Fame di vittoria

0 Utenti e 25 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ssl1900

*
1384
Sesso: Maschio
Fame di vittoria
« il: 25 Mag 2018, 16:12 »
Per competere ad alti livelli, alla Lazio, oltre ai soldi manca la mentalità vincente.
Se si vuole fare un ulteriore passo in avanti, se si vuole continuare a crescere la società deve cambiare modo di pensare, deve porsi obbiettivi importanti.
Indipendentemente da chi arriverà il prossimo anno, credo comunque  giocatori validi, la società, fin dal ritiro dovrà inculcare ai calciatori ed all’allenatore che gli obbiettivi dovranno essere la qualificazione in CL e la vittoria in EL. La società non deve accontentarsi di qualificarsi per l’EL e se viene la qualificazione in CL "tanto meglio". Inzaghi non deve considerare il raggiungimento del quarto o terzo posto un’impresa ma un obbiettivo. La squadra dovrà entrare in campo determinata e cattiva fin dalla prima partita. Dovrà essere concentrata per vincere più partite possibili contro qualunque avversario in  Italia e in Europa.
La società e di conseguenza la squadra, devono avere fame di vittoria.

Sono convinto che se già quest’anno si aveva questa mentalità, a Crotone avremmo vinto 3 – 0 ed oggi staremmo qui a festeggiare.


Re:Fame di vittoria
« Risposta #1 il: 25 Mag 2018, 16:26 »
Certo, anche qualche rinforzo e una tattica meno scellerata non guasterebbero...

Offline Biafra

*
8682
Re:Fame di vittoria
« Risposta #2 il: 25 Mag 2018, 16:43 »
Per competere ad alti livelli, alla Lazio, oltre ai soldi manca la mentalità vincente.
Se si vuole fare un ulteriore passo in avanti, se si vuole continuare a crescere la società deve cambiare modo di pensare, deve porsi obbiettivi importanti.
Indipendentemente da chi arriverà il prossimo anno, credo comunque  giocatori validi, la società, fin dal ritiro dovrà inculcare ai calciatori ed all’allenatore che gli obbiettivi dovranno essere la qualificazione in CL e la vittoria in EL. La società non deve accontentarsi di qualificarsi per l’EL e se viene la qualificazione in CL "tanto meglio". Inzaghi non deve considerare il raggiungimento del quarto o terzo posto un’impresa ma un obbiettivo. La squadra dovrà entrare in campo determinata e cattiva fin dalla prima partita. Dovrà essere concentrata per vincere più partite possibili contro qualunque avversario in  Italia e in Europa.
La società e di conseguenza la squadra, devono avere fame di vittoria.

Sono convinto che se già quest’anno si aveva questa mentalità, a Crotone avremmo vinto 3 – 0 ed oggi staremmo qui a festeggiare.


Niente di personale eh,
ma dopo una stagione in cui t'hanno scientificamente DECURTATO 7-8 punti,
dopo una stagione in cui ci siamo giocati le ultime giornate senza quattro titolari,
una stagione in cui comunque hai vinto una Supercoppa,
una stagione in cui hai mancato la finale di Coppa Italia ai rigori,
una stagione in cui avevi la semifinale di EL in tasca e l'hai persa per due goal che definire rocamboleschi/casuali è poco,
ma soprattutto dopo una stagione in cui a 10 minuti dalla fine stavi in CL,

è assurdo  leggere su un forum Laziale lestronzate che hai scritto.

"lamentalitàvincente"...ma per favore, porco tutto  :wall:

Offline Biafra

*
8682
Re:Fame di vittoria
« Risposta #3 il: 25 Mag 2018, 16:55 »
e nell'elenco ho pure dimenticato tutti quei punti regalati a Inter e merde

Ecco due punti presi al 94', quello della var evidentemente stava in bagno...


la "fame di vittoria" "la mentalità vincente"...
vi supplico spegnete ste radio  :wall:
Re:Fame di vittoria
« Risposta #4 il: 25 Mag 2018, 17:03 »
100% concordo con Biafra.

Magari l'oggetto del titolo è pure una questione più o meno concreta, ma per saperlo dovremmo aver giocato con regole comuni a tutti i partecipanti soggetti allo stesso trattamento.
Cosa che non è avvenuta, quindi fanculo, siamo stati derubati, una rapina in piena regola porcoddue.

Dopo quello che ho visto in questa stagione oscena fatico a razionalizzare una critica alla Lazio per averci comunque provato fino all'ultimo, cosa che ammetto, al posto loro io non sarei mai riuscito, avrei perso la testa molto ma molto prima.

Offline blackholesun

*
221
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #5 il: 25 Mag 2018, 17:24 »
...invece io condivido pienamente. Ci hanno rubato l'impossibile, ma per me quello di domenica rimane un suicidio (calcistico) assistito...Sicuramente molto assistito, ma pur sempre un suicidio. Che segue quello di Salisburgo e quello tentato nella finale di supercoppa. Come ho già detto in un altro post la Lazio di Cragnotti cominciò a vincere con l'arrivo di Mancini, che oltre alla sua grandissima classe portò in dote una testa da vincente (ha vinto scudetto e coppa delle coppe e svariate coppe Italia con la Samp e con la Lazio, due piazze dove vincere non è proprio facilissimo)...Poi se chiamarla mentalità vincente vi risulta urticante, scegliete altre parole. Per me la carenza di personalità è evidente. Per questo per me domenica sera è stato un suicidio calcistico, fortemente assistito, ma un suicidio. Forza Lazio

Offline zimmer

*
1327
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #6 il: 25 Mag 2018, 17:47 »
Premesso:

che negli ultimi 7 anni (7 campionati, 7 coppe italia e 6 supercoppe italiane) in Italia hanno vinto qualcosa solo quattro squadre (juve: 7 campionati, 4 coppe italia e 3 SCI; napoli 2 CI e 1 SCI; Lazio e milan 1 CI e 1 SCI a testa)

che la mentalità vincente non si compra un tanto al chilo, ma, raramente si ha (Mancini per esempio), e molto si acquisisce vincendo (lo so sembra paradossale, ma non lo è)

che la mentalità vincente si acquisisce con giocatori forti e di esperienza (possibilmente vincente) e con atteggiamenti vincenti del mister, dei calciatori, della società e anche dei tifosi

Ritengo (spero di non sembrarvi ottimista) che la nostra Lazio, sia sulla buona strada per acquisire tale mentalità con il duro lavoro e l'esperienza. Perché per me è fame di vittoria anche andare a fare il 3-2 contro la juve all'ultimo minuto, anche ribaltare Firenze e tante altre partite, è fame di vittorie reagire alle mazzate che ci hanno dato a partire dal derby di andata e per buona parte del campionato che avrebbero psicologicamente abbattuto anche un bisonte.

Certo concordo con te che al momento decisivo abbiamo avuto il braccino del tennista, anche dovuto a gioventù e inesperienza, ma io credo che non ci manchi ancora molto.

Re:Fame di vittoria
« Risposta #7 il: 25 Mag 2018, 18:29 »
Senza i furti a mano armata di cui ben sappiamo saremmo andati in champions quest'anno, e su questo non ci piove, ma quello che dice ssl1900 non è così campato in aria.
Mi sembra che Inzaghi abbia calcato un po' troppo (almeno pubblicamente) sul fatto che noi neanche avremmo dovuto essere lì, che il nostro obiettivo non era la CL, che dopo aver fatto 40 punti avevamo raggiunto il primo obiettivo etc etc. La troppa modestia finisce per allentare le briglie. I giocatori probabilmente hanno inconsciamente incamerato la direttiva che se si andava in CL sarebbe stato sì fantastico, ma non obbligatorio.
Forse a volte mettere bene a fuoco un obiettivo permette di raggiungerlo, mentre navigare a vista (ovvero: qualsiasi cosa sopra il 7° posto è grasso che cola) forse ha fatto un po' rilassare qualcuno. Secondo me l'indifferente mollezza di Crotone può essere dipesa anche da questa cosa. Se si va in CL bene, se non ci si va siamo comunque arrivati in EL che era il vero obiettivo.

A me questa sembra una delle cose su cui lavorare per il futuro se si vuole migliorare questo già ottimo giocattolino.

Offline superdelio

*
4048
Re:Fame di vittoria
« Risposta #8 il: 25 Mag 2018, 20:50 »
Bravo Barabba.
Re:Fame di vittoria
« Risposta #9 il: 25 Mag 2018, 21:37 »
e nell'elenco ho pure dimenticato tutti quei punti regalati a Inter e merde

Ecco due punti presi al 94', quello della var evidentemente stava in bagno...


la "fame di vittoria" "la mentalità vincente"...
vi supplico spegnete ste radio  :wall:


Ma porcaccio il porco, se so già scordati tutto..... Ma come se fa...
Ma ancora non è chiaro nemmeno dopo le dichiarazioni di ieri del pelato che ce hanno incul@to per bene già a metà anno e je è riuscito perché i danni erano tanto eclatanti che eravamo cotti e ja detto culo a sti zozzoni?!?
Ma se manco I tuoi tifosi te difendono cara Lazio mia ma chi te può difendere da tutto e tutti....

Offline BalkanLaziale

*
1455
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #10 il: 25 Mag 2018, 21:46 »
In Italia solo la Juventus ha piu fame da Lazio attuale. Partire da questo premesso possiamo discutere di upgrade.

Offline Biafra

*
8682
Re:Fame di vittoria
« Risposta #11 il: 25 Mag 2018, 22:24 »
Rispetto tutte le opinioni ma mi sa che dopo 10 anni in questo forum non ce la faccio più a capire i punti di vista degli altri netter,

c'è chi parla di società e squadra senza "fame di vittoria" e chi parla di braccino...

Ma come si fa?
54 partite giocate a mille da una squadra che ha dato tutto,
un allenatore che è letteralmente ossessionato dalla vittoria, lo si vedeva in primavera, lo si è visto quando èsubentrato, lo ha confermato negliultimidue campionati,
punti rubati, basta vedere le immagini
punti regalati agli altri, e pure qua basta vedere le immagini

il campionato più truccato di tutti i tempi, 40 milioni dovevano andare a chi neanche avrebbe i requisiti per iscriversi e mi tocca leggere ste xxxxxxx...qua, su un forum di Laziali...

Meglio che mi prendo una pausa altrimenti mi becco un meritato ban eterno









Re:Fame di vittoria
« Risposta #12 il: 25 Mag 2018, 22:45 »
Ma infatti "fame di vittoria" è una locuzione sbagliata. Abbiamo ribaltato risultati come mai nella nostra storia quest'anno.
Ma nel complesso della stagione, forse, non essersi dati un obiettivo preciso con la scusa che qualsiasi cosa veniva al di sopra della metà classifica sarebbe stato "tutto di guadagnato", se ad inizio stagione ci ha tolto pressioni a fine stagione ci ha tolto la forza di nervi per fare l'ultimo passo.
A me durante tutto l'anno ogni volta che Inzaghi diceva in conferenza stampa che stavamo facendo qualcosa di impensabile e straordinario e che non dovevamo neanche essere lì mi venivano le bolle. Col cazzo. Per la Lazio puntare al 4° posto deve essere la normalità (che non vuol dire arrivarci per forza).
Sono finiti i tempi in cui giocavamo con Mutarelli e Foggia, dobbiamo rendercene conto sia noi che loro. Abbiamo una delle migliori rose del campionato, dai. Non puoi dire che lottare per il quarto posto è una cosa straordinaria e impensabile, che poi i giocatori ci credono davvero.
E lo dico da pazzo amante di Inzaghi, da cieco ammiratore di Lotito e da stalker notturno di Tare.

Offline berserker

*
459
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #13 il: 26 Mag 2018, 13:03 »
Io condivido e sottoscrivo il pensiero di ssl1900 e di Barabba e ci terrei a sottolineare che queste loro osservazioni non sono in contrasto o alternative alla condanna senza se e senza ma che la classe arbitrale merita dopo una tale stagione. Questa cosa deve essere chiara: l'essere inviperiti contro gli arbitri e la cupola mafiosa che ci ha oggettivamente levato punti DECISIVI per la corsa Champions, non vieta di esprimere il proprio malumore per qualche passaggio nella gestione della squadra e degli obiettivi stagionali.

Le litigate che mi sono fatto con i miei amici (tifosi di varie squadre), i quali affermavano che Inzaghi stesse facendo un mezzo miracolo per la squadra che aveva a disposizione (a parere loro scarsa), le so solo io!

Sentir dire che nella lotta al quarto posto noi fossimo gli intrusi, se non fa piacere al tifoso, allora chissà quali pensieri induce nella testa dei calciatori!

Io sono straconvinto che il miglioramento nostro deve passare obbligatoriamente da qua, da una maggiore presa di coscienza della nostra forza.

Forza Lazio!

Offline A.Nesta (c)

*
2673
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #14 il: 26 Mag 2018, 13:37 »
Ma dai su, SSL1900 ha semplicemente scoperchiato un problema ben evidente (al di là dei furti): sta squadra come tenuta mentale deve fare un salto enorme. La partita con il Salisburgo è proprio il manifesto di questa cosa.

Offline Duca

*****
4368
Re:Fame di vittoria
« Risposta #15 il: 26 Mag 2018, 13:46 »
Quella che è mancata è un po' di sana cattiveria e molta personalità (che grazie a dio quest'anno abbiamo un po' ritrovato).
Con cattiveria e personalità non regali due finali di CI alla Juve...;
Con cattiveria e personalità non hai i deliranti blackout di Salisburgo e delle ultime di campionato...;
Con Immobile, Leiva, L Alberto e la crescita di SMS abbiamo più gente rognosa, ma ne serve ancora.
In difesa per esempio, c'è il solo Radu a fare da leader (DV non lo è mai stato...).
I torti arbitrali, scandalosi, ti avrebbero comunque dato la CL ma non di certo al finale di CI e né quella di EL. Per quelle ci voleva più cattiveria, personalità, esperienza.
Tuttavia non siamo lontani.


 

Offline somar73

*
278
Re:Fame di vittoria
« Risposta #16 il: 26 Mag 2018, 14:00 »
Rispetto tutto il forum. Poi sembro nuovo, ma non lo sono.
Però a me brucia ancora il culo, e parecchio, e qui parlate di fame di vittorie.
Come vi va...

Offline zorba

*****
3356
Re:Fame di vittoria
« Risposta #17 il: 27 Mag 2018, 18:00 »
Rispetto tutto il forum. Poi sembro nuovo, ma non lo sono.
Però a me brucia ancora il culo, e parecchio, e qui parlate di fame di vittorie.
Come vi va...

Fà miracoli...

 ;)

Offline carib

*****
26997
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #18 il: 28 Mag 2018, 13:32 »
Quoto anche i capoversi di Biafra

 :asrm

Offline Des1900

*
3572
Sesso: Maschio
Re:Fame di vittoria
« Risposta #19 il: 28 Mag 2018, 14:44 »
Il forum andrebbe chiuso con le parole di Biafra.
la maggior parte dei netter mi sembra irrimediabilmente con il prosciutto davanti agli occhi.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod