I giochi di oggi

0 Utenti e 7 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline white-blu

*
16713
I giochi di oggi
« il: 08 Mar 2013, 07:27 »
Not a valid youtube URL




Re:I giochi di oggi
« Risposta #1 il: 08 Mar 2013, 13:53 »
forse non c'entra nulla, ma è impressionante quante persone all'interno o nei pressi delle tabaccherie grattano (e non vincono...). Il tempo di attendere la stampa di un bollo ( da 14,62, per la cronaca) e tre persone sono entrate e tre persone hanno comprato dei biglietti  spendendo mediamente 10 euro ( grazie a me che ho abbassato la media)  :x

Offline Rorschach

*****
10305
Re:I giochi di oggi
« Risposta #2 il: 08 Mar 2013, 14:04 »
forse non c'entra nulla, ma è impressionante quante persone all'interno o nei pressi delle tabaccherie grattano (e non vincono...). Il tempo di attendere la stampa di un bollo ( da 14,62, per la cronaca) e tre persone sono entrate e tre persone hanno comprato dei biglietti  spendendo mediamente 10 euro ( grazie a me che ho abbassato la media)  :x

Non è esattissimo.

Il payout (ovvero la parte di ricavo che torna all'acquirente sotto forma di vincita) che torna al giocatore è mediamente pari al 73% (ogni 100 euro giocati ne rivinco 73).

La 'furbata' è aver optato per molte vincite piccoline, che di fatto ottengono il risultato di far acquistare al giocatore un'altra schedina (se vinco il prezzo del biglietto non chiedo indietro i soldi, ma piuttosto compro un altro biglietto).

Certo, vedere persone intestardirsi sul G&V fa abbastanza impressione.

Offline vagabond

*
9396
Re:I giochi di oggi
« Risposta #3 il: 22 Apr 2013, 17:28 »
quanto è vero...
Re:I giochi di oggi
« Risposta #4 il: 06 Mag 2013, 21:06 »
Faccio una premessa; sono un assiduo, anzi drogato, giocatore di videogames.

La voce del video in questione racconta con ironia quanto di più vero ci possa essere. Mi soffermo su tre punti; 1: La difficoltà di ogni gioco si è abbassata notevolmente per vari fattori. Ogni giocatore esperto o non, deve avere la possibilità di giocare a questo o quel gioco senza impazzire più di tanto, il gioco deve essere fluido, non ci devono essere intoppi. Le case produttrici non si possono permettere di far "annoiare" l'utente medio, il gioco deve essere finito senza molti sforzi, senza "arrovellarsi il gulliver".  2: La Durata di questa ventata generazionale si è ristretta notevolmente, oltre al fatto che per ogni gioco ci sono tutorial sparsi per il web, questo rende modo di finirlo anche in poche ore... (divertimento?) sono troppo facili allora di conseguenza si terminano in brevissimo tempo, anche se ci penso bene noto che prima un gioco usciva dopo vari anni, il videogiocatore aveva tutto il tempo per passare ore,mesi,anni con il suo amato gioco, condividendo risate e scazzi vari, da solo o in compagnia di amici, per poi dopo vari smadonnamenti finirlo ed essere fieri. Invece oggi, anche i giochi più rappresentativi, escono con una frequenza allarmante, ad esempio: mw2 2009 - black ops 2010 - mw3 2011  -black ops 2012, stesso gioco nomi differenti con uscita ogni anno... (non è lo stesso gioco??? hanno storie differenti??? e poi aumento la grafica????) oppure è un trucco per avere un introito ogni anno??? (durata campagna/storia circa 7ore......CIRCA 7 ORE). 3: L'originalità di questi nuovi videogames è pari a zero, come ci racconta il video nintendo, sony, microsoft oltre alla questione del sensore di movimento... anche le case produttrici adoperano la stessa filosofia: sondano che in quel determinato gioco piace una determinata mappa di gioco online, una arma specifica, una modalità in particolare (ad esempio le classi nei sparattutto e non solo) in questo caso si copiano e livellano il gameplay. Sono oramai tutti simili e tutti snaturati ( che senso ha modificare il gameplay di un gioco a caso come Resident Evil nato nel 1996 come Survival horror e farlo diventare un fps-action ????)

Come da video... GENERAZIONE DI GIOCHI DI MERDA!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod