Figlie.

0 Utenti e 21 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ES

*****
15993
Figlie.
« il: 15 Nov 2020, 02:51 »
Quando ti lasciano la mano.


Parliamone.





Offline Ranxerox

*****
11148
Re:Figlie.
« Risposta #1 il: 15 Nov 2020, 06:43 »
E semina i figli nel mondo perché tanto è del mondo che sono i figli, i figli...

Offline LuloFr

*
1620
Re:Figlie.
« Risposta #2 il: 15 Nov 2020, 17:16 »
‘sta canzone mi ha fatto ripensare ad una mia ex matta come un cavallo...
Che brividi...

Offline turco

*****
2646
Re:Figlie.
« Risposta #3 il: 16 Nov 2020, 11:56 »
Re:Figlie.
« Risposta #4 il: 16 Nov 2020, 12:20 »
No, vabbè qui sfondi na porta girevole e me scappa più di una lacrimuccia.

Ti dico solo che questa canzone non riesco più ad ascoltarla da quando mi è nata la prima figlia.
L'ultima volta è partita a tradimento in radio in macchina mi sono venuti due occhi gonfi non riuscivo più a guidare.

Sull'argomento sono il più debole di tutti, per loro mi viene un cuore di panna che alla Algida non l'hanno mai visto.

Se scrivo ancora inondo la tastiera.....
Re:Figlie.
« Risposta #5 il: 16 Nov 2020, 12:34 »
Una se ne sta andando per conto suo .

L'altra lo farà appena possibile .

Felice che siano felici .

Il resto , e soprattutto io , non conta un catso .

Gli ho sempre insegnato ad essere libere ed indipendenti .

Spero solo di non piangere mai per loro .
Re:Figlie.
« Risposta #6 il: 16 Nov 2020, 12:56 »
Una se ne sta andando per conto suo .

L'altra lo farà appena possibile .

Felice che siano felici .

Il resto , e soprattutto io , non conta un catso .

Gli ho sempre insegnato ad essere libere ed indipendenti .

Spero solo di non piangere mai per loro .

Vederle andar via sarà una prova durissima per me.
Già ce penso adesso con 20 anni di anticipo.

Offline Tarallo

*****
96463
Re:Figlie.
« Risposta #7 il: 16 Nov 2020, 12:56 »
Pure quando vanno via i maschi non è facile :(

Offline Dissi

*****
18202
Re:Figlie.
« Risposta #8 il: 16 Nov 2020, 13:25 »
La mia è andata via a 19 anni, fa male  :s
Re:Figlie.
« Risposta #9 il: 16 Nov 2020, 13:31 »
Pure quando vanno via i maschi non è facile :(

Ti si stacca un pezzo di cuore, indipendentemente dal sesso del figlio.  :((

Online Rorschach

*****
10685
Re:Figlie.
« Risposta #10 il: 16 Nov 2020, 13:54 »
Io quando mia figlia andrà a convivere penso di regalarle un armadio con il doppiofondo, dove andrei ad installarmi.
Vabbè, ha ancora 6 anni, c'è tempo...
Re:Figlie.
« Risposta #11 il: 16 Nov 2020, 14:18 »
Io c'ho i maschi ma penso sarà la stessa cosa. :beer:
Re:Figlie.
« Risposta #12 il: 16 Nov 2020, 14:36 »
Ma poi ndo devono anda'? a casa c'è tutto.

Offline pan

*
2670
Re:Figlie.
« Risposta #13 il: 16 Nov 2020, 14:41 »
è sempre uno struggimento. a volte viene pure pensando a quando il figlio era neonato/bimbino e ti dici vabbè è normale, era tenero e dolce... nono, mancano proprio quelle fattezze, quella voce, quella giornata... come se fosse una persona diversa e tu non sai dove sia finita. una nostalgia che fa male. poi razionalizzi, ti dici che cacchio stai a pensà, eccolo è qui, e passa.
Re:Figlie.
« Risposta #14 il: 16 Nov 2020, 14:55 »
bah, io deve dire che la nostalgia per quando era una bamboletta alta mezzo metro che appena mi vedeva sorrideva da mo che ce l'ho.
Manco c'ha avuto bisogno di andarsene da casa.
Le é bastato trasformarsi in una diciassettenne che grugnisce (non credo grugnisca veramente, ma é più che altro una forma onomatopeica francese che sta per l'italianissimo "chevvvoi ?") appena metto piede nella sua stanza senza aver bussato alla porta in ginocchio e averla preventivamente informata, con sufficiente anticipo (Una o due settimane prima, non di meno), della ragione della mia bizzarra volontà di entrare nella sua stanza.
Quando l'ingresso mi é concesso, cosa che accade di rado, devo assolutamente fare attenzione a non guardare per terra, o per aria, o di lato, e, cosa ancora più inaudita, sollevare obiezioni sul terribile terremoto che sembra aver colpito la sua stanza, con epicentro il suo guardaroba e risparmiato il resto dell'appartamento, via, quartiere, città, paese e continente. E perché i media non ne abbiano parlato.
Ora non so cosa possa succedere il giorno che mi si presentasse con un ragazzetto a casa.
Il mio terrore é che arrivi prima con un architetto che prenderebbe le misure della stanza da letto mia e della madre per farci un saloncino e al contempo mostrarmi una bella brochure di un'ospizio che accetta genitori appena appena cinquantenni.
Hai voglia poi ad ascoltare Celentano.
Re:Figlie.
« Risposta #15 il: 16 Nov 2020, 14:56 »
No, vabbè qui sfondi na porta girevole e me scappa più di una lacrimuccia.

Ti dico solo che questa canzone non riesco più ad ascoltarla da quando mi è nata la prima figlia.
L'ultima volta è partita a tradimento in radio in macchina mi sono venuti due occhi gonfi non riuscivo più a guidare.

Sull'argomento sono il più debole di tutti, per loro mi viene un cuore di panna che alla Algida non l'hanno mai visto.

Se scrivo ancora inondo la tastiera.....

Ecco, per esempio io "Avrai" di Baglioni riesco ad ascoltarla fino ad un certo punto.

Offline Tarallo

*****
96463
Re:Figlie.
« Risposta #16 il: 16 Nov 2020, 15:01 »
Ecco, per esempio io "Avrai" di Baglioni riesco ad ascoltarla fino ad un certo punto.

Pure a me questa me sventra.

Online vaz

*****
44193
Re:Figlie.
« Risposta #17 il: 16 Nov 2020, 15:07 »
Magari se ne vanno de casa per la musica.

Offline Tarallo

*****
96463
Re:Figlie.
« Risposta #18 il: 16 Nov 2020, 15:10 »
Magari se ne vanno de casa per la musica.

Argomento non facile quanto tu creda.

Ovviamente sentono quello che dicono loro, roba che io manco riconoscerei come musica, spesso. Poi li sorprendi a sentire una cosa in camera loro che avevano sentito in macchina con te. E ti sorprendi a scaricare roba loro che trovi bella.

Basta avere una mentalità aperta, cose che spesso gli scassacazzi musicali come te non hanno  :stop :=))

Offline ES

*****
15993
Re:Figlie.
« Risposta #19 il: 16 Nov 2020, 15:11 »
è sempre uno struggimento. a volte viene pure pensando a quando il figlio era neonato/bimbino e ti dici vabbè è normale, era tenero e dolce... nono, mancano proprio quelle fattezze, quella voce, quella giornata... come se fosse una persona diversa e tu non sai dove sia finita. una nostalgia che fa male. poi razionalizzi, ti dici che cacchio stai a pensà, eccolo è qui, e passa.

Sabato la riaccompagnavo dalla madre.

Aveva le paturnie.
Parlava poco.
Io a voglia a dirle: "siamo squadra, sai quanto è importante ci diciamo tutto, un figlio deve avere i riferimenti, il papà rifugio, etc.etc. bla bla bla".
Non le andava di parlare, di raccontarsi, come faceva da piccola.
È in questi momenti che senti dentro quella manina che se ne va.
Che pensi a quando la alzavi con un braccio.
Ti passano anni di ricordi in un momento, e sai che quella figlia non c'è più.
Cazzo.
È terribile.
E io davvero, mi separai aveva 8 anni, ho rinunciato a tutto per lei.
Non certo il classico papà separato.
Tutti i weekend con me, tutte le feste, Natale Pasqua, 3 mesi ogni estate.
Zero vita sociale, e questo l'ho fatto con la massima gioia.
Un bellissimo rapporto, molto profondo, che ancora c'è, pur nascosto dalla sua età.

P.s. quella canzone, così semplice, quasi banale, ogni volta che la ascolto un ovo sodo nello stomaco, e i lacrimoni.



Ho titolato figlie, e non figli in genere, perché è vero, tutto è uguale.
Ma le figlie, essendo donne, hanno quella profondità, quella sensibilità, che le rende così meravigliosamente complicate e complici.
Un figlio che ti lascia la mano ti apre un buco nel cuore, su cui a voglia a ragionarci sopra, il buco rimane.
Una figlia potrebbe addirittura sconvolgerti dentro.
Ma non ho figli maschi, sono decisamente di parte...

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod