Superga

0 Utenti e 25 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline bak

*
20154
Superga
« il: 04 Mag 2015, 09:08 »
Toro, è il giorno della memoria: migliaia a Superga

Oggi si ricorda la tragedia del Grande Torino: presente la squadra al gran completo con i tifosi. In Inghilterra un libro ricorda la figura del tecnico Erbstein, scampato all’Olocausto e morto il 4 maggio 1949 con la sua squadra

Per la Fifa è la giornata mondiale del calcio, per il Toro è qualcosa di più: il giorno più sacro ed emozionante. Per questo migliaia di tifosi granata saranno presenti oggi pomeriggio sul colle di Superga per onorare il Grande Torino e le 31 vittime della tragedia aerea del 4 maggio 1949. Sono passati 66 anni da quel tragico schianto, ma il ricordo è cresciuto nel tempo ed ormai si trasmette a generazioni che hanno solo sentito parlare della squadra di Valentino Mazzola da genitori e nonni, ma non mancano mai l’appuntamento con la santa messa delle ore 17.03 (l’ora dell’impatto dell’aereo che rientrava da Lisbona contro la basilica di Superga) e la successiva lettura della lapide da parte del capitano del Toro.

In questo anniversario del 4 maggio, però, un pensiero speciale da parte dei tifosi granata andrà ad Egri Erbstein. L’allenatore ungherese-ebreo del Grande Torino che scampò all’Olocausto, ma morì a Superga con i suoi ragazzi. E così, nel settantesimo anno dall’apertura dei cancelli di Auschwitz, la figura di Erbstein viene ricordata con ancora più forza. Non solo dal Toro, ma anche e soprattutto all’estero. In Inghilterra un giornalista-scrittore, Dominic Bliss, gli ha reso omaggio con una biografia curata e appassionante: «Erbstein, il trionfo e la tragedia di uno dei pionieri dimenticati del calcio» (acquistabile sul sito https://www.theblizzard.co.uk/product/erbstein-the-triumph-and-tragedy).

Attraverso interviste, ricerche d’archivio e indagini a tutto campo, l’autore del libro ha ricostruito la storia di questo pioniere del calcio. Egri Erbstein ha modellato con le sue idee la favola del Grande Torino, ovvero gli “Invincibili” capaci di vincere 5 scudetti consecutivi a cavallo della Seconda Guerra Mondiale, forse anche per un senso di gratitudine nei confronti di Ferruccio Novo.

Il presidente di quel Toro lo aiutò a salvarsi dalle leggi razziali tanti anni prima, poi lo stesso Erbstein riuscì a scappare da un campo di lavoro dei nazisti a Budapest nel 1944 e tornare in Italia per riprendere quel discorso interrotto con i colori granata. Fino alla tragedia di Superga, ma il suo mito è diventato immortale come quello del Grande Torino. E sua figlia, Susanna, sarà in prima fila oggi a ricordarlo dopo essere cresciuta e vissuta a Torino nel suo ricordo indelebile.

http://www.lastampa.it/2015/05/04/sport/calcio/qui-toro/toro-il-giorno-della-memoria-migliaia-a-superga-POOIdPII07wpk9cSTGlTiO/pagina.html


Re:Superga
« Risposta #1 il: 05 Mag 2015, 08:36 »
Altra grande puntata di Buffa racconta. Ho sempre avuto grande simpatia per il Toro e la sua storia è un romanzo a cui gli appassionati di calcio non possono restare indifferenti
Re:Superga
« Risposta #2 il: 05 Mag 2015, 09:01 »
l'unico gemellaggio che aveva ed avrebbe un senso, anche se i suoi tifosi negli ultimi anni sono diventati pesanti...

Offline Indaco

*
2882
Re:Superga
« Risposta #3 il: 05 Mag 2015, 10:28 »
l'unico gemellaggio che aveva ed avrebbe un senso, anche se i suoi tifosi negli ultimi anni sono diventati pesanti...

più che pesanti assumono sempre più i caratteri di una banda di frustrati.

Offline bak

*
20154
Re:Superga
« Risposta #4 il: 05 Mag 2015, 10:44 »
più che pesanti assumono sempre più i caratteri di una succursale sabauda dei fucking idiots.

Offline Valon92

*
16103
Re:Superga
« Risposta #5 il: 05 Mag 2015, 10:56 »
Buffa tanta roba!!!
Re:Superga
« Risposta #6 il: 05 Mag 2015, 12:10 »
più che pesanti assumono sempre più i caratteri di una banda di frustrati.
Non credo che sarebbero in molti al posto loro a riuscire a mantenere una sana e anglosassone sportività nei confronti dei rivali cittadini. A parte l'ovvia condanna di eventuali episodi criminali, penso che i tifosi del Toro non possano far altro che odiare visceralmente tutto ciò che è bianconero

Online GiPoda

*
3645
Re:Superga
« Risposta #7 il: 05 Mag 2015, 12:13 »
Non credo che sarebbero in molti al posto loro a riuscire a mantenere una sana e anglosassone sportività nei confronti dei rivali cittadini. A parte l'ovvia condanna di eventuali episodi criminali, penso che i tifosi del Toro non possano far altro che odiare visceralmente tutto ciò che è bianconero

Sono d'accordo, ferma restando la condanna per gli episodi di teppismo, io non vorrei essere al loro posto; mica c hanno la fortuna di convivere con quei falliti dei nostri dirimpettai!

Re:Superga
« Risposta #8 il: 05 Mag 2015, 12:31 »
Forza vecchio cuore granata

Offline bak

*
20154
Re:Superga
« Risposta #9 il: 05 Mag 2015, 13:16 »
Non credo che sarebbero in molti al posto loro a riuscire a mantenere una sana e anglosassone sportività nei confronti dei rivali cittadini. A parte l'ovvia condanna di eventuali episodi criminali, penso che i tifosi del Toro non possano far altro che odiare visceralmente tutto ciò che è bianconero

Questo non gli dà il permesso di storpiare il nome della nostra Società come fanno i pecorai di Corropoli.
Questo non gli dà il permesso di augurarci la B ai tempi di calciopoli
E ti posso assicurare che c'è molta empatia tra alcuni loro tifosi e i tifosi delle bestie di satana.

Fatti un giretto su toronews, poi vedi come ci considerano. A noi, non ai rivali cittadini.
Re:Superga
« Risposta #10 il: 05 Mag 2015, 14:39 »
Questo non gli dà il permesso di storpiare il nome della nostra Società come fanno i pecorai di Corropoli.
Questo non gli dà il permesso di augurarci la B ai tempi di calciopoli
E ti posso assicurare che c'è molta empatia tra alcuni loro tifosi e i tifosi delle bestie di satana.

Fatti un giretto su toronews, poi vedi come ci considerano. A noi, non ai rivali cittadini.
Sarei portato a credere che trattasi di qualche rara avis che si trova in qualunque tifoseria e che nulla dice del pensiero della tifoseria granata nel suo complesso. Ma ammetto di non essere frequentatore di (altri) forum di tifosi. Mi documenterò.
Forse la rottura dell'antico gemellaggio (a proposito, ricordo ancora l'emozione dei miei occhi di piccolo tifoso nel leggere lo striscione con cui gli ES incitavano il loro allenatore a vincere "lo scudetto della vita"), forse la storiella della pseudo-rivalità tra gobbi e corropolesi può aver stimolato posizioni antilaziali. Personalmente, ho conosciuto alcuni tifosi torinisti ed ho sempre avuto attestati di simpatia e, perché no, di empatia nei confronti della Lazio 
Re:Superga
« Risposta #11 il: 05 Mag 2015, 15:01 »
Mio padre quando parla del Torino ancora si commuove. Squadra grandissima quella di quegli anni, tra le poche veramente entrate nella storia E nel mito del calcio mondiale.


(sticaxxi dei tifosi)

Offline bak

*
20154
Re:Superga
« Risposta #12 il: 05 Mag 2015, 15:01 »
Scusami se scasso la minchia con le precisazioni :DD, ma sono parte in causa visto che quel gemellaggio l'ho vissuto sulla mia pelle andando a vedere le due finali di Coppa Italia (80, dove dire che abbiamo rischiato la pelle è poco e 82, quest'ultima a Torino salito con il Direttivo E.S.) e un paio di derby quando lavoravo a Milano.
Il 9 settembre del 90 ero lì, in Maratona con amici del Toro. L'attacco fu premeditato, gli Irr non c'entravano una sega di niente; semplicemente i loro amici viola avevano deciso che il gemellaggio era da sciogliere e così fu. All'inizio partirono un paio di vaffan q. verso la nostra squadra, poi partì la carica vera e propria.
Io salutai i miei amici, presi il primo treno per Milano con le lacrime agli occhi.
Andai a vedere anche il ritorno a Roma (doppietta di Pin e gol in rovesciata di Lentini a fine partita); nessuna offesa partì dalla nostra curva, mentre loro continuavano imperterriti.

Rispetto per il grande Torino, per ciò che ha rappresentato e per la sua tifoseria. Quella che morì quel giorno di settembre del 90
Re:Superga
« Risposta #13 il: 05 Mag 2015, 17:21 »
Scusami se scasso la minchia con le precisazioni :DD, ma sono parte in causa visto che quel gemellaggio l'ho vissuto sulla mia pelle andando a vedere le due finali di Coppa Italia (80, dove dire che abbiamo rischiato la pelle è poco e 82, quest'ultima a Torino salito con il Direttivo E.S.) e un paio di derby quando lavoravo a Milano.
Il 9 settembre del 90 ero lì, in Maratona con amici del Toro. L'attacco fu premeditato, gli Irr non c'entravano una sega di niente; semplicemente i loro amici viola avevano deciso che il gemellaggio era da sciogliere e così fu. All'inizio partirono un paio di vaffan q. verso la nostra squadra, poi partì la carica vera e propria.
Io salutai i miei amici, presi il primo treno per Milano con le lacrime agli occhi.
Andai a vedere anche il ritorno a Roma (doppietta di Pin e gol in rovesciata di Lentini a fine partita); nessuna offesa partì dalla nostra curva, mentre loro continuavano imperterriti.

Rispetto per il grande Torino, per ciò che ha rappresentato e per la sua tifoseria. Quella che morì quel giorno di settembre del 90
Insomma, brutte storie (e immagino l'amarezza), ma storie di ultras e di strascichi post coniugali che, voglio sperare, interessino ancora (so' passati venticinque anni) non più di un decimo della loro tifoseria

Offline silvia84

*
16146
Re:Superga
« Risposta #14 il: 05 Mag 2015, 21:10 »
il grande Torino.. quella sì che era una squadra di calcio..

Online PARISsn

*****
11976
Re:Superga
« Risposta #15 il: 05 Mag 2015, 21:41 »
altro racconto bellissimo di Buffa sul grande torino...bellissimo l'aneddoto su Piola...che nel 43 in piena guerra voleva tornare a roma per giocare con la lazio...ma l'italia era spaccata in due..non si passava da nord a sud e viceversa..e chiese al presidente del toro se lo faceva giocare  :p
Re:Superga
« Risposta #16 il: 06 Mag 2015, 12:11 »
altro racconto bellissimo di Buffa sul grande torino...bellissimo l'aneddoto su Piola...che nel 43 in piena guerra voleva tornare a roma per giocare con la lazio...ma l'italia era spaccata in due..non si passava da nord a sud e viceversa..e chiese al presidente del toro se lo faceva giocare  :p
Bello pure l'aver ricordato l'ennesima primiera della neonata corropolese :rotflol: Peccato, invece, per la Lazio citata per aver subito una storica rimonta (ma vabbe', ce può sta', e comunque al grande Toro tre pippi glieli avevamo rifilati...), ma non per aver dato alla Nazionale l'unico non torinista nella famosa partita contro l'Ungheria
Re:Superga
« Risposta #17 il: 07 Mag 2015, 14:31 »
Mio padre quando parla del Torino ancora si commuove. Squadra grandissima quella di quegli anni, tra le poche veramente entrate nella storia E nel mito del calcio mondiale.


(sticaxxi dei tifosi)

Pure per me sticaxxi dei tifosi.
Sempre avuto particolare simpatia per il Torino (nonostante abbia poco in odio la Juve). Sarà che in quanto a disgrazie non sono, purtroppo insieme a noi, secondi a nessuno.
Il Grande Torino, ma anche la morte di Gigi Meroni...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod