Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline sharp

*****
20451
Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« il: 21 Set 2015, 19:34 »
Questo inizio stagione da incubo a me da l'impressione sia dovuto principalmente ad una condizione fisica
altamente deficitaria, che chiaramente provoca anche una condizione psicologica difficile (è tosto vedere gli altri sfrecciarti davanti come fossero tutti Usain Bolt).


Premetto che non ho visto nessuna amichevole precampionato ma tutte le ufficiali, quindi mi limito ad analizzare queste ultime


Con la giuve primo tempo equilibrato poi i due goal nel secondo, e qui poco da dire poteva starci eravamo all'inizio andare sotto di due goal in pochi minuti può anche abbatterti però pur non avendo giocato bene nemmeno mi sento di poter dire che la condizione fisica sia stata la chiave di volta della sconfitta.


Andata con il bayer a tratti specialmente nel secondo tempo siamo sembrati in balia dei crucchi che arrivavano sempre prima sul pallone, fortunatamente non sono andati in goal e la squadra ha comunque opposto resistenza (il fatto di giocare in casa credo ci abbia aiutati) riuscendo alla fine anche a vincere.


bologna in casa, gli emiliani sono entrati timorosi noi siamo partiti forte riuscendo ad andare sul 2-0 ,
poi nel secondo tempo li abbiamo subiti molto proprio sul piano fisico ,per lunghi tratti ci hanno messo nella nostra 3/4 raddoppiando e pressando i  nostri che hanno faticato molto per portare a casa il risultato(vero che potevamo fare qualche goal in più prima del 1 a 2 e anche dopo, ma la sofferenza fisica è stata evidente)


bayer ritorno, buona partenza poi pian piano loro hanno preso il sopravvento, nel secondo tempo andavano proprio
ad un'altra velocità , non li prendevamo mai, soffrendoli terribilmente quando pressavano (vero che potevamo segnare prima noi e che purtroppo il primo goal è stato un nostro regalo clamoroso).


chievo buonissimo inizio, sbagliamo sotto porta ma per un 15' si vede la squadra pressare alto recuperare palloni creare occasioni, sembrava la Lazio dello scorso anno, poi loro prendono coraggio e alla prima azione segnano,
sembra che la squadra reagisca ricominciamo a spingere, ma loro dopo il goal sono molto più aggressivi,ci pressano con più convinzione e noi andiamo abbastanza in crisi, creiamo qualcosa ma loro raddoppiano (grazie ad una giocata pazzesca) li credo che la squadra sbandi anche dal punto di vista psicologico, il 3' a fine primo tempo chiude qualsiasi discorso, nel secondo ci potevano anche asfaltare andavano via sempre un mix tra scoramento e mancanza di forze .


udinese, in casa sembriamo più convinti , loro belli chiusi pressano solo davanti alla loro 3/4 quindi fino a li abbiamo facilmente il pallino in mano, però riusciamo a creare poco, nel secondo tempo si cambia assetto ed uomini, e la andiamo a vincere ma prima del nostro goal loro cominciano a pressarci più alto guadagnando metri e si rendono molto pericolosi, sembriamo comunque venir fuori alla distanza.


dnipro; la squadra sembra più convinta di se gioca abbastanza bene si rende pericolosa , trova il vantaggio potrebbe farne almeno un altro, ma d l'idea di gestire tranquillamente il match, nel secondo tempo iniziamo benino, loro ci provano maggiormente ma non alzano mai il pressing noi caliamo un po' fisicamente ma non andiamo mai effettivamente in difficoltà poi all'ultimo secondo la beffa


napoli; ci hanno aggredito dal primo minuto, pressing altissimo i nostri difensori non facevano in tempo a ricever il pallone che erano subito sotto pressione, se la palla arrivava ai centrocampisti arrivava sempre sporca e difficile
da gestire, ed anche li subito due a pressare , riusciamo a fare una sola azione con l'unico giocatore che sembra essere in condizione , Basta da una palla goal a Keita che la fallisce , sarà l'unico nostro squillo per tutto il primo tempo,per il resto pressing feroce volto a recuperare immediatamente la palla in zona alta , sovrapposizioni continue sulle fasce , penetrazioni a base di uno due al centro, spunti personali di notevole livello , sembra di descrivere la Lazio dell'anno scorso purtroppo parlo del napoli. Il primo tempo finisce solo 2-0 ma la sensazione è quella della catastrofe imminente, abbiamo perso tutti i confronti in tutte le zone del campo, arrivavamo secondi su ogni pallone perdevamo tutti i contrasti, la sensazione era quella del confronto tra una squadra di dilettanti (una che si allena due volte a settimana) contro una di professionisti (5 allenamenti e mezzo a settimana).Ci hanno sovrastato fisicamente è stato un confronto imbarazzante.


Rivendendo le partite l'impressione che ho è che, fino a quando gli altri hanno giocato ad un ritmo basso abbiamo comunque retto il confronto, e alla fine facendo sempre risultato pieno, come hanno alzato i ritmi e iniziato
a pressarci siamo andati in crisi, entrando in un tunnel senza fine, anche perchè poi quando ti vedi sempre superato e anticipato quando vedi che proprio non riesci ad opporti subentra anche lo scoramento psicologico e li è la fine.


Io ste sensazioni me le sono vissute quando giocavo nelle amichevoli contro le squadre di interregionale con gente che si allenava il doppio delle volte che ci allenavamo noi, non c'era quasi mai confronto ma prima che tecnicamente proprio dal punto di vista fisico .


Vorrei sapere se chi ha fatto sport agonistico (principalmente calcio chiaramente), vedendo la Lazio attuale
prova[/size] le mie stesse sensazioni o meno , dico chi ha praticato agonismo non perchè gli altri non debbano intervenire ma solo perchè credo che alcune cose per riconoscerle bisogna averle vissute


Che ne pensate ??



Offline Charlot

*
14120
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #1 il: 21 Set 2015, 19:39 »
Uno dei motivi, forse il più importante viste le caratteristiche di gioco.

Il viaggio in Cina, la preparazione "ballerina" senza nazionali e diversi infortuni hanno fatto il resto, imho.

Offline sharp

*****
20451
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #2 il: 21 Set 2015, 19:49 »
Uno dei motivi, forse il più importante viste le caratteristiche di gioco.

Il viaggio in Cina, la preparazione "ballerina" senza nazionali e diversi infortuni hanno fatto il resto, imho.

guarda in questo caso nemmeno possiamo parlare di caratteristiche di gioco, secondo me levando i primi 15' di verona non ci abbiamo nemmeno provato a farlo il nostro gioco, il problema al momento è che non riusciamo nemmeno ad opporci seppur minimamente agli avversari quando ci aggrediscono, ci tolgono facilmente il pallone e ci lasciano sul posto,non ce la facciamo proprio a contrastarli, e la cosa brutta e che mi danno l'idea non di essere imballati (in tal caso magari tra un po' dovrebbero cominciare a correre anche loro), ma proprio di non essere allenati e questo confesso
mi preoccupa molto di più delle batoste prese (quelle mi fanno solo incazzare)

Online Pomata

*
10648
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #3 il: 21 Set 2015, 19:49 »
lo dissi a giugno, 8 giorni di ritiro.
non so chi sia il responsabile di questa cosa, ma anche gli allenamenti descritti ad auronzo non mi sembravano proprio sfiancanti.
un indizio ci fu da klose prima o dopo la supercoppa non ricordo, quando disse che "ora dobbiamo allenarci bene per 10 giorni", una cosa del genere.

Offline robylele

*****
31649
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #4 il: 21 Set 2015, 20:16 »
la mia speranza è che il motivo principale sia questo e non dovuto a spaccature per motivi vari.
perché se è questo si farebbe anche in tempo a rimediare. Con il lavoro e, purtroppo, con qualche pericoloso turn over in E.L.

Non mi pare che le altre siano fulmini di guerra, a parte il Napoli degli ultimi 4 giorni.


Offline Gio

*****
6809
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #5 il: 21 Set 2015, 20:25 »
Concordo sulla follia della preparazione estiva, quando sono stati tre giorni  a Roma con 40 gradi per andare a giocare col Mainz (mi pare .. o simili).
Però non é che quando la forma non é ottimale, il calcio é finito. Non vince necessariamente chi corre di piú.
Nessuna squadra sta al 100% per tutto l'anno. Quando si sta giú, ci si mette dietro, si mena un po', ci si affida ai piú forti e si prova a portare la pagnotta a casa lo stesso.
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #6 il: 21 Set 2015, 20:52 »
partendo dal fatto che il Calcio è fondamentalmente uno sport prima che uno spettacolo, tu puoi far correre la palla quanto vuoi ma se io corro il triplo arrivo sul pallone prima di te vinco.La regola di zeman era che se tiro 300 volte in porta dentro ci dovrà finire per forza. Mettici che a verona , oltre a correre il doppio, hanno anche fatto dei gol che forse non ripeteranno più in tutta la loro vita, allora perdi 4 a 0.
per questi motivi credo che far giocare, in questo momento, incontristi e non giocatori di qualità, scarpari che magari corrono di più è paradossalmente sbagliato.
mi spiego
gli altri corrono comunque più di noi allora mettiamo gente capace di far correre il pallone .
lo so è assurdo ma le volte che è successo non abbiamo visto quel dislivello visto a verona-napoili-germania.

Offline pantarei

*
7310
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #7 il: 21 Set 2015, 21:12 »
al 50 % .
poi lotito ha deluso chi e' rimasto per la mancata campagna acquisti e  ha deluso chi e' stato trattenuto a forza .
poi lo spogliatorio spaccato, mauri e la fascia, malumori gerarchie e pioli che gli scappa di mano.
comunque stanno a pezzi fisicamente, hai ragione.

Offline sergione

*
2540
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #8 il: 21 Set 2015, 21:15 »
E' esclusivamente una questione di testa.
Stiamo giocando ogni partita con la paura, e' una squadra irriconoscibile.
Nelle sconfitte con Bayer, Chievo e Napoli ho visto le stesse identiche cose: paura e mancanza di fiducia e autostima.
Credo che i giocatori in campo sentono di non essere competitivi quando mancano Biglia, DeVrij, Klose, Djordjevic e ieri anche Candreva.
Appena subito un gol c'e' la percezione di non riuscire a recuperare; ci vuole lo strizzacervelli.

Offline GiPoda

*
3708
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #9 il: 21 Set 2015, 21:19 »
Nn è per consolarsi ma temo molto che questo sia l epicentro del problema attuale.
Nn sono un esperto ma nn ci stanno malumori o altri retro pensieri quando vedi i tuoi avversari che sostanzialmente ti doppiano manco fossimo al gran premio.
A fare il torello, come ieri, nn piace a nessuno.

Offline momi

*****
6670
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #10 il: 21 Set 2015, 21:23 »

Io è un pò che vado dicendo che secondo me la Lazio dovrebbe dotarsi di uno staff di preparatori interno che non dipenda dall'allenatore.

Continuo ad essere di quest'idea ma sembra che non sia fattibile a causa della 'necessità' degli allenatori di portarsi il proprio staff.

Avendo una struttura interna si potrebbe imparare dai propri errori e non ricominciare ogni volta che cambia la guida tecnica.
Oltretutto uno staff interno potrebbe monitorare meglio i giocatori che sono in rosa da più anni conoscendone pregi e difetti fisici.

Non avendo mai puntato ad un profilo di alto livello come tecnico (Delio, Ballardini, Pektovic, Pioli, Reja) non credo che qualcuno avrebbe da ridire.

Offline arturo

*****
11017
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #11 il: 21 Set 2015, 22:37 »
Stiamo sicuramente a pezzi fisicamente, ma lo scempio di ieri non è attribuibile solo a quello.
La cosa che mi lascia più sconcertato,è il tourbillon di schemi è formazioni che sta proponendo, dall' inizio di questa stagione, Pioli.
Il condizionare completamente il proprio gioco ad un solo giocatore : Biglia, ci ha reso vulnerabili.
E, legato a questo, c'è la cosa che non perdonero' mai Pioli, se si ritiene Biglia imprescindibile, non si fa giocare contro il Bologna!
P.D

Offline Thunder

*
7208
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #12 il: 22 Set 2015, 00:04 »
Secondo me, no e spiego il perché.

Parto dal presupposto che una squadra di calcio non possa reggere una partita rincorrendo sempre la palla, a meno che non faccia uso di sostanze dopanti. Ogni tanto devi prenderti possesso della partita e gestire il pallone. In questo momento non ci riusciamo, è evidente, perché abbiamo in rosa un solo giocatore in grado di fare il metronomo ed è Biglia, purtroppo non disponibile. Considerando la partenza di Pirlo, credo possa trattarsi con ogni probabilità del miglior giocatore presente quest'anno in serie A in quel ruolo. Statistiche alla mano, lo è stato indubbiamente lo scorso anno per tackle e palloni intercettati. Questo permetteva anche ai vari Parolo, Anderson, Candreva, Mauri di andare e inserirsi con molta più continuità e con i tempi giusti. E' notoriamente un ruolo fondamentale nel calcio per gli equilibri di una squadra, sia in fase di possesso che in quella di non possesso.
Se riguardassimo le partite giocate dalla Lazio finora, noteremmo una grandissima differenza nelle partite giocate con Biglia e in quelle giocate senza Biglia. Fortunatamente si tratta di partite giocate poco tempo fa, quindi ce le possiamo ricordare facilmente.
E' evidente ad occhio nudo che quando manca Biglia(e si accentua quando manca contemporaneamente anche De Vrij, vero e proprio regista difensivo) si fa una grandissima fatica a saltare la prima linea di pressing della squadra avversaria e si consegna troppo facilmente il pallone all'avversario, in parole povere si fa fatica a fare 3 passaggi di fila e in verticale. In trasferta è ancora più evidente perché ti aspettano meno e ti pressano alti. Questo ci costringe ad abbassarci troppo e la Lazio non è una squadra costruita per difendere bassa, non ha i giocatori adatti per fare quel tipo di gioco, per cui va in grossa difficoltà, prima per caratteristiche individuali dei giocatori(non abbiamo i Matic, i Gabi, Vidal ect o quel tipo di difensori, gente che ti strappa la pelle se provi a passare e che difficilmente perdono un contrasto, abbiamo i Cataldi, i Parolo, gli Onazi, bravi ragazzi), poi perché necessariamente se ti chiudono all'angolo vai anche in affanno. Non dobbiamo confonderci con la partita giocata in casa con l'Udinese, perché Colantuono è venuto a chiudersi e chiaramente ci ha consentito di fare possesso, ma senza riuscire a creare mai niente di pericoloso, anzi abbiamo rischiato di subirlo il gol finché Anderson non si è inventato la giocata.
Col Bologna invece si è rivista la Lazio dell'anno scorso, finché in campo c'era Biglia, poi ci siamo abbassati pericolosamente e abbiamo rischiato di pareggiare una partita fin li senza discussione.

Che ci sia poi qualche giocatore non al top della forma può essere anche naturale in questa fase del campionato, ma non penso che sia questo il problema principale.

Offline sharp

*****
20451
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #13 il: 22 Set 2015, 00:05 »
al 50 % .
poi lotito ha deluso chi e' rimasto per la mancata campagna acquisti e  ha deluso chi e' stato trattenuto a forza .
poi lo spogliatorio spaccato, mauri e la fascia, malumori gerarchie e pioli che gli scappa di mano.
comunque stanno a pezzi fisicamente, hai ragione.

Panta io alzerei la quota di incedenza della condizione fisica, perchè anche ammesso che molti siano delusi per i motivi più svariati (poi su questa cosa voglio fare un inciso) ti assicuro che quando uno va in campo si scorda di quasi tutto, e al limite i problemi ti creano nervosismo non astenia, questi quando gli altri ci aggrediscono sembrano andare al rallentatore,capirei il vostro discorso se ci lasciassimo andare ad entratacce scene d'isterismo, ma che questi stanno li come i belli addormentati,l'idea che mi danno non è che non vogliano non ce la fanno proprio.

L'inciso riguarda le motivazioni,fermo restando che parlare delle capocce degli altri mi risulta essere esercizio molto complicato, mi rifiuto di credere che già ad inizio anno un atleta professionista possa essere demotivato,e a maggior ragione da una campagna acquisti ritenuta insufficente, primo perchè chi sta qui sa che fenomeni affermati non ne prendiamo, secondo
perchè venivano da una stagione entusiasmante e quindi in teoria si ripartiva da un'ottima base,anzi in teoria saremmo dovuti partire meglio di molti altri xche le modifiche alla rosa non sono state sostanziali e quindi nemmeno con il pericolo di doversi adattare, voglio dire se a metà campionato stai nel centro della pancia della classifica(anche perchè magari non ti sei rinforzato in maniera adeguata) a quel punto posso anche capirlo, ma ad inizio no dai è assurdo.

La fascia di capitano secondo me è di per se un problema risibile, sinceramente nemmeno ricordo quali dei  miei compagni fossero i capitani delle squadre in cui ho giocato, e comunque
al limite l'unico con il malumore dovrebbe essere Candreva,che stranamente pur essendo più confusionario del solito è l'unico, insieme a Basta, che sembra essere in una condizione fisica quantomeno decente.

Credo che la testa subentri si ma solo quando si rendono conto di non reggere il confronto con gente che gli passa vicino a velocità tripla,lo scoramento subentra.
Abbiamo vinto sempre(escluso l'andata con il bayer) quando gli altri,temendoci, si sono messi ad aspettarci, sarebbe successo anche con il chievo se maran dopo i primi 15' non si fosse messo a strillare come un pazzo, chiedendo ai suoi di alzare il baricentro per impedirci di schiacciarli dentro la loro 3/4, gli ha imposto di venirci a pressare alto e li (anche per via della sfortunata deviazione di Gentiletti) è cambiata la partita.

Io non so se la mia teoria sia corretta e se Pioli essendosene reso conto stia cercando di variare giocatori e disposizione tattica per cercare di ovviare al problema, ma credo che in questo momento sarebbe stato meglio mettere la squadra con un baricentro più basso e chiedere sacrificio anche ai giocatori avanzati, quando stai così l'unica possibilità di passarla liscia è fare densità.

Offline sharp

*****
20451
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #14 il: 22 Set 2015, 00:06 »
la mia speranza è che il motivo principale sia questo e non dovuto a spaccature per motivi vari.
perché se è questo si farebbe anche in tempo a rimediare. Con il lavoro e, purtroppo, con qualche pericoloso turn over in E.L.

Non mi pare che le altre siano fulmini di guerra, a parte il Napoli degli ultimi 4 giorni.




Uhmm
intanto ti assicuro che col genoa da questo punto di vista sarà tosta, contro la giuve hanno fatto una mezz'ora di pressing altissimo , quando perdevano la palla non arretrava nessuno e tutti andavano avanti per cercare di riconquistarla il prima possible, la giuve ha vinto perchè pur soffrendo (poco a livello di occasioni , molto a livello di difficoltà) ha saputo reggere l'impatto e poi ha sfruttato ilfatto che al genoa mancano tanti giocatori specialmente davanti.

Inoltre la cosa che mi lascia perplesso è che i nostri non mi sembrano imballati (questo sarebbe positivo vorrebbe dire che una volta effettuato lo scarico inizierebbero a correre), ma proprio privi di forze, sembrerebbe vero che in pratica non si sia fatta una praparazione non che sia stata sbagliata nei modi.

Offline sharp

*****
20451
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #15 il: 22 Set 2015, 00:17 »
Secondo me, no e spiego il perché.

......................


analisi in parte condivisibile, per ciò che concerne i problemi di impostazione,senza Biglia, e De Vrij, ma non per la fase di non possesso,perchè se è vero che Biglia è uno dei maggiori recuperatori di palloni nonchè colui che organizza e chiama la fase di pressing, e quindi chiaramente non sarà mai lo stesso con o senza di lui, così come magari DV ti evitava qualche goal, l'anno passato quando tutti stavano bene anche senza l'argentino pressavamo tutti e lo facevamo benissimo ( e comunque anche Biglia e DV fino ad ora non mi sembravano in forma)

Inoltre se quando i nostri puntano l'avversario e provano a saltarlo vengono immancabilmente fermati e spesso circumnavigati dagli opponenti, o quando gli stessi, su ogni tentativo avverso ti saltano come un birillo,questo non dipende dalla presenza o meno di Biglia, ripeto al momento ci sono solo due giocatori che fisicamente sembrano stare decentemente Basta, e in parte Candreva il resto caracolla per il campo
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #16 il: 22 Set 2015, 01:00 »
Secondo me, no e spiego il perché.
(omissis)

Anche io penso di no.
Io dico sempre che quando una squadra o alcuni giocatori sembrano lenti o fuori forma è perché non sanno cosa fare in campo o, peggio ancora, sono coscienti di non sapere bene cosa fare.
A mio parere più che la preparazione fisica conta la preparazione tattica delle partite fin qui viste, in effetti solo con il Bologna si è visto un gioco decente per un tempo.

Offline cartesio

*****
19201
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #17 il: 22 Set 2015, 04:09 »
Secondo me, no e spiego il perché.
...
può essere anche naturale in questa fase del campionato, ma non penso che sia questo il problema principale.

Mi aggrappo a questa frase, perché spero fortemente che Thunder abbia ragione.
Anche perché in caso contrario so' chazzi.
E mi aggrappo anche al fatto che Candreva, Cataldi, Lulic, Parolo in nazionale non hanno mostrato segno di non essere atleticamente all'altezza degli altri.

brrrrrr

Offline ranocchio

*****
391
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #18 il: 22 Set 2015, 04:35 »
Ripropongo quello che ho scritto nei commenti di Lazio Napoli.
Io credo che la Lazio già lo scorso anno abbia fatto vedere pregi e limiti di squadra abbastanza evidentl.
A mio avviso si tratta di un gruppo dalla caratura tecnica medio alta rispetto al campionato di riferimento e con una buona fisicità.

Ma il fattore critico di successo lo scorso anno è stato il tecnico che ha aggiunto grande valore al gruppo:
- creando un clima di entusiasmo ed appartenenza che ha fatto giocare i singoli da squadra.
- facendolo giocare in maniera propositiva e aggressiva in entrambe le fasi di gioco e incrementando fiducia e autostima nel gruppo stesso.

Quando si sono aggiunte le prestazioni fuori standard dei nostri uomini migliori (Candreva, FA, Mauri, Klose) siamo sembrati una squadra eccellente, da primissimi posti, dove poi ci siamo effettivamente piazzati.

I problemi di oggi nascono dal clima che non c'è più. Non c'è entusiasmo, non c'è solidarietà di 'campo' (non si gioca da squadra), lo spirito di appartenenza e' incrinato da temi personali che non vengono più arginati dalla compattezza del gruppo.

In questo contesto si corre ad intermittenza (la condizione atletica certamente non ottimale appare a tratti drammatica a tratti accettabile), i moduli e la tattica tornano ad essere quelli che sono sempre stati nel calcio, complementari allo spirito di squadra ed alla mentalità vincente, ma non determinanti di per se.

Questo ce lo hanno detto Pioli e Parolo durante il ritiro, quando si perdevano amichevoli con approccio vacanziero. Il gruppo non era più lo stesso. Non si è ritrovato negli appuntamenti ufficiali, ha degli strappi di orgoglio che fanno pensare con prudenza a Pioli stesso che 'ci stiamo riprendendo, stiamo tornando quelli dello scorso anno' ma poi si scivola di brutto alla prima curva.

Biglia e la condizione fisica non ottimale sono un'aggravante ma purtroppo non il problema principale.
Al mister il compito di riportare lo spirito di squadra che lui stesso aveva creato.
Condivido invece a prescindere l'idea di separarsi strutturalmente dai preparatori degli allenatori. Lo stanno cominciando a fare in molti. La preparazione atletica della squadra deve essere una competenza del club.

Forza Lazio

Online Tarallo

*****
94614
Re:Fisicamente a pezzi è questo il problema principale ?
« Risposta #19 il: 22 Set 2015, 07:01 »
Rispondo al titolo del topic: no.
Nella lista dei problemi la forma fisica credo arrivi al ventottesimo posto.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod