Autobus(copan).

0 Utenti e 23 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Autobus(copan).
« il: 19 Apr 2011, 21:00 »
Sono uno sfruttatore seriale del mezzo pubblico. Partiamo da questo presupposto. Ergo ne ho viste di cotte e di crude. Ma quella di oggi, oggettivamente le supera tutte.

Dunque.
Salgo sul 128 alle ore 18 e 35 minutopiuminutomeno, e in un posto quasi al centro dell'autobus c'era seduta una signora bionda vestita di nero. Fin qui tutto bene, e se vogliamo anche esteticamente gradevole. Il problema serio, è che, la signora in questione era, sostanzialmente la nemesi di Zdenek Zeman. Era impegnata in una conversazione fondamentale, a quanto pare per il suo modus vivendi, con una operatrice Vodafone. L'argomento era una vantaggiosissima tariffa ad un centesimo al minuto verso un dato numero scelto dalla cliente. La spiegazione e la trattativa tra la cliente e l'operatrice, dura un numero di minuti compreso tra zero ed infinito, dopodichè, si interrompe.
A quel punto, i di me padiglioni auricolari, sperano che la furia ablativa della signora si plachi. E invece: No.
A quel punto telefona alla persona che probabilmente usufruirà insieme a lei della vantaggiosissima tariffa, chiamandola ripetutamente "Amore, Tesoro" (Salsiccia e pomodoro no, che fa troppo old style).
Chiude anche questa conversazione, e ne riapre immediatamente un'altra con ennesimo sconosciuto ascoltatore, raccontando che la figlia in inglese viaggia tra l'8 e mezzo ed il nove e che l'insegnante ha detto che è timida ma anche vivace. (Veltroni mode on).
E uno dice: Effinita.
Ma manco per niente, perchè all'improvviso comincia una salva interminabile di telefonate a persone varie ed eventuali apostrofate sempre e comunque con "Amore Tesoro parliamo ad un centesimo".
Io, che avevo capito che la tariffa valeva per un solo numero, rimango basito.
Ma rimango anche basito dalla quantità di esseri umani che circondano la Mata Hari di Via Calzecchi Onesti.
Mentre io sono intento in tutte queste considerazioni, e sono in piedi, una signora davanti a me, affonda il suo tacco 10 nelle mie Nike nere, causandomi, credo la recisione di un nervo.
Una bella seratina.
Smadonno internamente e poi vado a porre nuovamente l'attenzione sulla Mata Hari di cui sopra.
Sta ancora parlando al telefono.
Nel mentre una signora scende dall'autobus e mi lascia il suo posto.
Io mi siedo e cerco, di farmi gli affari miei. A quel punto scoppia il dramma.
Mata Hari, scopre con l'arrivo di un messaggio, che la tariffa non può essere attivata per motivi non meglio precisati.
A quel punto richiama la Vodafone.
E io comincio a pensare seriamente che la sola soluzione, sia il rigorepaaroma.
Cominciano altri minuti di interminabili fiumi di parole, che manco i Jalisse.
Dopodichè, un'Epifania.
La signora arriva alla sua fermata e scende, stranamente ancora parlando al telefono.
Mi lascerà un ricordo bellissimo.
Ma soprattutto un gran mal di testa e mal di stomaco.
Il 128. Il primo esempio di autobus(copan).


 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod