Figlie.

0 Utenti e 8 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Dissi

*****
18209
Re:Figlie.
« Risposta #20 il: 16 Nov 2020, 15:14 »
Magari se ne vanno de casa per la musica.

Devo dire che con mia figlia uno dei punti di contatto rimane la musica. ci siamo fatti un sacco di concerti insieme (pearl jam/eddie vedder, guns n roses più altra roba da VDM) e 'ste cose mi mancano tanto
Re:Figlie.
« Risposta #21 il: 16 Nov 2020, 15:17 »
"E la sera tra poco uscirai, quelle sere non dormirò mai".
Re:Figlie.
« Risposta #22 il: 16 Nov 2020, 15:27 »
Magari se ne vanno de casa per la musica.

I miei so piccoletti ancora, anche se il grande ne fa 10 a gennaio e qualche gustarello musicale comincia ad averlo.

La mia collezione di dischi con Led Zeppelin, Black Sabbath, Guns N' Roses e quant'altro è a loro disposizione nella libreria in corridoio comunque. Mi preoccupa solo che in casa, fra Alexe e smartphone, non c'è più nulla in grado di leggerli quei dischi.

Offline FatDanny

*****
19770
Re:Figlie.
« Risposta #23 il: 16 Nov 2020, 15:45 »
Non posso parlare in qualità di padre, visto che non lo sono.
Ma posso parlare in qualità di figlio ormai piuttosto grandicello (ma forse voi in qualità de VDM non ve lo ricordate).
Quella sensazione di nostalgia verso un rapporto che non c'è più e, per certi versi, di persone che non siamo più ce l'hanno pure i figli.
Magari è una canzone, magari è un sapore, in qualche modo è un ricordo.
E ti ritrovi a rimpiangere il tempo che ti ha portato altrove prima di realizzare che non poteva essere altrimenti. O a pensare che devi in qualche modo recuperarlo, prima di rituffarti nel tempo della quotidianità presente.

Quel magone è per certi versi condiviso. Magari meno presente come quantità, ma condiviso.
Anche quando progettiamo assieme all'architetto e al direttore dell'ospizio il vostro futuro.
 :p
Re:Figlie.
« Risposta #24 il: 16 Nov 2020, 15:56 »
ça va sans dire.
Devo dire che, in più, per me c'é stata anche la problematica di avere un background profondamente maschile. Nel senso che avendo avuto solo fratelli, e quasi solo cugini, di fronte a mia figlia, alla sua nascita/crescita ero profondamente neofita. Un territorio assolutamente inesplorato. E ancora oggi é cosi.
Ma é anche vero che cerco di migliorare, oggi, 17 anni dopo, la posizione geografica e gli orari di apertura e chiusura di ogni negozio di Sephora nell'Europa occidentale non ha più segreti.

Re:Figlie.
« Risposta #25 il: 16 Nov 2020, 15:57 »
Consiglio Baby su Netflix.
Ve leva l'ansia  :p

Offline pan

*
2670
Re:Figlie.
« Risposta #26 il: 16 Nov 2020, 15:58 »
ma sì, infatti è una cosa naturale (e così rispondo pure a ES) per questo ho detto che poi "razionalizzo e passa". è quella nostalgia sorella del tempo andato, come quando si mitizza l'adolescenza, il liceo... è volere riafferrrare qualcosa che sfugge dai ricordi, messo male a fuoco. ma ES, è un divenire, un giorno avrai nostalgia di lei che in macchina ti ha tenuto il muso o delle loro buffe ribellioni nel non farvi entrare in camera.
Re:Figlie.
« Risposta #27 il: 16 Nov 2020, 16:01 »
Consiglio Baby su Netflix.
Ve leva l'ansia  :p

Se l'é visto da sola.
Devo dire che mia figlia ha un lato "Wednesday Addams" che mi lascia sempre perplesso.
E' capace di guardare i film di horror più inimmaginabili senza battere ciglio allora che io e la madre ci nascondiamo il naso sotto le coperte già con "Josephine Angelo custode".
Re:Figlie.
« Risposta #28 il: 16 Nov 2020, 16:32 »
il giorno in cui è nata la mia primogenita ho realizzato in un lampo l'amore che un genitore prova per la figlia, amore che secondo me nel verso opposto è differente. Credo che la miglior cosa da fare è metterle in equilibrio nel miglior modo possibile, poi lasciarle andare e anche cadere da sole andando contro il nostro istinto.
Re:Figlie.
« Risposta #29 il: 16 Nov 2020, 16:52 »
Se l'é visto da sola.
Devo dire che mia figlia ha un lato "Wednesday Addams" che mi lascia sempre perplesso.
E' capace di guardare i film di horror più inimmaginabili senza battere ciglio allora che io e la madre ci nascondiamo il naso sotto le coperte già con "Josephine Angelo custode".
Magari perché questa assenza di empatia con il terrore fonda sulla certezza di essere amata e protetta. Anche se non è consapevole. E' una bella cosa, Italic, per un genitore. I grugniti no, ma l'adolescenza è una fase davvero tosta.

Sono andata via da casa mia all'età di sedici anni. La donna che ci ha cresciuti, me e i miei fratelli, era rimasta sola e la solitudine le faceva male. Così, armi e bagagli, con la benedizione dei miei per la sicurezza del contesto, andai via. La malinconia di mio papà l'ho avuta per tutta la vita. E lui di me.
ES, al netto della diversità dei rapporti padre-figlia che sono sacrosanti e personali, una figlia la mano non la lascia mai veramente. Non si smette mai di essere figli. E' solo che si cambia, fa parte della crescita, fa parte della conquista di un proprio posto nel mondo. Fa parte del tributo di una figlia a un padre dimostrargli nei fatti che ha fatto un buon lavoro, perché le ha insegnato a stare in piedi da sola.
Il distacco è sempre un dolore reciproco. Purtroppo però è un dolore necessario.
Viva i papà.
Sulle mamme, mi riservo di intervenire quando sarà aperto un topic apposito che andrà deserto, vista la percentuale bulgara di maschi su Lazionet. O forse no, chissà.

Offline ES

*****
16013
Re:Figlie.
« Risposta #30 il: 16 Nov 2020, 23:28 »
Grazie per il vostro contributo.
🥰

Offline TomYorke

*****
10219
Re:Figlie.
« Risposta #31 il: 17 Nov 2020, 18:32 »
Intervengo solo per dire che mia figlia non fa altro che ascoltare baby k.
Ma magari se ne annasse de casa guarda

Online Tarallo

*****
96505
Re:Figlie.
« Risposta #32 il: 17 Nov 2020, 18:34 »
Ma magari se ne annasse de casa guarda

Ne parlavo proprio oggi con un amico che ha 3 maschi fra i 9 e 14 anni.
Non vedere l'ora che se ne vadano, per estremizzare, e' una fase che passano tutti i genitori.
Finché non arriva il momento. :( :S

Offline TomYorke

*****
10219
Re:Figlie.
« Risposta #33 il: 17 Nov 2020, 18:46 »
Ne parlavo proprio oggi con un amico che ha 3 maschi fra i 9 e 14 anni.
Non vedere l'ora che se ne vadano, per estremizzare, e' una fase che passano tutti i genitori.
Finché non arriva il momento. :( :S

Ma figurati, scherzavo.
Sai però una cosa, in fin dei conti sono anche curioso di scoprire la persona che sarò io quando accadrà sta cosa.
Non so se mi spiego.

Online Tarallo

*****
96505
Re:Figlie.
« Risposta #34 il: 17 Nov 2020, 18:55 »
Ma figurati, scherzavo.
Sai però una cosa, in fin dei conti sono anche curioso di scoprire la persona che sarò io quando accadrà sta cosa.
Non so se mi spiego.

Avoja.
E c'e' la curiosità di scoprire che persone sono loro senza di noi.

Alla fine, quindi, tuttapposto  :)
Re:Figlie.
« Risposta #35 il: 17 Nov 2020, 20:16 »
Fatemi capire .

Ma voi vivete ancora a casa dei genitori ?

O siete stati cacciati ?

 :p

il giorno in cui è nata la mia primogenita ho realizzato in un lampo l'amore che un genitore prova per la figlia, amore che secondo me nel verso opposto è differente. Credo che la miglior cosa da fare è metterle in equilibrio nel miglior modo possibile, poi lasciarle andare e anche cadere da sole andando contro il nostro istinto.

L'istinto di protezione ed in fondo quello di prevaricazione  degli uomini vs le donne .

Parlo in generale .

Non punto il dito contro nessuno .

Ma io , ripeto io , sto vivendo meglio questa fase della loro vita che quando erano piccole ed indifese .

E la cosa mi piace .

Offline Palo

*****
11651
Re:Figlie.
« Risposta #36 il: 18 Nov 2020, 07:16 »
Quello grande mi ha telefonato ieri per farsi regalare delle immagini stock da mettere sul sito del matrimonio (no commenti, per favore).


La figlia, che mi telefona tutte le mattine alle 8:30 mentre va verso lavoro, tra sei giorni va a “rogitare”.


Il piccolo (28 anni l’altro ieri) è uscito di casa 9 giorni fa per andare in un posto (Montreuil) dove vive la sua ragazza e dove è certo di trovare lavoro in qualche studio di architettura meglio retribuito di quelli dove, qui a Milano, lavora da schiavo, a ritenuta d acconto per un netto non proprio altissimo.

Magari poi, si lascia con “Maria” (nome di fantasia), si trova una squadra amatoriale di rugby (gioca flancker), conosce la figlia di un italiano anche lui emigrato in Francia che gioca a rugby e gli sistema casa

Offline Palo

*****
11651
Re:Figlie.
« Risposta #37 il: 18 Nov 2020, 07:19 »
Musicalmente mi facevano cacare, ma i testi mi hanno devastato: “Avrai” di Baglioni (d’accordo con tarallo) e “T’innamorerai” di Masini.

Online Tarallo

*****
96505
Re:Figlie.
« Risposta #38 il: 18 Nov 2020, 07:33 »
OT
Un amico mi regalò un CD di un album doppio di Baglioni quando vivevo in America, pre-streaming. Un annetto dopo decisi di ascoltarlo. "Oltre", un album eccellente con almeno 3 o 4 gemme dentro (anche 3 o 4 cacate), mi sorprese molto positivamente e mi fece scoprire che Baglioni in realtà è un musicista di talento. Ai tempi del Led Zeppelin lui faceva passerotto non andare via, te credo che c'è un po' di prevenzione.
EOT

Online Gulp

*****
10147
Re:Figlie.
« Risposta #39 il: 18 Nov 2020, 09:13 »
Quello grande mi ha telefonato ieri per farsi regalare delle immagini stock da mettere sul sito del matrimonio (no commenti, per favore).

:lol:
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod