insomma.....Baggio, Donadoni, Vialli, Berti, Bergomi, non è che stavamo proprio co le pezze ar culo eh.

Oggi in nazionale, a parte Ciro, non vedo fenomeni.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #29 il: 01 Feb 2018, 09:57 »
Mah insomma.....Baggio, Donadoni, Vialli, Berti, Bergomi, non è che stavamo proprio co le pezze ar culo eh.

Oggi in nazionale, a parte Ciro, non vedo fenomeni.

Mettiamoci anche baresi, franco, maldini ancelotti, vierchowood e mancini in panchina. Giannini giocava sempre, de napoli, buon medianaccio ma nulla più secondo me, spesso, vialli si fece male e saltò praticamente tutto il mondiale. Qualche scelta sbagliata la fece pure vicini, tipo preferire ferri a vierchowood, mettere dentro vialli in semifinale, ma qualche buco quella squadra lo aveva eccome, opinione personale.

Offline adiutrix

*
1139
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #30 il: 01 Feb 2018, 11:40 »

Un ringraziamento per quella sconfitta va anche ai geni che pianificarono la semifinale a Napoli invece che a Roma....
Non sono d'accordo con chi dice che il tasso tecnico fosse basso

il calendario fu sconvolto dal fatto che l'Argentina ai gironi si qualificò come miglior terza altrimenti l' eventuale semifinale gli albiceleste l'avrebbero giocata a Torino.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #31 il: 01 Feb 2018, 12:00 »
il calendario fu sconvolto dal fatto che l'Argentina ai gironi si qualificò come miglior terza altrimenti l' eventuale semifinale gli albiceleste l'avrebbero giocata a Torino.

si ma noi avremmo dovute giocarle tutte a Roma che era la citta della nazionale e dove si era creato un bel ambiente, portarla a Napoli tradizionalmente piu' fredda con la nazionale e anche con il rischio in ogni caso di giocare contro il cocainomane era un rischio da non prendere

Offline Maremma Laziale

*
10905
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #32 il: 01 Feb 2018, 14:05 »
Sfatiamo un attimo 'sto mito: i napoletani che avranno tifato Argentina si contavano sulle dita di una mano, altrimenti non si sarebbero sentiti fischi agli indirizzi dei giocatore dell'Albiceleste durante la lotteria dei calci di rigore.


Io me la ricordo più come una partita gettata al vento dai nostri, a prescindere dal calore o meno proveniente dagli spalti.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #33 il: 01 Feb 2018, 15:25 »
non e' che i napoletani abbiano tifato contro eh,ma io ripeto c'ero e le ho viste tutte le partite e non c'era paragone tra l'ambiente e il calore di Roma e la partita a Napoli. Detto questo quella partita ce la fece perdere Zenga

Offline DaMilano

*
6864
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #34 il: 01 Feb 2018, 16:19 »
.....a me rimarrà nel cuore quell'estate del 1988....e quegli europei in cui comunque arrivammo a un soffio dalla finale.

...però che Nazionale che avevamo....una nazionale di allenatori.....Ancelotti, Donadoni, Zenga, Mancini....più giannini e Vialli.....
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #35 il: 01 Feb 2018, 16:32 »
Mah insomma.....Baggio, Donadoni, Vialli, Berti, Bergomi, non è che stavamo proprio co le pezze ar culo eh.

Oggi in nazionale, a parte Ciro, non vedo fenomeni.

Direi che il confronto con la nazionale di oggi è quasi penoso.....

Walter Zenga
Franco Baresi
Giuseppe Bergomi
Luigi De Agostini    
Ciro Ferrara    
Riccardo Ferri    
Paolo Maldini    
Pietro Vierchowod
Carlo Ancelotti    
Nicola Berti    
Fernando De Napoli    
Giuseppe Giannini    
Giancarlo Marocchi    
Roberto Donadoni
Roberto Mancini
Gianluca Vialli    
Roberto Baggio    
Andrea Carnevale
Salvatore Schillaci
Aldo Serena    
Gianluca Pagliuca
Stefano Tacconi    

Offline NEMICOn.1

*
3938
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #36 il: 01 Feb 2018, 19:19 »
Ma io direi con tutte le Nazionali di oggi , un confronto sarebbe penoso .

Comunque il buon ricordo su  Azeglio , che ho pure io , credo che sia legato a un discorso nostalgico dei vecchi giocatori , del Mondiale in casa ,etc , perchè da cinici era bello criticato Vicini , al punto che già prima del Mondiale si parlava di una sostituzione che ci fu 1 anno dopo appena eliminati dalla Russia per gli Europei del 92 .

Offline Brixton

*
3306
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #37 il: 01 Feb 2018, 21:06 »
...
Vicini ebbe tra le mani una squadra veramente forte per la categoria con l'under 21 di Vialli e Mancini che perse un europeo ai rigori contro una Spagna il cui portiere fece due finali incredibili.
Così va il mondo... e sì, era tutto più bello perché era bella l'età che avevo allora.

Anche a me di Vicini piace ricordare quella straordinaria under 21. Forse la squadra nazionale che giocava il calcio più bello tra tutte quelle che ho visto, anche se, come a volte accade alle squadre migliori, non vinse nulla, perdendo immeritatamente ai rigori la finale dell'europeo. Di quella under 21, tra l'altro, mi è sempre rimasta impressa un'amichevole giocata contro la nazionale A dell'Unione Sovietica allenata da Lobanowski (all'epoca fortissima). Persero 0 a 2, ma fu una partita di un livello tecnico eccezionale, una delle più belle che ho mai visto.
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #38 il: 01 Feb 2018, 21:54 »
Così per curiosità sono andato a cercare qualche notizia su quella finale del 1986, più che altro per ricordare il nome del portiere spagnolo, che da solo vinse metà di quella coppa, e forse anche qualcosa in più. Ho scoperto con sorpresa di avere rimosso il fatto che i tre azzurrini che sbagliarono i rigori furono tre riommanisti. Quando si dice macchine da sconfitta...

http://allafinedelprimotempo.blogspot.it/2014/12/juan-carlos-ablanedo-e-il-campionato.html?m=1

Offline Maremma Laziale

*
10905
Sesso: Maschio
Re:Notti magiche, inseguendo un goal
« Risposta #39 il: 01 Feb 2018, 22:58 »
Così per curiosità sono andato a cercare qualche notizia su quella finale del 1986, più che altro per ricordare il nome del portiere spagnolo, che da solo vinse metà di quella coppa, e forse anche qualcosa in più. Ho scoperto con sorpresa di avere rimosso il fatto che i tre azzurrini che sbagliarono i rigori furono tre riommanisti. Quando si dice macchine da sconfitta...

http://allafinedelprimotempo.blogspot.it/2014/12/juan-carlos-ablanedo-e-il-campionato.html?m=1


Minuto 6:50, "singolare la circostanza che i nostri primi tre tiratori siano stati tre romanisti...e la roma, sapete, non è stata fortunata nella lotteria dei rigori (...io a questo punto mi aspettavo il ricordo di roma-Liverpool) con il Real Saragozza"  :)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod