Era il 1972

0 Utenti e 5 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Palo

*****
11795
Era il 1972
« il: 22 Ott 2017, 09:34 »
Lazio neo-promossa in serie A. Una campagna acquisti numericamente sontuosa ma avevamo rinunciato ad uno dei gioielli in attacco, Peppiniello Massa (r.i.p.), per prendere una serie di (oggi li definiremmo) carneadi. L’unico noto era quel biondo che aveva fatto bene a Foggia con Maestrelli, rececconi (chi lo sapeva come si scrivesse) ma i pezzi buoni di quel Foggia erano altri ... Bigon, Saltutti, quelli sì.

Poi andò che si cominciò benino, ... poi meglio ... poi meglio ancora ... e poi ci sembrava di vivere in un bel sogno dal quale, prima o poi ci saremmo dovuti svegliare. Quando ci svegliammo, però, erano passati un paio di anni e, in bacheca, c’era qualcosa di nuovo e “mai visto”fino ad allora.


aventiniano

aventiniano

Re:Era il 1972
« Risposta #1 il: 22 Ott 2017, 09:42 »
Raccontaci ancora, Palo, ché al 1972 i miei ricordi non arrivano (figuriamoci quelli del netter medio).
Come andarono i derby quell'anno? E le partite con le strisciate?
Re:Era il 1972
« Risposta #2 il: 22 Ott 2017, 09:46 »
Lazio neo-promossa in serie A. Una campagna acquisti numericamente sontuosa ma avevamo rinunciato ad uno dei gioielli in attacco, Peppiniello Massa (r.i.p.), per prendere una serie di (oggi li definiremmo) carneadi. L’unico noto era quel biondo che aveva fatto bene a Foggia con Maestrelli, rececconi (chi lo sapeva come si scrivesse) ma i pezzi buoni di quel Foggia erano altri ... Bigon, Saltutti, quelli sì.

Poi andò che si cominciò benino, ... poi meglio ... poi meglio ancora ... e poi ci sembrava di vivere in un bel sogno dal quale, prima o poi ci saremmo dovuti svegliare. Quando ci svegliammo, però, erano passati un paio di anni e, in bacheca, c’era qualcosa di nuovo e “mai visto”fino ad allora.

...avevo 10 anni, i ricordi sono a volte nebbiosi...ma vedo molte analogie...

Offline fiord

*
5562
Re:Era il 1972
« Risposta #3 il: 22 Ott 2017, 09:57 »
Lazio Cagliari andò così:


Autogoal di Pulici e goal vittoria di Chinaglia al 90'

Offline Omar65

*****
7046
Re:Era il 1972
« Risposta #4 il: 22 Ott 2017, 10:15 »
Raccontaci ancora, Palo, ché al 1972 i miei ricordi non arrivano (figuriamoci quelli del netter medio).
Come andarono i derby quell'anno? E le partite con le strisciate?

Vado a memoria, poi Palo semmai  confermerà, ma per il 74, al 72 non ci arrivo.

I derby si vinsero tutti e due. Ricordo un Lazio Juve 3-1 che ci consegnò di fatto lo scudetto. Venivamo se non ricordo male da un'inattesa sconfitta a Genova con la Samp.
Due rigori ai gobbi (uno parato da Pulici) e uno a noi.
Ricordo anche un Lazio Milan 1-0 con gol all'ultimo minuto di Re Cecconi, ma forse era l'anno prima.
Avevo 9 anni, che pretendete...
 :)

Offline zimmer

*
1518
Re:Era il 1972
« Risposta #5 il: 22 Ott 2017, 10:21 »
Raccontaci ancora, Palo, ché al 1972 i miei ricordi non arrivano (figuriamoci quelli del netter medio).
Come andarono i derby quell'anno? E le partite con le strisciate?
Mi permetto di farlo io anche se la memoria potrebbe ingannarmi.

Derby che te lo dico a fa  :D entrambi :asrm  :since

Inter un incubo entrambe perse
Juve travolta a Roma
Milan battuto a Pasqua
Ero piccoletto in viaggio in Sicilia e ricordo queste strade e piaźzette vuote era il primo pomeriggio di sabato Santo o domenica e io cercavo di capire il risultato dalle radio che provenivano dalle finestre aperte. Poi mi sembra il gol del 2-1 per noi è io che correvo come un pazzo per questa piazza vuota. Non so in che paesino fossimo
Re:Era il 1972
« Risposta #6 il: 22 Ott 2017, 10:40 »
Mi permetto di farlo io anche se la memoria potrebbe ingannarmi.

Derby che te lo dico a fa  :D entrambi :asrm  :since

Inter un incubo entrambe perse
Juve travolta a Roma
Milan battuto a Pasqua
Ero piccoletto in viaggio in Sicilia e ricordo queste strade e piaźzette vuote era il primo pomeriggio di sabato Santo o domenica e io cercavo di capire il risultato dalle radio che provenivano dalle finestre aperte. Poi mi sembra il gol del 2-1 per noi è io che correvo come un pazzo per questa piazza vuota. Non so in che paesino fossimo
se ti riferisci al 72/73 a milano con l'inter, pareggiammo 1 a 1, la ricordo benissimo perché pur avendo 10 anni fu la prima volta che mio padre mi porto' in trasferta.
 Partita RUBATA (e come te sbagli.. ) con boninsegna che segna un clamoroso gol in tuffo con la mano, visibilissimo anche dagli spalti, pareggiando il precedente gol del vcantaggio di chinaglia.
Re:Era il 1972
« Risposta #7 il: 22 Ott 2017, 11:25 »


Re:Era il 1972
« Risposta #8 il: 22 Ott 2017, 11:31 »
[quote author=Palo link=topic=30862.msg2759536#msg2759536 date=1508657670

Poi andò che si cominciò benino, ... poi meglio ... poi meglio ancora ... e poi ci sembrava di vivere in un bel sogno dal quale, prima o poi ci saremmo dovuti svegliare. Quando ci svegliammo, però, erano passati un paio di anni e, in bacheca, c’era qualcosa di nuovo e “mai visto”fino ad allora.
[/quote]
Forse il senso profondo del topic sta in queste parole, se le vogliamo collegare con quello che sta succedendo oggi. Io nel 1972 avevo 13 anni e a quell'età le cose si vivono con una intensità emotiva che poi nella vita non ti ricapita mai più. Quegli anni, quelle partite ce li ho stampati nel cuore e (per quanto il tempo mi consente) nella memoria. Ma sapete qual è la cosa che più mi è rimasta? L'emozione pulita e innocente che provavamo come tifosi, indipendentemente dall'età anagrafica, di una cosa nuova e mai vista. Tutto ci sembrava meraviglioso, come se stessimo scrivendo una saga, una leggenda, pure Mike Bongiorno che metteva la Lazio fra le materie di Rischiatutto.. Oggi abbiamo una grande squadra e non ce la godiamo, pare che non riusciamo a esserne felici, basta una partita sottotono e piombiamo nella paranoia, ci scanniamo fra noi per niente. Ma nel 1972 mica giocavamo  tutte le partite alla grande...

Io a volte penso, come tifoso, di aver avuto una fortuna sfacciata a poter vivere cosi pienamente e intensamente quegli anni. Vorrei riuscire a condividerli meglio per spiegare quanto cavolo siamo stati felici.

Re:Era il 1972
« Risposta #9 il: 22 Ott 2017, 11:52 »

Offline zimmer

*
1518
Re:Era il 1972
« Risposta #10 il: 22 Ott 2017, 12:08 »
se ti riferisci al 72/73 a milano con l'inter, pareggiammo 1 a 1, la ricordo benissimo perché pur avendo 10 anni fu la prima volta che mio padre mi porto' in trasferta.
 Partita RUBATA (e come te sbagli.. ) con boninsegna che segna un clamoroso gol in tuffo con la mano, visibilissimo anche dagli spalti, pareggiando il precedente gol del vcantaggio di chinaglia.
Sicuramente sbaglio, ma ricordo che in quel triennio ogni volta che si incontravano l'inter e il toro, per me era un incubo. Nonostante fossimo veramente forti ne uscivamo delusi. Forse è per questo che me le ricordo tutte sconfitte. Poi faccio anche confusione tra gli anni.
Certo adesso che me lo dici ho messo a fuoco quella partita con l'inter: seppi il risultato al ritorno da una uscita con i lupetti da una mia vecchia zia :-)

Offline PARISsn

*****
13012
Re:Era il 1972
« Risposta #11 il: 22 Ott 2017, 12:13 »
Lazio Cagliari andò così:


Autogoal di Pulici e goal vittoria di Chinaglia al 90'

ero in curva sud strapiena...mio padre era rimasto in piedi in alto e mi aveva trovato posto in mezzo a degli sconosciuti ma fratelli laziali che si erano stretti un pochino per far sedere almeno me bambino....non ho ancora visto il filmato ma nei miei ricordi c'e un cross rasoterra e Chinaglia che  in scivolata la butta dentro all' ultimo minuto...me so ritrovato a ballonzolare per aria !! avevo 10 anni.... :p
Re:Era il 1972
« Risposta #12 il: 22 Ott 2017, 12:59 »
Lo scudetto lo dovevamo vincere nel '72-'73 e l'avremmo vinto, se le cose cose fossero andate pulite. Lo snodo decisivo fu lo scontro diretto col Milan all'Olimpico, il giorno di Pasqua (o forse il giorno prima, dovrei controllare Lazio wiki) dove vincemmo 2-1 con quel famoso gol nel secondo tempo annullato al Milan da Lo Bello per un fuorigioco che forse era e forse non era (per me c'era eccome). Ma quel Milan di Rocco era una macchina da guerra, una squadra fortissima, batterli fu un miracolo del calcio, oltretutto nel primo tempo li avevamo messi sotto di brutto, cosa che fino a quel momento in campionato nessun'altra squadra aveva mai fatto. Alla fine lo scudetto lo decise all'ultima giornata la rometta di Anzalone, che lasciò gentilmente passare la Juve disputando una tranquilla partita amichevole, mentre la Lazio veniva menata nell'agguato di Napoli e il Milan prendeva 5 reti a Verona. Una follìa totale, mai avvenuta prima e mai più avvenuta dopo. 

Offline PARISsn

*****
13012
Re:Era il 1972
« Risposta #13 il: 22 Ott 2017, 13:35 »
Lo scudetto lo dovevamo vincere nel '72-'73 e l'avremmo vinto, se le cose cose fossero andate pulite. Lo snodo decisivo fu lo scontro diretto col Milan all'Olimpico, il giorno di Pasqua (o forse il giorno prima, dovrei controllare Lazio wiki) dove vincemmo 2-1 con quel famoso gol nel secondo tempo annullato al Milan da Lo Bello per un fuorigioco che forse era e forse non era (per me c'era eccome). Ma quel Milan di Rocco era una macchina da guerra, una squadra fortissima, batterli fu un miracolo del calcio, oltretutto nel primo tempo li avevamo messi sotto di brutto, cosa che fino a quel momento in campionato nessun'altra squadra aveva mai fatto. Alla fine lo scudetto lo decise all'ultima giornata la rometta di Anzalone, che lasciò gentilmente passare la Juve disputando una tranquilla partita amichevole, mentre la Lazio veniva menata nell'agguato di Napoli e il Milan prendeva 5 reti a Verona. Una follìa totale, mai avvenuta prima e mai più avvenuta dopo.

i veri riommici...quei pochi seri che ci sono...se dovrebbero ricordare di Anzalone !! salvo' la riomma dallo scandalo scommesse azzittando a destra e manca chi sapeva a suon di milioni dell'epoca...e vendette nella campagna estiva...a  pochi mesi dallo scoppio dello scandalo ..due giocatori che  poi risultarono coinvolti...non mi ricordo chi..( uno Petrini forse? )...magari chi ha piu buona memoria di me li ricorda... cmq la zozzata grossa non fu la passeggiata dei riommici contro la  juve...ma la valigetta di soldi che arrivo' nello spogliatoio del nappule ...sta cosa la racconto' Sbardella anni dopo..si reco' nello spogliatoio del Napoli per rendersi un po conto della situazione nell'intervello e chiedere del perche' tanto accanimento..e un dirigente gli disse " Sbarde'..so arrivati prima di te "... 8)
Re:Era il 1972
« Risposta #14 il: 22 Ott 2017, 13:36 »
Lo scudetto lo dovevamo vincere nel '72-'73 e l'avremmo vinto, se le cose cose fossero andate pulite. Lo snodo decisivo fu lo scontro diretto col Milan all'Olimpico, il giorno di Pasqua (o forse il giorno prima, dovrei controllare Lazio wiki) dove vincemmo 2-1 con quel famoso gol nel secondo tempo annullato al Milan da Lo Bello per un fuorigioco che forse era e forse non era (per me c'era eccome). Ma quel Milan di Rocco era una macchina da guerra, una squadra fortissima, batterli fu un miracolo del calcio, oltretutto nel primo tempo li avevamo messi sotto di brutto, cosa che fino a quel momento in campionato nessun'altra squadra aveva mai fatto. Alla fine lo scudetto lo decise all'ultima giornata la rometta di Anzalone, che lasciò gentilmente passare la Juve disputando una tranquilla partita amichevole, mentre la Lazio veniva menata nell'agguato di Napoli e il Milan prendeva 5 reti a Verona. Una follìa totale, mai avvenuta prima e mai più avvenuta dopo.
Come avremmo dovuto vincerlo nel 1998/99 per gioco, vittorie e convinzione, pure là, il goal annullato a Vieri in Lazio-Milan 0-0...

Offline claudio1

*
2806
Re:Era il 1972
« Risposta #15 il: 22 Ott 2017, 13:40 »
Lazio neo-promossa in serie A. Una campagna acquisti numericamente sontuosa ma avevamo rinunciato ad uno dei gioielli in attacco, Peppiniello Massa (r.i.p.), per prendere una serie di (oggi li definiremmo) carneadi. L’unico noto era quel biondo che aveva fatto bene a Foggia con Maestrelli, rececconi (chi lo sapeva come si scrivesse) ma i pezzi buoni di quel Foggia erano altri ... Bigon, Saltutti, quelli sì.

Poi andò che si cominciò benino, ... poi meglio ... poi meglio ancora ... e poi ci sembrava di vivere in un bel sogno dal quale, prima o poi ci saremmo dovuti svegliare. Quando ci svegliammo, però, erano passati un paio di anni e, in bacheca, c’era qualcosa di nuovo e “mai visto”fino ad allora.

Fammi capire... tra un paio d'anni finisce tutto ma avremo in bacheca la Champions? Io mi accontenterei... :)
Re:Era il 1972
« Risposta #16 il: 22 Ott 2017, 13:57 »
Vediamo se riesco a mettere l'immagine  :)

Re:Era il 1972
« Risposta #17 il: 22 Ott 2017, 15:30 »
Ladri allora e ladri oggi.
Le.merde merde come sempre da sempre.

Offline Omar65

*****
7046
Re:Era il 1972
« Risposta #18 il: 22 Ott 2017, 16:07 »
ero in curva sud strapiena...mio padre era rimasto in piedi in alto e mi aveva trovato posto in mezzo a degli sconosciuti ma fratelli laziali che si erano stretti un pochino per far sedere almeno me bambino....

È vero, all'epoca usava. Pure io in qualche occasione sono stato adottato da sconosciuti fratelli di fede... che tempi

i veri riommici...quei pochi seri che ci sono...se dovrebbero ricordare di Anzalone !! salvo' la riomma dallo scandalo scommesse azzittando a destra e manca chi sapeva a suon di milioni dell'epoca...e vendette nella campagna estiva...a  pochi mesi dallo scoppio dello scandalo ..due giocatori che  poi risultarono coinvolti...non mi ricordo chi..( uno Petrini forse? )...magari chi ha piu buona memoria di me li ricorda...

E magari l'avesse fatto pure Lenzini, magari...
Solo che quando andarono a battere cassa, non aveva una lira...
Mi dispiace ammetterlo, ma Anzalone fece quello che si doveva fare...

Offline Palo

*****
11795
Re:Era il 1972
« Risposta #19 il: 22 Ott 2017, 16:30 »
Rientro ora dopo tre, dico tre, partite di pallacanestro (due vinte e una, ancora in corso, punto a punto). Yanez ha colto lo spirito del topic. In due parole ... “incredula meraviglia”. Di quell’anno sono indimenticabili il pareggio all’esordio con l’inter 0-0 e con la Juve alla seconda in casa. Lo scaldabagno per antonomasia (Nanni, roma 0 Lazio 1). E tante (per me) prime volte. La prima volta che ho visto, per tutta la stagione, la Lazio lottare per la testa del campionato. La prima volta che “ho vinto”due derby su due. La prima volta che la Gazzetta ci cacava.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod