VAR

0 Utenti e 32 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:VAR
« Risposta #300 il: 01 Gen 2018, 15:20 »
Per me giudizio assolutamente positivo. Sono diminuiti gli errori e per quelli clamorosi che restano (pochi) diviene evidente la malafede. Fine delle scuse.
Per me, il limite è che ancora l'arbitro in campo ha troppa discrezionalità, ma col tempo si porrà rimedio. Sono fiducioso.

Visto i punti che abbiamo perso e come li abbiamo persi a me l'evidenza della malafede non mi ripaga affatto , anzi... Aumenta il veleno
Re:VAR
« Risposta #301 il: 01 Gen 2018, 15:52 »
Per me VAR tutta la vita.
Vi ricordate il rigore di Strunzman l'anno scorso sì?
E l'acqua lanciata a Cataldi?
Voglio proprio vedere se si ripetono cose del genere con la VAR (anche se il rigore contro il Toro ...)
Re:VAR
« Risposta #302 il: 01 Gen 2018, 16:12 »
Per me giudizio assolutamente positivo. Sono diminuiti gli errori e per quelli clamorosi che restano (pochi) diviene evidente la malafede. Fine delle scuse.
Per me, il limite è che ancora l'arbitro in campo ha troppa discrezionalità, ma col tempo si porrà rimedio. Sono fiducioso.

Quoto, soprattutto la parte sottolineata, anche se non sarei così ottimista sul fatto che si voglia porre rimedio, anche perchè dubito che gli arbitri accetterebbero una riduzione del loro potere decisionale senza opporsi...

Offline Precisione

*
2347
Re:VAR
« Risposta #303 il: 01 Gen 2018, 18:02 »
L'altra faccia della Var, quanti aiuti per Mariani... Bilancio ok per tecnologia, Calvarese e Irrati mai al video

Un girone intero per scoprire le mille facce della Var, non solo quelle statisticamente lineari (gli interventi compiuti, i rigori assegnati, i gol annullati...) ma anche le curiosità che stanno nelle pieghe della tecnologia applicata all'arbitraggio. A tracciare il bilancio della prima metà della stagione vissuta all'insegna della rivoluzione copernicana nell'arbitraggio è Tiziano Pieri, ex direttore di gara internazionale ed esperto di Var a 'La Giostra del gol, la trasmissione di Rai Italia. "Nessuno è perfetto - chiarisce subito  - figuriamoci nel calcio, ma adesso c'è più giustizia in campo".

Pieri, insomma, promuove a pieni voti la 'moviola in campo' utilizzata - spiega - 45 volte per correggere le decisioni arbitrali. Al giro di boa del campionato ci sono i numeri che fotografano l'impatto della nuova tecnologia e che parlano di 18 rigori concessi con la Var e di 7 penalty tolti grazie all'ausilio della moviola (l'ultimo durante Inter-Lazio). "L'esperimento ha di fatto eliminato le proteste in campo e sugli spalti, corretto diversi errori evidenti, evitandone altri, e - sottolinea Pieri - dopo 188 partite (due sono da recuperare) gli errori gravi ed evidenti commessi dalla Var per me sono stati appena sei. Ci sono stati poi interventi che hanno lasciato dubbi e perplessità (su tutti il contatto Skriniar-Perotti in Roma-Inter), ma in quel caso possiamo parare di episodi 'grigi', di interpretazioni e non di chiaro errore che è all'origine del protocollo per il quale si applica la Var, come da indicazione della Fifa".

I NUMERI: "I gol annullati per fuorigioco sono stati 9, mentre gli offside revisionati con il gol (dopo l'errore del guardialinee) sono stati 3. Le espulsioni decise 'a tavolino' sono state 10, di cui due per chiara occasione da rete (il contatto Ceccherini-Kessie in Crotone-Milan e Felipe-Dzeko in Roma-Spal, entrambi inizialmente sanzionati solo col 'giallo'). Due i rigori tolti per fuorigioco".

GLI ARBITRI PIU' "AIUTATI" E QUELLI MENO: "I fischietti che sono stati più 'aiutati' della Var nella prima parte di stagione sono stati Mariani (andato 5 volte al video) e Valeri (4 volte), mentre Calvarese e Irrati non sono mai andati a bordo campo davanti alla 'moviola'. Il fischietto di Teramo addirittura non ha mai fatto cambiare decisione all'arbitro in campo nemmeno quando era in regia alla Var. Come lui, in questo senso, anche Giacomelli, Manganiello e Tagliavento. Viceversa, in cabina di Var, Fabbri è stato il più incisivo, avendo fatto cambiare 5 volte decisione a chi era in campo.

GLI ERRORI PIU' ECLATANTI: "E' stata una rivoluzione che ha funzionato. Per l'arbitro l'intervento dall'esterno poteva suonare come una intromissione psicologica che ne poteva condizionare l'operato, ma così non è stato. Certo, essendo ancora in una fase sperimentale qualcosa talvolta non ha funzionato o per errori di protocollo (Bologna-Torino alla 1/a giornata) o per chiari errori di valutazione della Var: penso al rigore assegnato ai rossoblù durante Genoa-Juventus, che non andava dato per il fuorigioco di partenza di Galabinov; alla clamorosa trattenuta di Spinazzola su Astori in Fiorentina-Atalanta; al gol di Verde in fuorigioco durante Sassuolo-Verona; al rigore negato ai padroni di casa in Bologna-Cagliari per una evidentissima trattenuta di Ionita su Maietta; alla clamorosa svista di Giacomelli in Lazio-Torino per il braccio in area di Iago Falque; al mani grossolano di Torreira davanti alla porta durante Sampdoria-Sassuolo".

Per quanto riguarda tutti gli altri casi dubbi, "si tratta sempre di contatto dinamico, sporco. Magari vedendolo alla moviola si può essere d'accordo sul fallo ma ci sarà sempre qualcuno pronto a dire di no. D'altronde il protocollo in questi casi è chiaro: fermo restando il chiaro errore premessa dell'intervento, la Var può agire solo su gol, rigori, fallo di gioco grave e scambio persone". Per Pieri "Rosetti ha fatto un grandissimo lavoro. La parte tecnica ha sempre funzionato, tranne che in due-tre occasioni, a differenza di quanto accaduto ad esempio in Bundesliga dove ci sono stati molti problemi tanto che c'è addirittura chi ha ventilato una cancellazione della Var. Non dimentichiamo che siamo alla prima stagione e gli arbitri si sono adeguati e comportati benissimo. Basti vedere come Rocchi l'altra sera a San Siro è tornato sulle sue decisioni".

TEMPI MORTI: per Pieri "è un falso problema perchè ci sono differenze minimali nel gioco effettivo tra quando non c'era il Var ad ora. Adesso tutte le reti sono 'certificate' e se nella fase sperimentale si utilizza qualche minuto, se serve a chiarire una fase di gioco, ben venga". Piuttosto Pieri avanza un suggerimento: "In passato i guardalinee facevano gli assistenti agli arbitri più anziani e prestigiosi, poi il tempo ha creato il ruolo di assistente che si è andato affinando e specializzando. Ecco, sulla falsariga, io sceglierei un percorso di maggiore professionalità anche per gli assistenti alla Var: oggi sono gli stessi arbitri che fischiano in campo. Loro durante la partita decidono in un secondo, ma questo non può applicarsi alla Var. L'arbitro è concettualmente un istintivo, ma questo decisionismo mal si scontra a mio parere con la Var che ha bisogno di meno decisionismo e di maggiore razionalità. Così facendo - conclude Pieri - si migliorerebbe la professionalità degli arbitri e si allungherebbe la carriera dei fischietti addetti alla Var. Tagliavento, che a fine anno smette, potrebbe essere l'apripista di questa nuova figura 'ad hoc'".

Offline Patato

*
153
Re:VAR
« Risposta #304 il: 01 Gen 2018, 18:33 »
Analisi quanto meno sommaria, mi sembra che non vengano presi in esami tutti i mancati interventi del var, ad esempio il fallo su Parolo con la florentia.

Offline Tyler87

*
4506
Re:VAR
« Risposta #305 il: 01 Gen 2018, 19:24 »
Chissà di che squadra è tifoso il giornalista che ha scritto il pezzo all'ansa???
L'ex arbitro Pieri fa la sua analisi sul Var e parla di 6 errori gravi e li elenca (genoa-juve,lazio-torino, fiorentina-atalanta, sassuolo-verona, bologna-Cagliari , sampdoria-Sassuolo), ma per il prode giornalista c'è qualcosa di strano e allora incalza chiedendo 'e gli altri casi dubbi?', Pieri rimane sul vago parlando di situazioni che fanno discutere ma non si arriva ad un giudizio netto.
Niente il giornalista si arrende, Pieri non l'ha citato, ma la "grande ingiustizia" non deve esser dimenticata!!! Ma quale sarà questo caso? Ce lo ricorda come primo caso ad inizio articolo


 "L'esperimento ha di fatto eliminato le proteste in campo e sugli spalti, corretto diversi errori evidenti, evitandone altri, e - sottolinea Pieri - dopo 188 partite (due sono da recuperare) gli errori gravi ed evidenti commessi dalla Var per me sono stati appena sei. Ci sono stati poi interventi che hanno lasciato dubbi e perplessità (su tutti il contatto Skriniar-Perotti in Roma-Inter), ma in quel caso possiamo parare di episodi 'grigi', di interpretazioni e non di chiaro errore che è all'origine del protocollo per il quale si applica la Var, come da indicazione della Fifa". 


Storia ordinaria di "prima romanisti e poi professionisti".

Offline arturo

*****
10576
Re:VAR
« Risposta #306 il: 02 Gen 2018, 09:27 »
Strano che non ci sia il 2- 0 delle merde alla Spal con elsciaravui in fuorigioco.
Sono riusciti a farsi assegnare un gol in fuorigioco con tutta la VAR.

Online ssl1900

*
2274
Re:VAR
« Risposta #307 il: 02 Gen 2018, 17:47 »
Il grosso limite della VAR è l’uniformità. Con quale criterio alcuni episodi vengono richiamati alla verifica su video ed altri no? Basti pensare a quello successo in Lazio-fiorentina: Perché è stato richiesto l’ausilio del VAR sul presunto fallo di Caicedo e non sul fallo subito da Parolo?
Per me la VAR ha senso e dovrebbe essere usata solamente per i casi di gol in presunto fuorigioco e per condotta violenta di un giocatore (falli intenzionali con palla lontana o a gioco fermo). Negli altri casi ( espulsioni, rigori, ecc.) deve essere l’arbitro a chiedere di rivedere una azione in video, nel caso avesse qualche dubbio. E’ lui il responsabile ultimo ed è lui quindi che deve decidere quando usarla e quando no.

Re:VAR
« Risposta #308 il: 02 Gen 2018, 18:51 »
Il grosso limite della VAR è l’uniformità. Con quale criterio alcuni episodi vengono richiamati alla verifica su video ed altri no? Basti pensare a quello successo in Lazio-fiorentina: Perché è stato richiesto l’ausilio del VAR sul presunto fallo di Caicedo e non sul fallo subito da Parolo?
Per me la VAR ha senso e dovrebbe essere usata solamente per i casi di gol in presunto fuorigioco e per condotta violenta di un giocatore (falli intenzionali con palla lontana o a gioco fermo). Negli altri casi ( espulsioni, rigori, ecc.) deve essere l’arbitro a chiedere di rivedere una azione in video, nel caso avesse qualche dubbio. E’ lui il responsabile ultimo ed è lui quindi che deve decidere quando usarla e quando no.

Il VAR NON deve essere ASSOLUTAMENTE nelle mani dell'arbitro .

O interviene l'arbitro al VAR o lo chiedono le squadre (uno per tempo MAX)  .

Cosi' , dove scappano le eventuali merde ?

Online calimero

*
4345
Re:VAR
« Risposta #309 il: 02 Gen 2018, 18:55 »
Il grosso limite della VAR è l’uniformità. Con quale criterio alcuni episodi vengono richiamati alla verifica su video ed altri no? Basti pensare a quello successo in Lazio-fiorentina: Perché è stato richiesto l’ausilio del VAR sul presunto fallo di Caicedo e non sul fallo subito da Parolo?
Per me la VAR ha senso e dovrebbe essere usata solamente per i casi di gol in presunto fuorigioco e per condotta violenta di un giocatore (falli intenzionali con palla lontana o a gioco fermo). Negli altri casi ( espulsioni, rigori, ecc.) deve essere l’arbitro a chiedere di rivedere una azione in video, nel caso avesse qualche dubbio. E’ lui il responsabile ultimo ed è lui quindi che deve decidere quando usarla e quando no.

D'accordo. La Var dev'essere usata per episodi sfuggiti all'arbitro (tipo trinchetto-Lapadula) o quando è l'arbitro stesso a volere una conferma video di una decisione importante, rigore o espulsione, della quale non è sicuro al 100%. Richiamare alla "field review" per episodi tipo il rigore di Caicedo o l'espulsione di Felipe in schifi-Spal (ma anche per il fallo di mano di Skriniar) quando l'arbitro era in posizione ottimale per giudicare sul campo significa usare la Var come una clava da agitare a piacimento contro i "nemici" (noi) e a favore degli "amici". Anche la concessione di un limitato numero di richieste di "field review" ai capitani delle squadre può aiutare.

Offline gentlemen

*
12148
Re:VAR
« Risposta #310 il: 02 Gen 2018, 18:57 »
Sono favorevole al VAR, gli errori sono cmq ridotti e di tanto, il problema è la paternità delle decisioni, la discrezionalità, e le comunicazioni tra l'arbitro e gli addetti VAR.
La VAR deve essere utilizzata nei casi di Goal-Line, di valutazioni di goal in fuorigioco e per casi di falli evidenti in area o gesti di chiara e grave violenza, ma soprattutto deve essere l'arbitro a voler rivedere l'episodio l'azione al VAR, senza che vi sia confronto di comunicazione con gli addetti al video, che sicurame3nte influenzano l'arbitro, e questo è un problema che va azzerato, chi deve decidere è l'arbitro, senza subire condizionamenti, per cui l'arbitro dovrebbe rivedere l'azione senza che gl addetti al VAR possano dargli consigli o valutazioni soggettive.

Offline gentlemen

*
12148
Re:VAR
« Risposta #311 il: 02 Gen 2018, 18:58 »
D'accordo. La Var dev'essere usata per episodi sfuggiti all'arbitro (tipo trinchetto-Lapadula) o quando è l'arbitro stesso a volere una conferma video di una decisione importante, rigore o espulsione, della quale non è sicuro al 100%. Richiamare alla "field review" per episodi tipo il rigore di Caicedo o l'espulsione di Felipe in schifi-Spal (ma anche per il fallo di mano di Skriniar) quando l'arbitro era in posizione ottimale per giudicare sul campo significa usare la Var come una clava da agitare a piacimento contro i "nemici" (noi) e a favore degli "amici". Anche la concessione di un limitato numero di richieste di "field review" ai capitani delle squadre può aiutare.
Infatti, richiamare l'arbitro è un forte condizionamento, l'ausilio del video deve essere uno strumento a disposizione dell'arbitro, nulla di più.
Re:VAR
« Risposta #312 il: 02 Gen 2018, 19:15 »
Si ma la malafede perché non credo all Incompetenza soprattutto con l’uso della tecnologia , quanto può durare ?
A un certo punto anche gli arbitri hanno una faccia e una reputazione , ad esempio ieri al Var dei cani c’era Fabbri che di polemiche su di lui c’è ne sono state tante ,ieri gli sono stati fatti i complimenti .
Prendo te ad esempio ma sono d'accordo con tutti coloro che hanno un giudizio positivo del (o della.. Boh) VAR.
Bisogna anzi migliorarla e a questo proposito sarei favorevole a mandare in diretta le immagini che usano e le conversazioni di arbitro e addetto al VAR

Offline gentlemen

*
12148
Re:VAR
« Risposta #313 il: 02 Gen 2018, 19:16 »
Prendo te ad esempio ma sono d'accordo con tutti coloro che hanno un giudizio positivo del (o della.. Boh) VAR.
Bisogna anzi migliorarla e a questo proposito sarei favorevole a mandare in diretta le immagini che usano e le conversazioni di arbitro e addetto al VAR
Non si può fare, si creerebbe il processo di Biscardi sugli spalti.
Re:VAR
« Risposta #314 il: 02 Gen 2018, 19:18 »
Quello c'è sempre stato

Offline Palo

*****
11218
Re:VAR
« Risposta #315 il: 03 Gen 2018, 19:04 »
Io sono comunque farvorevole.


Mi piacerebbe applicata alla maniera del rugby. Così come mi piacerebbe l’arbitro microfonato e diffuso costantemente. Vero che il rugby è uno sport da bestie praticato da gentiluomini ... però li esci dal campo senza recriminazioni. Sempre!
Re:VAR
« Risposta #316 il: 03 Gen 2018, 21:10 »
Prendo te ad esempio ma sono d'accordo con tutti coloro che hanno un giudizio positivo del (o della.. Boh) VAR.
Bisogna anzi migliorarla e a questo proposito sarei favorevole a mandare in diretta le immagini che usano e le conversazioni di arbitro e addetto al VAR

In Portogallo lo fanno.
Sto guardando Boavista-Braga. Intervento della Var per assegnare un rigore al Boavista (poi fallito). Sport Tv 1, la Sky portoghese, divide lo schermo in tre parti. In uno ci sta l'arbitro che guarda il monitor, nel secondo la "sala Var" in azione, mentre nella schermata più grande passa la "moviola" visionata proprio in quell'esatto momento dallo stesso arbitro.
Non ho fatto caso se era attivo o meno l'audio.

Offline PARISsn

*****
11502
Re:VAR
« Risposta #317 il: 03 Gen 2018, 21:34 »
In Portogallo lo fanno.
Sto guardando Boavista-Braga. Intervento della Var per assegnare un rigore al Boavista (poi fallito). Sport Tv 1, la Sky portoghese, divide lo schermo in tre parti. In uno ci sta l'arbitro che guarda il monitor, nel secondo la "sala Var" in azione, mentre nella schermata più grande passa la "moviola" visionata proprio in quell'esatto momento dallo stesso arbitro.
Non ho fatto caso se era attivo o meno l'audio.

questo gia sarebbe un ulteriore  miglioramento...vedere cosa vede l'arbitro....perche qui ancora manco si riesce a capire chi come e perche ha la regia della VAR e quindi quali immagini passa alla visione... 8)

Offline olympia

*
5729
Re:VAR
« Risposta #318 il: 03 Gen 2018, 22:16 »
Chi di var gioisce, di var perisce . Vedi sinisa come se la prende quando si sente defraudato? Con la Lazio aveva detto che lui non parla mai degli arbitri. Un altro falsone pure lui. Contenta che li stanno sbattendo fuori dalla coppa

Online Daniela

*****
22443
Re:VAR
« Risposta #319 il: 03 Gen 2018, 22:20 »
Chi di var gioisce, di var perisce . Vedi sinisa come se la prende quando si sente defraudato? Con la Lazio aveva detto che lui non parla mai degli arbitri. Un altro falsone pure lui. Contenta che li stanno sbattendo fuori dalla coppa

Brava Olympia ;)

avevo dimenticato
Miha falso  :stop
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod