un giorno, un record.

0 Utenti e 27 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Lativm88

*
4320
un giorno, un record.
« il: 16 Nov 2014, 12:06 »
Liberamente ispirato da: Un minuto, una storia di bisiach, questa rubrica si propone di raccogliere tutti i record più assurdi dello sport. Compresi quelli inventati.


Re:un giorno, un record.
« Risposta #1 il: 16 Nov 2014, 13:29 »
Valgono anche i record morali?
 :asrm
Re:un giorno, un record.
« Risposta #2 il: 16 Nov 2014, 14:13 »
La as riomma è la prima squadra che mi è andata sui colleoni da quando mi sono svegliato stamattina. È record!

Offline Lativm88

*
4320
Re:un giorno, un record.
« Risposta #3 il: 16 Nov 2014, 19:02 »
Valgono anche i record morali?
 :asrm

Soprattutto.

Offline Lativm88

*
4320
Re:un giorno, un record.
« Risposta #4 il: 16 Nov 2014, 19:04 »
Valgono anche i record morali?
 :asrm

Soprattutto

Offline gobbo1971

*
322
Re:un giorno, un record.
« Risposta #5 il: 16 Nov 2014, 19:18 »
L'unica squadra ad aver vinto uno scudetto pur finendo a 17 punti dalla prima.

Offline m.m.

*****
1366
Re:un giorno, un record.
« Risposta #6 il: 16 Nov 2014, 23:29 »
Il record di oggi.

REPUBBLICA.IT (M. MONTI/M. PINCI) - Quando da queste parti si parlava asturiano, bastavano tre passaggi in fila per celebrare il modello del tiki-taka. Il calcio alla spagnola fatto di passaggi e tocchi rapidi, però, non fece le fortune della prima Roma americana. Dove fallì Luis Enrique, è invece riuscito Rudi Garcia: "Il possesso palla è fatto per trovare spazi per attaccare", ha dichiarato il francese a Roma Tv. Dopo un campionato di rodaggio, l'addio di Conte e la rivoluzione all'italiana del Napoli di Benitez, i giallorossi si sono presi di forza un primato che non porterà forse punti ma dà certamente l'idea di quanto sulla squadra giallorossa si senta la mano dell'allenatore e della sua impostazione tattica.

La regina della trama palla a terra, in serie A, è infatti la Roma. Nessuno in questa stagione riesce a tessere trame fitte come quelle dei giallorossi: 569 passaggi a partita in media, 46 più della Juventus che dominava questa speciale graduatoria nella scorsa stagione. Quasi cento più di Napoli e Inter, che pure erano state disegnate per tenere palla e giocarla nello spazio breve. Numeri che valgono anche il primato nell'ambita classifica del possesso palla: "Bisogna allargare il gioco e avere giocatori vicini per palleggiare e trovare spazi per attaccare. Gli inserimenti - ha spiegato l'allenatore francese - sono importanti per fare in modo che gli attaccanti restino in fase offensiva. Quando siamo tutti nella metà campo avversaria, perché tornare indietro per difendere?".

Dopo quasi un terzo di campionato i giallorossi mantengono il pallino del gioco più di tutte le altre squadre: per il 60% dei minuti di una partita, quasi due punti percentuali più dell'undici di Massimiliano Allegri, la palla passa per i piedi di Totti e compagni. Sei i romanisti che si sono segnalati nella speciale graduatoria dei giocatori in Serie A con la migliore percentuale di passaggi completati: Manolas (93,7%), Keita (93,6%), Yanga-Mbiwa (93,5%), Pjanic (91.7%), De Rossi (91,4%) e Ljajic (91,1%). Ovviamente statistiche simili non sarebbero possibili senza una precisione che sfiori la perfezione: addirittura l'88% dei passaggi effettuati dai calciatori della Roma va a buon fine, molti più di quelli delle inseguitrici (85 la Juve, 84,5 la Fiorentina, 84 Inter e Napoli).

Si accettano scommesse sul record di domani.

Offline m.m.

*****
1366
Re:un giorno, un record.
« Risposta #7 il: 16 Nov 2014, 23:32 »
Ci portiamo avanti col lavoro.

ASROMA.IT - All’Olimpico non si passa. L’italiano o lo straniero, parafrasando lo slogan di un vecchio striscione della curva Sud, non fa differenza. Non si passa perché in campionato in casa della Roma è dura vincere per qualsiasi squadra. Non solo, per gli avversari è complicato pure andare a segno e violare la porta difesa da De Sanctis o da Skorupski.  È la piacevole consuetudine da quando Rudi Garcia siede sulla panchina romanista. L’ultima sconfitta interna della Roma (e l’unica con la gestione tecnica del francese) risale alla scorsa stagione – penultima giornata – contro la Juventus: i bianconeri si imposero 1-0 con rete decisiva di Osvaldo. Quel gol risulta essere anche l’ultimo subito dai giallorossi tra le mura amiche.

Da allora, da quell’11 maggio 2014, ci sono quasi 200 giorni (188 per l’esattezza), sei gare giocate e 468 minuti disputati, recuperi compresi. In tanto tempo la Roma non ha più perso (né pareggiato) e non ha più incassato un gol. Non era mai capitato nella storia della Roma, dal 1927, di non prendere un gol in casa nelle prime sei giornate. Era già capitato, invece, di vincere e di non subire nel corso dell’anno in un’altra occasione, nel campionato 2007-2008 (6 partite tra la diciassettesima e la ventottesima giornata). A guidare la Roma c’era Luciano Spalletti e la squadra era in corsa per il tricolore che però si aggiudicò l’Inter proprio sul foto finish.

Tuttavia, il record assoluto di inviolabilità casalinga fu conseguito non all’Olimpico, ma a Campo Testaccio nel torneo 1935-1936: 7 match con i pali imbattuti difesi da Masetti, “il primo portiere”. Il 30 novembre contro l’Inter la Roma cercherà di eguagliare quella squadra che vantava Barbesino come allenatore e Bernardini come capitano.

Non passa lo straniero?
Il processo di rimozione collettiva dell'uno a sette è iniziato.
Re:un giorno, un record.
« Risposta #8 il: 16 Nov 2014, 23:37 »
da quando la classifica del possesso palla è ambita?

 :asrm

Offline Babu1975

*
5121
Re:un giorno, un record.
« Risposta #9 il: 17 Nov 2014, 08:33 »
La regina della trama palla a terra! Ahahah ma sparatevi! Ahahah

roma merda

Re:un giorno, un record.
« Risposta #10 il: 17 Nov 2014, 08:54 »
La as riomma è la prima squadra che mi è andata sui colleoni da quando mi sono svegliato stamattina. È record!


 :srm: :srm: :srm: :srm:
Re:un giorno, un record.
« Risposta #11 il: 17 Nov 2014, 10:19 »

Intanto oggi ar capitone je danno er premio Facchetti"Il bello del calcio". Non so se è recorde pure questo.

P.

Offline scintilla

*****
2378
Re:un giorno, un record.
« Risposta #12 il: 17 Nov 2014, 13:01 »
ROMA, 15 NOV - Sarà il Ds della Roma Walter Sabatini l'ospite del "Faccia a Faccia" de "Il Processo del lunedì" in onda lunedì prossimo dalle 22 su RaiSport 1.
Nessuno come lui. Dopo aver già battuto il record di terzini sinistri comprati in una sola sessione di mercato, iI tifosi giallorossi ora si aspettano che il DS riesca a battere anche il record relativo all'intera stagione sportiva affiancando uno o due nuovi terzini sinistro a Cole, Holebas ed Emanuelson.
Re:un giorno, un record.
« Risposta #13 il: 17 Nov 2014, 13:05 »
ROMA, 15 NOV - Sarà il Ds della Roma Walter Sabatini l'ospite del "Faccia a Faccia" de "Il Processo del lunedì" in onda lunedì prossimo dalle 22 su RaiSport 1.
Nessuno come lui. Dopo aver già battuto il record di terzini sinistri comprati in una sola sessione di mercato, iI tifosi giallorossi ora si aspettano che il DS riesca a battere anche il record relativo all'intera stagione sportiva affiancando uno o due nuovi terzini sinistro a Cole, Holebas ed Emanuelson.

 :o :o :o
Mi dispiace. Il record di terzini sinistri acquistati in una sola stagione è sempre stato il mio sogno e me lo portano via così.   :(  :S :ssl

P.
Re:un giorno, un record.
« Risposta #14 il: 17 Nov 2014, 14:32 »
Intanto oggi ar capitone je danno er premio Facchetti"Il bello del calcio". Non so se è recorde pure questo.

P.

Preso atto del "titty day" della gazzetta dello sporc, al corriere di triboria hanno reagito sportivamente ed in maniera esemplare... :lol:

Re:un giorno, un record.
« Risposta #15 il: 17 Nov 2014, 14:58 »
Il record di oggi.

REPUBBLICA.IT (M. MONTI/M. PINCI) - Quando da queste parti si parlava asturiano, bastavano tre passaggi in fila per celebrare il modello del tiki-taka. Il calcio alla spagnola fatto di passaggi e tocchi rapidi, però, non fece le fortune della prima Roma americana. Dove fallì Luis Enrique, è invece riuscito Rudi Garcia: "Il possesso palla è fatto per trovare spazi per attaccare", ha dichiarato il francese a Roma Tv. Dopo un campionato di rodaggio, l'addio di Conte e la rivoluzione all'italiana del Napoli di Benitez, i giallorossi si sono presi di forza un primato che non porterà forse punti ma dà certamente l'idea di quanto sulla squadra giallorossa si senta la mano dell'allenatore e della sua impostazione tattica.

La regina della trama palla a terra, in serie A, è infatti la Roma. Nessuno in questa stagione riesce a tessere trame fitte come quelle dei giallorossi: 569 passaggi a partita in media, 46 più della Juventus che dominava questa speciale graduatoria nella scorsa stagione. Quasi cento più di Napoli e Inter, che pure erano state disegnate per tenere palla e giocarla nello spazio breve. Numeri che valgono anche il primato nell'ambita classifica del possesso palla: "Bisogna allargare il gioco e avere giocatori vicini per palleggiare e trovare spazi per attaccare. Gli inserimenti - ha spiegato l'allenatore francese - sono importanti per fare in modo che gli attaccanti restino in fase offensiva. Quando siamo tutti nella metà campo avversaria, perché tornare indietro per difendere?".

Dopo quasi un terzo di campionato i giallorossi mantengono il pallino del gioco più di tutte le altre squadre: per il 60% dei minuti di una partita, quasi due punti percentuali più dell'undici di Massimiliano Allegri, la palla passa per i piedi di Totti e compagni. Sei i romanisti che si sono segnalati nella speciale graduatoria dei giocatori in Serie A con la migliore percentuale di passaggi completati: Manolas (93,7%), Keita (93,6%), Yanga-Mbiwa (93,5%), Pjanic (91.7%), De Rossi (91,4%) e Ljajic (91,1%). Ovviamente statistiche simili non sarebbero possibili senza una precisione che sfiori la perfezione: addirittura l'88% dei passaggi effettuati dai calciatori della Roma va a buon fine, molti più di quelli delle inseguitrici (85 la Juve, 84,5 la Fiorentina, 84 Inter e Napoli).

Si accettano scommesse sul record di domani.

Fosse la prima volta...

Offline JoePetrosino

*****
16376
Re:un giorno, un record.
« Risposta #16 il: 17 Nov 2014, 15:31 »
http://www.affaritaliani.it/sport/ilary-blasi-totti-111114.html

beh stanno in lotta pure per il cervo d'oro, o il piatto de lumache de platino...
fate voi...
Re:un giorno, un record.
« Risposta #17 il: 17 Nov 2014, 17:04 »
http://www.affaritaliani.it/sport/ilary-blasi-totti-111114.html

beh stanno in lotta pure per il cervo d'oro, o il piatto de lumache de platino...
fate voi...

C'è "Vento" di crisi?

P. 

Offline m.m.

*****
1366
Re:un giorno, un record.
« Risposta #18 il: 17 Nov 2014, 23:24 »
Appena smette, il fesso sarà accannato.
Dalla moglie e dagli sponzorz.
Lui lo sa e regge l'anima del pedatore colla dentiera.

Offline Jabot

*
1578
Re:un giorno, un record.
« Risposta #19 il: 18 Nov 2014, 09:19 »
Appena letta sulla rassegna stampa di oggi.

" Mentre Sabatini evoca «un Pallone d’oro alla carriera da istituire appositamente per lui»",  visto che non vincono un cazzo, i trofei se li assegnano da soli. Che carini che sono.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod